La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

18 Novembre 2021 37

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Oggi vi proponiamo un'analisi della nuova famiglia Motorola Edge 20, tre smartphone usciti da qualche tempo e ben posizionati per coprire diverse esigenze e relative fasce di mercato, sono accomunati da diversi aspetti tecnici e da un software semplice e molto vicino ad Android puro, ormai una rarità nel panorama del robottino verde.

Al contempo tra Motorola Edge 20, Edge 20 Lite e Edge 20 Pro sussistono alcune differenze importanti che vanno considerate per fare una scelta consapevole.

INDICE

PERCHÉ SCEGLIERLI

In un mare di smartphone Android più o meno sovrapponibili i Motorola hanno conservato una caratteristica distintiva: il software. Passino le specifiche, le capacità fotografiche e il prezzo, sul mercato ci sono alternative per tutti i gusti e le tasche, ma nessuno smartphone (specialmente dopo le scelte discutibili di Google con i Pixel e il cambio di rotta di OnePlus) permette all'utente di godere del software puro di Android, senza fronzoli e menù inutilmente complicati.

In questo i 3 smartphone di Motorola sono sovrapponibili, la base è Android stock in versione 11 ( ma tutti e tre verranno aggiornati ad Android 12) e tutte le funzioni avanzate sono racchiuse all'interno dell'app Moto.

Tra le funzionalità più interessanti c'è l'ambient display avanzato, chiamato "schermo interattivo". Con lo smartphone bloccato e in standby possiamo visualizzare una schermata riassuntiva delle notifiche in ingresso, in base alle impostazioni scelte è possibile ottenere un'anteprima, rispondere o sbloccare entrando direttamente nell'app che ha generato la notifica. Non si tratta della normale schermata di blocco di Android, ma di un momento precedente, una sorta di always on display interattivo.

Per altro con tutti e tre i Motorola Edge 20 la funzione risulta particolarmente bella e smart potendo sfruttare lo schermo OLED, che accende solo i pixel necessari, con un effetto molto gradevole e un consumo energetico ridottissimo.


Moto Edge 20 e 20 Pro possono poi sfruttare la modalità "Ready For", un ambiente desktop completo ottenibile tramite collegamento via cavo o wireless. Si tratta di una delle migliori soluzioni per massimizzare la produttività, oltre a sfruttare piccole chicche come l'utilizzo completo della fotocamera (anteriore o posteriori) dello smartphone come webcam, senza alcun dubbio di qualità superiore rispetto a quella integrata nei notebook.

Ready for si può sfruttare sia per il collegamento con un monitor che per un PC, aggiungendo altre caratteristiche utili come la condivisione di file.

AGGIORNAMENTI

Motorola garantisce almeno una major update, mentre la seconda è opzionale e può dipendere dalle necessità del singolo prodotto. Tutti i Moto Edge 20 arrivano sul mercato con Android 11 e verranno aggiornati nei prossimi mesi ad Android 12. Per quanto riguarda le patch di sicurezza Motorola garantisce almeno 3 anni di aggiornamenti, nel nostro caso dunque nessun pensiero fino all'estate del 2024.

LE DIFFERENZE TRA I MOTO EDGE

I tre Motorola Edge 20 hanno differenze tecniche rilevanti, che d'altra parta si rispecchiano in un posizionamento differente. Elenchiamo i prezzi di listino, tenendo però a mente che lo street price si è ormai assestato su un livello più basso.

  • Motorola Edge 20 Lite: 379 euro di listino versione 6/128 GB
  • Motorola Edge 20: 449 euro di listino versione 6/128 GB
  • Motorola Edge 20 Pro: 699 euro di listino versione 12/256 GB
75.95 x 165.89 x 8.25 mm
6.67 pollici - 2400x1080 px
76 x 163 x 6.99 mm
6.67 pollici - 2400x1080 px
76 x 163 x 7.99 mm
6.67 pollici - 2400x1080 px

DESIGN E ERGONOMIA

Le dimensioni sono praticamente le stesse, Edge 20 è particolarmente sottile con soli 7 mm di spessore, mentre il Lite è più pesante e spesso a causa della grande batteria da 5.000 mAh. Nessuno dei tre è impermeabile, ma tutti hanno ricevuto un trattamento interno con nanofilm che rende idrorepellenti i componenti.

Cambiano un po' i materiali: Edge 20 Lite è completamente in plastica, seppur di ottima fattura, Edge 20 aggiunge il frame in alluminio, Edge 20 Pro aggiunge anche la parte posteriore in vetro Gorilla Glass 5.

In mano tutti trasmettono un ottimo feedback di qualità, chiaramente l'alluminio dei due modelli superiori si sente e permette di avere una giunzione diretta tra vetro anteriore e telaio, molto gradevole anche dal punto di vista estetico. Edge 20 Lite comunque non appare affatto uno smartphone "economico" sotto i polpastrelli, è ben rifinito e solido, inoltre il trattamento opaco della back cover gli dona una raffinatezza sopra la media.

Segnaliamo ancora che dei tre quello che si distingue maggiormente è il modello intermedio, Edge 20, grazie ad un design squadrato e al retro completamente piatto, ad eccezione del modulo fotografico.

DISPLAY

In tutti i casi il display è un OLED con risoluzione FullHD+ e diagonale da 6,7", c'è però una certa differenza di qualità nella riproduzione cromatica e nella resa ad elevati angoli di visione tra la coppia Edge 20/20 Pro e il modello Lite. Nei primi due il refresh rate si spinge fino a 144 Hz, mentre il secondo si ferma a 90 Hz. Al di là della frequenza di aggiornamento non c'è comunque un salto così ampio tra i tre modelli a livello di usabilità quotidiana.


SOC E PRESTAZIONI

Come per tutti gli smartphone moderni il SoC rappresenta il cuore pulsante dello smartphone e ne determina il comportamento in fase di prestazioni e connettività.

I tre Motorola Edge 20 sono posizionati in ordine crescente dal Lite al Pro con tre piattaforme hardware differenti: MediaTek Dimensity 720 5G, Qualcomm Snapdragon 778G e Qualcomm Snapdragon 870.

Non avevamo alcun dubbio sul Motorola Edge 20 Pro che può contare sullo Snapdragon 870, un processore di fascia alta, un'evoluzione dello Snapdragon 865 top di gamma del 2020, per certi aspetti anche migliore dello Snapdragon 888 che si è rivelato un po' problematico in termini di gestione delle temperature. Si tratta di una soluzione che lo rende scattante e veloce in ogni tipo di operazione, gaming compreso.

Note positive anche per Motorola Edge 20, animato dal moderno Snapdragon 778G 5G, una piattaforma recente che consente di soddisfare tutte le esigenze dell'utente, con qualche rinuncia in termini di reattività e un vantaggio nei consumi e nella connettività (BT 5.2, WiFi 6E) rispetto al fratello maggiore. Nell'utilizzo di tutti i giorni cambia davvero poco, ad eccezione di alcuni scenari come la registrazione prolungata di video in 4K oppure l'apertura di più applicazioni in modalità Ready For, in cui Motorola Edge 20 Pro riesce ad offrire una migliore fluidità.

Motorola Edge 20 Lite è forse quello che ci ha stupido di più, l'ennesima conferma della qualità dei processori MediaTek di nuova generazione. Non è una scheggia in alcuni contesti, specialmente nell'apertura delle applicazioni più pesanti, al contempo però non va mai in crisi esponendosi a rallentamenti importanti. Siamo sul livello di uno Snapdragon 732G, ma con in più la connettività 5G.

Ulteriori annotazioni sull'usabilità riguardano il lettore di impronte digitali che non ha particolari differenze in termini di velocità di sblocco e precisione, su Edge 20 standard però il sensore è leggermente sopraelevato e più facilmente percepibile al tatto.

A proposito dell'audio sottolineiamo che curiosamente Edge 20 standard è quello un po' più sottotono rispetto agli altri due, probabilmente a causa del suo spessore così ridotto. La vibrazione è molto simile su Edge 20 e 20 Pro, netta ma non troppo forte, meno precisa invece su Edge 20 Lite ma molto forte.

COMPARTO FOTOGRAFICO

Dedichiamo un paragrafo al comparto fotografico, essendo una discriminante importante nella scelta dello smartphone. Ci sono ovviamente differenze tra i tre Moto Edge, che sono equipaggiati con un hardware via via superiore.

Edge 20 Pro è il più completo grazie ad un sensore principale ISOCELL HM2 da 108 MP, associato ad una ultra wide da 16 MP e ad un teleobiettivo periscopico con ingrandimento ottico 5X e stabilizzazione meccanica.

Edge 20 condivide l'hardware sensore principale e ultrawide con il fratello maggiore, il teleobiettivo però ha ingrandimento 3X. La fotocamera standard ha inoltre un'ottica più grandangolare.

Edge 20 Lite invece ha un sensore da 108 MP di fascia inferiore, una ultrawide da 8MP e una terza fotocamera macro.

EDGE 20 LITE

EDGE 20

EDGE 20 PRO

La qualità delle foto è generalmente molto buona, stupisce positivamente il lite, mentre gli altri hanno prestazioni adeguate alla fascia di prezzo. Edge 20 Pro ha una marcia in più del fratello minore quando la luce scarseggia ma soprattutto nel teleobiettivo, che oltre ad avere un ingrandimento maggiore ha anche una migliore resa fotografica.

Edge 20 lite soffre un po' nella grandangolare che è in linea con gli smartphone sulla fascia dei 300 Euro, mentre entrambi i colleghi consentono di ottenere ottime immagini anche a campo largo.

Bene per tutti i selfie, nei video emerge nuovamente Edge 20 Pro, grazie alla possibilità di registrare clip in 8K e in 4K a 60 fps, molto bene anche Edge 20, mentre si nota una qualità inferiore per stabilizzazione e pulizia dell'immagine sul modello Lite.

IN CONCLUSIONE

Quale acquistare? La risposta non è semplice e spesso può dipendere dalle offerte del momento, che specialmente in questo periodo, compaiono a ritmo serrato.

Dei tre Edge 20 Lite è quello che maggiormente ci ha stupito considerando il posizionamento, è da scegliere per ottenere uno smartphone equilibrato e con una lunghissima autonomia. Se la cava bene su tutto e attorno ai 300 euro è certamente un'opzione da prendere in considerazione.

7.4 Hardware
6.3 Qualità Prezzo

Motorola Edge 20 Lite

Compara Avviso di prezzo

Edge 20 si piazza a metà strada, spesso è protagonista di forti sconti risultando davvero allettante, mentre a volte il prezzo è molto più vicino al fratello maggiore diventando meno conveniente. Il suo design è originale e accattivante, il sacrificio è sull'autonomia leggermente inferiore rispetto al Pro e sul comparto audio. Complessivamente è un prodotto affidabile ma è da valutare in base al prezzo.

8 Hardware
7.3 Qualità Prezzo

Motorola Edge 20

Compara Avviso di prezzo

Edge 20 Pro ci ha convinto pienamente, come abbiamo detto nella recensione è un vero top di gamma con solo due rinunce: audio stereo e ricarica wireless, in tutto il resto è fantastico, per cui se quei due particolari non rientrano nelle vostre priorità di specifiche, allora certamente rappresenta una delle migliori scelte possibili per qualità/prezzo sulla fascia alta del mercato.

VIDEO

(aggiornamento del 07 dicembre 2021, ore 17:22)

37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
flaviog7

ciao a tutti, c'è modo di abilitare il doppio tap su schermo per spegnere lo schermo? grazie

Ocram

Anche Edge normale.

android_user

interessanti

Tiwi

non male, al giusto prezzo saranno interessanti, specie per il sw stock e la stabilità

Superstar never dies

Dipende dalla dimensione

Portobello

dite ciò che volete ma la Pixel Experience non si batte

eberg93

12 mini ha una batteria imbarazzante, scartalo. Il 13 mini fa decisamente meglio. Certo, non miracoli, ma non sei sempre con l'acqua alla gola.

Appurato ciò, la domanda rimane sempre piuttosto inutile trattandosi di due OS diversi. Sceglie l'OS che più ti aggrada.

T. P.

qui devi deciderlo tu...
io andrei di zenfone 8 però la cosa è molto soggettiva! :)

T. P.

sicuramente, almeno anche per me, quello che tu scrivi è il problema principale!!! :(

concordo con tutto quanto da te scritto ma, onesto, secondo me anche con un 778g avrebbe spaccato!!!
ancor più autonomia e un minor costo e poche rinunce rispetto a quelli da te indicati che sono, come detto, comunque meglio di sd 888

da un lato capisco la loro decisione, dall'altro credo gli sia mancato il coraggio di fare una scelta diversa...

Massimo Trentin

Il problema di Zenfone 8 ha un nome e si chiama SD 888.
La morte sua sarebbe stato un 870 (ma anche un 865/865+).
Si sarebbe limato un po' il prezzo di partenza (peraltro già buono) con prestazioni pressochè equivalenti all'atto pratico ma con consumi inferiori e (probabilmente) nessun surriscaldamento.
Avrebbe spaccato, insomma.

Superstar never dies

Fa schifo

Aristarco

Z flip 3

roby

Belle quelle tre foto con I 3 modelli con gli sfondi neri..si capiscono proprio tutte le differenze

Superstar never dies

Zenfone 8 o iphone 12 mini?

Superstar never dies

Asus zenfone 8 o iPhone 12 mini?

Mazinga

In realtà ne garantisce due di major

Alessandro De Filippo

Tutti si copiano

Alessandro De Filippo

Ho un. Oppo a 54 5g puoi regolare l equalizzatore

Zoo Station

Si, ho scritto che è sempre un piacere avere un audio stereo su uno smartphone, il mio Galaxy A52 ce l'ha (medio gamma più o meno), ma se uno smartphone top gamma mi offre un audio mono di super qualità rispetto ad un audio stereo di facciata, preferisco l'audio mono di qualità.
Di fatti un Motorola Moto Z2 Force che ho avuto(single speaker) suonava decisamente meglio rispetto al doppio speaker del Galaxy A52 che ho, sul Motorola caspiterina!!..sentivo i bassi a qualche metro di distanza, sul Galaxy A52 i bassi li sento solo se appoggiato vicino e neanche potenti!
È un po' come certi smartphone di fascia medio bassa con tripla fotocamera e poi fanno foto di m€#D@, ed hai ancora un vecchio iPhone 5 single cam che rispetto a queste triple cam è una Reflex!

Demetrio Marrara

Forse il più equilibrato è l'Edge 20 normale, perché al netto di un prezzo sotto i 400€ può contare su delle fotocamere decenti rispetto ai concorrenti cinesi essendo dotato di zoom ottico 3x e grandangolare/macro. Ed ha anche la desktop mode wireless. Pesa poco ed è sottile come il rivale 11 Lite NE, ma ha un software decisamente migliore.

Mentre sugli altri 2 si può sorvolare, il primo si perde nell'accozzaglia di smartphone cinesi con rapporto Q/P migliore ed il "top di gamma" ha troppe mancanze per essere preso in considerazione a 600/700€.

Motorola garantisce almeno una major update

Da parte mia invece garantisco lo scaffale

Hachiko

Un top di gamma senza audio stereo non ha senso. Nella fascia media si trova pure l'audio stereo

Zoo Station

Esatto, tempo fa mia zia acquistò un Oppo A52 ,e quando glielo configurai notai che aveva il doppio speaker, misi da YouTube una canzone e notai che questi due speaker suonavano come due casse mono di due entry level affiancati.

T. P.

eheheh ricordo l'Atrix anche se non l'ho avuto personalmente...
in compenso, ho avuto diversi motorola android e confermo quanto da te scritto, almeno per la mia esperienza personale!

ho sentito anche altri lamentarsi di asus ma c'è da dire che negli anni è migliorata e gli attuali telefoni non sono male o quantomeno non ho sentito nulla in tal senso...
tuttavia, il prodotto resta con luci e ombre per via di batteria, surriscaldamento e aggiornamenti...
asus in parte, se vogliamo metterla così, non è neanche troppo responsabile per le prime 2 cose ed è vero che ci sono anche utenti che non lamentano nulla e sono molti soddisfatti!

certo mi sarebbe piaciuto molto vedere un zenfone 8 targato motorola come se la sarebbe cavata ma ovviamente ciò non accadrà almeno per qualche tempo... :(

Giardiniere Willy

Ma infatti ho uno smartphone con l'audio stereo e stavo per scrivere la stessa cosa.
La trovo una funzione del tutto trascurabile.

Zoo Station

Che te ne fai di un audio stereo su uno smartphone ?
La stereofonia si apprezza sulla distanza tra le due uscite left e right, cosa poco beneficiaria su uno smartphone di 15/20 cm!

Detto ciò, fa sempre piacere un audio stereo su uno smartphone, ma se uno smartphone dovesse avere un audio mono( come la gran parte in commercio), ma fatto con i controcaxxi, come un Motorola Z2 Force avuto in passato dove con quell audio mono sentivo addirittura tutti i bassi, nn si avverte nessuna differenza.

Gabriele

Finalmente s22 sarà da 6.06 pollici.

MacheteKowalski

Avessero fatto il 20 liscio sui 150mm...

Alessandro MIcheli

Ho comprato 2 zenfone, mai più, a livello di funzionamento niente da ridire, zenfone 3 l'ho usato 3 anni e lo tengo come telefono d'emergenza. Dopo un annetto la fotocamera semplicemente ha smesso di funzionare, tutto sfocato e ciao, cambio la fotocamera e dopo qualche giorno si ricomincia, problema software. Poi ho preso zenfone 5 perché comunque il prodotto non mi era dispiaciuto, molto peggio dell'altro e nuovamente problemi con la fotocamera. Motorola invece ha sempre fatto ottimi telefoni, ho avuto un Atrix, aveva addirittura un laptop in cui inserire il telefono per sfruttare l'os desktop, su base linux, oltre alla basetta per collegarlo alla tv, avanti 10 anni, con la potenza di adesso metterebbe in difficoltà anche i pc

Hachiko

Top di gamma senza audio stereo suona male... Male questi Edge... Edge Plus aveva audio stereo

eberg93
Scrofalo
T. P.

o non scegliere! :)

T. P.

infatti uno dei più interessanti, anche se più caro di quanto da indicato, è lo zenfone 8 che però è un dispositivo con luci e ombre diciamo...

Scrofalo

Io so perfettamente quale scegliere

Giorgio

Ormai sono tutti delle padelle enormi, si salvano giusto 2/3 modelli android su 1000 e gli iphone non pro max/max, basta.
Il primo che fa un 5,99 medio di gamma decente sui 350€ lo compro

T. P.

un'analisi in estrema sintesi:

personalmente li trovo troppo grandi ma purtroppo questa è la scelta che hanno fatto...
sugli aggiornamenti dovrebbero fare di più sia per quantità che per qualità!

per il resto, trovo che al giusto prezzo (quando sono in promo e dopo il giusto assestamento) sono validi anche se dovrebbero spingere di più anche sulla pubblicità se vogliono allargare le vendite...

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta

Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: Google punta al top | Prezzi e VIDEO