Samsung mostra il multi foldable in video: è la prossima frontiera dello sviluppo?

19 Gennaio 2022 145

Prima ancora che un'importante azienda di dispositivi fatti e finiti, Samsung è tra i più grandi produttori di componenti, tra i quali rientrano anche gli schermi sviluppati da Samsung Display. Divisione che ha presenziato anche al recente CES 2022 di Las Vegas, dove sono state mostrate diverse idee da ricavare a partire dai display flessibili.

Prototipi e prodotti dimostrativi basati su schermi (naturalmente OLED) tanto flessibili da poter essere arrotolati per creare i dispositivi con i quali potremo interagire in futuro, quando prodotti avanzati come i Galaxy S22 di febbraio o persino i pieghevoli attuali - Galaxy Z Fold3 o Z Flip3 - potrebbero sembrarci appartenere a un'era molto lontana.

Un frame del video pubblicato da Samsung su YouTube in cui appare il dispositivo con schermo a due pieghe

Samsung Display ha pubblicato su YouTube un filmato, o meglio una sorta di cortometraggio, in cui riassume le innovazioni sulle quali sarebbe al lavoro. È interessante in particolare il frame che vi proponiamo sopra, dove viene inquadrato un potenziale dispositivo che utilizza il display flessibile a due pieghe che in passato era già salito agli onori delle cronache: che la tecnologia necessaria sia ancora in uno stato abbastanza embrionale è reso evidente dallo spessore del prodotto, abbastanza distante dagli standard cui siamo stati abituati dai dispositivi più recenti.

Ammesso dunque che il dispositivo osservato con sorpresa dal ragazzo nel filmato non appartenga ad una fase precedente del processo di sviluppo, sembra che i progettisti di Samsung abbiano ancora tanto su cui lavorare per giungere ad un prodotto dalle dimensioni "digeribili" da appassionati e mercato. Allo stato attuale però la concorrenza non sembra essere altrettanto avanti nello sviluppo di idee innovative e futuribili, e Samsung ha dimostrato di avere il potenziale per sorprendere il pubblico e gli addetti ai lavori.

Anche degli attuali smartphone pieghevoli sono stati realizzati parecchi prototipi per così dire acerbi, mostrati durante i CES e le altre fiere tecnologiche passate: ai tempi c'erano altrettanti dubbi sul fatto che Samsung avrebbe concretizzato i prodotti in tempi celeri e senza che emergessero (troppe) difficoltà importanti tra le mani dei clienti, eppure pochi anni più tardi l'azienda si è costruita un margine cospicuo sulla concorrenza proprio grazie ai pieghevoli. Che i prossimi traguardi nel settore della tecnologia tascabile possano arrivare proprio dal reparto di ricerca e sviluppo di Samsung Display?


145

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sagitt
Vincenzo

E lo so che per te capire le cose semplici diventa complicato.

Vincenzo

Ammappete..

Vincenzo

E allora mi sono confuso con un altro utente.

Cmq, questo è lo screen dell'xs della mia compagna, ecco le uniche icone che puoi visualizzare nella status bar.

https://uploads.disquscdn.c...

Sagitt
Vincenzo

Vedi che tu hai detto che prima facevi sistemi di domotica come lavoro. Sicuro che potevi farlo anche con ios? Cmq. Ottimo.

Vincenzo

Ma cosa diamine dici ahhahahha...Non me ne frega nulla di come vuoi chiamarlo e non mi importa che sia vero o falso 5g, quello che mi interessa è che il mio smartphone che è uscito lo stesso anno del tuo ha una connessione più veloce, punto. Dai fattene una ragione hai perso.

Sagitt
Sagitt
Sagitt
Vincenzo

Io sono sarto, so riconoscere un jaspè lontano chilometri, tutte le fibre ( viscosa, lana Merinos ecc.. ) addirittura anche se hanno una minima percentuale all'interno. Parlare del tuo lavoro non vuol dire utilizzare android nell'uso giornaliero e infatti da tue dichiarazioni mi hai confermato che usi iphone da 15 anni.

P.s. Ma per tutto questo non potevi usare un ipad? Mi sa di no vero ahhaahha.

P.p.s. mi mandi foto del tablet e delle funzioni che hai apportato, sono curioso.

Vincenzo

Ma puoi essere tecnico fino a domani mattina e della dicitura o di come lo vuoi chiamare a me mi importa una s3g4...Io vedo se una rete più veloce può avvantaggiarmi nelle cose che faccio giornaliere e durante il mio lavoro, l'iphone di cui parlavamo aveva questa possibilità? NO, gli altri usciti lo stesso anno l'avevano? SI, non serve continuare a discutere.

Sagitt
Sagitt
Sagitt
Vincenzo

E certo che solo uno sciocco può andare contro dati oggettivi. Contento tu.

Vincenzo

Si i 4 android dei tuoi famigliari, usare android per 5 minuti non ti fa diventare un esperto di quest'ultimo.

Sagitt
Vincenzo

E cosa diamine c'entra, vedi che in scarichi ad 800/900 mega non a 300. Ma la vuoi finire oppure no, stai facendo una pessima figura.

Sagitt

Sai che con la mia fttc vado 100 mb e un mio amico a a 300 mb ma sempre fttc rimane ?

Vincenzo

Troppo complicato da spiegare per uno che non vuole capire, fai così ci sono tanti video sul tubo datti uno sguardo a come funzionano le notifiche popup su android e poi vieni a parlare con me.

Vincenzo

Ancora hahahahah...Ti ho già risposto sopra, fai un semplice speed test e poi vediamo.

Vincenzo

Non serve scrivere sto pappone, valuta tu stesso la banale velocità in download tra un 5g e un 4g. Detto questo il nostro discorso era più ampio, 2 anni fà se non sbaglio si parlava che il nuovo iphone non sarebbe stato 5g e per me era una mancanza dato che come dite/dici lo smartphone ti può durare benissimamente 5/6 anni, anzi addirittura il tuo amico possiede ancora iphone 7, quindi questa mancanza è qualcosa di inaccettabile secondo me. Continui a tirare fuori come esempio l'Italia ma iphone non lo vendono solo qui.

Sagitt

Gli operatori che si stanno impegnando su questo fronte in Italia sono Tim, Vodafone, Wind3, Iliad e Fastweb: i primi due sono partiti con più slancio e sono presenti soprattutto nelle città, ma anche gli altri stanno recuperando terreno, a partire da Wind3 che al momento afferma di aver raggiunto il 95,4% della popolazione col 5G. A questo risultato è arrivata sovrapponendo le coperture in modalità 5G FDD DSS e e 5G TDD.

E in queste sigle sta la chiave di volta per comprendere lo stato dell'arte: la copertura 5G attualmente disponibile in Italia è una versione “light” della tecnologia, frutto da un lato del potenziamento delle attuali reti 4G (è questo il DSS, Dynamic spectrum sharing) che integrano in parte la tecnologia 5G e permettono quindi di aumentare la performance, e dall’altro dell’uso delle frequenze midband della banda 3,6 GHz (le TDD).

Tuttavia siamo ancora lontani dalla “rivoluzione” promessa dalla tecnologia 5G, quella arriverà solo con le reti standalone (cioè autonome) e in particolare con l'uso delle onde millimetriche, che sono le uniche a poter garantire una latenza bassissima e una velocità di navigazione altissima: solo allora si potrà parlare di guida assistita, comunicazioni tra veicoli e interventi chirurgici a distanza. A parte questo, a regime il nuovo standard 5G permetterà di veicolare su rete mobile gran parte del traffico che attualmente transita sulle linee terrestri, come ADSL o fibra ottica.

In questo momento ci troviamo nella fase precedente, quella delle reti 5G non autonome che si appoggiano in tutto e per tutto alla rete sottostante 4G. Per ora, l'infrastruttura di rete non permette di collegarsi direttamente alle reti di quinta generazione: un dispositivo 5G deve sempre e comunque essere collegato alla rete 4G, e ciò comporta anche un maggior dispendio di batteria nonché, in prospettiva, una congestione della rete......

Sagitt

Gli operatori che si stanno impegnando su questo fronte in Italia sono Tim, Vodafone, Wind3, Iliad e Fastweb: i primi due sono partiti con più slancio e sono presenti soprattutto nelle città, ma anche gli altri stanno recuperando terreno, a partire da Wind3 che al momento afferma di aver raggiunto il 95,4% della popolazione col 5G. A questo risultato è arrivata sovrapponendo le coperture in modalità 5G FDD DSS e e 5G TDD.

E in queste sigle sta la chiave di volta per comprendere lo stato dell'arte: la copertura 5G attualmente disponibile in Italia è una versione “light” della tecnologia, frutto da un lato del potenziamento delle attuali reti 4G (è questo il DSS, Dynamic spectrum sharing) che integrano in parte la tecnologia 5G e permettono quindi di aumentare la performance, e dall’altro dell’uso delle frequenze midband della banda 3,6 GHz (le TDD).

Tuttavia siamo ancora lontani dalla “rivoluzione” promessa dalla tecnologia 5G, quella arriverà solo con le reti standalone (cioè autonome) e in particolare con l'uso delle onde millimetriche, che sono le uniche a poter garantire una latenza bassissima e una velocità di navigazione altissima: solo allora si potrà parlare di guida assistita, comunicazioni tra veicoli e interventi chirurgici a distanza. A parte questo, a regime il nuovo standard 5G permetterà di veicolare su rete mobile gran parte del traffico che attualmente transita sulle linee terrestri, come ADSL o fibra ottica.

In questo momento ci troviamo nella fase precedente, quella delle reti 5G non autonome che si appoggiano in tutto e per tutto alla rete sottostante 4G. Per ora, l'infrastruttura di rete non permette di collegarsi direttamente alle reti di quinta generazione: un dispositivo 5G deve sempre e comunque essere collegato alla rete 4G, e ciò comporta anche un maggior dispendio di batteria nonché, in prospettiva, una congestione della rete.

Sagitt

e poi sono gli altri i pirl4 e tu furbo :D?

da HDblog, novembre 2021:

Gli operatori che si stanno impegnando su questo fronte in Italia sono Tim, Vodafone, Wind3, Iliad e Fastweb: i primi due sono partiti con più slancio e sono presenti soprattutto nelle città, ma anche gli altri stanno recuperando terreno, a partire da Wind3 che al momento afferma di aver raggiunto il 95,4% della popolazione col 5G. A questo risultato è arrivata sovrapponendo le coperture in modalità 5G FDD DSS e e 5G TDD.

E in queste sigle sta la chiave di volta per comprendere lo stato dell'arte: la copertura 5G attualmente disponibile in Italia è una versione “light” della tecnologia, frutto da un lato del potenziamento delle attuali reti 4G (è questo il DSS, Dynamic spectrum sharing) che integrano in parte la tecnologia 5G e permettono quindi di aumentare la performance, e dall’altro dell’uso delle frequenze midband della banda 3,6 GHz (le TDD).

Tuttavia siamo ancora lontani dalla “rivoluzione” promessa dalla tecnologia 5G, quella arriverà solo con le reti standalone (cioè autonome) e in particolare con l'uso delle onde millimetriche, che sono le uniche a poter garantire una latenza bassissima e una velocità di navigazione altissima: solo allora si potrà parlare di guida assistita, comunicazioni tra veicoli e interventi chirurgici a distanza. A parte questo, a regime il nuovo standard 5G permetterà di veicolare su rete mobile gran parte del traffico che attualmente transita sulle linee terrestri, come ADSL o fibra ottica.

In questo momento ci troviamo nella fase precedente, quella delle reti 5G non autonome che si appoggiano in tutto e per tutto alla rete sottostante 4G. Per ora, l'infrastruttura di rete non permette di collegarsi direttamente alle reti di quinta generazione: un dispositivo 5G deve sempre e comunque essere collegato alla rete 4G, e ciò comporta anche un maggior dispendio di batteria nonché, in prospettiva, una congestione della rete.

Sagitt

si chiamano rich notificaiton, puoi rispondere dal popup, e non solo puoi fare tante cose da quei popup se l'app lo permette compresa la preview della chat o tante altre cose su altre app. parliamo della loro presenza da tipo il 2016, e se ricordo bene prima era presente la semplice risposta senza le rich.

Vincenzo

Ok. https://uploads.disquscdn.c...

Vincenzo

Non devi aprire le notifiche hahahahah...Pop up immediati con risposta rapida preimpostata con possibilità di aprire altre app in multiwindows e condividere immediatamente i file, fidati non esiste su iphone hhahahhah.

P.s. ti stavo trollando la mia compagna ha un xs.

Per la cronaca, sai cosa vuol dire scaricare a quella velocità? Sai cosa vuol dire scaricare un file con tantissime foto da wetransfer a quella velocità? Sai cosa vuol dire scaricare un foglio di excel a quella velocita? Come già detto tu lo smartphone lo usi solo al c3ss0. https://uploads.disquscdn.c...

Sagitt
Sagitt
Vincenzo

Letto letto...

Vincenzo

Letto letto.

Vincenzo

Ovvio, anzi aggiornami su di una cosa dato che ormai sono due anni che non uso giornalmente ios, hanno introdotto i popup fi watshapp per le risposte rapide? Altra cosa comodissima per chi lavora.

Sagitt
Sagitt
Sagitt
Sagitt
Vincenzo

Si come no, c'è un bellissimo articolo proprio su hd blog hhahhaha.

Vincenzo

C'è un articolo enorme vattelo a leggere ed è proprio di hd blog hahahaha...Altea pessima figura.

Vincenzo
Sagitt
Sagitt
Sagitt
Vincenzo

https://uploads.disquscdn.c...

Come no hahahhaha...

Vincenzo

Ok...

Così per la cronaca.

P.s. ricordati che un italiano non vive solo in italia per sfruttare il 5g, molti lavorano all'estero.

Altra pessima figura, continua così.

https://uploads.disquscdn.c...

Vincenzo

No, ci lavoro e capisco l'importanza di quelle icone... Certo tu ci caxxeggi e lo hai detto tu stesso che sul luogo di lavoro non lo usi, ovviamente ti contraddici da solo dimenticando cosa avevi scritto tempo fà. Dai su finiscila che facendo due conti per quello che hai scritto so 12 anni che usi solo e sempre iphone, limitati nel parlare di quello perché di android ne sai davvero poco.

Sagitt
Vincenzo

Ci sono altre app e te le ho elencate, solo ora ho ( orario, notifica watshapp, notifica instagram, wifi, barra tacche linea, percentuale batteria ) ovviamente quando lavoro ce ne sono altre che mi aiutano a capire cosa ho attivo e quali notifiche ho da leggere. Ripeto, tu con lo smartphone ci caxxeggi mentre altri ci lavorano e capiscono l'importanza di un icona, difendere a spada tratta per forza qualcosa non ti rende più intelligente. https://uploads.disquscdn.c...

Vincenzo

Prima quando android faceva pena era più plausibile, ora comprare uno smartphone a quella cifra non ha alcun senso perché allo stesso prezzo praticamente prendi un medio gamma android nuovo e con un paio di 100 euro in più un top. Personalmente non comprerei mai un usato di 5 anni a quella cifra.

iPhone 13 Pro vs Galaxy S22 Ultra: cosa può imparare Samsung da Apple

Samsung Galaxy S22 vs Xiaomi 12: quale scegliere tra i due compatti

Samsung annuncia ufficialmente i TV QD-OLED S95B: si parte da 2.200 dollari

Samsung annuncia la gamma TV Neo QLED 2022: tutte le caratteristiche e i prezzi