Mercato smartphone, nel 2022 ritorno ai livelli pre-pandemia

18 Novembre 2021 10

Il 2022 sarà l'anno in cui la produzione del mercato smartphone globale tornerà ai livelli pre-pandemia, dice la società di analisi di mercato TrendForce: rispetto al 2021, si prevede una produzione complessiva di 1,39 miliardi di dispositivi, pari a una crescita del 3,8% su base annua. La società mette comunque le mani avanti con una precisazione molto importante: ovvero, assumendo che l'emergenza sanitaria non subisca un nuovo peggioramento.

La lotta per accaparrarsi il mercato sarà, al solito, molto feroce, per via dei tanti concorrenti sulla scena e l'ormai conclamata raggiunta maturità di un settore in cui le novità su base annua sono sempre più esigue. Detto questo, TrendForce spende qualche parola in più per i principali protagonisti del mercato, partendo dal più grande di tutti (per volumi, almeno):

  • Samsung dovrebbe raggiungere i 276 milioni di smartphone prodotti l'anno prossimo, pari a un incremento su base annua dell'1,1%. La sfida principale sarà mantenere la competitività, se non incrementare la propria presenza, nella fascia entry level, fondamentale per avere successo nei mercati in via di sviluppo. Altri concorrenti offrono storicamente un rapporto qualità/prezzo migliore, che Samsung non è ancora riuscita a rivaleggiare nonostante il sempre più frequente ricorso a produttori terzi.

  • Apple, invece, raggiungerà quota 243 milioni di smartphone prodotti, con una crescita quindi significativamente maggiore di quella di Samsung, pari al 5,4%. È atteso un iPhone SE di terza generazione entro la fine del primo trimestre, che dovrebbe essere molto simile all'attuale ma con un SoC più nuovo - la cui novità principale sarà il supporto al 5G, ormai cruciale anche nella fascia media. In autunno vedremo gli iPhone 14 (nome naturalmente provvisorio), con una gamma rinnovata e con l'addio al modello Mini.
  • Xiaomi sarà la terza della classifica, con 220 milioni di unità, e quella con i migliori risultati di crescita, +15,8% su base annua, consacrandosi definitivamente come la vera erede di Huawei dopo il ban. Il mercato cinese non dovrebbe crescere in modo significativo, quindi il successo di Xiaomi sarà dovuto per lo più alle vendite internazionali. Al momento Xiaomi è la società con il portfolio prodotti più diversificato - oltre al marchio omonimo possiede Redmi, POCO e Black Shark, ognuno con il proprio focus particolare.
  • Al quarto e quinto posto ci saranno altre due aziende cinesi come Xiaomi: rispettivamente OPPO, con 208 milioni di unità (crescita +2,5%), e Vivo, con 150 milioni (+6,4% di crescita). Il "jolly" sul campo sarà Honor, che da qualche mese ormai si è staccata da Huawei e può cercare di tornare competitiva a livello internazionale. Possiamo dire che finora la società ha testato le acque, ma si aspetta un'attività maggiore l'anno prossimo.
Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Techberry a 352 euro oppure da Euronics a 599 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

mondezza mi sfuggiva...
al massimo, monnezza!!!

ho già fatto una ricerca su google e imparato qualcosa! :)
grazie e upvoto per te! :)

Neonx

Deve tornare la cura nel farli i dispositivi sua lato software che hardware

Neonx

Quanta mondezza veramente

Olianza <3

Come si fa a sostituire un ottimo Galaxy?
Ormai vi hanno fatto il lavaggio del cervello da 10 anni CIT. "Compra nuovo, compra ultimo modello".

Hal Twister

Tenendo poi conto che Oppo e Vivo sono ambedue di BBK son 357 milioni di pezzi.

Sheldon Cooper

Merito anche mio che dovrò sostituire (credo) il mio Galaxy Note 3

momentarybliss

Personalmente non mi pare di aver visto i produttori cinesi presentare meno modelli quest'anno ...

JustSeph

Considerando che da qualsiasi parte si sta riaggravando la situazione non ci spererei

Zecca Rossa

Preferirei tornassero le gpu ai livelli pre pandemia. Gli smartphone non sono mai mancati.

T. P.

quanta spazzatura!!! :(

La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta