Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

RAM su smartphone: reale o virtuale e 16GB servono davvero?

07 Luglio 2023 121

Nella recensione di OnePlus Nord 3 abbiamo visto come anche nella fascia media siano arrivati quantitativi di RAM davvero molto importanti. In particolare Nord 3 offre ben 16GB di RAM nella configurazione più alta e con tecnologia LPDDR5X, l'ultimissima disponibile sul mercato e nel settore smartphone. Attirando l'attenzione di molti, abbiamo però voluto incuriosirvi scrivendo fino a 28GB di RAM in quanto OnePlus Nord 3 è uno smartphone in grado di sfruttare la memoria interna per aumentare la RAM fisica. Si tratta di un trucco che permette di aggiungere ulteriori 12GB e che può contribuire al miglioramento delle prestazioni generali.

Come detto però all'interno della recensione stessa, non vi sono differenze prestazionali tra i 16GB reali di RAM e l'ulteriore attivazione dei 12GB virtuali e in molti nei commenti hanno giustamente scritto che questi sistemi lasciano il tempo che trovano e non sempre portano benefici, anzi. In questo articolo vogliamo cercare di chiarire un attimo le idee sulla questione RAM sui device Android e quanto questa serva davvero.


Prima di tutto partiamo da concetti semplici:

  • Cosa è la RAM? La RAM, acronimo di Random Access Memory (memoria ad accesso casuale), è un tipo di memoria volatile utilizzata nei computer e in altri dispositivi elettronici. La sua funzione principale è quella di archiviare temporaneamente i dati e le istruzioni necessarie per l'esecuzione delle operazioni da parte del processore. La RAM permette di accedere rapidamente ai dati in modo casuale, il che significa che il processore può recuperare le informazioni in qualsiasi ordine, senza doverle cercare sequenzialmente come avviene invece nell'archiviazione permanente come i dischi rigidi. Ciò consente di eseguire operazioni più veloci e migliorare le prestazioni complessive del sistema. Sugli smartphone la RAM viene utilizza per eseguire qualsiasi attività come aprire un'app, scattare una foto, riprodurre musica e così via e, come per altri dispositivi tecnologici, è disponibile in diverse versioni, con nomi come LPDDR4, LPDDR5 e LPDDR5X.
  • Cosa è la RAM LPDDR5X? Nomi come LPDDR4 si riferiscono al tipo e alla potenza della memoria e la RAM LPDDR5X è attualmente il tipo di RAM più veloce disponibile. Non è presente in tutti i telefoni in quanto utilizzata quasi esclusivamente su prodotti di fascia molto alta. Minore è il costo di uno smartphone, minore sarà la versione delle RAM e di conseguenza la loro velocità. Per fare un confronto, a piena velocità la RAM LPDDR5X ha velocità superiori al 75% rispetto alle RAM LPDDR4X ed è più efficiente del 20% in termini di consumo energetico rispetto alla LPDDR5. Ciò significa che le app si apriranno più velocemente e la batteria durerà più a lungo in un contesto perfetto. Ovviamente ci sono tanti fattori in uno smartphone che incidono su prestazioni e consumi ed è quindi difficile stabilire quanto una RAM più veloce impatti sulle prestazioni e consumi da sola.
  • Quanta RAM ha bisogno Android? A questa domanda non c'è una risposta secca ma è chiaro come negli anni le risorse richieste per far funzionare i sistemi operativi degli smartphone siano diventate sempre maggiori. In riferimento ad Android, Google stessa ha tracciato alcune linee guida e nel 2016 Google ha dichiarato che i dispositivi Android dovevano avere 2GB di RAM per essere performanti e 1GB come quantitativo minimo. Quantità che nel 2023 è stata rivista e Google oggi ha come linea guida 4GB di RAM come indicazione per performance buone e 2GB come quantitativo minimo.

Se Google stessa indica 4GB come quantitativo corretto per un buon funzionamento, perché dovremmo aver bisogno di 8/12 o addirittura di 16GB di RAM? Potremmo riassumere il tutto in longevità in rapporto al costo stesso delle memorie e marketing. Nel momento in cui un produttore sviluppa uno smartphone e per quel prodotto offre 3 anni di Major Update e 4 anni di patch come nel caso di OnePlus Nord 3, l'azienda non può sapere con anticipo quali novità ci saranno su Android 16 e se questa versione sarà molto più esigente in termini di risorse. Neanche Google probabilmente sa oggi come sarà Android 16 e dunque un produttore nel momento in cui dichiara 3 major update vuole "mettersi al sicuro" da eventuali limiti hardware. Se poi il costo della RAM non incide troppo sul costo totale dello smartphone, ecco che abbondare è meglio.

Detto questo però tra 8GB e 16GB la differenza è tanta: 8GB di RAM sono ragionevolmente più che sufficienti e anche smartphone top di gamma offrono questo taglio e non sembrano esserci problemi a garantire al tempo stesso anni di aggiornamenti. Ecco quindi che entra il Marketing a rendere il tutto "necessario". OnePlus ha infatti trovato un'ottima chiave per lanciare il suo smartphone Nord 3 che, sotto i 500€, è il primo device Android ad avere 16GB di RAM e dunque a livello mediatico esce sul mercato con un impatto molto forte e un rapporto prezzo/memoria interessante.


Tanta RAM, 16GB appunto che non è inutile, ed essendo LPDDR5X ha anche un valore non indifferente in termini prestazioni e non solo. Negli smartphone moderni è infatti molto facile utilizzare la RAM senza accorgersene e dire più ne abbiamo meglio è non è completamente sbagliato. E' un po' quello che accade sui PC: un notebook con 8GB di RAM funziona bene e non avrete problemi ma se ne aggiungerete altri 8 arrivando a 16GB, il sistema ne sfrutterà molti di più a parità di utilizzo. Voi magari non ve ne renderete conto perchè le operazioni che fate non hanno vantaggi reali nello sfruttare la RAM aggiuntiva, ma non per questo aver raddoppiato la RAM è sbagliato.

Vediamo alcuni esempi di app su smartphone che provano a farvi capire quanto la RAM possa essere utile:

  • Le app di social media come Facebook e Instagram utilizzano da 100 MB a 500 MB di RAM, a seconda dell'uso.
  • I browser come Chrome possono consumare molta RAM, a seconda dell'utilizzo, del numero di schede aperte e del contenuto di tali schede. Non è raro vedere Chrome utilizzare più di 500 MB di RAM o anche oltre 1 GB.
  • I lettori video come YouTube consumano molta RAM e a seconda dello smartphone potreste avere player fluttuanti che impattano ancor di più sui consumi di memoria volatile.
  • I giochi per dispositivi mobili variano notevolmente in base alla qualità grafica e al fatto che si giochi online o offline. Ad esempio, giochi come Minecraft su Android possono utilizzare fino a 1 GB di RAM durante l'esecuzione. Tuttavia, giochi estremamente impegnativi come Genshin Impact consigliano un minimo di 4 GB di RAM.
  • La parte fotografica degli smartphone è estremamente legata alla RAM e se si vogliono tempi di elaborazione veloci, soprattutto di notte, la RAM diventa fondamentale. Non solo tanta, ma anche veloce consente di finire prima i processi di elaborazione delle immagini che, ovviamente, sfruttano anche il SoC per renderizzare le foto appena scattate. Secondo quanto dichiarato da OnePlus, Nord 3 può arrivare a sfruttare fino 10GB di RAM per lo scatto di una foto in particolari condizioni: ad esempio di notte, in Hi-Res a 50MP o in HD Extra a 100MP.

E' comunque ovvio che fare una sola cosa su un telefono non richiede 16GB di RAM e probabilmente per moltissimi utenti che usano lo smartphone con un task alla volta o per le 4/5 app principali senza notare neanche micro lag o refresh a 60Hz invece di 120Hz, nulla cambia. Per tutti gli altri avere tanta RAM, soprattutto di qualità, non è mai un male e a seconda delle personalizzazioni Android, 12 o 16GB di RAM potrebbero essere non solo consigliabili ma realmente utili.

A confermare alcune dei dati riportati sopra è stato pubblicato recentemente un interessante post nella community di OnePlus. James, responsabile del marketing dei prodotti dell'azienda, ha diffuso un ​grafico che mostra un quadro chiaro dei crescenti requisiti di RAM dei giochi nel corso degli anni. Wuthering Waves, come esempio, richiede addirittura 6GB di RAM consigliata per girare al meglio.


E' quindi chiaro come avere a disposizione tanta RAM non è un male a prescindere che la utilizziate o meno durante la vostra giornata. Ci saranno momenti in cui non vi farà alcuna differenza avere 4/8/16 e altri in cui sfrutterete meglio il potenziale del vostro smartphone.

Detto tutto questo manca una parte importante: la RAM aggiuntiva o RAM virtuale. Come funziona?

Estensione RAM, RAM Plus, Extra RAM o altro a seconda dello smartphone è una novità che è stata introdotta solo recentemente nel settore smartphone ma che in realtà è ben nota in ambito PC. In gergo tecnico tutti questi nomi si possono definire come SWAP e consentono di sfruttare la memoria interna del telefono come se fosse "RAM" aggiuntiva. Come è facile intuire, lo SWAP è utile ed efficace solo se le memore intere dello smartphone sono realmente veloci. Per questo la funzionalità è apparsa solo recentemente con l'introduzione delle UFS 3.1 che sono memorie abbastanza veloci da rendere "utilizzabile e sensato" il sistema RAM Plus.

Ovviamente potreste avere questa opzione anche su dispositivi con memorie interne più lente e in questo caso potreste vedere un calo delle prestazioni invece che un miglioramento. Lo SWAP infatti non è un qualcosa di "sempre utile e migliorativo" ma va utilizzato con cognizione di causa. Su OnePlus Nord 3, come detto nella recensione, essendoci già 16GB veri di RAM, attivare l'estensione RAM è praticamente inutile e i vantaggi sono inesistenti. Diverso invece su smartphone con meno RAM, memorie veloci e personalizzazioni software pesanti.

Prima di concludere vogliamo comunque precisare una cosa: tanta RAM non equivale ad applicazioni infinite sempre aperte. Questa è una delle differenze maggiori tra un PC ed uno smartphone. Un dispositivo mobile come un cellulare deve riuscire non solo ad avere ottime performance in tutti i contesti e ad elaborare immagini di svariati MB in pochi istanti, ma deve anche riuscire ad avere un'autonomia in grado di soddisfare le nostre esigenze.


Considerando che le applicazioni che installiamo non possono essere controllare e certificate dai produttori, sia le personalizzazioni dei vari brand, sia Android stesso, chiudono i processi in background dopo un certo tempo di inattività o, ancora, possono avvertirvi che alcune applicazioni stanno avendo comportamenti anomali o consumi esagerati. Dunque la RAM in questo caso non aiuta a tenere aperte le applicazioni in quanto queste si chiuderanno a prescindere visto che il sistema stesso è tendenzialmente conservativo e cerca di consumare il meno possibile. Fortunatamente su molte UI come la ColorOS di OnePlus, è possibile bloccare le applicazioni nel multitasking e fare in modo che il sistema non le chiuda automaticamente. Su Nord 3, anche grazie ai 16GB di RAM, potete bloccare in memoria un numero enorme di applicazioni in modo tale da averle sempre pronte, reattive, esattamente dove le avete lasciate e senza mai vedere un ricaricamento.

Tutto ciò apprezzabile da un pubblico di utenti attenti, consapevoli e che si accorgono di quando un programma si ricarica e che non chiudono tutte le applicazioni ogni volta dal multitaking come fa "mia mamma" su qualsiasi smartphone le possa dare. Come sempre è l'utilizzatore che sfrutta al massimo o al minimo il potenziale del proprio dispositivo tecnologico.

OnePlus Nord 3 è disponibile online da eBay a 380 euro. Il rapporto qualità prezzo è discreto. Ci sono 17 modelli migliori. Per vedere le altre 62 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 27 febbraio 2024, ore 01:05)

121

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
daniele:)

Stonex One ovviamente :]

FactCheckoIlDisagio

È una cosa buona, e sarebbe ora di capirlo.

Dario Panelli

Esci il modello XD

Barbagialla

Prendere in giro? Io sono serissimo.

Dario Panelli

Ma state a prendere in giro?

7 mail non di lavoro, 1 di lavoro.
Quella di lavoro sta sul telefono del lavoro.
Si, brlla vita sapersi organizzare

E K

Wow che bella vita.

Hai 8 email, probabilmente la maggioranza di lavoro
ma tutto gira sul tuo telefono privato,
su cui giochi e cäzz3ggi,

ma se qualcuno ti scrive una mail in privato (qualsiasi soggetto e qualsiasi urgenza) non rispondi.

E tutto per non accettare che la gestione processi di iPhone é limitata e per non scalfire la tua fede e dover fare penitenza.

Wow che bella vita.

Alessandro

può servire, ma rallenta tutto..

antonello

E cosa saturi, hai un sistema più fluido e scalda meno

antonello

Ma si disattiva tutto così la batteria dura di più...

Bad Mad Lad™

Dipende dall'uso che ne fai. Per qualcuno 4 GB sono più che sufficienti, per qualcun altro 8 GB sono pochi. È impossibile dare una risposta generale, come in tutte le cose dipende da caso a caso.

Bad Mad Lad™

Se si vuole sfruttare il proprio smartphone al massimo è sicuramente utile avere molti GB di RAM a disposizione. Sul mio Samsung ho in questo momento occupati 6 GB ed è "a riposo" si può dire. In totale ne ho a disposizione 12 e sicuramente non prenderei neanche in considerazione uno smartphone che ne abbia di meno (8 sarebbero già limitanti nel mio caso). Questo perché ho un sacco di app installate, non le termino e uso il telefono al massimo del suo potenziale, quasi come se fosse un PC. Aggiungiamo che DeX da sola richiede un buon quantitativo di RAM per funzionare a dovere.

Teomondo@Scrofalo
AndreA
Massi91

L'espansione di memoria la usavo col mio cellulare nel 2011 ma perche aveva un potentissimo 278mb hahaha..
Non serve a nulla attualmente come tutto il mooding di cui una volta non si poteva fare a meno.

Baz

parliamo di smartphone... e anche su pc, ormai 16GB sono ovunque, e a parte i giochi fatti di me*da da incompetenti, come hogwarts legacy, ancora tutto sto bisogno di piu' ram non c'e' mai stato.
se per vari motivi la swap puo' servire su pc, su smartphone l'inutilita' e' ancora maggiore, sopratutto se mi parli di giochi visto che sono per lo piu' giochini del cavolo leggerissimi

Teomondo@Scrofalo

https://uploads.disquscdn.c...

opt3ron

L'audio di un videogioco può occupare anche 2GB (dark messiah del 2003 per esempio), quando giochi la ram virtuale anche di un hard disk meccanico può essere utile per gestire audio e filmati ,oltre all'os, senza occupare ram.

The Inquisitor

La ram viruale serve? No.
16 gb di ram servono? No.
Finito.

Japmaniaco

Semplicemente non serve a nulla, saturare completamente 8 giga di RAM su uno smartphone è cosa abbastanza difficile

YHaTTo

come mai disattivata?

losteagle

era tutto blu

Harry

inutile che flexi, iOs è castrato.

Harry
Adri949

Assolutamente no, ed é pure caduto qualche volta con la fotocamera aperta, che si é chiusa istantaneamente prima dell'urto

Japmaniaco

Mai nessun problema con 8 giga di RAM (S23 RAM plus disattivata ed Edge 30 neo).

Alessandro87

semplicemente era pre guerra...un momento propizio, forse era invenduto in italia non saprei ma tipo prima lo misero a 250eu poi a 200eu il 128gb che ,e tempo una settimana dopo da 250 scese a 210 il 256gb. prezzaccio rimarra imbattuto x tanti anni e con custom rom ecc penso lo terro almeno 6 o 7 anni minimo.

IRNBNN

Colpito e affondato

Chucky

Una curiosità, in questi 3 anni come si è comportata la fotocamera pop-up? Ha dato mai delle noie?

Tiffano

Lo pubblicizzava un bambino speciale....

Adri949

6gb su F2 pro e mai problemi, ah fa ancora 9 ore di schermo acceso dopo 3 anni.

DiRavello

perché deve girare su milioni di dispositivi, tutti diversi tra loro. come lo ottimizzi un simile carnaio?

Darkat

Ma siamo lì, il concetto era più o meno quello

Darkat

Non è multitasking quello, è una strategia per ovviare alla mancanza di quella funzionalità, ma sono limitate a certi contesti e usi che dice Apple.

Darkat

Il multitasking non mandare più app contemporaneamente, è più che altro mandare i processi in background, ad esempio ridicolmente se un messaggio su WhatsApp non viene inviato per mancanza di segnale e tu chiudi l'app quel messaggio rimarrà in sospeso (questo è l'esempio degli stessi di HDblog), ma ci sono tanti esempi, tipo app specifiche per il download dei file o lo streaming audio (in quest'ultimo caso si devono attivare librerie specifiche per determinate app, come dicevo prima).
Insomma, Apple negli anni sta cercando di rimediare a queste pecche ma il problema sussiste e Google semplicemente non vuole avere queste limitazioni su Android, e meno male sennò non avremmo scelta

J0k3r_IT

io le dipendenze esterne le devi rimuovere tu, così come eventuali risorse non utilizzate su gradle, senza contare il fatto che devi includere le dipendenze per più architetture o funzionalità non sempre utilizzate. Io pure mi rendo conto che non è facile da ottimizzare ma per principio vedere questa corsa di dimensione di RAM necessaria sempre maggiore per avere un uso decente dello smartphone è ridicolo.

Il corpo di Cristo in CH2O

scusa eh, ma le librerie o sono condivise e caricate in memoria a "pacchetti" (ed è colpa di chi progetta la libreria) oppure sono statiche nell'applicativo dove però, se non sono usate, non esiste un compilatore che le lasci lì, vengono rimosse sempre.

Tiwi

ad oggi 8 o 16gb di ram bastano e avanzano, xk poi arriva il limite del soc o dell'autonomia o di altro, la ram virtuale ancora non ho capito quanto serva davvero

mail non di lavoro non rispondo...
supponendo io riesca a vedere l'account di destinazione (io ho 8 email)

Murtagh92

Eh infatti ho scritto che è una cosa fondamentale per vivere

J0k3r_IT

app che si portano dietro una quantità oscena di librerie inutili che aumentano in modo scandaloso la dimensione delle app stesse, una scarsissima ottimizzazione del codice... ovvio che serve così tanta RAM!

franky29

È ovvio, è lo smartphone migliore della storia, altro che iPhone o galaxy o pisel... Beati i possessori di tale meraviglia.

E K

E ti arriva una email non di lavoro,

in un orario non di lavoro,

per una conferma di un acquisto privato,
che richiede una risposta tempestiva,
nel tuo tempo privato,
mentre stai usando il tuo cellulare privato,
per giocare privatamente in modo privato,
e verrai privato del nuovo punteggio record privato,
perché hai creduto di poter aprire un altra app e tenere il gioco in standby su un iphone....privato.

E K

Stai parlando del 2013.
10 anni dopo eccoci al limite dei 4GB,
10 anni dopo.
Apple non é stata presa in giro per aver introdotto il soc a 64bit, é stata presa in giro per averci ricamato sopra trame d'oro e aver vantato primati inarrivabili, solo per aver anticipato lo switch planetario agli x64 che é avvenuto 1 anno dopo.
E in quell'anno che vantaggi hanno tratto gli untenti apple dal nuovo Soc? Oltre all'aumento dei prezzi, che a quanto pare é una feature che adorano.

Chucky

Meglio un bel Exynos...

Alessandro Scarozza

doppio salto carpiato per giustificare 1500€

Barbagialla

Adesso dimmi come hai fatto a capire che parlavo proprio di quel gioiello italiano.

franky29

Colorazione blue Klein?

Barbagialla

Lo smartphone migliore della storia aveva solo 3 GB di RAM ed è velocissimo ancora oggi.

Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Xiaomi 14 ufficiale in Italia. Video anteprima 14 Ultra

Xiaomi Pad 6S Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI