Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 cam posteriori e batteria grandissima

12 Novembre 2019 861

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Xiaomi rilancia una delle sue serie di punta con il Mi Note 10. Lo abbiamo visto in una prima anteprima e stressato durante il nostro test live batteria. Nel corso delle prove ci hanno stupito l'ottima durata della batteria e la fotocamera dotata del nuovo sensore da 108 MP di produzione Samsung - è la prima volta che proviamo una soluzione del genere. Non si tratta del primo smartphone in assoluto dotato di cinque fotocamere posteriori - si ricorda che è stato il Nokia 9 Pureview a fare da apripista - ma nel caso del terminale di Xiaomi, come diremo in seguito, ciascuna svolge una funzione differente (per ricordare il funzionamento della penta cam della proposta HMD rimandiamo alla nostra recensione). Appare subito chiaro che con questo dispositivo Xiaomi ha voluto osare e portare sul mercato tecnologie uniche e innovative: sarà riuscito a convincerci in tutti gli ambiti.

DESIGN PULITO MA NON STUPISCE

Esteticamente combina il design del Xiaomi Mi 9, recensito a marzo, e quello P30 Pro di Huawei (vi ricordiamo al recensione completa e la riprova dopo sei mesi). Sul retro spiccano le 5 fotocamere e i due flash led. La disposizione è particolare: tre sono all’interno di un modulo a semaforo, quella con ottica grandangolare si trova poco sotto e ancora più in basso c’è un'ultima piccola camera. Note 10 disponibile in 3 differenti colorazioni (blu, bianca e nera). Noi abbiamo in prova la più scura che risulta abbastanza discreta, ma quando colpita dalla luce crea riflessi accattivanti.


Frontalmente ricorda il dispositivo top di gamma Huawei con un display dai bordi arrotondati e una diagonale di 6,47 pollici. Il pannello utilizzato è un Super AMOLED con risoluzione Full HD+ e un rapporto di 19.5:9. La qualità dello schermo è altissima, i colori sono brillanti e la visibilità anche sotto luce diretta del sole è buona grazie alla luminosità massima che raggiunge i 600 nits. Nelle impostazioni di sistema non ho trovato il DC DIMMING che consente di ridurre il flickering dello schermo a luminosità basse. La funzione è presente sugli altri dispositivi della famiglia mi 9 e sono fiducioso che possa arrivare con i prossimi update.

Si tratta comunque di uno smartphone piuttosto ingombrante a causa dello spessore di 9,7 mm e del peso di 208 grammi. Misure e dimensioni che lo rendono difficilmente utilizzabile ad una mano, ma il tutto è giustificato dalla grande batteria impiegata.

74.67 x 157.5 x 7.61 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
74.2 x 157.8 x 9.67 mm
6.47 pollici - 2340x1080 px
74.3 x 156.7 x 8.8 mm
6.39 pollici - 2340x1080 px
5 FOTOCAMERE POSTERIORI

Il modulo fotografico posteriore è molto interessante in quanto integra 5 fotocamere. La principale utilizza per la prima volta il sensore Quad Bayer da 108 MP di produzione Samsung. Ci sono inoltre 2 moduli tele: uno con zoom 2x e sensore da 12MP sfruttato solo per attivare la modalità ritratto, e uno con zoom 5X e sensore da 5MP. Chiudono il quadro la cam grandangolare da 20MP e quella macro da 2MP - entrambe si trovano sotto il modulo a semaforo.

La fotocamera standard in modalità automatico combina 4 pixel in uno e cattura foto da 27 MP che solitamente queste hanno un peso di circa 15MB. Gli scatti hanno una resa cromatica equilibrata, e non evidenziano un'eccessiva saturazione; ho però notato la tendenza a sovraesporre le alte luci e una gamma dinamica non troppo ampia. L’effetto bokeh creato dalla camera 2x scontorna perfettamente il soggetto inquadrato e i colori non si discostano molto da quelli prodotti con la camera “normale”.

Camera Standard Automatico

Camera Standard Modalità 108 MP (foto compresse)

Il modulo zoom 5x è forse quello che sfrutta delle soluzioni più insolite. Il sensore è fisicamente da 8 MP mentre le lenti al di sopra permettono un ingrandimento 3,7x. Quando si scatta però, viene prodotta un'immagine da 5 MP e si va quindi a creare un ingrandimento 5x (ibrido). Dopo aver ritagliato questa piccola porzione il file viene upscalato e si torna quindi alla dimensione di uno scatto da 8 MP. Sinceramente non so quale sia il motivo che ha spinto Xiaomi a realizzare un sistema così complesso, sta di fatto che le foto prodotte sono buone, hanno un buon dettaglio ma sicuramente non si avvicinano alla stessa qualità che si ottiene con lo zoom periscopico 5x (reale) dell’Oppo Reno 10x.

Camera Tele 2x e 5x

La fotocamera grandangolare è invece la peggiore di tutte. Le foto hanno colori molto slavati e impastati, sono prive di dettaglio e non sono al livello di quelle catturate con gli altri sensori. La camera macro è molto divertente da utilizzare. Ovviamente gli scatti non hanno una risoluzione elevatissima, ma vi è il fuoco automatico ed è comoda da usare. Molto buone le foto con l’anteriore da 32 MP. Hanno un buon effetto HDR, ma quando si attiva la modalità ritratto l’effetto si disattiva e il cielo viene spesso bruciato. I video invece sono possibili fino al 4K a 30 fps e mi hanno stupito per l'ottima stabilizzazione.


Camera Wide

Camera Anteriore

  • Cinque posteriori:
    • Principale: sensore da 108MP (Samsung ISOCELL Bright HMX, pixel binning, risoluzione standard 27 MP) da 1/1,33", 25 mm equivalente, OIS. Sulla ProEdition è accoppiato a un obiettivo a 8 lenti (inedite su smartphone) con apertura f/1,7.
    • Telefoto 1: 5MP (1/3,6") con zoom ibrido 5X (fino a 50X digitale), f/2,0, 94 mm equivalente, con OIS
    • Telefoto 2: 12MP (1/2,6") specifico per ritratti. Zoom ottico 2X (f/2,0) .
    • Grandangolo: 20 MP (1/2,8"), apertura f/2,2, 16 mm equivalente, campo visivo di 117°
    • Macro: 2MP, f/2,4, in grado di mettere a fuoco già a 1,5 cm di distanza dal soggetto (Super Macro, record per gli smartphone), profondità dichiarata tra i 2 e i 10 cm. Il sensore dovrebbe avere una risoluzione di 2 MP, ma per ora non ci sono conferme al 100%.
    • Doppio flash LED con due temperature (calda e fredda).
    • Video max: 4K@30 FPS; 1080p@240 FPS; 720p@960 FPS.
  • Fotocamera anteriore: 32 MP, apertura f/2,0, video max 1080p@30 FPS
SNAPDRAGON 730G

Il cuore pulsante è lo Snapdragon 730G. Questo SoC di Qualcomm è una particolare versione gaming del chip che abbiamo già avuto modo di vedere sul Mi 9T, recensito a giugno. Si tratta un processore octa core di fascia media che consente un utilizzo fluido e veloce in qualsiasi contesto. La GPU Adreno 618 mi ha permesso di giocare a tutti i tutti gli ultimi titoli senza alcun problema di lag, rallentamento o incertezza. Il tutto è accompagnato da 6 GB di RAM e 128 di Storage interno. Quest’ultime sono delle memorie UFS 2.1 con ottime velocità di scrittura e lettura, ma non sono espandibili tramite microSD. Il carrellino laterale consente infatti di utilizzare solo due SIM card.

SPECIFICHE TECNICHE

  • Display curvo Super AMOLED FHD+ 1080p (19,5:9) da 6,47" con notch a goccia, contrasto 400.000:1, supporto allo spazio colore DCI-P3, HDR. Luminosità massima: 600 nit (HDR)/430 nit (default)
  • SoC Qualcomm Snapdragon 730G:
    • CPU octa-core Kryo 470 a 8 nm, max 2,2 GHz
    • GPU Adreno 618 fino a 700 MHz
    • Modem LTE Snapdragon X15
  • Batteria da 5.260 mAh con ricarica rapida a 30 W (58% in 30 minuti, 100% in 65)
  • Jack audio, Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, blaster infrarossi, NFC, dual Nano SIM
  • Speaker singolo "Super Linear" 1216 con cassa 1 CC equivalente (dimensioni doppie rispetto a quelli tradizionali per smartphone).
  • OS: MIUI 11 basata su Android 9 Pie
  • Colorazioni: Aurora Green, Glacier White, Midnight Black
  • Dimensioni: 157,8 x 74,2 x 9,67 mm
  • Peso: 208 g
  • Tagli di memoria:
    • 6 (RAM) + 128 (UFS 2.1) GB
    • 8 + 256 GB
    • 8 + 256 GB Pro Edition
OTTIMA AUTONOMIA

Con questo Mi Note 10 Xiaomi ha voluto realizzare un buon medio gamma dalla ottima autonomia. Per raggiungere lo scopo ha, come abbiamo visto in precedenza, incluso un processore SoC discretamente potente ma poco esigente in termini energetici e ha alimentato il tutto con una grande batteria da 5.260 mAh. Durante il nostro live batteria, l’elevata capacità ci ha concesso di coprire l’intera giornata lavorativa e arrivare a sera (23 circa) con ancora il 14% di carica residua.

Come sapete, i nostri test sono sempre stressanti e anche questa volta abbiamo messo sotto torchio il Mi Note 10 con tante sessioni di gaming, un viaggio in treno con tanti cambi di celle telefoniche, navigazione GPS con Google Maps: ciononostante lo smartphone è riuscito a completare tutti i task con oltre 8 ore di schermo attivo. Durante i restanti giorni di prova, con uso più equilibrato, mi ha consentito di fare due giorni d’utilizzo con circa 5 ore di schermo attivo. Sul fronte autonomia è quindi promosso a pieni voti, anche perché nel caso in cui ci dovessi trovare a secco, con pochi minuti di carica potremmo avere lo smartphone subito al 100% grazie al caricabatterie rapido da 30w incluso in confezione.

SINGOLO ALTOPARLANTE MA C'E' IL JACK AUDIO

Su fronte connettività è completo ma, se confrontato con altri prodotti della stessa fascia di prezzo, presenta alcune mancanze. Il WiFi è un dual band con un ottima stabilità di connessione, ma non sfrutta l’ultimo standard AX (Wi-Fi 6). Il Bluetooth è comunque 5.0, il sistema audio è in grado di produrre un volume elevato, ma è basato su un singolo altoparlante, quindi niente esperienza stereo super avvolgente. Per fortuna è ancora presente il jack audio da 3,5 mm per collegare le cuffie. Manca la certificazione IP68.

MIUI 11 MA ANCORA ANDROID 9

Mi note 10 arriva sul mercato con la nuova MIUI 11 ma questa personalizzazione è basata ancora su Android 9.0 Pie. Tale mancanza potrebbe essere comprensibile se parlassimo di uno smartphone economico, ma questo Xiaomi ha un prezzo di listino piuttosto elevato e uscire a metà novembre con un sistema operativo dello scorso anno non è accettabile.

Sappiamo però che la MIUI è un'interfaccia che non introduce solo un design differente rispetto ad Android stock, ma tante altre funzioni esclusive. Spero comunque che nelle prossime settimane arrivi un aggiornamento con Android 10 e le patch di sicurezza all'ultimo mese disponibile.

CONCLUSIONI E PREZZI

Il prezzo di listino è fissato a 599 euro. La presenza di un processore Snapdragon 730G in questa fascia ha fatto storcere il naso a molti. Nell'utilizzo quotidiano però ci si rende conto che l'hardware non compromette l'esperienza utente. Lo smartphone riesce infatti a tenere testa, in termini di velocità, a molti dispositivi di fascia alta. Inoltre la presenza di un sistema di fotocamere così unico è uno degli aspetti che giustificano maggiormente la cifra richiesta..

Voto: 8,3

PRO E CONTRO:

Reattivo in ogni frangenteOttima autonomia
Ancora con Android 9MIUI 11 da ottimizzare
VIDEO


861

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
daws tv

ok boomer

Carmine Bucci

Se fosse a 399 ci sarebbe di meglio a quel prezzo?

Rik b
Manuela Pasquali

se sei ancora tra i geni che si attaccano a 1200 euro di dispositivo griffato solo per apparire, ben ti sta.

Ivan Guzzi

Se hai avuto modo, cosa ne pensi dei porting della Google camera aka gcam per i vari smartphone, la tecnologia pixel si ritrova o è tutta apparenza xké va solo su pixel originale? Grazie

Luca Croci

Sto leggendo con cura tutti i più svariati commenti,e noto che esistono persone che ancora si sbizzarriscono a valutare le prestazioni del comparto fotografico usando parametri che normalmente vengono usati per giudicare le prestazioni di una reflex. Ma davvero ritenete che i limiti fisici e obiettivi di uno smartphone,per come lo conosciamo noi,possano essere bypassati e quindi partorire recensioni così dettagliate sulla fotografia,quando ricordiamolo,la maggior parte usa la fotografia da smartphone per essere condivisa sui socials o poco più. Chi fa realmente fotografia " vera" ( io uso una Sony A7R III) può essere interessato a determinati parametri,ma onestamente la querelle continua su chi ha la migliore parte fotografica mi fa veramente ridere. Certo,esistono differenze tra i vari componenti fotografici in uno smartphone,e valutarli è più che corretto,ma senza scendere in dettagli che mi paiono più da salotto che da realtà.Inutili tecnicismi secondo me. Io normalmente testo il comparto fotografico della maggior parte dei top di gamma,per mio uso personale,ma ad esempio,il tanto decantato P30pro non mi ha lasciato particolarmente entusiasta.Parte video ho trovato eccellente Note 10 plus ,parte foto onestamente Pixel 3 ..In ogni caso,per l’80% degli utenti che usano smartphones per foto,quasi tutti i top di gamma si equivalgono ( uso socials) e fare esercizio di tecnicismi su un prodotto che una volta serviva anche per telefonare,mi pare piu che altro dedicato a un ristretto gruppo di persone,che rischia di confondere l’utente medio,che è poi l’80% dell’utenza.

Andrea Lazzari

visto, toccato e usato dal vivo, penso sia lo smartphone più brutto che io abbia mai visto, poi la fotocamera da 108megapixel fa ridere tanto

Andrea Lazzari

io devo ancora capire le foto degli huawei, mi sembra sempre roba posticcia, devo assolutamente comprarmene uno e testarlo a questo punto

Andrea Lazzari

perchè ti hanno dato due voti negativi? XD Cmq aprendola a tutto schermo sembra normale, niente di che, secondo me

Bingo89

la recensione e' FALSA non e' il sensore da 108p che unisce 4 pixel in uno unico da 27mp ma e' esattamente il contrario. scatta sempre a 27mp e poi per ogni vero pixel crea 4 pixel farlocchi per simulare 108mp.

Eric

Il p30 pro si trova sui 540 Euro.Io credo che sia il miglior camera phone di fine anno,sotto i 600/€

HeartFilledHatred

Avendone avuti due, dissento profondamente. Ad ognuno il suo.

Florenza Mastrorocco

600€ x uno xiaomi è strano. L'unica cosa che può giustificarlo è il comparto fotocamere ma attualmente si mette a competizione con il p30pro di huawei visto prestazioni e prezzo

Luis Ronaldo

Certo e Meglio Io ho note 7

Giuseppe

Ti sei mai chiesto perché li aggiorna settimanalmente? è un continuo bug fix.Che poi sistemano una cosa e ne rovinano due.

Giuseppe

Se ti interessa la fotografia,prendi un Pixel 3a e risparmi pure un botto di soldi.

Jinno

Per ora mi 9t pro

Piersabato Della Valle

A mio parere sono entrambi dei validi dispositivi.
Se cerchi le prestazioni al Top prendi il Mi9T pro ( che tutt'ora ritengo il miglior dispositivo sfornato da Xiaomi nel 2019 come completezza, prestazioni e autonomia ).
Se sei interessato prettamente alla fotografia, non ti interessa avere lo Snap più prestazionale e vuoi un'autonomia ancora maggiore ed uno schermo più grande ( ma con il notch ) allora vai di MiNote10.
Personalmente mi piacciono entrambi, però rapporto qualità prezzo il Mi9T pro, in casa Xiaomi, è ancora imbattuto.

Reda Ourrai

Ciao ragazzi un consiglio,sono già utente Xiaomi e ho un mi note 3.
Secondo voi è meglio il mi 9t pro o il mi note 10?
Grazie mille

Piersabato Della Valle

Beh sì, prezzo maggiore.
Però se gli aggiungevo l'855 e la PopUp non aveva più senso spendere 150€in meno per un Mi9T pro.

Lupo1

Non credo li avrebbe cannibalizzati, perché anche con lo street price questo costa parecchio di più, inoltre la cam è superiore ai mi9

Piersabato Della Valle

D'accordissimo per quanto riguarda Andorid 10.
Secondo me è questo il vero difetto.
A metà novembre non puoi far uscire uno smartphone senza l'ultima versione considerando che l'hai apportata a Mi9 e Mi9T pro.
Pura strategia per darti i classici 2 major update ( 10 ed 11 in questo caso ) e non darti la versione di Android 2021.

Piersabato Della Valle

Su questo hai ragione.
Ma come ho detto ieri ad un altro utente forse facendo così avrebbe cannibalizzato Xiaomi Mi9 e Mi9T pro che offrono l'855.
Sarebbero andati tutti su questo visto il Marketing che porta la Penta Camera ed il sensore.
Sicuramente uscirà una versione potenziata, vesiamo a che prezzo la metteranno.
Io penso abbiano voluto creare una scelta con il 730 ( Mi 9T e MiNote 10 ) e una scelta con l'855 ( Mi9 e Mi 9T pro ).

Lupo1

Certo basta anche un 660, è tutto relativo al prezzo, se compro uno xiaomi anche a 450 pretendo snap 855 vusto che ci ha abituato a processori top a meno di 400, anche se poi non sfrutterei la potenza bruta, però con una cam da 108 non si sa mai

Piersabato Della Valle

Non sono prezzi di listino.
Anche questo già si trova intorno ai 500euro, tra un mese vedrai a 450 o meno.
E quelli che hai citato tu non sono i "veri" top di gamma.
Poi, per come la penso io, per l'uso che fanno mediamente tutti va bene anche un Note 7, ma questo è un altro discorso.
Tutti rincorrono l'ultima specifica, lo Snap 855 plus, la memoria UFS 3.0, ma poi cosa si fa realmente con lo smartphone?
Il 90% delle persone usa i Social, qualche Email, chiamate, foto e musica.
Tutti businessman e ingegneri ormai.

Lupo1
Lupo1

S10e a 449 negozio unieuro, s10 meno di 600, per chi non ha bisogno di autonomie alte e vuole telefoni dalle dimensioni umane.
C'è anche P30 liscio a meno di 500 P30 pro a poco più di 600 veri top di gamma

max76

visto un po' di recensioni italiche ed estere, e poche comparative ancora, scatti ottimi, grande dettaglio ovviamente, ma con qualche problemino:
foto meno sature di Huawei, ma più sature di iPhone.
qualche problema di rumore con le medie luci (secondo l' architetto) e qualche bruciatura sulle le alte luci.
in notturna le foto sembrano ottime, ma servono comparative con i Top 2019.
la camera zoom non è stabilizzata.
la 2Mpxl Macro serve solo a fare numero..
ottimo lo zoom ibrido.
ottimo lo sfocato naturale (non attivando la modalità bouquet) della cam principale.
con poca luce lo zoom e la Wide mostrano i loro limiti.
l' upscaling della 5x da 5mpxl a 8mpxl è solo dannoso.
l' obiettivo principale ha 7 lenti (e non 8 come il note 10 pro)
sui video stabilizzazione non paragonabile a p30 pro (e per estensione a pixel, Xsperia1, S10 & g8s)...
... sarà il software ancora non ottimizzato bene.

non ho capito se la fotocamera principale può scattare a risoluzione superiori ai 27mpxl (e se quindi fa o non fa upscaling da questa risoluzione come le 48mpxl)

ultima considerazione: non esce con Android 10, e solo per questo un potenziale cliente dovrebbe valutare se prenderlo adesso a prezzo pieno, o più avanti quando il prezzo calerà e uscirà direttamente -forse- con Android 10...

Piersabato Della Valle

Parliamoci chiaro, questo Mi Note 10 è un Mi9T leggermente aggiornato e potenziato di batteria e fotocamere.
Però a Xiaomi manca sempre 1 lira per fare centro.
Ottimi dispostivi, la MIUI 11 ha migliorato tante piccole cose, sistema sempre più fluido, sempre meno bug, però le manca sempre qualcosa per differenziarsi. Non so come spiegarmi.
Attendo il Mi Note 10 pro con curiosità e poi il futuro Mi10 che dovrebbe essere lo Smartphone per la conferma in Europa di Xiaomi.
Vedremo cosa ne uscirà, anche prechè ora con Huawei praticamente fuori gioco non si sa per quanto in Europa io attaccherei anche il settore premium.
Ma li bisogna sfornare un prodoto ultracompleto per competere.

Frazzngarth

Mi NOte 10 si va a scontrare con OP 7T, cioè quello più a fuoco dell'intera gamma 2019 OnePlus, sui 599.

E siamo lì... OP7T per me è meglio quasi su tutto, ma questo è nettamente superiore nel comparto fotografico e in autonomia, mica pizza e fichi.

Piersabato Della Valle

Colpa mia!
Ma guarda che io non negherò mai la totale superiorità di OnePlus sotto questo punto di vista!
Ora, non mi piace OP7 pro solo per una questione di ergonomia e gusto personale, ma ovviamente sotto molti punti di vista resta superiore a questo MiNote 10 ( costa, di listino, diversamente però ).
Ad ogni modo io possiedo un Mi9T, ma l'unica altra azienda che mi ha fatto vacillare prima di cambiare dopo 9 anni iPhone era OnePlus.
Ho preso Mi9T solo perchè in quel momento mi urgeva cambiare smartphone, non era ancora uscito il Pro e mi sono innamorato esteticamente vedendolo in uno store.
Altrimenti oggi come oggi avrei preso OP7T normale per dimensioni e schermo flat ( ma non mi piace l'oblò )-

Frazzngarth

Eravamo d'accordo fin dall'inizio lol

Piersabato Della Valle

Io ho risposto riferendomi a OnePlus avendo letto di fretta.
Non ho mai affermato che MiNote10 arrivasse ad Android 12.
Ho riletto adesso il suo commento ed ho notato ora i puntini di sospensione.
Quindi errore mio, è stato tutto un fraintendimento a causa della mia errata comprensione di quel messaggio.

Frazzngarth

Nel tuo primo commento paragonavi OnePlus e Xiaomi;

l'utente dicolamiasisi parlava indiscutibilmente di Xiaomi ("OP7 riceverà fino ad Android 12... questo?", inoltre la mancanza della parola "pro" ovviamente non fa sì che si riferisse a un improbabile confronto fra OP7 e OP7 Pro, visto che esulava totalmente dal contesto, ha semplicemente scritto OP7 per brevità oppure perchè ha dimenticato di scrivere "pro", quindi evitiamo di appigliarci a quella parola, grazie)

e tu gli hai risposto: "questo non lo so, ma credo di sì";

quindi i casi sono due:

1) hai risposto parlando dello Xiaomi ("questo"), e allora sei intellettualmente disonesto (ma non credo, da come scrivi);

2) hai pensato che si parlasse di OnePlus e in questo caso sei tu a non comprendere l'italiano.

Piersabato Della Valle

Dunque il tuo problema é la non comprensione della lingua italiana dato che si stava parlando di OnePlus.
Mistero risolto :)

Piersabato Della Valle

Quindi il tuo problema è la mancanza di comprensione della lingua italiana dato che si stava parlando di OnePlus.
Mistero risolto :)

Piersabato Della Valle

Quindi il tuo problema è la mancanza di comprensione dell'Italiano dato che parlavamo di OnePlus.
Mistero risolto :)

Frazzngarth

1) OnePlus sì, Xiaomi no;

2) qui sopra si vedrà il 10 e forse l'11, il 12 categoricamente impossibile;

3) io rispondo come mi pare a chi mi pare perchè siamo su un forum pubblico;

4) non ho risposto in maniera minimamente maleducata per nessuno standard;

5) sono tranquillissimo.

HeartFilledHatred

Ma per quale motivo? Ma l'avete mai provato uno Xiaomi? Questa gente aggiorna i telefoni settimanalmente, un Mi9T ha poco da invidiare ai top di gamma se non per il lato fotografico ancora indietro. Boh.

HeartFilledHatred

Però non è il primo pentacam.

Piersabato Della Valle

Ma sicuramente un 855 non avrebbe fatto schifo a nessuno!
Però, razionalmente, cosa sarebbe cambiato? Una fluidità maggiore, ma di quanto? Qualche millesimo di secondo.
Poi che il prezzo sia fuori dagli standard Xiaomi sono d'accordo ma attenzione a definirlo prezzo da Top Gamma, perchè oggi con 600 euro ( di listino ) non si prende nessun vero top. Solo OnePlus 7T. Parlo di listino.
Il discorso è che se mettevano la Camera Pop Up e l'855 si divorava la serie Mi9T e Mi9T pro e non avrebbero poi potuto fare una versione Pro seria di questo Mi Note 10.
Senza considerare che tra 3 mesi verrà presentato il Mi10.

Piersabato Della Valle

Stai tranquillo.
One Plus, cosi come Xioami garantisce sempre almeno 2 versioni di Android.
Ma puoi controllare anche tu che i vecchi OnePlus hanno ricevuto Anroid 9 e riceveranno Android 10.
E rispondi educatamente che non stai parlando con tuo fratello.

OnlyKekko

beh, queste sono supposizioni.
lo spero, innanzitutto perché farebbe bene alla concorrenza, ma al momento è interessante la cam principale, quella grandangolare è abbastanza imbarazzante, piatta e scura, ed il tele è praticamente inutile quando si ottiene lo stesso risultato (anzi, anche qualcosina meglio) con un crop dal sensore principale.
Ecco: se QUEL sensore fosse montato sul pixel allora sì, hai ragione, sarebbe una discreta goduria.

Alchemist

Ha pixel da 1.6u ,contro 1.4u di iPhone

Foffolo

Aspetta un mese e prendi questo a 450 euro

Lorenzomx

Non sto dicendo che sia un cattivo prodotto, sto solo dicendo che non è un top di gamma, per rispondere all'utente sopra di me

Marco

Questo smartphone è interessante sopratutto se uno vuole acquistare un nuovo smartphone in questo periodo.
Costa suppergiù quanto gli ex top di gamma ma ha l'esclusiva di questa cam da 108mp che attira i clienti.
Io vorrei sostituire il mio s8 plus che ormai ha fatto il suo tempo, e che non so se aspettare ancora un po altri eventuali top di gamma con questa cam che penso sarà molto usata in futuro o prendere questo che comunque mi attira.

max76

si, ma il pure view mette insieme 5 scatti in contemporanea, questo una singola cam da 108 che diventano 1/4 che si sogna l' HDR e il bilanciamento del pure view...

max76

ahahahahahah

max76

probabilmente no, ma i confronti ancora latitano...

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente