Huawei vuole aggirare il ban USA e potrebbe farlo con un nuovo brand

26 Aprile 2022 126

Il ban che ha colpito Huawei nel 2019 ha avuto conseguenze devastanti per la casa di Shenzhen, passata nel giro di pochi mesi dall'essere uno dei principali esponenti del mondo mobile al diventare una realtà praticamente ai margini di questo settore. Anche Honor ha dovuto prendere le distanze dalla ex casa madre per poter continuare ad operare sul mercato con prodotti adatti al pubblico internazionale, cosa che le ha permesso negli ultimi mesi di ritornare in campo anche con soluzioni di fascia altissima.

In realtà pure Huawei non si è data del tutto perduta e, tra lo sviluppo del suo sistema operativo HarmonyOS e il ritorno della serie P50, ha provato a continuare a proporre la sua filosofia di smartphone, anche se non senza qualche grande difficoltà. Inutile nasconderlo: l'impossibilità di sviluppare i propri SoC, di accedere ai modem 5G e di poter contare sui servizi Google hanno inciso in maniera devastante sull'attrattiva dei suoi prodotti e sembra che Huawei stia valutando una soluzione per superare completamente la maggior parte di questi problemi.

HI NOVA, IL BRAND PER SUPERARE IL BAN

Siamo ancora lontani dall'assistere al ritorno dei SoC della famiglia Kirin, tuttavia sembra che Huawei stia studiando un piano che le consentirà di aggirare le sanzioni USA almeno per quanto riguarda la possibilità di offrire un'esperienza d'uso di Android completa e nessuna rinuncia anche sul fronte della connettività.

Per fare ciò, Huawei potrebbe puntare su un nuovo brand lanciato in Cina nel 2021, il cui nome è sicuramente familiare a tutti gli appassionati della casa di Shenzhen. Il brand in questione si chiama infatti Hi Nova e al momento è controllato dal China Post, quindi non direttamente riconducibile a Huawei, anche se le due aziende hanno siglato un contratto di collaborazione nel 2019.

Il nuovo Hi Nova 9 Pro, il gemello di Huawei Nova 9 Pro

Cosa ci sia dietro questa collaborazione è facile capirlo, dal momento che i prodotti di Hi Nova sono smartphone che riprendono esattamente le specifiche e l'estetica di alcuni prodotti Huawei della serie Nova, come ad esempio il Nova 9 Pro che si è letteralmente reincarnato in Hi Nova 9 Pro. A differenza dell'originale, la versione Hi Nova è equipaggiata con la variante 5G di Snapdragon 778G, superando quindi uno degli ostacoli citati in precedenza.

Ovviamente la versione cinese di Hi Nova 9 Pro non è dotata di servizi Google per via del mercato in cui è distribuita, ma un'eventuale versione internazionale non dovrebbe avere problemi a ricevere la certificazione necessaria. Insomma, Hi Nova potrebbe essere una soluzione per riportare in tutto il mondo gli smartphone pensati da Huawei senza che sia Huawei a distribuirli.

UN'OPERAZIONE NON SCONTATA

Bisogna sottolineare che l'operazione non è così semplice e immediata, in quanto è necessario prendere provvedimenti molto ben ponderati al fine di evitare che anche Hi Nova possa essere sanzionata o che l'interazione tra le due realtà possa andare a violare il ban imposto su Huawei. Probabilmente ciò non accadrà sino a quando il controllo delle due aziende resterà distinto (ma scavando in profondità si torna sempre al controllo governativo) e il movimento che avviene tra Huawei e Hi Nova continuerà ad essere unidirezionale, ovvero con tecnologie e design studiati dalla prima concessi alla seconda per essere integrati nei suoi prodotti.

Insomma, il meccanismo sembra chiaro: Huawei crea la maggior parte degli elementi che caratterizzano il prodotto e Hi Nova si prende il compito di completarlo con l'hardware non accessibile a Hauwei e l'ultima versione Android, per poi commercializzarlo a suo nome. Sarà interessante capire se ciò porterà al debutto di Hi Nova sui mercati occidentali e se un simile rapporto esiste anche nei confronti della nuova Honor.

SEGUICI LIVE

126

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
niccolò

io parlo di top, i medi o base gamma non mi interessano

JakoDel

i kirin tranne che sui top facevano cacare, forse forse efficienza a parte, altro che meraviglia.. mi ricordo ancora gli orrori del kirin 659..
ma quanto meno era qualcosa di diverso, c'era più scelta e sui top erano ottimi

Dario Prince

Io ne ho 2 e se il primo mi portava tutti sti problemi prendevo Samsung ma visto che non ne ho mezzo di problema ne ho acquistato un altro come muletto. L esperienza personale è una cosa, le dicerie e i luoghi comuni sono altri. Li dove dovesse verificarsi qualsiasi problema che citi lo preferisco ai Samsung di cui ho provato sia top che medio gamma e oltre ad un costo maggiore una scarsa ricezione lag frequenti scarsa autonomia preferisco il fantomatico bug.

Shmooze

vero

Shmooze

Ma sai di cosa parli? Xiaomi sono 2 anni che mette in vendita cellulari fallati, con un sensore di prossimità che non può essere aggiornato/aggiustato e coinvolge una percentuale enorme delle sue vendite. Vuol dire aver comprato un telefono inutilizzabile. E non parlo dei suoi bug software, che teoricamente potrebbero essere corretti, ma di un problema hardware a cui non ha mai posto rimedio. Le eresie sono le tue che non ti rendi conto di cosa dici o lavori per xiaomi.

ICouldBeAnyone

Il lavoro che fanno comunque è ammirevole, soprattutto in campo smartphone, sono arrivati praticamente a bypassare il ban offrendo *quasi* tutte le app agli utenti!

Dario Prince

Certo perché xiaomi li farà sempre con gli stessi problemi che hai avuto tu e magari un altra marca non farà mai errori. Ma che mente chiusa e limitata che hai. Guarda che il tempo passa e con il passare del tempo c'è il progresso che in ambito tecnologico si nota in brevissimi periodi di tempo. Sparare eresie del genere è solo da bimbi capricciosi.

Shmooze

Da quando ho fatto comprare alcuni xiaomi, si. Ma basta evitarli e passa.

Fabrizio

Penso che la Cina valuti bene. Se la Cina bannasse Apple, le perdite si rifletterebbero sulle aziende cinesi che producono iphone e ci rimetterebbero anche loro. Inoltre questo potrebbe innescare a reazioni a catena dove per ripicca allora si vengono bannate aziende a destra ed a manca per motivi sempre più futili. Ciò creerebbe solo danni ai vari mercati ed alle aziende, oltre che potenziali disagi ai consumatori. Ovviamente sto ipotizando uno scenario tra i più negativi.

Tommers0050

è da decenni che gli usa usano l'europa come scudo per la loro economia

Jinno

Per ripicca la Cina potrebbe bannare Apple che è un stramato dai cinesi, ma chissà perché non lo fanno

Jinno

Giustamente deve sempre mettere in mezzo chi non c'entra mentre sta dietro a manovrare

Jinno

Lavorava poco in realtà, così l'hanno rimandano a scuola a fare un ripassetto di cose che ha dimenticato

Ansem The Seeker Of Lossless

Lavorava troppo. Gli hanno regalato una vacanza obbligatoria

Jinno

Sta bene il ceo di alibaba, ma doveva stare al suo posto

Jinno

Putroppo è un problema non solo dei cinesi, pensa alle escort quandto evadono

Jinno

Più che noia mortale qua ormai ogni telefono che esce è solo una copia stupodorato di un altro che è una copia con aggiunte di piccoli features di un altro che è la brand più famosa esistente sul mercato che ha sua volta è si è migliorato in quanto costretto dalla concorrenza spietata prendendo spunti dalla features dei brand copioni che vendono a prendi pazzesche producendo 50 modelli al mese e creando altru sottobrand che crea altri sottobrand che poi se ne vanno per conto loro e così via. Almeno questo è la panorama di smartphone Android attuale. Per questo direi che Apple

Alessandro De Filippo

Non l ho detto io.

Fabrizio

Esatto, hai detto bene. Per un gran numero di utenti, soprattutto quelli che fanno uso solo di messaggistica, navigazione e social, avere o non avere i servizi Google non farebbe differenza. Anch'io come te faccio l'esempio di mia madre che fa solo telefonate, riceve messaggi su whatsapp e guarda l'app del meteo. Fine. Ma anche tra i giovanissimi. Molta gente non si accorgerebbe della differenza. Solo che ancora non tutti gli sviluppatori hanno sviluppato le loro app per HMS ed alcune si appoggiano ai gms per parte delle loro funzionalità. Anche se basta installare GSpace, un'app simile a Dual space ma che integra parte dei gms e che consente di scaricare app dal Play Store e passa la paura con tutte le app, o quasi. Per esempio su GSpace ho installate Google maps, youtube e Google Meet, funzionano completamente e perfettamente.

niccolò

certo, anzi assolutamente si ma in un mercato europeo le i servizi google sono fondamentali per le persone, soprattutto per chi non è del settore tipo mia mamma che da huawei è passata a samsung, anche se per quello che lo usa i servizi google potrebbero tranquillamente non esserci e questo vale per tante persone secondo me

Superstar never dies

No ma è quella più importante

Fabrizio

Fidati, sono ottimi anche senza gms.

niccolò

lascialo perdere non vedi che ha dei seri problemi di comprensione del testo??

niccolò

non esiste solo quello, buongiorno stella

niccolò
niccolò
RitornoAlFuturo

E poi Motorola che vende?

Gef

Blocca gli annunci con delle estensioni

Fabrizio Spinelli

A patto di farlo anche con gli italiani evasori...

AndreA

Convinto? Bravo!

Edoardo Giuffrida

si perchè gli italiani che affittano le case a milano?

Tommers0050

non mi paga nessuno espongo i fatti così come sono

Ansem The Seeker Of Lossless

Spero ti paghino bene :)

Undertaker

Il Bando e arrivato per le infrastrutture poi anche sul resto dei prodotti, non confondiamo le pere con le mele.

AndreA

Si? Infatti non appena Apple si è vista superare nelle vendite da huawei è arrivato il ban. Che coincidenza!

Undertaker

Huawei non spaventava nessuno, soprattutto Apple.

Undertaker

Non è colpa dei Cinesi se le nostre leggi o sistemi di controllo sono inadeguati o non fanno i loro dovere...

Undertaker

:)),

Tommers0050

Cos'è non sai negare il fatto che in usa siano nazisti con politiche estere naziste?

Mefistofele

https://uploads.disquscdn.c...

AndreA

Tranne che per Apple! Era huawei che spaventava Apple micca xiaomi...

Dario Prince

Se sei infelice e depresso curati

AndreA

Si perché invece marocchini, tunisini, slavi, croati, moldavi, etc le tasse le pagano... Huawei per esportare i suoi prodotti le paga di certo le tasse. Ma torna un po' a scuola che forse è meglio

Dario Prince

Ma quanto sei immaturo

AndreA

Si perché invece marocchini, tunisini, slavi, croati, moldavi, etc le tasse le pagano... Huawei per esportare i suoi prodotti le paga di certo le tasse. Ma torna un po' a scuola che forse è meglio va...

Alessandro De Filippo

Ho letto un articolo che diceva: che l' 89 % dei cinesi qui da noi evade le tasse ..dichiara quasi...nulla... figuriamoci a casa Loro.. Bannarli e Via.

Ansem The Seeker Of Lossless

Nel tuo profilo vedo solo commenti pro Cina. Quanto vieni pagato?

Shmooze

Se avessero bannato xiaomi e non huawei sarebbe stato un bene per tutti

Fabrizio

Mah, se sei convinto che un'azienda che quelli che non guadagna più in un settore lo guadagna da tanti altri sia uno zombie, buon per te....

Recensione OPPO Reno7: bel design e cuore da fascia bassa

La politica dei prezzi barrati non ci fa bene | Video

Stai acquistando uno smartphone economico? Ecco gli errori da non fare

Cambiate il modo in cui utilizzate smartphone con Niagara Launcher | Video