Spot ingannevoli sui Pixel 4, Google pagherà 8 mln di dollari in Texas

15 Maggio 2023 19

Si chiuderà con una transazione 8 milioni di dollari parte della vicenda della pubblicità ingannevole sui Pixel tra il 2019 e il 2020. Google fu accusata dalla Federal Trade Commission di pubblicità ingannevole con la texana iHeartMedia, società che controlla oltre 800 stazioni radio negli States.

Emersero numeri enormi: vennero rilevati 29mila casi di influencer che in radio lodarono "spontaneamente" la loro esperienza con Pixel 4 e Pixel 4 XL, entusiasti delle funzionalità e della resa fotografica senza però che Google gli avesse mai inviato uno smartphone in prova. Dietro quelle dichiarazioni non c'era un'effettiva esperienza con uno dei due top di gamma Google di allora, ma un copione da recitare in diretta radiofonica.

68.8 x 147.1 x 8.2 mm
5.7 pollici - 2200x1080 px
74.8 x 158.6 x 8.9 mm
6.4 pollici - 2400x1080 px
75.1 x 160.4 x 8.2 mm
6.3 pollici - 3040x1440 px
75.9 x 163.9 x 8.9 mm
6.7 pollici - 3120x1440 px

La sanzione proposta dalla FTC e altri 6 Stati ammontava a 9,4 milioni di dollari che Google avrebbe pagato quasi per intero, con l'accordo attuale a Mountain View si metteranno alle spalle con 8 milioni la pendenza con "il solo Stato del Texas". Il procuratore generale Paxton ha dichiarato in una nota:

Se Google farà della pubblicità in Texas, è meglio che lo faccia con affermazioni vere. In questo caso, la società ha rilasciato dichiarazioni palesemente false e il nostro accordo ritiene Google responsabile di aver mentito ai texani per un tornaconto economico. Google ha un'influenza importante sui singoli consumatori e sul mercato in generale. È necessario che le grandi aziende non si aspettino né godano di un trattamento speciale ai sensi della legge. Devono essere ritenute responsabili delle loro malefatte. Continuerò a proteggere l'integrità del nostro mercato e a garantire che le aziende che mentono ai texani ne rendano conto.

(aggiornamento del 08 giugno 2023, ore 14:05)

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Disqutente

Certo non ti dice che va male, consuma un botto o ha altri tipi di problemi.
La differenza credo solo sia nel fatto che da una parte è chiaramente indicato sia una sponsorizzazione.

Sarcasmo distratto

È anche tu hai ragione, solo che in quel caso il Valentino Rossi di turno ci mette la sua immagine per lo spot, mica ti recensisce il prodotto in questione

E K

Giusto. Speriamo che la smettano di vendere fuffa sul nulla. E che gli altri seguano.

E K

E non sarebbe male lo facessero.

Disqutente

In effetti ci sta.
Poi nel reale vediamo attori, sportivi, conduttori, cantanti sponsorizzare la qualunque e mi chiedo quanto effettivamente usino il tal prodotto.

Valentino Rossi non sponsorizzava una Opel Adam? Crediamo realmente che la guidasse sulle strade di tutti i giorni?
I giocatori del Bayer Monaco tagliano l'erba con i prodotti Einhell?

Insomma se c'è una differenza è forse l'omissione della dicitura "contenuto sponsorizzato" ma il principio è sempre il medesimo: inciulare il cliente ;-)

berserksgangr

La delusione più grande è stata con le foto con scarsa luce e con camera frontale, dove proprio con al Gcam, in telefoni vecchiotti e di una fascia inferiore, ho potuto fare miracoli

Roby One

Cioè, in altre parole, tu stai facendo il tuo buon programma alla radio, ti arriva il capo e ti "chiede" di leggere un foglietto in diretta.

matteventu

Che roba patetica, dovrebbero davvero vergognarsi.

Matvej Bolkonskij

La modalità macro concordo che sia inutile e peggiori solamente le foto, infatti l'ho disattivata

edd

Sono buone, quando il software lavora bene, ma in certi casi fanno veramente schifo e non si può rimediare dato che non esiste una modalità pro o una che esclusa i miglioramenti automatici.
Mi riferisco ai casi in cui si scattano foto a dei piatti e l'anteprima è nettamente migliore dello scatto.

T. P.

dici?

berserksgangr

Io sono sicuro che sia così anche per la serie 7.. perché saranno pure buone le foto ma per niente da meritarsi tutte le lodi ricevute (ho provato un 7 ed ora posseggo un 7 Pro)

ErCipolla
Rex

Imbarazzanti

Ikaro

Sei distratto, si parla di spot, non recensioni...

FactCheckoIlDisagio

Mi aspetto un commento di Comatrix, dato che quella della pubblicità ingannevoke è una delle sue crociate.

Ah, no?

Sarcasmo distratto

c'è sempre un limite a tutto, un conto è esaltare le doti di un prodotto usato, un conto è leggere un copione senza aver mai visto il dispovitivo elogiato

Marcomanni

Fosse stato un altro marchio non proprio a caso, crollava hdblog.

mister x

Esistono spot non ingannevoli?

Recensione Motorola Edge 40: un medio gamma senza difetti? Quasi | Video

Recensione Motorola Razr 40 Ultra: due smartphone nel taschino

Confronto smartphone fascia media 2023: il vincitore che non ti aspetti | Video

Recensione POCO F5: si sceglie per peso, batteria e prestazioni | Video