Recensione Mate Xs: unico e bello ma per pochi

03 Aprile 2020 161

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Chissà come cambierà il mondo mobile nei prossimi anni, il 5G - quando arriverà davvero - porterà con sé nuovi servizi e i produttori cercheranno così di adattare di conseguenza i dispositivi. Pensiamo agli ultimi 10 anni, con gli smartphone che sono diventati via via più grandi permettendo così di godere dei contenuti più in voga e crescita: i video. Sdoganate le reti 4G LTE efficienti ed una quantità rilevante di traffico dati a costi accessibili, tutto si è rapidamente spostato verso la multimedialità e lo streaming.

Probabile che gli smartphone tradizionali si assomiglieranno sempre di più, cosa che di certo non entusiasma, ma se riduci le cornici all'osso e stai su certe diagonali non è che hai molte opzioni. Un lungo preambolo per dire che il futuro è dei pieghevoli, soltanto loro possono essere adattati, modellati e realizzati per svolgere più compiti e, magari, toccare contemporaneamente due categorie come Huawei Mate Xs, sia smartphone sia tablet.

Si tratta del primo del suo genere realizzato nei laboratori di Huawei, un modello 2019 sistemato in qualche dettaglio e adesso in vendita da qualche settimana. Lo sto utilizzando da un po' e così ho cambiato certe abitudini, non è infatti qualcosa di ordinario ma ha di sicuro stuzzicato il mio interesse. Vediamo cosa mi è piaciuto e cosa invece no.

PIÙ SMARTPHONE CHE TABLET

Il dilemma iniziale è sempre lo stesso: cos'è esattamente, uno smartphone o un tablet? Potremmo dire entrambi; la natura pieghevole della struttura serve proprio a questo, donare ovvero un aspetto da smartphone quando è chiuso e permettere in pochi istanti la trasformazione in tablet. Ma non è così semplice, perché poi bisogna usarlo, capire quando conviene tenerlo in un modo piuttosto che un altro e sfruttarlo secondo le sue reali potenzialità.

A mio avviso questo è uno smartphone, seppur con steroidi, ma la mia conclusione non nasce da una consapevolezza fisica quanto dall'esperienza diretta: gira e rigira, lo apro poco, mi capita di rado di pigiare sul tastino rosso che permette di spiegare il dsiplay OLED. Si tratta come ovvio di una considerazione personale, sono certo che in giro ci sarà qualcuno che la pensa in maniera completamente diversa e mi sta anche bene, il vero vantaggio di questi device è proprio la loro adattabilità.

Si tratta come detto del primo pieghevole per Huawei e sono certo ne seguiranno altri, ma come tale ha un limite: il form factor. Dalle idee del passato, che poi hanno portato al suo debutto al MWC 2019 di Barcellona, è cambiata di molto la percezione di questa nuova categoria. Samsung e Motorola hanno mostrato che i clamshell, pieghevoli dal design a conchiglia, potrebbero rappresentare un'idea più convincente; non stravolgono l'essenza di smartphone e mantengono un formato che ha senso visti i contenuti offerti in giro.

146.2 x 161.3 x 11 mm
8 pollici - 2200x2480 px
117.9 x 160.9 x 7.5 mm
7.3 pollici - 2048x1536 px
72 x 172 x 6.9 mm
6.2 pollici - 2142x876 px
73.6 x 167.3 x 7.2 mm
6.7 pollici - 2636x1080 px

Altra motivazione che mi fa pendere verso la percezione di "smartphone" è l'ergonomia, certamente complessa in ogni caso viste le dimensioni e il peso (ben 300g), anche da chiuso. Per utilizzarlo aperto servono necessariamente due mani e la cosa non è sempre possibile nella nostra quotidianità, il movimento di apertura è poi lento e richiede qualche istante in più del "normale".

DISPLAY

Il display è ovviamente uno dei protagonisti indiscussi: 8 pollici da aperto ma in formato del tutto atipico e vicino ai 4:3 con risoluzione pari a 2480 x 2200 pixel. La cosa che colpisce, oltre al fatto che si piega, sta nel verso: si tratta infatti dell'unico al mondo tra i dispositivi in commercio che mostra il display sempre all'esterno, nascondendo la backcover una volta richiuso.

Il pannello in vista è un vantaggio da un lato, perché non pone le limitazioni viste su tutti gli altri pieghevoli e permette un'interazione immediata su un "display principale" da 6,6 pollici (2480 x 1148 pixel) come fosse un tradizionale smartphone, ma porta anche un quesito fondamentale: così non si graffia? La risposta è probabilmente affermativa, il Mate Xs utilizza una pellicola plastica ben evidente che protegge il pannello e non deve essere rimossa, do per scontato che la sua resistenza ai graffi sia inferiore a quella garantito dal vetro. Non ne ho la certezza matematica perché, per mia fortuna, non vedo dopo qualche settimana alcun graffio, ma è anche vero che sin dal primo istante ho inserito e usato la cover presente in confezione, più un bumper che cover ad esser più precisi.

Di una cosa sono certo più che mai: questa pellicola plastica attira polvere, si sporca con facilità. Anche il feedback al tocco non è dei migliori, si sente subito il materiale composito dopo che i nostri polpastrelli si sono abituati per anni alle diverse generazioni di vetro Gorilla Glass. Questo limite, ad essere onesto, l'ho riscontrato in tutti gli altri pieghevoli provati fino adesso ad eccezione di uno, il Galaxy Z Flip, che non a caso utilizza un sottile strato di vetro flessibile di nuova generazione.

ESPERIENZA D'USO

C'è una differenza importante tra ciò che un dispositivo può fare e ciò che effettivamente poi si sfrutta, per questo ritengo importante dover raccontare il più possibile la mia quotidianità in compagnia di Mate Xs. Anzi, ripercorriamola insieme in una giornata tipo (quarantena-style):

MATTINA

Non appena sveglio prendo lo smartphone per controllare eventuali messaggi, naturalmente lo tengo chiuso perché occupa meno spazio sul mio comodino e così lo mantengo nei primi minuti di utilizzo mattutino. Scorro WhatsApp, Telegram e Facebook, tutti funzionanti, ma devo passare sul browser per buttare un'occhio sui servizi Google come Analytics e YouTube/YT Studio, cosa a cui non posso materialmente rinunciare.

Quando navigo sul browser, generalmente, clicco sul tastino rosso posteriore e spiego il display così da avere una vista migliore su tutto. La cosa mi dà molta soddisfazione, in un attimo mi ritrovo in modalità desktop e visualizzo le cose come se fossi dal portatile, una comodità per uno sguardo rapido dal letto. A schermo aperto passo anche la rassegna stampa: un rapido passaggio sui principali siti d'informazione italiani e stranieri che faccio ogni mattina indifferentemente dall'orario, su un 8 pollici è fantastico questo momento.

Inevitabilmente passo al PC, in questo momento una mini postazione con notebook, rete FTTH (grazie al cielo) e un monitor da 34" in formato 32:9 per una vista su "tutto". Il Mate Xs sta a fianco sulla scrivania, chiuso con l'Always On in bella vista che mi avverte di eventuali nuove notifiche. Durante la mattina sono solito ricevere qualche chiamata, certamente meno rispetto ai periodi normali, ma le gestisco tutte tramite vivavoce, qui forte e squillante. Lui resta sempre chiuso, l'oh quasi sempre usato con due nano SIM inserite nel piccolo slot.

Lo spessore massimo da chiuso è di 11 mm

POMERIGGIO

Il lavoro al PC continua imperterrito tra videochiamate e riunioni varie, lo scenario non cambia di molto. Nel tardo pomeriggio iniziano quelle con amici e parenti; tutti stiamo accorciando le distanze in un modo digitale o nell'altro, stare in contatto con le persone più importanti ci sta permettendo di affrontare nel modo più opportuno la situazione. Lo faccio anche io, appena avvio una conversazione con video su Mate Xs, ad esempio con WhatsApp, mi viene suggerito di ruotare lo smartphone perché le fotocamere si trovano nella parte posteriore.

Così utilizzo il display "secondario" da 6,38 pollici (chiamato così impropriamente visto che si tratta dello stesso pannello, si potrebbe semplicemente definire come la porzione posteriore) dove posso seguire la videochiamata senza problemi. Peccato non ci sia una cam frontale, mi sarebbe piaciuto parlare e seguire sui suoi 8 pollici le conversazioni. L'audio è stereo, dalla capsula auricolare il suono è ovviamente più flebile rispetto allo speaker principale, particolarmente potente, ma ben presente. Butto spesso uno sguardo sul widget di Yahoo Finanza, anche quella funziona senza sbavature.

Dopo decido generalmente di svagarmi un po' e giocare, sono ancora fissato a Call of Duty: Mobile che ho prontamente scaricato su ApkPure e qui funzionante fino a qualche giorno fa, purtroppo un recente aggiornamento mi impedisce di sfruttarlo senza crash. Peccato. Lo sblocco spesso e il sistema è comodo, il sensore pigiabile posto sul lato destro è rapido e affidabile.


SERA

Non guardo molta TV, a prescindere dal fatto che oltre al Covid-19 non si parla di altro sono solito puntare su un film o una serie TV su una delle piattaforme streaming più classiche: Netflix, Prime Video e adesso Disney+ che sto provando da poco. Purtroppo solo l'App di Amazon funziona correttamente, la prima è infatti relegata in bassa risoluzione e senza alcuni dei classici strumenti mentre Disney non è supportata e non permette la riproduzione dei contenuti.

In parole povere mi trovo un po' in difficoltà, ho comunque sfruttato Netflix accettando il compromesso e quando guardo qualcosa apro sempre il display. Peccato che il formato sia del tutto atipico, guardare un film in 21:9 su un display in (quasi) 4:3 significa infatti avere degli enormi fascioni neri sopra e sotto. Questo è uno dei motivi per cui, al momento, credo più nel design "a conchiglia". Devo purtroppo segnalare che negli ultimi giorni, a seguito di un aggiornamento, Netflix ha smesso di funzionare e nessuna versione del software che ho provato ha risolto il problema al momento ma la situazione cambia ad ogni update.

Concludo le mie giornate avendo consumato pochissimo, la batteria da 4.500mAh basta e avanza per concludere 24 ore di utilizzo e generalmente non ho chiuso mai i cicli prima di 36 ore, d'altronde il sistema è quello già rodato del chip Kirin 990 ed EMUI 10. Ad ogni modo c'è il caricabatterie da 55W in confezione che assicura tempi molto rapidi nella fase di ricarica.

Come avrete capito lo apro di rado, perché non è semplice in questa transizione e non trovo sempre un valore aggiunto se non nel web browsing e, parzialmente, nella visione di contenuti multimediali. Per la maggior parte del tempo lo sfrutto come un comune smartphone top di gamma, potente e con tutte le limitazioni di una piattaforma solo HMS. Al di là dei servizi Google, trovo povera la personalizzazione software: ho un pieghevole che può fare tante cose ma non ci sono app veramente ottimizzate a questo (doppio) utilizzo.

APP GALLERY E APK, IL NUOVO CORSO

Parlando dei nuovi smartphone e dispositivi mobili Huawei si parlerà sempre più spesso della parte software perché si tratta comunque di ambiente Android ma con certe differenze. Non funziona Maps ma Waze si, vanno bene tutte le applicazioni social ma non ancora quelle bancarie, devo rinunciare a molti dei servizi Google ma li posso comunque ritrovare su browser.

Ecco, questa è forse una delle differenze più importanti che il Mate Xs ha rispetto ad altri smartphone HMS come il P40 Pro che abbiamo recensito da poco: il display più grande mi spinge a navigare su browser sfruttando tutti i suoi 8 pollici e così facendo ho un ambiente molto simile a quello dekstop. Nessuno mi vieta infatti di aprire su Chrome (che non può ovviamente essere sincronizzato) o Microsoft Edge la pagina web di Google Analytics, YouTube e YouTube Studio, o ancora Maps e Gmail.

Personalmente non posso rinunciare a questi strumenti perché rappresentano delle portanti nel mio lavoro e per consultarle lascio sempre aperto i tab che mi interessano. Non è la scelta migliore e di certo preferirei avere le applicazioni dedicate, ma almeno non sono tagliato fuori. Oltretutto impostare Gmail è abbastanza semplice, sfrutta il client di posta preinstallato e per l'accesso rimanda anche qui al browser.

Molte delle applicazioni le ho trovate su APK Pure, scaricando quindi l'APK e seguendo l'installazione; il tutto risulta abbastanza rapido e poco macchinoso, cosa che invece non posso dire per gli aggiornamenti di questi stessi software. Una volta dato l'ok per l'aggiornamento di tutto mi viene chiesta la conferma di installazione per ognuna di esse, una perdita di tempo.


Segnalo che la disponibilità degli update è molto tempestiva, quando le nuove versioni delle App arrivano sul PlayStore verosimilmente si trovano anche qui. Di contro ci sono software che smettono improvvisamente di funzionare dopo l'update. Il momento non potrebbe essere più delicato per Huawei Mobile, servirà ancora del tempo per realizzare un'ecosistema di app più stabile ma lo seguiremo nei mesi con molto interesse.

Mi piace l'accesso al menu laterale tramite uno swype sulle homescreen, soluzione ricorrente nella nuova EMUI 10.x che qui diventa ancora più utile, anche perché su Mate Xs non c'è il drawer. Naturalmente posso sfruttare alcune applicazioni su finestre flottanti ridimensionabili ma l'ho fatto di rado, per non dire quasi mai.

FOTO E VIDEO COME IL P30

Sarebbe ridondante soffermarsi troppo su questo aspetto perché il comparto fotografico è identico a quello già visto lo scorso anno su P30, in più trova solo posto un sensore d'immagine ToF e manca come detto l'anteriore. Non è certo una brutta notizia, ma questa composizione conferma quanto il progetto Mate Xs fosse effettivamente programmato al 2019 e poi slittato fino ad inizio 2020.

Visto il posizionamento ci si potrebbe attendere le super fotocamere montate sul P40 Pro, ma è chiaro che i pieghevoli non puntano ancora a stupirci sotto questo profilo, cosa che vale per Huawei e per tutti gli altri brand impegnati in questa nicchia. Ecco un rapido riepilogo dei sensori d'immagine utilizzati:

  • 40MP principale con apertura f/1.8 RYYB
  • 16MP grandangolare con apertura f/2.2
  • 8MP tele con zoom ottico 3x (OIS) e apertura f/2.4
  • Time-of-Lights

CONCLUSIONI

Il Mate Xs è uno dei pochissimi pieghevoli in circolazione, appartiene alla prima ondata e come tale ha delle limitazioni oggettive che vi ho raccontato in questa recensione. Non ne faccio un dramma, l'evoluzione di questa categoria sarà rapida e trasformerà a mio avviso l'intero settore mobile, nessuno si può attendere dei dispositivi tecnicamente perfetti al "primo tentativo".

Il futuro è in questa direzione, non so se con questa o altre forme ma una cosa è chiara: le applicazioni e i servizi faranno la differenza. A Huawei rimprovero il mancato sviluppo di software appositi che enfatizzino le possibilità d'uso di un terminale così ricercato, magari erano stati pensati per i servizi Google e il ban se li è portati via. Così com'è risulta quindi avere un grosso potenziale male espresso, quindi migliorabile sensibilmente al di là delle limitazioni evidenti che il ban impone. Come per il P40 Pro emergono inevitabilmente tutte le problematiche attuali di un Android HMS e la soluzione non sembra essere dietro l'angolo. In coerenza con quanto fatto prima non darò alcun voto al Mate Xs, una valutazione numerica sarebbe impossibile al momento anche perchè non ha rivali paragonabili. Mate Xs è unico sul mercato e non ha nulla di simile rispetto al Fold se non lo schermo in plastica.

Resterà anche lui nella storia come pioniere di una nuova era, chi lo ha adocchiato dallo scorso anno e lo desidera lo avrà probabilmente già preso, altri si lasceranno incuriosire e lo proveranno presto. A differenza di tutti gli altri smartphone, anche questo "foldable" bisogna tenerlo in mano, usarlo, viverlo, per rendersi davvero conto di quale sia il cambio di marcia e il futuro che ci aspetta.

Certo il prezzo non aiuta, che fosse esclusivo lo sapevamo già ma 2.599€ sono tanti visto quanto offerto e la diretta concorrenza. Mate Xs è uno sfizio esclusivo e un tuffo nel futuro.

PRO E CONTRO
DISPLAY PIEGHEVOLE DA 8 POLLICIPRESTAZIONI E CONNETTIVITA' (ANCHE 5G)AUTONOMIAUNICITA'
NIENTE APP GOOGLEPROTEZIONE IN PLASTICA SI SPORCA FACILMENTE PREZZO TROPPO ALTO
VIDEO

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 154 euro oppure da Amazon a 421 euro.

161

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

bello il bumper posticcio attaccato con il biadesivo, degno di un prodotto da 2500 euri

Già,già

Mauro d'Angelo

Da ciò che dici è evidente che non hai minimamente colto il significato del mio post e che non sai di cosa stai parlando. Le differenze tra un'ipotetica configurazione da me citata e un vecchio "Netbook" sono così tante che non mi basterebbe 1 ora per scriverle.

Chiara biancalani

Una bella recensione, complimenti!
Eppure mi sa che chi commenta non è che si sia tanto preso la briga di leggere!
A differenza di Nanni Moretti, a voi ve piace 'na cifra parlare delle cose che non conoscete... Scusate ma me lo spiegate come fate a dare giudizi così senza avere neanche mai visto quello di cui parlate.
Mi pare che il MateXS sia un bell'oggetto, ovviamente NON è per tutti, quindi che senso ha commentare il prezzo come se volessero vendervi un filone di pane a 50 euro?
Per la questione Google, vi consiglio di informarvi, lo store di Huawei viene aggiornato costantemente e nuove app vengono integrate tutti i giorni. Ad oggi la maggior parte delle app di banking funzionano, le altre arriveranno a breve.

Quindi diventerebbe un “netbook” morti da anni.

La verità è... che è una C@... come tutti I pieghevoli in commercio oggi.

MostVyper

Bravo al recensore che oltre ad una recensione tecnica ha inserito anche la sua esperienza d'uso durante questa prova , che in modelli del genere ancora cosi mainstream, sono importantissimi

Saturno

io penso che chiunque spenda 2600 euro per un telefono sappia bene a cosa va incontro

andrea97

Non dico innovare, ma almeno cambiare il design
È lo stesso dannato design dal 2017, con bordi enormi su xr e 11

Depas

Perché probabilmente non c’è più niente da innovare

andrea97

Ti do ragione, Apple ha rivoluzionato la storia degli smartphone con i primi iPhone, poi ha smesso di innovare

Depas

Schermi che si rigano con l’unghia e che si rompono con la polvere?
Iphone ha cambiato la storia della tecnologia

andrea97

Il punto è che questa è tecnologia e innovazione, a differenza di iPhone

Depas

Tipica drase di chi non ha capito nulla.
Apple non farebbe mai una roba del genere

Simone

Se con vendere intende fare grandi cifre certo che no, sta di fatto che se chi lo acquisterà lo troverà eccessivamente delicato e monco lato software, non credo si rivolgerà a Huawei per i suoi prossimi acquisti.

Giovino Corrado

https://uploads.disquscdn.c...
Questi gli accessori in omaggio che ricevuto all acquisto.
Buona domenica delle palme

andrea97

Grazie della risposta esaustiva, ti posso chiedere un favore? Posteresti la foto della cover sono curioso di vedere com'è
Buona domenica!

Giovino Corrado

Zero fragilità, ha un senso di stabilità molto migliore del fold , ed il display molto luminoso e ben fatto.
App bancarie sono una grossa pecca , visto che pago tutto da mobile , ma ho sempre un secondo telefono , o Samsung o Apple che coprono queste lacune .
Acquistato in Svizzera , circa 2200 € incluse le cuffie wireless e la custodia in pelle . Negli emirati costa ancora meno , circa 1800 € .
Ha una garanzia di 3 anni ed il display assicurato in caso di rottura , sostituzione gratuita.
Basta accedere all' app CARE per attivare la garanzia .
Sempre dall app Care ci sono tantissime guide per trovare le app giuste e guide sull' installazione .

andrea97

Ah è vero, se non ha su il logo della mela morsicata non vale niente vero?
Mentre se fosse un prodotto Apple faresti anche un mutuo pur di comprarlo

andrea97

Be' non è che le app bancarie sia roba di poco conto...
Secondo me, Huawei tra due anni si può prendere a occhi chiusi, quando potrà tranquilla fare a meno dei gs o comunque lo avrà rimpiazzati con delle sue applicazioni
Due domande, com'è il display, quando lo tieni in mano senti una sensazione di fragilità?
Altra domanda, posso sapere dove l'hai acquistato e quanto l'hai pagato?

andrea97
Silvano

Si senza servizi Google è inutilizzabile.

palladicuoio

Invece far di tutta un'erba un fascio la rende più nobile... La pianto qui perché risposte non ne merita più. Salve.

Giovino Corrado

Siete un popolo insopportabile , sempre polemico e dalle critiche facili e gratuite...assurdi !

palladicuoio
Giovino Corrado

Guarda che nn devo giustificare proprio nulla !!! Io ho comprato il terminale conoscendo i LIMITI imposti da Trump , e ti ripeto se nn si è pratici non bisogna comprare i nuovi prodotti Huawei , anche quelli da 200 € !
Quindi io non sto difendendo il brand o quant altro , ma dico che il terminale è ottimo sotto moltissimi aspetti !
Poi chi ha detto che nn funzionano i servizi ?
Al momento solo le app Bancarie nn vanno ..il resto tutto risolto .
Poi se uno si può comprare un Wiko ma sogna il Mate XS e rosica e gli vuole assolutamente trovare difetti , è una sua scelta ...ma basta offendere chi fa scelte ed acquisti diversi !! Le cose vanno testate , e poi commentare .
Ti posso anche dire che il tanto blasonato S20 Ultra scalda come un fornetto , i bordi sono troppo sensibili al tocco , l autofocus è lentissimo , foto in notturna inguardabili e comunque costa 1500 € !
Quindi dimmi tu quale terminale vale i suoi soldi ? Solo perchè devi andare su YouTube e Netflix ?
P.S . Netflix funziona !!

palladicuoio

Forte il commento, mi ricorda utenti Apple di 5-10 anni fa che faticavano a giustificare il prezzo dei loro iphone in confronto a tanti android a metà prezzo con caratteristiche uguali se non superiori

King Bowser

E chi si lamenta, il mio non è un lamento è un appunto. Per me non hanno senso di esistere ad oggi sti cosi.

MatitaNera

Però non lamentarti

CiKappa

Meglio guardare la recensione che leggere un voto (che ormai è soggettivo). Critichereste un 4, un 6 o un 9. A che serve? Guardate qualche recensione e vi fate un'idea vostra.

King Bowser

L'importante e che spenda i soldi io come voglio :) poi se conto poco o assai me ne infischio :)

Saturno

ma secondo lei un prodotto del genere è fatto per vendere?

Tiziano Catini

Si evviva la tecnologia, tutto quello che volete, ma, a parte il prezzo (comico), questo è la più grossa presa per il sedere degli ultimi 250/300 anni, MA PER FAVORE!!!!!!!

Fabio

Ma almeno quando è chiuso non hai uno schermo ridicolo come quello del Galaxy Fold

Simone

Ma secondo lei, un prodotto del genere, allo stesso tempo estremamente costoso e monco, quante unità potrà mai vendere in Occidente?

Saturno

Sì, ma in realtà se ci pensi a quel punto è meglio avere due prodotti separati. Chiaro che sia comodo avere un telefono che all'occorrenza si trasformi in un tablet/pc, ma Windows non è assolutamente adatto a questo scopo (il che è triste, visto che era quello a cui puntava MS fino a poco tempo fa).

Mauro d'Angelo

Io sono certo che NON arriverà mai. Il mio è più un discorso teorico.

Saturno

È più facile che la quarantena finisca davvero il 13 che Microsoft rilasci Windows 10X in tempi umani

Saturno

arriverà sicuramente, credici

Manuel Bianchi

Puoi avere più o meno ragione su tutto, ma il prezzo non dovrebbe essere un punto. E' chiaro che non è un terminale pensato per tutti, ed io non mi ci avvicinerei neppure, ma in giro di gente che possa spendere 2500€ con la spensieratezza con cui io ne investo 5€ ce n'è, e c'è anche gente con la mia disponibilità economica che comunque uno sforzo per mettere le mani su questi oggetti prima di tutti lo fa volentieri (non la vedo in maniera differente da un operaio che gira in bmw, e ce ne sono...). Se guardi il rapporto prezzo prestazioni fa ovviamente ridere ma alla fine è una scelta personale, se dietro c'è un minimo di consapevolezza ci può stare.

Mauro d'Angelo

Ovviamente un portatile con windows fa meglio il suo lavoro rispetto ad uno smartphone pieghevole con windows (che ripeto, dovrebbe avere il dual boot, quindi all'accensione del telefono devi poter scegliere se usarlo con android o con windows). Ma credimi, una cosa è avere uno smartphone + tasiera e mouse bluetooth portatili, un'altra è avere un portatile con se, se ti serve la massima portabilità la prima accoppiata vince a mani basse.

Manuel Bianchi

Ma windows lato tablet non è che sia così sfruttabile, imho meglio android. Per sfruttarlo a pieno con windows dovresti aggiungereci una tastiera ed un mouse ma a quel punto tanto vale girare con ultrabook e telefono, spendi molto meno ed hai molto di più..

Giovino Corrado

Ma posso capire chi t ha detto che è inutilizzabile? Non è per tutti , ma se sei uno smanettone come me va benissimo....anzi è una goduria utilizzarlo ...smettetela di dare tutto per scontato es offendere chi fa acquisti che nn rientrano nei vostri gusti personali .chi acquista questo terminale non è di sicuro un 80enne o chi nn ne capisce di tecnologia !

Mauro d'Angelo

Io penso che la vera svolta epocale ci sarà quando su un dispositivo di questo genere si potrà avere (forse) il dual boot con Android + Windows. Solo così potrà davvero sostituire un portatile in mobilità (quindi non per il lavoro di tutti i giorni, ma solo quando non ci si può portare dietro un pc). Basterà avere con se un mouse e una piccola tastiera bluetooth.

Account Anniversario

Boia...2500€ un telefono... Ci pago quasi un tagliando al pullman con quei soldi li...
E solo a guardarlo si sporca ed ha tante limitazioni... Meh.

MatitaNera

Tu conti poco

theMANoftheFate_

Personalmente non credo sia la giusta modalità per un pieghevole, considerando anche che per videochiamate sei costretto ad usare il "mezzo display piccolo", poi andrebbe detto e ribadito che Huawei stessa, tra i consigli di utilizzo e prevenzione per il display pieghevole, consiglia di lasciarlo aperto quando lo si posa da qualche parte, la notte, in carica, a casa, in ufficio ecc.
Ovviamente servono questi dispositivi per delineare una direzione ottimale da intraprendere con i futuri pieghevoli, sicuramente non sarà questa soluzione.
Un phablet grande che diventa un tablet.

Euforia

Succede.
Cmq è molto peggio da scrivere se vogliamo dirla tutta

Massimo

Ti compri un'auto usata da un privato e in buone condizioni pure. Almeno ci viaggi, con sto coso non puoi farci nulla.

Ti vendo il mio Mate 20 Pro ;)

Recensione Huawei MatePad Pro: senza GApps ma con tanto carattere

Recensione Huawei MateBook X PRO 2020, sempre bellissimo e ora con Intel 10th Gen

Huawei P40 è il top che vorrei: dimensioni e autonomia perfetti ma HMS | Recensione

CONFRONTONE: i TOP di GAMMA di inizio 2020 | Quale scegliere?