Tema dinamico di Android 12, lavori in corso per Oppo, Xiaomi, OnePlus e tanti altri

13 Novembre 2021 26

Sembra che diversi produttori di smartphone Android stiano già lavorando a una loro implementazione del tema dinamico di Android 12, senza aspettare Google: indizi sono stati segnalati da Mishaal Rahman, ex responsabile editoriale di xda-developers, direttamente nel codice sorgente del sistema operativo stesso. Tra i nomi confermati troviamo:

  • Lenovo
  • Motorola
  • Nokia (HMD Global)
  • OnePlus
  • Oppo
  • Realme
  • SHARP
  • Sony
  • TCL
  • Vivo
  • Xiaomi

Più altri di produttori locali, come Infinix e Itel, che da noi non sono presenti.

È importante contestualizzare le informazioni appena emerse con le dinamiche di sviluppo stabilite da Google. Il tema dinamico è una delle caratteristiche più appariscenti di Android 12 e del nuovo design Material You: in soldoni, i colori di varie parti dell'interfaccia grafica del sistema cambiano in base all'immagine di sfondo impostata. Un software si occupa di analizzare le immagini e generare una palette di colori organica e coerente. Questo software Google l'ha chiamato Monet, e non è stato ancora reso open-source: per ora, diciamo, è esclusivo degli smartphone Pixel. Se anche un altro dispositivo ricevesse l'aggiornamento ad Android 12, non potrebbe comunque implementare un tema dinamico - almeno non basandosi su Monet. Google ha detto che renderà open-source Monet in occasione del lancio di Android 12L, quindi il prossimo febbraio all'incirca.

Quindi i produttori terzi hanno di fronte due scelte: o aspettare Google o sviluppare un loro software di generazione delle palette. E pare che molti stiano seguendo la seconda strada (tecnicamente c'è anche una terza opzione, e cioè non supportare il tema dinamico: non è obbligatorio, infatti). La conseguenza facile da immaginare è che, a parità di immagine di partenza, la palette generata da Monet potrebbe essere diversa dalla controparte Oppo, o Motorola, o Sony e così via.

È interessante osservare che la lista di produttori interessati è inserita direttamente nella libreria Material Component, invece di essere per esempio una proprietà che si può dichiarare. Potrebbe significare che nuovi produttori non potranno supportare la funzionalità finché il codice della libreria non sarà aggiornato. Infine, non si può evitare di notare l'assenza illustre per eccellenza, ovvero Samsung; che tuttavia, come si è già visto nelle beta di Android 12 in distribuzione, una qualche forma di tema dinamico la supporta. Evidentemente la società sudcoreana ha deciso di sviluppare un proprio servizio da cima a fondo, senza sfruttare la libreria Material Component. Questo potrebbe creare problemi di compatibilità in qualche app di sviluppatori terzi.


26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonio Adamo

Infatti, verranno letteralmente "spazzati" via fra qualche anno..ormai il duopolio è tra USA e Cina!

Pistacchio

e ti senti intelligente ad aver speso più di 1500 euro in Xiaomi? ... ma poi perchè queste risate isteriche? boh

Pistacchio

Riguardo Android Si

Crash Nebula

Lo sono

Alexxx

"l'assenza illustre per eccellenza, ovvero Samsung"

Come se fossero solo loro i migliori nel panorama smartphone hahah

Vabbe tu sei pistacchio Ciaomi non posso abbassarmi a risponderti

Ma ti pare che alla mia età mi metto a giocare con le icone e con i temi? Ho superato i 14 anni da un bel pezzo…

Pistacchio
Pistacchio

https://uploads.disquscdn.c...

Pistacchio
Pistacchio

Un po’ di frammentazione vuoi dire

Roy Rogers

E perché no?
Per fortuna c'è un po di fantasia in Android!

"diversi produttori di smartphone Android stiano già lavorando a una loro implementazione del tema dinamico di Android 12"


Eh niente fa già ridere così.. su android ognuno interpreta a modo proprio

HeySiri

Non pensavo esistessero vaccini anticreduloniatemidinamicicomenovità

kanna mustafa

C'è chi spaccia i widget come novità nel 2021.......

Ray Allen

Certo che no, ci credono no vax

Andee Kcapp

Ci credono id1oti, dici ?

Ray Allen

Che incredibile novità mai vista in ambito smartphone.
Questa si che è innovazione da perseguire ad ogni costo.
La palette colori coordinata allo sfondo.
Secondo me ci credono tutti no vax

Darkat

Ancora non lo è se hai letto bene. Samsung e Google hanno collaborato in maniera molto stretta quest'anno sia per fondere Android Wear con Tizen, sia per creare una versione fondable ufficiale di Android, praticamente prendendo codice del Galaxy Fold. Quindi non ci vedo nulla di strano che Google abbia concesso in anteprima, sulle beta, il codice di Monet in esclusiva, non sarebbe la prima volta e non ci vedo niente di strano, piuttosto che Samsung si sia messa a sviluppare un sistema interno a pochi mesi dal rilascio di Monet

nonècosì

che accordo, monet è diventato opensource altrimenti campa cavallo che le app terze diventino compatibili

Darkat

Credo che Samsung invece abbia ottenuto qualche accorgo con Google per l'implementazione del tema dinamico, ultimamente la loro collaborazione è molto stretta.

stefantana

Premesso che non vorrei sembrare cattivo/saccente, mi sembra di leggere un articolo tradotto dall'inglese con Google Translate (in particolar modo l'ultima parte). Quanto alla notizia, a parer mio c'è ancora qualcosa da affinare anche sugli smartphone Pixel, confido nei prossimi aggiornamenti.

La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta