Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Huawei P70, prime tracce online

11 Ottobre 2023 8

A distanza di qualche ora appena dall’uscita dell’indiscrezione sulle ambizioni di Huawei per il prossimo anno nel settore smartphone, esce uno dei tasselli fondamentali di questa strategia, ovvero lo smartphone di fascia alta P70. Secondo i colleghi di MyDrivers, sono emersi alcuni dettagli chiave relativi alla sua scheda tecnica, anche se rimangono ancora diverse incognite da capire - soprattutto dal punto di vista del SoC.

Come abbiamo visto poco fa, Huawei avrebbe già iniziato a racimolare componenti; la nuova indiscrezione si concentra sullo scanner di impronte digitali sotto al display, che sarà realizzato da tre fornitori, ovvero Goodix, GigaDevice e Weir. A quanto pare i prezzi all’ingrosso di questo componente sono aumentati un bel po’, tra il 15 e il 30%, e la società ha provato a diversificare per spuntare qualche sconto.

Per ora non c’è molto altro da riportare, ma resta, come dicevamo, il grosso scoglio da aggirare relativamente al SoC. Come sappiamo, a causa del ban statunitense Huawei deve affrontare grosse limitazioni riguardo all’approvvigionamento di chip - sostanzialmente le opzioni sono due, usare prodotti completamente cinesi oppure ricorrere a quelli “castrati” (niente modem 5G) di Qualcomm.

Con i Mate 60 Huawei ha lanciato dopo tanti anni un nuovo chip flagship della serie Kirin, il 9000S, con modem 5G e processo produttivo a 7 nm; le cose in realtà non stanno esattamente così - la fonderia cinese partner di Huawei, SMIC, usa un processo ben più vecchio, a 14 nm, ma con delle ottimizzazioni e migliorie che, a detta di Huawei, garantiscono prestazioni paragonabili a quelle di un chip a 7nm uscito da TSMC o altre fonderie. Il problema è che, anche fossero reali i 7 nm, sarebbe un processo produttivo ormai superato. Sul mercato sono iniziati ad arrivare i primi chip a 3 nm, gli Apple A17.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico

5nm?

gennarino

già fatto

gennarino

pienamente d'accordo i Huawei di 3/4 anni fa nn hanno niente di meno dei top di adesso ma questo lo sa solo chi Huawei lo ha maneggiato e lo maneggia davvero e nn solo chi fa le presentazioni di smartphone su blog e YouTube i devais Huawei cari amici sono i migliori di sempre nn ce n'è per nessuno

mario

finalmente leggo sempre più spesso quello che penso anche io da tempo e cioè che si riempiendo la bocca di nn ecc ecc ma in ogni caso ogni Huawei che ho utilizzato l'ho trovato sempre più veloce di tutti gli altri brand i. circolazione e nn parlo dei top top huawei... ma già un medio di tipo nova 9 è più brillante di un Samsung topo ops top che di xiaomi ecc sarà che io sono uno huaweu affermato e sono di parte ma è così
e poi una cosa tutti quei servizi google dal calanderio all bloc note e tutto il devais pieno di google sono fastidiosissimo si dovrebbero chiamare i google smartphone di e il nome del brand a seguire perché così è forza Huawei ti hanno solo voluto mettete in un angolo perché troppo forte.. ma noi che sappiamo e abbiamo provato tutti i top te sei la numero 1.. e poi gli americani nn ci spiano?? Google nn spia? tutti lo fanno e tutti collaborano coi propri governi nn solo i cenisi, solo che i grandi sig americani possono tutto gli altri no.... e l'Europa è la prima lecchina della America nn hanno capito capito che se vogliamo economicamente fare il salto di qualità la Cina deve essere la prima a casa nostra.. facciamo che l'america continui a mettersi in mezzo in ogni guerra in corsa tra l'altro provocata da loro Co. e l'ultima in Pakistan l'attentato la Cia è stata ne sono certo troppo perfetto ma ci stanno prosciuga do le casse questo è l'obbiettivo farci dipendere al 100% da loro e noi abbocchiamo

ZioGrimmy

Un Huawei P40 pro plus di 4 anni fa con un processore ormai vecchio e una batteria da 4300mAh ha più autonomia di uno smartphone di oggi con una batteria da 5000mAh e un processore moderno! Ormai va di moda riempirsi la bocca con i gran numeroni quando l'ottimizzazione software fatta bene è decisamente meglio di un hardware da urlo sfruttato malissimo!

sucaloro

L'importante è che abbassino i prezzi, in modo che gli sfidanti seguano il loro andamento

Federico

L' ingegnere che ha reso possibile fare il 7nm senza ricorrere alla tecnologia EUV aveva annunciato di poterlo estendere ai 5nm.
Magari riuscirà anche in quello.

Quel bravo ragazzo

Questo me lo compro di sicuro.

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO