Recensione Huawei P40 Lite: prezzo basso e qualità per dimenticare Google

12 Marzo 2020 667

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Affrontiamo la recensione di Huawei P40 Lite con un ricordo nostalgico: giusto un paio di anni fa facemmo una corsa in auto tra un paio di centri commerciali perché a sorpresa era uscito il P20 Lite. Scattò quindi la smania di pubblicare le prime impressioni che avremmo dedicato solo ad alcuni top di gamma di richiamo assicurato, ma che non potevamo esimerci dal mettere in atto per la serie "pop" per eccellenza, quella dei P Lite di Huawei.

Sembra incredibile che in così poco tempo siano cambiate molte cose per Huawei, tanto che ci troviamo a discutere più della presenza o meno dei servizi di Google, che del rapporto qualità prezzo di Huawei P40 Lite. In realtà, nonostante tutto, i connotati popolari di questo smartphone sono quelli di sempre: qualità/prezzo da far ingolosire, design "piacione" e una presenza massiccia nei negozi con promozioni per tutti i gusti. E allora non commettiamo l'errore di focalizzarci più del dovuto sul fattore software, P40 Lite ha tanto da dire e potrebbe convincere una platea ben più ampia di quello che potremmo aspettarci.

Per una volta vi diciamo subito il prezzo, perché è fondamentale conoscerlo per comprendere cosa vi diremo nel seguito di questa recensione: 299 Euro, con però in regalo le Huawei Freebuds 3 (costano 135 Euro al momento). Totale netto di poco superiore ai 160 Euro.

COSTRUITO PER PIACERE

Huawei P40 Lite ha un design che può piacere a tutti, non è eccessivamente grande, nè troppo piccolo, i materiali badano al sodo ma risulta comunque curato, le colorazioni sono moderne e accattivanti. La cover posteriore è in vetro, mentre il bordo è in plastica, ma con una doppia finitura che mette in risalto la cornice.

Bello anche sulla parte frontale, dove fa capolino un piccolo foro in alto a sinistra, che non disturba e lascia spazio ad un display ben ottimizzato a livello di cornici. Solo in basso è un filo più larga, ma nel complesso l'aspetto non è certo quello di un prodotto economico.

76.3 x 159.2 x 8.7 mm
6.4 pollici - 2310x1080 px
72.7 x 152.9 x 7.4 mm
6.15 pollici - 2312x1080 px
74.5 x 156.8 x 8.67 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px

Una nota di merito va dedicata al lettore di impronte digitali, posizionato sul bordo destro e incredibilmente veloce e preciso, non sbaglia mai un colpo ed è annegato nel tasto di accensione per evitare un sovraffollamento di bottoni. Positiva anche la presenza della porta jack audio da 3,5 mm, che trova posto di fianco alla porta di ricarica e scambio dati di tipo C.

Gli elementi costruttivi importanti sono stati curati con attenzione da Huawei, il risultato è uno smartphone che in mano trasmette solidità (pesa 183 grammi), appare ben rifinito e moderno, con un ottimo display LCD FullHD decisamente luminoso e ben calibrato. A proposito di display la diagonale è da 6,4 pollici e risulta in una densità di 398 ppi, i colori sono naturali ma vengono sovrasaturati in presenza di forte luce ambientale, sono ottimi gli angoli di visuale e l'escursione tra luminosità massima e minima. L'assenza dell' OLED potrebbe non piacere a tutti, ma quando c'è qualità il tipo di tecnologia passa in secondo piano.

SCHEDA TECNICA DA FASCIA SUPERIORE

Huawei ha sorpreso non poco con le caratteristiche tecniche di questo smartphone, ce ne eravamo già accorti con la recensione del P30 Lite New Edition che qualcosa era cambiato nella strategia per la fascia medio-bassa. Si è infatti passati da una dotazione adeguata alla necessità di base, ad una lista optional ben più completa, che non sfigurerebbe su un listino attorno ai 400 Euro.

Anche Huawei P40 Lite segue il trend presentandosi con un cartellino degno di nota, dati alla mano non manca nulla, a partire dall'ottimo processore Kirin 810, paragonabile stando ai benchmark allo Snapdragon 730 di Qualcomm, tanta memoria e tutta la connettività utile per rimanere coperti nell'uso di tutti i giorni.

SCHEDA TECNICA HUAWEI P40 LITE

  • Display:
    • 6,4" Full HD+
    • LCD IPS
    • 2310x1080 pixel (398ppi)
  • Processore: Kirin 810 Octa-core (dual 2,27GHz + esa 1,88GHz), 7 nanometri
  • Memoria:
    • 6GB di RAM
    • 128GB di memoria di archiviazione espandibile con NM card
  • Fotocamera:
    • Quadrupla posteriore
      • Standard: 48MP PDAF, f/1.8, EIS
      • Ultra grandangolare: 8MP, f/2.4, angolo di visione di 120 gradi
      • Macro: 2MP, f/2.4 fuoco fisso 4 cm
      • Profondità 2MP F/2.4
    • Anteriore: 16MP, f/2.0
  • Scheda SIM: Dual SIM ibrida, secondo slot per NM Card oppure Nano SIM
  • Batteria: 4.200 mAh, supporto ricarica rapida a 40W
  • Sensori: Accelerometro, giroscopio, prossimità, bussola, ANT+
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, hotspot, Bluetooth 5.0, NFC
  • Dimensioni e peso:
    • 159.2 x 76.3 x 8.7 mm
    • 183 grammi
  • Colorazioni: Crush Green, Midnight Black e Sakura Pink
  • Sistema operativo: Android 10 con HMS
  • Altro:
    • Sensore di impronte laterale
    • Jack audio da 3,5 mm
    • USB Type-C 2.0
Più notizie
QUANDO NON AVERE GOOGLE È UN VANTAGGIO

Ci siamo accorti immediatamente che Huawei P40 Lite era più reattivo delle aspettative, sicuramente in parte grazie alla dotazione hardware, ma probabilmente è anche l'assenza dei servizi di Google e delle app preinstallate che rende il software più snello e facile da gestire.

Nel girare all'interno del sistema tutto si muove bene, le rinnovate animazioni della EMUI 10 sono fluide, le applicazioni si aprono in un istante e l'impressione è quella di uno smartphone che non va mai in difficoltà. Anche i giochi vengono digeriti senza grossi problemi, al netto chiaramente di tempi di caricamento in linea con la fascia di prezzo. Per esempio abbiamo giocato senza alcun problema a Call of Duty: Mobile, senza mai raggiungere i limiti tecnici del "motore".

Oltre alle prestazioni però c'è un altro vantaggio: l'autonomia. Il modulo batteria integrato è da 4200 mAh, non un numero da capogiro, tuttavia l'autonomia che ne risulta è ottima. Lo smartphone consuma pochissime risorse in standby, non scalda anche sotto stress e ha un comportamento di scarica piuttosto lineare. Con un utilizzo classico si riescono a coprire due giornate piene, mentre se usato poco rimane acceso anche per più giorni.

Va comunque specificato che a causa dell'assenza dei servizi di Google ci siamo trovati ad utilizzare meno il dispositivo, rispetto al solito, per alcuni task lavorativi, ad esempio per la gestione di YouTube Creator Studio. Inoltre alcune app che solitamente notificano frequentemente in push non funzionavano, consumando quindi meno energia. Tenendo conto di questa considerazione l'autonomia rimane comunque di tutto rispetto.

SOLITA AFFIDABILITÀ

Huawei P40 Lite si fa usare bene per le operazioni comuni, non abbiamo mai riscontrato un'indecisione circa il comparto telefonico, la connettività Bluetooth e WiFi, il GPS, i vari sensori.

La ricezione del segnale con entrambe le SIM è buona, inoltre l'autonomia non risente particolarmente dell'utilizzo simultaneo delle schede, convincente anche il comfort in chiamata, grazie ad una capsula auricolare potente e chiara. Meno buono invece in condizioni di vivavoce, nel quale solo lo speaker principale è attivo, con un volume massimo non particolarmente elevato.

Il GPS è preciso, così come il giroscopio e l'accelerometro, che collaborano per offrire una navigazione a piedi piuttosto efficace. Nulla da segnalare sul Bluetooth e il WiFi, in particolare sembra essere stato risolto l'annoso problema di volume basso nella trasmissione wireless con cuffiette.

La parte multimediale si avvale dell'ampio e luminoso display ed è completata dallo speaker mono inferiore, entrambi si comportano bene e restituiscono una piacevole esperienza d'uso, seppur non paragonabile per immersività agli smartphone dotati di uscita stereo.

FOTOCAMERE NELLA MEDIA

Come dire che non è certo il numero a fare la differenza, ci sono ben 4 moduli posteriori di cui 2 poco utili e due capaci di restituire risultati soddisfacenti.

Posteriormente la fotocamera principale è da ben 48MP, probabilmente la stessa di Nova 5T, permette di ottenere buone immagini, dettagliate e chiare, con forse un po' troppa nitidezza software come da tradizione della casa cinese. Con buona luce ci si riesce a togliere delle soddisfazioni, mentre quando calano le tenebre emerge chiaramente il gap con i flagship P30, dotati di una modalità notturna decisamente superiore.

La fotocamera grandangolare consente di scattare foto con punti di vista originali, non fate però troppo affidamento sulla qualità, sempre un po' zoppicante. Il discorso è sempre più o meno lo stesso, bene di giorno, malissimo di notte, con l'aggravante che in questo frangente non è possibile sfruttare la modalità notturna.

Gli altri due obiettivi fanno numero, il macro ha fuoco fisso ad una distanza di 4 cm e ha bisogno di molta luce per rendere sufficientemente bene, l'altro sensore è il classico da 2MP di profondità, adottato in massa dai produttori ma dall'utilità che rimane un mistero.

Ci sono piaciuti i selfie, spendibili sui social senza remore ma validi anche per le foto ricordo delle vacanze (sperando di poterle fare questa estate), maluccio invece i video, che arrivano al FullHD a 30 fps e con una stabilizzazione da dimenticare e colori poco naturali.

NON CI SONO I SERVIZI DI GOOGLE, E QUINDI?

Uno degli aspetti cruciali di Huawei P40 Lite è l'assenza dei servizi di Google: non troviamo tutte le app di BigG preinstallate, non troviamo i Google Play Service (GMS) sostituiti dall'alternativa fatta in casa da Huawei (HMS).

Cosa significa però per un utente medio, quello verosimilmente interessato a Huawei P40 Lite? non c'è Android? Android c'è ed è già in versione 10, arricchito dalla solita EMUI 10 con tutte le funzionalità che conosciamo, il discorso però è più complesso.

Lo scenario è duplice: da un lato saremo bloccati con l'utilizzo di alcune app e non potremo farci quasi nulla, dall'altro invece potremo utilizzare applicazioni equivalenti o scaricare quelle a cui siamo abituati da store alternativi al Google PlayStore, che inesorabilmente non è presente.

Non avere i servizi di Google in uno smartphone Android è una scocciatura che comunque si può superare, con un po' di flessibilità e astuzia. Il punto però è che a differenza di quanto si può ipotizzare per un top di gamma come Huawei Mate 30 Pro, con un medio di gamma come P40 Lite nessuno avrebbe la voglia di dedicare troppo tempo alla configurazione e alla ricerca di stratagemmi per aggirare i limiti del software. Per questo motivo ci siamo dedicati all'analisi di questo smartphone ignorando volutamente i trucchetti (che pure esistono) per rimettere le cose a posto.

Il primo approccio non è stato dei migliori, non siamo riusciti a ripristinare il backup di WhatsApp, ad installare Android Auto, Netflix ed altre applicazioni che fanno uso dei GMS, l'app del fantacalcio per esempio (disastro! ndr).

Nota: va sottolineato che abbiamo fatto la prova senza utilizzare l'applicazione Phone Clone di Huawei che riesce a portarsi dietro moltissime applicazioni da un altro prodotto anche se non tutte comunque funzioneranno. Non sempre però si ha il vecchio smartphone ancora funzionante. Inoltre il backup di Whatsapp è comunque gestibile copiando, a mano, l'intera cartella dal precedente device.

Poi, dopo lo smarrimento iniziale, ci siamo accorti che in realtà Huawei ha fatto di tutto per renderci la vita meno complicata.

Partendo dal presupposto che non è possibile scaricare le app dal PlayStore, Huawei propone App Gallery come alternativa, il funzionamento è il medesimo ma le app da poter scaricare sono ancora poche, seppur siano presenti quelle più utilizzate ( Instagram, Telegram, Facebook ecc.)

Da App Gallery, però, potrete scaricare TrovApp, che è un app (scusate) che vi permette di ricercare da più risorse ciò che volete scaricare. Vi invita ad installare APKpure (uno store alternativo da cui scaricare APK) e Amazon App Store. Non vi resta poi che cercare nell'apposito campo l'applicazione che volete scaricare e lui vi proporrà alcune possibilità, scegliendo tra l'installazione tramite APK, il download da App Gallery o Amazon App Store, o un'alternativa valida (per esempio Here We Go al posto di Google Maps).


Sta di fatto che alla fine siamo riusciti ad utilizzare normalmente o quasi lo smartphone, nessun problema con i social, i giochi, messaggistica, app di svago. Il limite emerge "solo" per le app di Google, per quelle che fanno necessariamente uso dei GMS e per alcune app che prevedono licenze (Netflix). Dovrete rinunciare a YouTube (ma esistono alternative o la versione browser), Google Maps, Google Drive, Google Chrome, Google Pay (tutti i pagamenti con NFC), alle app particolari come Creator Studio o Leghe FC, ad alcune funzioni di determinate app (ripristino backup con WhatsApp). Tutto il resto si può usare senza grattacapi.

CONCLUSIONI: È CONSIGLIABILE?

La risposta scontata è dipende: dipende dalle vostre esigenze come accade sempre. Il fatto è che sulla qualità del prodotto c'è poco da discutere, è ottimo sotto tutti i punti di vista e lo è a maggior ragione considerando il prezzo a cui viene proposto insieme alla promo con le Freebuds 3.

Un prodotto del genere, in condizioni normali, potrebbe essere un buonissimo acquisto già a prezzo di listino (299 Euro), è chiaro quindi che al netto delle cuffiette quei 165 Euro sono davvero pochi. Ma come la mettiamo con i servizi di Google?

E' evidente che ci siano dei limiti, per alcuni sono compromessi che si portano dietro troppi sacrifici e che implicano un'impegno mentale sufficiente a far desistere i più. Ad un'analisi più profonda, però, Huawei P40 Lite potrebbe essere un normalissimo e valido compagno di viaggio per moltissime persone, pensiamo agli utenti base, a coloro ai quali non interessa usare le app di Google e si limita ai social, messaggistica, foto, telefono e le operazioni classiche.

Pensateci, chi vi scrive ha in mente un bel numero di parenti e amici per i quali sarebbe un vero affare, anche se chiaramente la concorrenza c'è ed anche Huawei stessa ha ancora ottimi device 2019 a prezzi molto interessanti.

DESIGNQUALITA' COSTRUTTIVAPRESTAZIONIAUTONOMIA
FOTOCAMERE SOLO SUFFICIENTIASSENZA SERVIZI GOOGLE
VIDEO

Huawei P40 è disponibile online da Euronics a 799 euro. Per vedere le altre 3 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 01 aprile 2020, ore 14:17)

667

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stefano202

Photoshop è scaricabile in qualche modo.. Ciao e grazie

stefano202

Scusa una domanda da ignorante in materia... Ma ad esempio photoshop lo posso scaricare su un P40pro? Lo so che è una domanda stupida viste le tante gapps più importanti che non si scaricano ma la mia è solo una curiosità.. Ti ringrazio in ogni caso qualunque sia la tua risposta.. Ciao

Chiara biancalani

WhatsApp, Faceboock, Instagram e compagnia cantante sono tutte disponibili sullo store di Amazon, in attesa che arrivino ufficialmente anche su AppGAllery, va benissimo.
Purtroppo per Huawei questa è una situazione molto complessa. Che io sappia, stanno facendo accordi con quel Mark Zuckerberg per portare le sue app sulla loro piattaforma...

Marko4646

Se una persona usa gdrive,le app della banca, gplay games per sincronizzare i giochi, come fate a consigliargli di prendere un telefono senza la suite di Google? Inutile dire che le app delle banche sono sempre di più, se poi la mia banca non c'è.inutile dire che ci sono slternative. Dipende da una persona cosa ci fa con il telefono. Ma se sei abituato a usare le app Google, lascia stare i telefoni huawei

EricRock

Ci sono app concorrenti come HereWeGo e Waze che ti dice anche dove sono gli autovelox.
Se invece sei attaccato a mamma Google, puoi scaricare Maps da store alternativi, io ti suggerisco AmazonStore o APKPure perché sono sicurissimi
In generale, se vuoi sapere dove si trovano le app ti consiglio di guardare su TrovApp

EricRock

Lo stanno già facendo... Queste cose richiedono un minimo di tempo per esser fatte bene.
Le app di banking stanno approdando una dopo l'altra, così come molte altre app. Huawei, come hanno detto mille volte, sta investendo molto sui developers affinché portino le loro app su AppGallery, con incentivi molto interessanti per questi. Secondo me è davvero questione di poco tempo e gli HMS faranno un'ottima concorrenza a Google

Matteo Virgilio

E perché forse ho detto che WhatsApp non funziona? 

AcommonAlien

Perché, nelle esigenze di base oramai non c'è WhatsApp? :D o intendete esigenze di base lo stesso utilizzo che si fa di un 3310?

proxyy

non e che uno ha deciso. di essere dipendente da Google, ma semplicemente app gallery non è proprio all altezza. purtroppo al momento questi telefoni sono alla stregua di un ferma carte o un brondi. Mentono sapendo di mentire color i quali dicono che si può sopravvivere senza servizi Google . App di banche zero o quasi, app domotica zero o quasi, anche giochi se spulci tra la tanta immondizia dello store huawei ti accorgerai che non c'è un gran che, lo stesso vale per app di foto. E poi se me lo vendono come il terzo store mondiale e non ha neanche le app più scaricate al mondo come Facebook wathapp e Instagram che devi scaricare dallo store amazon che poco aggiorna le sue app. Ma di che parliamo.
Sono possessore di p30 pro ho app gallery ma per fortuna anche play store. E non riesco a pensare a chi si ritrova un p40 che con quello che costa sarà un mattone d'oro. Spero che in huawei si diano una svegliata e invece di fare mero marketing si impegnino a fare uno store degno di questo nome.

Matteo Virgilio

La massa è fatta dalle migliaia di persone che hanno letto questo articolo non dal solito manipolo di complottisti che temono costantemente che li si prenda in giro. Una caratteristica di questa categoria è quella di pensare di avere la verità in mano, di capirne più degli altri, persino di chi, fino a prova contraria, fa onestamente il suo lavoro al meglio (da anni). 

cosmon560

Sono impressionato dai commenti e dalla mole di persone che hanno deciso di dipendere completamente da Google.
È triste e - per certi versi .- inquietante.

Crash Nebula

Lo sono infatti. Poi certe cose a volte traspaiono anche a chi ne sa poco, e dai tanti commenti a riguardo si vede. A volte la massa viene ritenuta più stupida di quanto non sia.
Poi che sui blog i giornalisti siano più influencer che altro non è più una sorpresa.

Matteo Virgilio

Dal tuo commento sembravi molto sicuro delle informazioni in tuo possesso,  tutto qui. Porta i miei saluti all'amico insider, digli però di non informarti meglio la prossima volta. 

Crash Nebula

Non so se sei sarcastico ma no non sono un esperto, sono solo vicino ad una persona che ci sta dentro.

Matteo Virgilio

E pensare che a me il discorso appare molto semplice e lineare. Ho usato per 1 settimana il telefono e non sono morto, e non sono un utente base, altrimenti non sarei qui a fare questo lavoro. Per le necessità base è ottimo e penso di avere l'esperienza per poterlo dire, per gli utenti non base è meglio passare oltre, come ho chiaramente specificato nell'articolo. Che poi si voglia fare polemica o dietrologia è un altro paio di maniche (avete dimenticato adv) ma qui mi arrendo perché entrano in gioco altri fattori.

Matteo Virgilio

Caro MarioR. Grazie per i complimenti, è sempre un piacere

Matteo Virgilio

Mi sa che non ci siamo capiti, ti invito a rileggere con attenzione perché anche sforzandomi non sono riuscito a trovare passaggi poco chiari. Esigenze di BASE, telefono ottimo, esigenze più articolate NON CONSIGLIABILE.

Matteo Virgilio

Io mi chiedo come ancora si possano fare commenti senza prima leggere gli articoli.

Matteo Virgilio

Hey mi sembri esperto, sei nel settore da anni, magari ci conosciamo?

AcommonAlien

non fidarti di lui, stanno nascendo utenti come funghi con 4 commenti che pubblicizzano i prodotti Huawei con HMS senza ritegno.

Cartabuona

Puoi utilizzare tranquillamente il browser ufficiale di huawei per fare le tue ricerche. Non avendo i GServices, non hai la barra orizzontale di ricerca di Google come widget preinstallato, ma é presente il browser di huawei già preinstallato, dove aprendolo trovi subito Google tra le opzioni cliccabili, come anche YouTube

Adelfio Bosco

ciao cartabuona.. volevo chiederti una cosa.. tipicamente si usa google anche per accedere ai siti.. e alle ricerche tipo con wikipedia.. sui nuovi huawei quest' aspetto da cosa e' coperto? visto l assenza d google

Giorgio

Una domanda che mi interessa molto:io uso spesso il google maps come navigatore,pero visto che ii servizi google non si possono installare come si fa avere il navigatore????

Dark!tetto

Lo sono tutti, specialmente quando si confrontano i prezzi online con quelli in store.

AcommonAlien

Capisco, è davvero una vitaccia... Ero convinto che si guadagnava di più !

Dark!tetto

Purtroppo rispetto a qualche decennio fa non tutti i fornitori fanno la rivalutazione delle giacenze. Quindi sta al rivenditore regolarsi. Mi spiego meglio, se quel E7 è li da mesi a 300€ la scelta è tenerlo li nella speranza di beccare "il fesso di turno" o abbassare il prezzo vendendolo sottocosto (in perdita). Personalmente per i miei negozi seguo per quanto posso l'andamento di mercato e mi regolo di conseguenza facendo spingere sui prodotti che sono al limite e ahimè rimettendoci tante volte.

Cartabuona

Calmiamoci un attimo. Fermacarte non direi proprio, perché è un ottimo medio di gamma con un prezzo allettante, se pensiamo che viene dato insieme alle free buds 3. Ora, per i giochi, app bancarie, ecc, piano piano lo store ufficiale diventa sempre più ricco, alcune App bancarie sono già installabili, i giochi, se non ci sono sullo store ufficiale, puoi scaricarli da store alternativi tramite TrovApp, e YouTube, a meno che tu non sia uno YouTuber e possieda un tuo canale, e quindi hai bisogno di un'app per gestire i tuoi video, si può utilizzare benissimo aprendo il browser ufficiale di huawei (lo trovi tra le scelte disponibili appena apri l'app browser). Quindi stai tranquillo che lo smartphone funziona e si può utilizzare benissimo

AcommonAlien

Giusto... Per questo cerco di comprare sempre fisicamente la tecnologia (ovviamente se non c'è troppa differenza di prezzo, alcuni prodotti, ad esempio, da Euronics non li hanno mai abbassati di prezzo, in uno della zona c'era ancora un E7 a tipo 300€...), Non sopporto che io paghi le tasse e altri si arricchiscono, e magari sono gli stessi che se poi i mezzi di trasporto pubblici hanno problemi, si lamentano...

Cartabuona

Per i pagamenti, piano piano tutte le app bancarie stanno entrando a far parte di App Gallery, lo store ufficiale di Huawei. A parte questo, il telefono é un ottimo medio di gamma. Non spaventiamoci della non presenza dei GServices, perché grazie ai Huawei Mobile Services funziona alla grande. Te lo posso assicurare perché possiedo un Huawei Mate30 Pro, il primo smartphone ad essere uscito senza GServices, e non sento assolutamente la mancanza dei GServices, anzi, ne guadagno pure in durata di batteria.

Dark!tetto

C'è anche il mercato d'importazione parallela e altre cose, sila tigre magari fa un mix per non finire come "tu sai chi" (gli st0ck1st1).

Cartabuona

Guarda che ti sbagli, non giudichiamo subito senza essersi informati bene. Te lo dico per esperienza, perché anch'io ho avuto all'epoca un Lumia e capisco benissimo a cosa ti riferisci, ma non stiamo parlando della stessa cosa. Adesso possiedo un Huawei Mate30 Pro, il primo smartphone ad essere uscito senza GServices, e ti assicuro che va benissimo, grazie ai Huawei Mobile Services, le app, si scaricano direttamente dallo store ufficiale di Huawei, sempre più ricco, e qualora alcune non dovessero essere presenti, basta utilizzare TrovApp, che ti indirizza su uno store alternativo. Quindi anche il P40 Lite funziona benissimo e si può utilizzare tranquillamente, inoltre l'offerta di lancio é davvero allettante

AcommonAlien

Capisco, grazie per averlo condiviso!
Certo che vi lasciano un utile vergognoso, specialmente Apple...
Quindi, non facendo nomi, il negozio della tigre, non può avere prezzi così bassi...come anche alcuni venditori su eBay...

Dark!tetto

Dipende da diversi fattori in realtà, ma prendendo il caso standard di un top nuovo c'è da ridere (o meglio piangere nel mio caso)
In media seguendo il prezzo di listino:

Oggi escluse promo etc etc Apple su 11 pro da 64GB mi lascia veramente poco, lo prendo 960+iva ( 960*22= 1171,2) considerato il prezzo di vendita di 1189 sono ben 1,8% di utile più o meno, e devo includerlo in qualche ordine altrimenti pago le spedizioni del 1,5%.
Huawei al momento è un discorso a parte di solito c'è un ricarico che varia dal 8 al 10/10.5%, al momento P30pro dal distributore ufficiale senza promo va a 519+iva ( 633,18) il listino è bloccato a 849, ma huawei consiglia di venderlo a 649,99 e tuttui huawei compresa lo hanno piazzato a 629 invece (Euronics, unieuro etc etc)
Samsung Stesso discorso di Huawei su per giù con un ricarico medio tra il 5% e 8%.
Il resto si attesta sul 10-12%, ma come detto ci sono diverse variabili che entrano in gioco, ma acquistando a meno semplicemente vendi a meno per vendere e quindi siam sempre lì.

Giuliano

Scaffale... Senza gapps sembra di avere un lumia! Chi di voi ha voluto provare per la prima volta tempo fa sa... Gente che mi diceva scarica questa app che è utile... Cercavo e non c'era... A volte mi arrangiavo con simili... Niente... Avevo un lumia xl non ricordo il numero... Per finire: messo in vendita e venduto a fatica

AcommonAlien
Dark!tetto

Anch'io lo sono, ma so bene i miei "colleghi" online e non riescono a fare certi prezzi. Se ci lavori e sei a stretto contatto con la prima catena di distribuzione sai che certi prezzi sono impossibili salvo accordi tipo quelle delle GDO.

jostyle17

Huawei vi sta offrendo un'aternativa, ci sta lavorando duramente, io che seguo molto l'azienda perchè ne sono appasionato lo so. Cercate di informarvi e vedere il lavoro che sta facendo con gli HMS e appGallery. Ovvio che ci vuole del tempo, ma già adesso la mancanza dei servizi google non si fa sentire visto che c'è un alternativa praticamente a tutto.

jostyle17

Semplicmente perchè è soltanto un abitudine ormai, e in tanti lo hanno capito che se ne può fare benissimo a meno. Ovvio è che Huawei ha bisogno di tempo, ma è anche vero che sta facendo un lavoro straordinario con gli HMS e sopratutto con app gallery, vi sta offrendo uno smartphone del genere a 300 euro comprese le freebuds 3 che hanno un valore di mercato di 179 da sole è praticamente un regalo. Huawei per il grande lavoro ce sta facendo andrebbe solo premiata...

jostyle17

300 euro con in regalo le freebuds 3 è un prezone. Servizi google ormai non più indispensabili visto che le alternative ormai in casa Huawei ci sono eccome. Quale Xiaomi gli da una pista con 100 euro in meno? Il rapporto qualità prezzo di questo terminale secondo me non ha eguali. Non fissatevi sempre con i servizi google e informtevi sugli HMS (huawei mobile services) che sono in costante sviluppo.

AcommonAlien
Saturno

none

Dark!tetto

A fare uno scontrino e poi annullarlo non ci vuole nulla, e il ptodotto viene venduto a promo scaduta così non puoi provare ;)

AcommonAlien
AcommonAlien

Ed io ho provato quelli detti da me, ed il Huawei prende peggio. Quindi ? Dipende da Smartphone a smartphone, dalle antenne che montano e dove le montano, e cosa c'è davanti, ma anche il software com'è ottimizzato... Non capisco perché generalizzare :)

Piersabato Della Valle

Intendo che ho posseduto Mi9T e mi son trovato molto bene.
Penso che a quel prezzo sia uno dei migliori dispositivi del 2019.
Però anche il Nova è veramente ottimo. Dipende cosa preferisci, sono comunque molto simili a mio avviso.

Nigel

per me la cosa più scomoda sarebbe non poter usare i pagamenti con google pay - cosa per me comodissima... su tutto il resto forse riuscirei a passarci sopra.

Luca Gregorio

forse tramite apk riesci

Luca Gregorio

credo di no

Luca Gregorio

tra emui e one oui non sò qual è la peggiore

Luca Gregorio

io ti ho scritto questi 2 modelli perchè li ho provati e fidati il huawei prende meglio

Recensione Xiaomi Mi 10 Pro 5G, audio super e video 8K ma il prezzo sale

#HDonAir faccia a faccia con Samsung: le nostre e le vostre domande

Migliori smartphone fino a 200 euro: ecco i top 5 da comprare | Marzo 2020

Recensione Samsung Galaxy S20+: quel che serviva, senza strafare