Recensione Realme 6: schermo a 90Hz nella fascia bassa. Xiaomi è nel mirino!

08 Aprile 2020 255

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Realme è sempre più presente sul mercato italiano e dopo pochissimi mesi aggiorna i suoi smartphone più economici. Ad aprire le danze Realme 6, un Android interessante che riesce a portare i display con refresh rate a 90 hz anche nella fascia bassa, caratteristica solitamente relegata ai modelli top di gamma quali Huawei P40 Pro, tutta la serie Galaxy S20 o Xiaomi Mi 10 Pro (in questo caso sorpresa piuttosto gradita).

Non lasciatevi però spaventare dalle restanti caratteristiche hardware e dal SoC Mediatek. Gli scorsi anni le soluzioni del chipmaker non erano al livello di quelle proposte da Qualcomm; a fine 2019 l’azienda Taiwanese si è rialzata e molti produttori sono tornati ad implementare i loro chipset (vedi il Redmi Note 8 Pro, recensito lo scorso settembre).

È quindi il miglior smartphone economico? Forse, ma c’è ancora qualche problema nella gestione delle fotocamere.

DESIGN NON STUPISCE

Esteticamente rimane molto anonimo. La trama geometrica presente sul retro del Realme 5 Pro era molto più accattivante ed originale. Il 6 è invece più sobrio in quanto non ci sono strane soluzioni. La luce viene riflessa su una linea che parte dal basso ma il design non è così particolare come quello del precedete modello. La scocca posteriore ed il frame laterale sono costruiti interamente in plastica; l’assemblaggio è solido senza scricchioli o flessioni della struttura.

Nella descrizione presente sul sito Realme viene specificato come sia resistente agli schizzi d’acqua. Questo non significa godere di una protezione completa quanto invece che le porte, gli altoparlanti ed i microfoni sono stati ingegnerizzati con una piccola membrana in gomma per evitare ovvero ostacolare l'ingresso delle goccioline d'acqua.

74.2 x 157 x 8.9 mm
6.3 pollici - 2340x1080 px
74.8 x 162.1 x 8.9 mm
6.5 pollici - 2400x1080 px

Per dimensioni non si discosta molto dal vecchio 5 Pro. Cambia però il sistema di sblocco, non nella tecnologia ma nella posizione. Ora il sensore per il riconoscimento dell’impronta è posto sul lato destro all’interno del pulsante power. È posizionato all’altezza giusta ed io mi sono trovato benissimo nel trovarlo: riconosce velocemente e non sbaglia mai un colpo. Non sono mancino ma mi sono confrontato con chi lo è per avere un parere in merito (Matteo): dal suo punto di vista, il posizionamento laterale non crea problemi anche lo si tiene con la sinistra, a patto che il dispositivo non sia eccessivamente largo.

Dimensionalmente il Realme 6 è nella media. Non è un campione di compattezza ma non è neanche un'enorme padella. Per utilizzarlo al meglio conviene sempre tenerlo con due mani ma il peso di 191 grammi lo rende comunque comodo anche dopo un periodo prolungato. Il retro è poco scivoloso anche se ho notato che attira un po’ troppo le impronte.


LODE AI 90 HZ

La vera caratteristica principale del "6" si trova sulla parte frontale. Il grande pannello da 6.5 pollici è un LCD con risoluzione Full HD Plus e refresh rate a 90 hz. Nei primi mesi del 2020 abbiamo visto come tantissimi produttori stiano spingendo su questa caratteristica anche se la stessa è sempre stata relegata agli smartphone ben più costosi. Per la prima volta invece la vediamo caratterizzare un device dal prezzo inferiore ai 300 euro e questo ci lascia ben sperare per una sua diffusione anche nella fascia più bassa del mercato.

La qualità dello schermo è ovviamente inferiore rispetto a quella degli OLED dei brand più blasonati. La luminosità massima non è elevatissima ed in esterna ho avuto qualche difficoltà nella lettura. Nonostante questa piccola criticità, i colori sono molto brillanti ed i neri abbastanza profondi (per essere un LCD).

La nostra attenzione verrà catturata dai 90 hz e da come questi contribuiscono a rendere più appagante l’esperienza con il Realme 6. A rendere il tutto ancora più gradevole si aggiunge la fotocamera anteriore posta all’interno di un piccolo foro nell’angolo superiore sinistro. Questa soluzione è abbastanza discreta ed impatta poco quando guardiamo video a schermo intero.

BENTORNATA MEDIATEK

Rispetto alla vecchia generazione, Realme abbandona il SoC Snapdragon in favore di un chip Mediatek. Il processore G90T è lo stesso che abbiamo già apprezzato nel Redmi Note 8 Pro: anche con questo smartphone abbiamo avuto la conferma di come questa azienda sia ormai maturata a tal punto che lo possiamo considerare un’ottima alternativa ai SoC della Qualcomm.

Per quanto riguarda le memorie, sono disponibili 3 tagli: 4 GB di RAM e 64 GB di storage, 4/128GB ed 8GB/128 GB. Non c’è alcun taglio intermedio con 6GB di Ram ma, la cosa interessante, è che le memorie di archiviazione sono di tipo UFS 2.1. Di conseguenza abbiamo delle ottime velocità in lettura e scrittura: queste consentono di accedere ai file molto rapidamente per ridurre così anche i tempi di apertura delle applicazioni.

  • dimensioni e peso: 162,1x74,8x8,9-9,6mm per 191 grammi
  • display: LCD da 6,5" FHD+ con refresh a 90Hz, rapporto schermo-scocca 90,5% e singolo foro per la fotocamera, Corning Gorilla Glass
  • OS: realme UI con Android 10
  • SoC: MediaTek Helio G90T
    • GPU ARM G76
    • AIE: fino a 1TMACs
  • RAM: 4/8GB LPDDR4x
  • memoria interna: 64/128GB UFS 2.1
  • batteria: 4.300mAh con ricarica veloce 30W
  • connettività: 4G LTE, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, Beidou, jack da 3,5mm, USB-C
  • SIM: dual SIM + 1 slot per microSD
  • fotocamera anteriore: 16MP 79,3°, f/2,0, 5P lens
  • quattro cam posteriori:
    • 64MP, 78,6°, f/1,8, 6P lens (Samsung GW1), 1/1,7"
    • 8MP 119°, f/2,3, 5P lens
    • bianco e nero per ritratti, f/2,4, 3P lens
    • 2MP macro (4cm), f/2,4, 3P lens
  • colorazioni: Comet Blue, Comet White
FOTOCAMERE DA MIGLIORARE

Le fotocamere sono il vero tallone d’Achille: nonostante ci sia un buonissimo hardware, il software non riesce a sfruttarlo al meglio. Posteriormente ci sono 4 sensori d'immagine: quello principale da 64 MP e lente standard, un secondario ultra-wide, un terzo da 8 MP ed una piccola camera da 2 MP per gli scatti macro. A chiudere il cerchio, infine, ce n'è un altro piccolissimo da 2 MP (in bianco e nero) che viene usato per raccogliere più informazioni negli scatti con effetto ritratto.

Le foto con tantissima luce sono discrete, ma questo è ormai comune in tutti gli smartphone di qualsiasi fascia di prezzo. Appena ci spostiamo in zone più buie la qualità cala drasticamente. I colori sono più slavati, le ombre vengono sovraesposte per sopperire alla scarsa luce ed aumenta anche il rumore di fondo.

I video si possono registrare fino in 4k a 30 frame per secondo. Spingersi verso questa risoluzione elevata significa aumentare il dettaglio a discapito della stabilizzazione elettronica. Anche qui valgono le stesse considerazioni che abbiamo fatto per le fotografie. La qualità dei filmati è discreta con tanta luce, ma entra in crisi quando le condizioni ambientali si complicano. Anche la camera grandangolare è utilizzabile nei filmati ma la risoluzione è bloccata a 1080p a 30 fps.

Sul forum ufficiale di Realme abbiamo scoperto che l’azienda è già al lavoro per migliorare la qualità delle fotocamere e l’aggiornamento dovrebbe arrivare entro la fine di Aprile.

Ho testato anche una versione della Google Camera per smartphone Mediatek e questa ha ribaltato la situazione, regalando scatti più nitidi e con colori reali. Ecco un esempio con la camera frontale da 16 MP.

LA “NUOVA” REALME UI

Il sistema operativo è una personalizzazione grafica basata su Android 10 con patch di sicurezza aggiornate al mese di marzo. Si tratta della Realme UI 1.0 anche se questa è semplicemente una versione modificata, per Realme, della Color OS 7.0. L’abbiamo apprezzata sull’Oppo Find X2 Pro ed abbiamo visto come sia stata pulita, semplificata e resa più consona all’esperienza alla quale siamo abituati nel nostro mercato.

Le animazioni sono fluide, i colori hanno una coerenza grafica interessante e le impostazioni offrono numerose opzioni di personalizzazione, pur mantenendo un certo ordine per evitare che si crei troppo caos.

NFC E RICARICA A 30 WATT

Realme ha deciso inoltre di integrare un sistema di ricarica rapido a 30 watt che permette alla batteria da 4300 mAh di ricaricarsi al 50% in poco meno di 30 minuti, per arrivare al 100% in circa un’ora. Ottima anche l’autonomia: durante un giorno d’uso standard la stessa si scarica di circa il 50% e si può arrivare anche a (quasi) a due giorni interi.

La parte telefonica è molto completa con supporto alle reti 4G; in chiamata ci sentono e sentiamo correttamente. Grazie al lungo carrellino laterale si possono utilizzare due sim e contemporaneamente espandere la memoria. Ho apprezzato inoltre la presenza del chip NFC per i pagamenti contactless tramite Google Pay. Per quanto riguarda l’audio, infine, è presente un solo speaker mono sul fondo: il volume non è tanto elevato e la qualità rimane nella media.

CONCLUSIONE E PREZZI

Il prezzo di listino è fissato a 229,99 euro per la variante base con 4/64 GB di memoria. Si sale a 269 per la 4/128 e 299 euro per la versione top con 8/128 GB. Se siete quindi alla ricerca dell’esperienza regalata dai 90 hz ad un basso costo, allora il Realme 6 è una scelta obbligata perché è l’unico ad offrire questa caratteristica a questo prezzo. Noi vi consigliamo il taglio con almeno 128GB di storage interno (sempre se la differenza di prezzo è esigua).

Restano i limiti delle fotocamere ma, come visto sopra, basta poco per migliorare la situazione generale: chiaramente gli acquirenti che spendono una cifra simile dovranno presupporre delle ovvie limitazioni rispetto ai modelli più curati e costosi. La sfida adesso diventa più interessante: in questa fascia di mercato la diretta concorrenza si fa sempre più agguerrita ed ora il termine "economico" non si traduce più in "scarse prestazioni".

ALTERNATIVE
75.3 x 158.3 x 8.35 mm
6.3 pollici - 2340x1080 px
76.4 x 161.3 x 8.8 mm
6.53 pollici - 2340x1080 px
74.2 x 157 x 8.9 mm
6.3 pollici - 2340x1080 px
73.6 x 158.5 x 7.9 mm
6.5 pollici - 2400x1080 px
Schermo 90HzLettore Laterale comodo e precisoRicarica Veloce VOOCSlot Triplo dual SIM + MicroSD
Fotocamere al momento della recensioneFinitura meno ricercata rispetto al Realme 5 Pro

VOTO 8.0

VIDEO

Realme 6 è disponibile su a 219 euro.
(aggiornamento del 03 giugno 2020, ore 10:32)

255

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dennis Lee

Questo ha il dannatissimo 90hz ma quoto sul procio mediocre

Dennis Lee

Il mi 9t é una ciofeca zio. Dopo MESI di recensioni l'ho preso e l'ho reso subito dopo, 279 però. Quindi forse sì, a 189 ottimo. Apparte la cagosa a dir poco MIUI

ilmondobrucia

Oppo rx17 pro da Unieuro

Le fotocamere sono simili a quelle del Redmi Note 8T alla fine, se guardi i confronti il livello qualitativo degli scatti è simile. Ma questo è più veloce, ha un display 90Hz, sensore di impronte laterali. Certo che ha senso a 170 euro, oltre i 200 è troppo. Altrimenti qualità prezzo vince il Redmi Note 8T

DomusX10

io vorrei sapere se qualcuno mi sa dire qual'è questo sfondo, se magari postate un link per scaricarlo da qualche parte

https://uploads.disquscdn.c...

klaus357

E le fotocamere, la batteria, la ram, il processore?

Shmooze

Non mi sembra un gran passo in avanti, il p smart comunque è un buon cellulare, giusto i 90 hz.

klaus357

E questa tua considerazione è fatta sulla base di cosa?

walterego221

2 sacchi per un Mediatek?
Ma anche no.

General Zod

Mi 9t non ha espansione di memoria, grandissimo malus per me

klaus357

Sto valutando l'acquisto del realme 6 in sostituzione del mio attuale huawei p smart 2019: che ne dite?

franky29
Lucagildo
Toro Gigantesco

Mi9t sempre.

page92

basta aspettare giusto qualche settimana e il prezzo scende non di poco. Quando ho preso x2 lo avevano messo a 329€ prezzo di lancio ufficiale, l'ho preso 80€ in meno dopo pochissimi giorni su amazon. Comunque sia il tuo ragionamento è corretto, huawei e quest'anno xiaomi ne sono l'esempio perfetto ma è pure vero che nel frattempo anche la qualità aumenta.

remus

Ancora fischi per fiaschi e vabbè dai, inizio a preoccuparmi, non leggerò più cosa scrivi comunque, quindi inutile replicare.

Dark!tetto

Sei tu che parli di fregature ignorando il fatto che con l'aumento dei 50-100€ ti danno qualcosa in più. È stato così per Huawei per Xiaomi e anche per OnePlus, nel tempo abbiamo reparti di eccellenza che prima non c'erano fotocamere, materiali, display, audio etc. Sei tu che parli di fregature, ma probabilmente compri Apple o Samsung, che per la cronaca hanno fatto ESATTAMENTE la stessa cosa o sei convinto che la fascia premium sia sempre stata dai 1000€ in su ? Sei tu che parli di fregatura, ignorando qualsiasi regola di marketing e TUTTI i precedenti. Dal tuo commento sembra che debbano vendere sempre in sottocosto per non fregarti, ma probabilmente manco sai cosa significa SOTTOCOSTO e tutto ciò che ne deriva. Sei tu che parli di fregatura verso la fanbase aumentando di 50-100€ l'anno, e io ti ho fatto notare che se compri il prodotto oggi domani possono anche aumentare di 5000€ il tuo sempre 100€ costa, non ci vedo la fregatura

remus

Quindi continui comunque a prendere fischi per fiaschi, OK! Mah...

Dark!tetto

No no è tutto perfettamente in linea, te lo semplifico.

Se cambi telefono 2 volte l'anno cambi anche brand e l'eventuale aumento non ti tange. Se lo porti all'osso e vuoi riprendere lo stesso brand perchè ti sei trovato bene ci spendi anche più facilmente qualcosa in più. Le domande sono riferite a te, per la tua affermazione del vendere in sottocosto oggi per alzare i prezzi domani, perchè dovrebbero vendere in perdita costante ? Per fare felice te ? Come detto il prezzo dei produttori da te elencato aumenta proporzionalmente con la differenza di materiali e componenti. Un OnePlusOne è ben diverso dal 7T, e non è solo una questione di periodo.

Shane Falco

mamma mia che padellame...

RavishedBoy

https://uploads.disquscdn.c...

ProseccoDoc

Meglio questo o mi9t per un genitore?

franky29

mah non ha la memoria espandibile che per me è comodissima

franky29

Cioè in questo momento è sfida tra realme 6 e redmi note9s a questo giro vincere il realme secondo me, anche se ha il mediatek.

Mix Lu

Salve vorrei che prima di giudicare proviate i telefoni
Attualmente ho un realme xt, pagato 200 euro schermo amoled, NFC 8 GB di RAM 128 GB rom, espandibile, senza dover rinunciare alla seconda SIM, velocissimo con snap 710, le fotocamere sono buone, ottime con gcam, l'unica cosa che manca é lo stabilizzatore ottico, sfido qualsiasi altra marca a fare di meglio,

utente

Vedo che su amazon c'è la versione EU. Come funziona la garanzia in questo caso?

Stefano Paoli

Dipende i componenti quanto costano. Se Xiaomi fa un prodotto con hardware costoso ed usa licenze per tecnologie innovative costose il prezzo finale non potrà mai essere esiguo ma bensì rapportato all'effettivo costo di produzione. Da valutare infine tutto questo dispendio di denaro se ne vale la pena oppure no.

remus

oooook...

Silvio Santel

huawei mate 10 pro, semplicemente eccezionale

TomTorino

Parlo con l'intero sistema solare marziani e rettiliani inclusi, anche loro si eccitano solo dai 90 hz in su.

TomTorino

Una delle rom più stabili in assoluto è la arrows ma non è stata sviluppata per il tuo modello. Il motivo è che cambiare una rom su un telefono ancora supportato ( e bene) non è saggio. Se vuoi aumentare l'autonomia non serve cambiare rom, la miui consente di scegliere le applicazioni da avviare in automatico e limitare efficacemente l'uso in background. Limita quello che non usi continuamente e vedrai che cambia tutto.

remus

Se non leggete chi? Con chi stai parlando?

KiTo

Ah intendi quindi a 720p

Patafrosti

Smartphone economici con schermo amoled, tipo MI A3

KiTo

Mai visti amoled di fascia bassa, chi li monta?

RavishedBoy

Non so che modello hai.
Vedi quelle che ci sono disponibili.
Con LineageOS, Pixel Experience, Evolution-x, HavocOS,...non sbagli di certo.
Ma ce ne sono mille altre (alla fine sono tutte molto simili).

GIOVANNI DE FIDELIBUS RUNNER

Redmi Note 8 pro tutta la vita!!!

giangio87

Dipende sempre da chi fa gli schermi, per il realme 6 i display li fa la Japan Display, un consorzio che fa display anche per sony, quello del mio realme x2 e' di produzione Samsung.

giangio87

dalla generazione anno 2020 avranno 4g+

Patafrosti

Meglio un LCD di un amoled di fascia bassa

TomTorino

Il redmi note 8 pro lo prendi a 190 nella versione 6/128 ti sembra che hanno alzato i prezzi? Penso che vi si sia inchiodato il cervello al mi 10 pro, mentre la gamma xiaomi è ancora tutta li, buona ed economica. Ormai se non leggete 90hz non vi eccitate più.

Simone BB

Concordo.. Brutta cosa i fanboy

Simone BB

Ni.. Mediatek ha il brutto vizio di truccare i benchmark

remus

Esatto, per non avere compromessi anche lato assistenza etcetc bisogna alzare i prezzi, nessuno fa beneficenza. Mi fanno ridere gli utenti prima che alzino i prezzi, convinti di acquistare top gamma a 500 euro ( in realtà finti top gamma, ma loro sono convinti di essere più furbi, basta ritornare a qualsiasi sezione commenti passata), che criticano aspramente i top della concorrenza "occidentale", poi si arriva agli stessi prezzi e muti.

E quindi succedono cose del tipo, oneplus 6t top gamma assoluto nessun compromesso, il resto è fuffa, poi esce il one plus 7 pro a 800 e magicamente al 6t compaiono numerosi difetti e numerose mancanze, ah ma allora non era perfetto eh?

Kurt

sarà sui 350/360

Kurt

uno al mese, leggevo nel gruppo @realmeitaly su telegram...solamente Realme Xt li ha avuti meno frequentemente essendo un dispositivo non ufficialmente per il mercato italiano ma solo russo; e cmq ha Android 10 con realme Ui

remus

Chi crede? Io no, altrimenti non lo avrei scritto.

remus

esatto :D

remus

Discorso inutile il tuo semmai, non capisco poi a chi ti riferisci con quelle domande...cioè mi hai dato una risposta che non c'entra nulla ahah

MartinTech

il prodotto è intrigante, grosso modo completo di tutto e come muletto o telefono per il famigliare o parente che non vuole per forza il top andrebbe più che benissimo. Come sta messa realme lato aggiornamenti? Li rilascia con regolarità o è piuttosto incostante?

Recensione LG V60 ThinQ 5G: a 899 euro con il Dual Screen cambia tutto

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Recensione Samsung Galaxy A41: ha tutto, compreso un difetto

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Maggio 2020