Razr 40 Ultra, Motorola distribuisce indizi su Weibo e promette di svelarlo a breve

20 Aprile 2023 3

Che i produttori, di smartphone in particolare, siano molto attivi e propensi a distribuire informazioni su Weibo non è certo una novità. Il pubblico cinese è numeroso a dir poco, e come avviene con molti altri progetti basati su Android anche Motorola dovrebbe lanciare prima in Asia e poi altrove il pieghevole di nuova generazione, quello che fino a "ieri" abbiamo chiamato Razr 2023 e che da ora in poi invece, almeno in Europa, chiameremo Razr 40 Ultra fino al momento del lancio, quando sapremo la verità.

In Cina la nuova generazione dello storico pieghevole si chiamerà semplicemente Motorola Razr, e dopo l'ultimo post della Casa alata su Weibo dobbiamo tenerci pronti a scoprirlo a breve. Motorola infatti ha pubblicato un'immagine che stuzzica l'attesa dei fan orientali (ma non solo, visto che questo genere di notizie hanno risonanza globale) dando più di qualche indizio. Il primo: il nuovo Razr arriverà presto, l'azienda lo ha scritto a chiare lettere.

Il post di Motorola su Weibo, tradotto dal cinese all'inglese da Google Traduttore

Quanto presto non lo sappiamo ancora, ma sappiamo che Razr 40 Ultra avrà almeno due migliorie. Il display esterno avrà dimensioni maggiori: il modello attuale ne ha uno da 2,7 pollici, Find N2 Flip che è il pieghevole a conchiglia con lo "schermino" più grande in commercio arriva a 3,26 pollici, per cui Motorola, con lo sforzo giusto, avrebbe la possibilità di mettersi davanti a Oppo incontrando, peraltro, quella che è la richiesta del mercato, che spera in display esterni più fruibili e dunque più ampi.

79.79 x 166.99 x 7.62 mm
6.7 pollici - 2400x1080 px
75.2 x 166.2 x 7.45 mm
6.8 pollici - 2520x1080 px

La seconda miglioria sembra riguardare la frequenza di aggiornamento. Non sappiamo di quale display, il cinese non favorisce la piena comprensione delle (comprensibilmente) vaghe parole di Motorola. E piano con le deduzioni, perché se da un lato avere una frequenza di aggiornamento superiore ai 60 Hz sul piccolo display esterno non sarebbe chissà quale vantaggio considerate le operazioni per cui lo si utilizza, dall'altro il display pieghevole interno è già al massimo, forse persino oltre.

Sul Razr attuale infatti c'è un OLED flessibile da ben 144 Hz, a memoria l'unico pieghevole a spingersi a tanto. Andare oltre i 144 Hz potrebbe avere poco senso, anche per i riflessi che avrebbe sull'autonomia di un prodotto che per via delle dimensioni non può avere una batteria enorme. Insomma, o nel suo post su Weibo Motorola voleva semplicemente rimarcare la supremazia di Razr sul fronte della frequenza di aggiornamento, con Razr 40 Ultra pronto a seguire le orme del predecessore, oppure uno dei due display del nuovo progetto porterà su gli Hz, e potrebbe essere quello esterno.

Vedremo cosa ci diranno i rumor nei prossimi giorni, o chissà, la stessa Motorola. Su Razr 40 Ultra, è scontato, torneremo presto.

MOTOROLA RAZR 40 ULTRA - COSA SAPPIAMO FINORA
  • display
    • esterno: superiore ai 2,7" dei modelli precedenti
    • interno: Plastic OLED da 6,7 pollici, risoluzione FHD+, frequenza aggiornamento 144 Hz
  • chip: Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1
  • connettività: 5G
  • fotocamere:
    • esterne: 64 + 13 MP
    • interna: 32 MP
  • batteria: 3.640 mAh
  • ricarica: rapida via cavo a 33 watt.
Motorola Razr 40 Ultra è disponibile online da eBay a 799 euro. Per vedere le altre 31 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 10 dicembre 2023, ore 18:25)

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabio Ferrero

Assolutamente no perché già il razr 2022 col la 3500 mh fa una giornata senza troppi problemi, Motorola sono ottimizzati alla grande, altro che Oppo

T. P.

sarà bello e senz'anima?

Ocram

Troppo piccolo ancora di batteria. Per ora l'unico decente è l'oppo con 4000 e passa mah.

Recensione Lenovo Tab Extreme: per la produttività ma anche l'uso multimediale

Recensione Realme 11 5G: ottima autonomia ma con alcuni limiti | VIDEO

Recensione OnePlus Open: il paradosso dei Fold | VIDEO

Il miglior cameraphone del 2023: le vostre e le nostre scelte | VIDEO