TIM sperimenta tecnologia multicast su rete satellitare: 4K anche in zone remote

27 Giugno 2022 6

Per offrire la possibilità di accedere all’intrattenimento in live streaming anche nelle zone più remote, TIM ha avviato la sperimentazione della distribuzione del segnale multicast su rete satellitare utilizzando TimVision Box in modalità multicast Adaptative Bit Rate (ABR). La sperimentazione è stata avviata in collaborazione con Eutelsat, società che possiede e gestisce il satellite EUTELSAT KONNECT, dedicato alla fornitura di servizi internet in Europa e Africa, e con Broadpeak, che ha messo a disposizione la soluzione nanoCDN di distribuzione dei contenuti.

CONTENUTI IN 4K CON STESSA QUALITÀ DELLA FIBRA

Secondo quanto affermato da Crescenzo Micheli, Responsabile Technology & Innovation di TIM, questa sperimentazione ha dimostrato che i vantaggi dell’impiego della trasmissione in multicast in termini di qualità e risparmio delle risorse di rete sono disponibili anche con l’utilizzo della connettività via satellite. Ciò consente la fruizione in streaming di contenuti live, "anche con risoluzione 4K, con la stessa qualità della connessione in fibra", senza vincoli legati al numero di fruitori contemporanei.

COSA È IL MULTICAST

La funzionalità multicast consente di distribuire in streaming eventi live senza duplicare i flussi di trasmissione, permettendo la fruizione della diretta alla massima qualità, in particolare per contenuti video trasmessi alle risoluzioni HD e UltraHD. In questo modo lo stesso contenuto viene distribuito indistintamente e contemporaneamente agli utenti collegati, senza occupare ulteriori risorse di rete e trasmissive, garantendo anche la disponibilità simultanea di banda adeguata per tutti gli altri servizi via satellite.

Per Denis Fauconnier, Director Technology, Architecture and Portfolio di Eutelsat, questo progetto pilota rappresenta un nuovo passo avanti nella collaborazione tra Eutelsat e TIM. Damien Sterkers, Video Solutions Marketing Director di Broadpeak, ha sottolineato invece il potenziale del satellite per quanto riguarda la tecnologia di video streaming, soprattutto nelle grandi aree con connessioni internet limitate”. Il multicast, quindi, consentirà di alleggerire completamente la rete dai picchi di traffico streaming.

MULTICAST PARTE DEGLI IMPEGNI DAZN

Una roadmap per accordarsi sull’utilizzo al 30% della soluzione Multicast ABR per il traffico di TIM, ricordiamo, è anche uno degli impegni presi da DAZN per evitare possibili sanzioni da parte dell'AGCOM. DAZN si è anche impegnata ad ottimizzare i profili di encoding più bassi con miglioramento della qualità delle immagini piccole in caso di ridotta disponibilità di banda ed entro l'inizio della prossima stagione


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Christian Saccani

Non è questione di "una volta facevamo cosí". Allo stato attuale delle cose, il 4K via fibra non ha dimostrato niente: passabile/decente per quanto riguarda contenuti tipo Netflix, deludente per quanto riguarda il materiale in diretta (tipo sport, dove anche Amazon Prime Video fa fatica). La rete è stata pensata per un altro tipo di utilizzi: in Italia se un milione di persone guarda una partita mediante streamig, ci dobbiamo fare tutti il segno della croce. Per non parlare di DAZN che va in crisi anche se a casa hai una FTTH a 1 Gbps a banda piena.

Mattia Alesi

Se ragioniamo ad "una volta facevamo così" andremmo ancora in giro su carrozze di legno

liuc

Tim ??? anni e anni di nulla! ed infatti per fortuna nelle "zone remote" c'è Eolo

Bhe la banda del satellite è molto più limitata rispetto alla fibra

Dario Perotti

Si infatti questa non l'ho capita.

Christian Saccani

anche con risoluzione 4K, con la stessa qualità della connessione in fibra

Una volta la qualità cui puntare sarebbe stata quella delle trasmissioni satellitari. Adesso quella della fibra...

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!

Recensione TV Samsung QLED QN90B: Mini LED alla prova di maturità

Gamma TV LG 2022: tutte le novità su OLED evo, QNED, Smart TV e processori

Samsung annuncia ufficialmente i TV QD-OLED S95B: si parte da 2.200 dollari