Samsung Galaxy Note 10 Plus: la nostra riprova dopo 8 mesi

19 Aprile 2020 496

Di Galaxy Note ne ho avuti parecchi: non mi son perso il primo in assoluto con il suo "enorme" display da 5,3", né tante delle sue successive evoluzioni, incluso il modello 2018 Note 9 di cui vi ho parlato nella mia riprova dello scorso anno. E Galaxy Note 10 Plus (in versione 4G) ha subito attirato la mia attenzione al suo debutto. Vuoi per il suo ampio display OLED, vuoi per il suo design che rompe con il passato, quando si è trattato di cambiare smartphone la scelta è caduta su di lui.

In questa riprova cerco di rispondere a un paio di quesiti:

  • com'è cambiato Note 10 Plus in questi 8 mesi? (spoiler: da Android 9 Pie con One UI 1.5 è passato ad Android 10 con One UI 2.1)
  • è ancora oggi un acquisto valido, considerando che sul mercato ci sono i Galaxy S20 e Galaxy Note 10 Lite?

INDICE

NOTE 10 PLUS IN BREVE
  • display: Dynamic AMOLED Infinity-O da 6,8" QHD+, 19:9, 498ppi, sensore delle impronte digitali ultrasonico integrato
  • SoC: Exynos 9825 octa-core
  • memoria: 
    • RAM: 12GB
    • interna: 256GB espandibile
  • dual SIM: ibrido
  • connettività: 4G LTE, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/ax dual band, Bluetooth 5.0, USB-C, NFC, GPS, Glonass, Beidou, Galileo
  • supporto S Pen: gesti e controllo remoto
  • fotocamera anteriore: 10MP AF, f/2,2
  • fotocamere posteriori:
    • 12MP f/1,5-f/2,4
    • 16MP grandangolare 123°, f/2,2
    • 12MP tele, f/2,1
    • ToF VGA, f/1,4
  • batteria: 4.300mAh, ricarica wireless, PowerShare
  • OS: Android 10 con One UI 2.1
  • dimensioni e peso:
    • 162,3x77,2x7,9mm
    • 196 grammi

CONCRETEZZA HARDWARE, EVOLUZIONE SOFTWARE

Gli aspetti da considerare sono due, anzi, tre: hardware e software, innanzitutto, con le prestazioni che il loro connubio è in grado di offrire all'utente. E il design: il Galaxy Note 10 Plus è ancora "attuale" o sul mercato sono già presenti filosofie estetiche differenti?

NOTA: siamo consapevoli del fatto che siano passati solamente 8 mesi, ma sappiamo che il settore della telefonia mobile è in continua evoluzione, e da un anno all'altro possono verificarsi cambiamenti sostanziali.

DESIGN: UNA QUESTIONE ESTETICA

L'estetica è, di per sé, soggettiva (dal greco aisthētikós: "percezione", dunque un qualcosa che viene da ciascuno di noi). Esiste però anche una porzione di oggettività, una sorta di canone universalmente riconosciuto. E sugli smartphone questo può essere dato dall'armonia delle forme e dai materiali utilizzati. Rispetto a Galaxy Note 9, Note 10 Plus lo "percepisco più bello" (soggettivo), fatto di forme pulite, bordi ridotti al minimo, materiali curati (oggettivo). Io ho scelto il classico nero e non ho rischiato con l'Aura Glow: temevo mi potesse stancare, e con una scelta più conservatrice sapevo che non avrei sbagliato.

La parte frontale è quella che colpisce di più: il rapporto schermo-scocca è superiore al 90%, il display ha una curvatura ai lati più edge che waterfall, equilibrata nell'estetica e per niente scomoda nell'utilizzo quotidiano, e il foro che ospita la fotocamera anteriore è sufficientemente discreto. Opportunamente nascosto con uno degli sfondi che la stessa Samsung propone gratuitamente sul suo Galaxy Store non lo si nota nemmeno più.

La scocca posteriore osa meno, e a dirla tutta il layout del modulo fotografico è già "superato": Samsung lo ha praticamente abbandonato, preferendo optare per un elemento rettangolare di maggiori dimensioni (da Galaxy A51 e A71 4G in poi), quasi a voler indirizzare lo sguardo dell'utente verso un dettaglio che non è solo funzionale, ma che vuole essere anche estetico (dunque, di nuovo soggetto al giudizio personale). A tutto questo si aggiunge poi la necessità di spazio con le nuove ottiche e sensori d'immagine più grandi.

In sintesi: a distanza di 8 mesi dal suo debutto, ritengo il Galaxy Note 10 Plus uno smartphone ancora esteticamente accattivante. Rispetto ai canoni attuali, l'unico elemento che fa ricordare che si tratta di un prodotto 2019 è il modulo fotografico "stretto". Direi che non si tratta di un problema.

HARDWARE

Galaxy Note 10 Plus si posiziona senza alcun dubbio ancora al top. Certo, la gamma Galaxy S20 ha fatto un passo avanti adottando il chipset Exynos 990, ma Exynos 9825 offre comunque prestazioni all'altezza ed è già di per sé una evoluzione dell'Exynos 9820 che troviamo all'interno dei top di gamma Samsung di inizio 2019, i Galaxy S10.

Non dimentichiamoci dei 12GB di RAM, che contribuiscono a far girare il sistema alla perfezione anche con più app aperte in background, così come i 256GB di memoria interna che, tra l'altro, è espandibile (esiste anche il modello da 512GB).

É il refresh rate il dettaglio che ci ricorda che Galaxy Note 10 Plus è sul mercato già da qualche tempo. Per carità, non che sia un parametro che distingue inderogabilmente gli smartphone 2019 da quelli 2020, ma è altrettanto vero che gli ultimi modelli di fascia premium offrono pressoché tutti una frequenza di aggiornamento superiore ai 60Hz che troviamo invece su Note 10 Plus. Per fare qualche esempio:

In sintesiritengo Samsung Galaxy Note 10 Plus ancora un vero top di gamma che nulla ha da invidiare lato hardware agli smartphone premium immessi sul mercato in questi primi quattro mesi dell'anno. Unico parametro davvero evidente è il refresh rate, che per alcune tipologie di utenti può fare la differenza (vedi gaming) ma porta inevitabilmente con sé consumi maggiori. 

Dei tre aspetti manca all'appello soltanto il software. Per questo va tenuto conto il doppio salto:

DA ANDROID 9 PIE ALLA ONE UI 2.1

É cambiato tanto su Galaxy Note 10 Plus dal giorno del suo debutto sul mercato ad oggi. In mezzo ci sono stati due aggiornamenti importanti, il primo che ha portato lo smartphone da Android 9 Pie a 10, il secondo che ha introdotto l'interfaccia One UI 2.1. In estrema sintesi:

  • prestazioni generali: nell'uso quotidiano ho apprezzato il passaggio ad Android 10, per le gesture, per un miglioramento generale e per il maggior livello di controllo del sistema con le funzioni Assistenza Dispositivo e Benessere Digitale.
    Non è cambiato più di tanto il funzionamento del sensore delle impronte digitali ultrasonico sotto lo schermo. Sarà che non mi ci sono mai abituato del tutto, ma non l'ho mai trovato così rapido come dovrebbe essere, e l'aggiornamento ad Android 10 prima ed alla One UI 2.1 poi non ha apportato giovamenti significativi.
  • batteria: nel live batteria dello scorso agosto abbiamo definito l'autonomia del Galaxy Note 10+ "nella media". Io personalmente ho un giudizio più negativo: era insufficiente al lancio con Android 9 Pie, è rimasta insufficiente con Android 10 e non ha mostrato nessun miglioramento nel tempo, aggiornamento a One UI 2.1 incluso. Confidavo in un'autonomia ben diversa: 4.300mAh non sono abbastanza, evidentemente.
  • fotocamera: non solo è migliorata come interfaccia, ma ha anche introdotto nuove funzioni. Con la One UI 2.1, ad esempio, sono stati resi a disposizione degli utenti filtri, la modalità di registrazione con la cam anteriore in FHD/UHD @60fps, Spazio AR e, soprattutto, le funzioni Scatto Singolo, timelapse notturno e Video Pro.
    Gli scatti sono eccellenti, così come lo sono i video. Nei primi tempi riscontravo in alcuni contesti colori slavati, bianchi tendenti al grigio, dettagli non appropriatamente definiti, e anche l'algoritmo delle foto notturne non mi convinceva del tutto. Con gli ultimi aggiornamenti ho registrato un miglioramento delle prestazioni fotografiche, sia all'esterno con una interpretazione equilibrata dei colori e delle luci della scena, sia dentro casa o in condizioni di luce non ottimale.

Prove di profondità e di come si comportano le fotocamere principale, grandangolare e tele

In sintesi: gli aggiornamenti ricevuti hanno consentito a Galaxy Note 10+ di rinnovarsi, offrendo all'utente nuove funzionalità e migliorando gli scatti fotografici. Peccato per l'autonomia e il sensore delle impronte.

CONFRONTO NOTE 10+/IPHONE 11

Breve confronto fotografico: Galaxy Note 10+ vs iPhone 11. Colori più caldi per il primo, più freddi per il secondo.

LE ALTERNATIVE: S20+, S20 ULTRA, NOTE 10 LITE
69.1 x 151.7 x 7.9 mm
6.2 pollici - 3200x1440 px
73.7 x 161.9 x 7.8 mm
6.7 pollici - 3200x1440 px
77.2 x 162.3 x 7.9 mm
6.8 pollici - 3040x1440 px
76.1 x 163.7 x 8.7 mm
6.7 pollici - 2400x1080 px
76 x 166.9 x 8.8 mm
6.9 pollici - 3200x1440 px

Ha senso oggi acquistare Galaxy Note 10+? La risposta - mia personale - è SI.

  • rispetto alla gamma Galaxy S20: l'atteso salto qualitativo delle fotocamere non è stato poi così netto. Galaxy Note 10+ offre risultati da top di gamma anche oggi che ultimo top di gamma non è più. E poi ha la S Pen: certo, va usata, e in questo caso dà quel valore aggiunto "appagante". Un esempio? compilare un form su PDF, metterci la nostra firma e inviarlo via mail, tutto senza stampare fogli e fare altro. 
  • rispetto a Galaxy Note 10 Lite: stesso software, sì, ma anche solamente alla vista ci si rende conto di avere a che fare con due smartphone di fascia diversa. Note 10 Lite (QUI nella nostra recensione) rientra nella nuova generazione, quella del modulo fotografico "imponente" sul retro, Note 10+ è della vecchia scuola, più discreto e che bada alla sostanza. Rispetto a Note 10+, sul Lite c'è il jack audio da 3,5mm, ma mancano la certificazione IP68 e il supporto alla modalità DeX, e sul retro il vetro è stato sostituito dal policarbonato.
  • e poi c'è il fattore prezzo: Galaxy Note 10+ è uscito la scorsa estate e costava 1.129 euro (versione 12/256GB). Oggi lo street price è sensibilmente calato, e lo si può trovare online attorno ai 700 euro, in linea con la versione Plus di Galaxy S20. Certo, se si vuole optare per un camera-phone eccellente dotato di connessione 5G la scelta deve cadere per forza su S20 Ultra, ma se si cercano qualità costruttiva, prestazioni e un ottimo comparto fotografico, allora non vedo perché non scegliere il Note 10+. É vero che il Lite costa meno (e non di poco), ma siamo su due fasce differenti di mercato, e se si opta per quest'ultimo a qualcosa bisogna per forza rinunciare. Rinunce che sono molto limitate se si preferisce il Note agli smartphone della gamma Galaxy S20.

CONCLUSIONI

Dopo 8 mesi dal suo debutto sul mercato, Galaxy Note 10+ è ancora un top di gamma degno di nota. In questo lasso di tempo, Samsung ha modificato alcuni aspetti estetici dei suoi smartphone (di punta e non), preferendo vistosi moduli a contrasto per ospitare le fotocamere alla più sobria soluzione presente sull'ultimo phablet sud coreano.

Peccato per il sensore delle impronte digitali non precisissimo e, soprattutto, per la batteria che non reputo all'altezza. Chi possiede uno smartphone del genere lo sfrutta al massimo lavorando (non dimentichiamoci della S Pen), giocando, scattando foto o guardando video in streaming, e non è possibile vivere con l'ansia della ricarica. A parte questo, hardware, scatti e prestazioni generali restano al top.

designfotocameradisplayS Pen
sensore delle impronte digitali non perfettobatteria

VOTO 8.7

VIDEO

Samsung Galaxy Note 10 Plus è disponibile su a 758 euro.
(aggiornamento del 26 maggio 2020, ore 10:42)

496

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Gabbia

Devi anche accettare le clausole del marketing quando fai la registrazione, altrimenti è probabile che non ti arrivi lo sconto!

Nicola Gabbia

Anche io utilizzatore di note 10+...quello che dico sempre è che una volta che compri Note non torni più indietro. Ed è uno dei pochi (forse l'unico) smartphone android che ha un mercato sull'usato e che tiene (relativamente) il prezzo a distanza di mesi

Il Professore Di Tokio

E beh, la S-Pen di Note 10 fa la differenza!

AstralHD

Assolutamente si.....c'è gente che compra Note ma non sa che cos'è la spen e come va utilizzata.
Per chi ha esigenza uso smartphone va bene uno qualsiasi ma per chi ha esigenze uso phablet il Note è la migliore soluzione.
Anzi c'è solo il Note!

federicomorozzi86

Trovo molto comoda e sopratutto utile la possibilità di utilizzare i pannelli laterali dello schermo curvo.
In questo modo, ho subito a portata di mano le App che uso spesso, i contatti prefeiti e tutti i miei promemoria. Wow

MARCO ZETA

si è vero ALWAYS ON MEMO è veramente utile

Il Professore Di Tokio

Ciao AstraHD, utilizzo Note da sempre, ma con il 10+ Samsung ha svoltato alla grande.
Perfetto per la visualizzazioni di contenuti grazie al suo amplio display Dynamic Amoled con Tecnologia HDR10+

federicomorozzi86

Ciao Marco, sono d'accordissimo con te. Io lo uso dal lontano 2013 quando comprai il mio primo Note: il Note3.
Hai provato la funzione ALWAYS ON MEMO comodissima per prendere appunti, note e impegni per poi fossarli sullo schermo. Wow!

MARCO ZETA

Ho la fortuna di possedere per lavoro il Note 10+ unico nel suo genere; sono stato sempre un amante della serie Note di Samsung per la sua affidabilità e capacità, avevo già avuto un Note negli anni passati e posso parlarne solo bene. Ritengo che sia il miglior smartphone concepito fin ora, il semplice fatto di avere un pennino di altissima tecnologia che ti permettere di fare cose che altri non ti permettono di fare è strabiliante. E' un prodotto versatile in grado di fare tutto con altissima qualità, la fotocamera è eccellente solo pochi raggiungono la sua qualità, Hardware potentissimo, display stupendo; ma per spiegare il perché di questo prodotto è più semplice fare un esempio:
"Siamo in quarantena, qualche giorno fa un mio conoscente non sapeva come fare a compilare, firmare e quindi inviare un modulo in pdf; ho potuto aiutarlo io in pochissimi secondi grazie alla Spen e ad una applicazione di Samsung; per non parlare della possibilità di ritagliare qualsiasi cosa che visualizzo sullo schermo e comporre file ed immagini… e tanto altro, una s pen che è in grado di riprodurre fedelmente la tua calligrafia è di una utilità disarmante, è un prodotto eccezionale come la tecnologia che è stata impiegata, vale tutto il suo prezzo;

Simone Dalmonte

Direi che il mio pensiero collimi al 100% col tuo.

S_N_K

Io volevo sostituirlo prima con il Note 10 Plus e poi con l'S20 Ultra, ma alla fine non l'ho fatto per una serie di ragioni che non sto qui a spiegare (non economiche, attenzione). Il sostituto dovrà essere perfetto e non avere criticità di alcun tipo, in modo che mi possa fare a sua volta 4-5 anni di utilizzo.

Vediamo cosa combinerà Samsung da qui a un anno. Uno dei motivi che mi spingono ad attendere così a lungo è assaporare al meglio il boost tecnologico tra il mio device e il sostituto. Infatti sarei molto tentato da un eventuale Fold 2 con S-Pen. Anche se lì dovrei rinunciare ad alcuni miei dogmi tipo l'IP68 e la resitenza generale del dispositivo. Quindi molto probabilmente alla fine andrò di Note 20 o di Galaxy S21/30.

Simone Dalmonte

Quoto in pieno. Vero spartiacque della storia dei samsung. Da li in poi hanno smesso di calare prestazionalmente nel tempo. Ovviamente è buona norma fare hard reset dopo le major update, cosa che non tutti fanno e che può incasinare le prestazioni ed il comportamemto del dispositivo

AstralHD

L'accanimento parte da soggetti che girano nei vari farum con una cinesata da 100euro in tasca

Ale.T1212

Ma infatti non capisco questo accanimento contro la batteria, per me non è pessima e poi carica in 1 ora con caricatore standard...
Non ho nessun risparmio energetico e non faccio quasi nulla per limitare il consumo... solo la solita procedura standard all'acquisto di un nuovo smartphone...

Salvatore Provino

Toh c'ho pure questi che si capisce meglio il mio "typical quarantine usage" :')

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Salvatore Provino

Toh c'ho pure questi che si capisce meglio il mio "typical quarantine usage" :')

https://uploads.disquscdn.c...

Salvatore Provino

Ma che gli fate ai Note, poveri cuccioli... Anche tanti utenti snapdragon postano statistiche come le tue (vedi xda, reddit) e non riesco a capire che cosa fate di storto! Togliendo il drain random di samsung che è ancora un problema (ne parla Linus di LTT nel video "Why can't they fix this?" sul tubo) e che sinceramente è capitato anche a me, sporadicamente, da 8 anni a questa parte. Ma se fai un formattone va via e se imposti tutto correttamente hai i miei risultati dove è tutto al massimo: WQHD+, high performance, 2 mail in push, single sim ma luminosità quasi sempre oltre l'80%, nessun risparmio energetico tranne lo standard di android 10.
Non faccio quasi mai un ciclo 100% -> 0% perché diminuisce la longevità delle celle della batteria, ma se lo faccio è per testare visto che mi dura chiaramente un giorno e mezzo senza problemi con uso abbastanza intenso.
https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Gabor

Mi pare strano sia diverso. Comunque mi ero sempre chiesto dove fosse la capsula auricolare e lo trovata cercando di pulire la polvere che si accumulava lungo la fessura nella parte alta del telefono. Non sapendo cosa usare ho usato lo spigolo di un foglio e ho sentito la membrana della capsula. Se vuoi fare un tentativo, non saprei

Hereticus

Niente... non riesco a vederla. Il mio è il 5G forse è leggermente diverso...

Antonio

Grazie, ho fatto la modifica vediamo come va

IRNBNN

com samsung android biometrics app setting

Pistacchio
Antonio

Nome del processo corrispondente?

JimmyJo

I primi 10 giorni un trauma, dopo invece una passeggiata
Sono sempre stato un tipo smanettone con i telefoni ma mi sono reso conto che la quantità di modifiche che puoi fare su un dispositivo android sono infinite, talmente tante che spesso non riesci a stare dietro nemmeno alle cavolate! Non mi sono pentito del passaggio, anzi è stata acqua fresca, considerando che iOS da qualche anno pur cambiando telefono ti offre sempre e comunque "la stessa roba" e anche passare da un iPhone X ad un 11 pro non ti offre un reale vantaggio a livello di UX, però su altre cose iOS rimane ancora superiore, come la qualità delle applicazioni però per il resto ha poco da invidiare, bisognerà solo vedere come si evolverà la situazione aggiornamenti ecc, so che Samsung offre 2 anni di major update e poi dopo un terzo per quanto riguarda le patch, sperem

JimmyJo

Inizialmente lo facevo, il problema era che non volevo che si accumulassero le notifiche all'accensione oppure che non mi arrivassero proprio, comunque la prossima volta che non sarà in carica durante la notte vedo di disattivare ciò che posso

IRNBNN

PER IL SENSORE DI IMPRONTE: vorrei consigliare un tweak che a me ha funzionato molto bene. Purtroppo tra i processi ottimizzati per il consumo della batteria ci sono anche i sensori biometrici. Basta toglire l'ottimizzazione al processo e voilà, il sensore delle impronte migliora drasticamente in velocità.

IRNBNN

in solo wifi come in questi giorni arrivo a 6 ore...non volevo dirlo perche mi vergogno di me stesso per essere stato 6 ore della mia giornata a guardare il telefono. Poi di quelle 4,5h di display bisogna contare anche tutto l'utilizzo che ne faccio a display spento...almeno un'ora al giorno di spotify in auto quindi streaming musicale da 4G a Bluetooth.

IRNBNN

Io uso una cover tpu ultraslim solo per appiattire il retro dato che purtroppo le fotocamere sono sporgenti...belli i tempi del mio s8+

enri
mirko deluca

ok chiaro grazie...

CiKappa

Un bumper (tiporhinoshield) sul Note ci sta per chi odia le cover?

CiKappa

Se in 4g ci sta, ma in wifi è deludente un risultato simile.

Tiwi

fai una prova, samsung members, registra un prodotto, e se tutto va bene al tuo compleanno ti daranno questo codice sconto..se poi sei ancora più fortunato, quando fai il compleanno faranno una promo rimborso tipo questa e l'affare è servito XD

CiKappa

Per metterla sui Note bisogna avere root? O altri magheggi?

Marco Prex

Ahahahahaha minchione

Marco Prex

Per me un telefono che non fa almeno 6h di display sotto rete dati nemmeno lo prendo in considerazione

CiKappa

Ma di notte non spegnete i telefoni? Io lo spengo e lo carico durante la notte (ormai con i processori non ci son problemi che oltre il 100% rovini la batteria, ma la carica dovrebbe interrompersi).

CiKappa

Io solo per estetica lascerei perdere s20, il note è molto più bello e utile (s-pen)

mirko deluca

interessante.....
io sono iscritto al sito samsung ...
l'account e' lo stesso ?

Si, infatti l'ho scelto per quel motivo

CiKappa

Che pixel? Io ho il 3 e domani mi arriva note 10 normale.

CiKappa

A me arriva domani, vengo da un Pixel 3 (spero sia migliore come autonomia). E comunque la compattezza del 10 normale pur con 6,3" è uno spettacolo

CiKappa

Io, che odio le cover, pensavo al Bumper rhinoshield, ma non vorrei lo allargasse troppo.

CiKappa

A me arriva domani, vengo da un Pixel 3 (spero sia migliore come autonomia). E comunque la compattezza del 10 normale pur con 6,3" è uno spettacolo.

AstralHD

L'autonomia quasi da record, senza sincro di insta e facebook arriveresti a più di 6h/schermo.

CiKappa

E passare da iOs ad android com'è stato?

Tiwi

allora, se sei registrato al sito samsung members può capitare che al tuo compleanno ti diano questo codice sconto, a me lo hanno dato sempre negli ultimi 3 anni..vale solo sullo shop samsung..prima un po su tutti i prodotti, poi con limitazioni (30% su alcuni prodotti o 40% su altri), quest'anno per esempio valeva sulla serie note 10 ed s10, galaxy a50-70, m30, a6, tab s6 e s5e, active 2 e watch
poi a volte è cumulabile con altre promo (tipo con questa del rimborso dei 200euro), almeno cosi hanno detto in chat
e in pratica potevi riuscire a prendere un note 10 a 580euro o un galaxy watch a 130 o un tab s5e a 180 e cosi via

AstralHD

L'unico vero phablet in circolazione. Grande Samsung, solo tu puoi regalarci certe emozioni!

mirko deluca

ma questo sconto compleanno lo applicano a tutti ?

Tiwi

se questa è una riprova....vabbè

per quanto mi riguarda, è un prodotto validissimo, specie oggi che in promo (200euro di rimborso) si poteva prendere anche sui 600euro con lo sconto compleanno

Ricarica rapida e super rapida: i migliori smartphone 2020 a confronto

Recensione Motorola Edge: quando l'autonomia fa la differenza

Recensione Huawei MatePad Pro: senza GApps ma con tanto carattere

Samsung Galaxy S20 Snapdragon vs Exynos: tutta la (nostra) verità