I segreti di Xiaomi 11T Pro: eccolo messo a nudo nel video teardown

12 Ottobre 2021 6

Mentre oggi su Twitch vi mostreremo il fratello minore 11T, Xiaomi 11T Pro l'abbiamo già recensito a settembre, sottolineando come sia una delle proposte più interessanti della gamma medio alta con il suo SoC Snapdragon 888 capace di garantire prestazioni scattanti, un buon comparto fotografico e una ricarica rapidissima a 120W.

Un pacchetto completo, che sconta la mancanza della certificazione IP e del jack audio, oltre a peso e dimensioni importanti: ma ora è arrivato il momento di dare un'occhiata anche sotto la scocca. E il teardown di PBKreviews ci permette di farlo grazie al video che trovate qui sotto.

Una volta rimossa la scocca posteriore in vetro, occorre allentare una serie di viti per poter accedere alla scheda madre e alle fotocamere, sopra cui sono allocati il modulo NFC e l'antenna. A ridosso della batteria, che una volta spogliata rivela la sua natura doppia, è possibile notare un generoso strato di grafite e nella parte bassa la camera di vapore in rame.

Il sistema di raffreddamento con cui Xiaomi ha deciso di tenere sotto controllo le temperatura di 11T Pro si fa notare anche a ridosso della scheda madre con una pellicola di grafene, pasta termica e nastro di rame che imbriglia il SoC Snapdragon 888 di Qualcomm. Da tenere sotto controllo, d'altra parte, non c'è solo la potenza del processore, ma anche e soprattutto il calore generato dalla ricarica veloce che come detto arriva fino a 120W.

VIDEO

Xiaomi 11T Pro è disponibile online da Unieuro a 389 euro. Il rapporto qualità prezzo è ottimo ed è uno dei migliori dispositivi in questa fascia di prezzo. Per vedere le altre 65 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 09 dicembre 2022, ore 22:10)

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stefano Piazza

Non sai nemmeno come si scrive.. Xiaomi.. e di tec non capisci una mazza

Alessandro17 P.

Io l'ho, 8/256, pagato 420 euro a rate da Tim, e mi trovo abbastanza bene. Sono abituato ai top di gamma e questo, tranne un paio di bug che spero siano curati da Miui 13, da tanto la sensazione di essere un top di gamma

Elia
Roundup

Pensa che segreti, uguali a tanti altri, sia dentro che fuori

Jacopo93

HDp0*rn

Galy

Quando i telefoni sono messi a "nudo" l'articolo dovrebbe essere sotto la categoria "PBlog".

Riprova Vivo X80 Pro con Android 13: una Vivo sempre più intrigante | Video

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video

Recensione Motorola Razr 2022: finalmente moderno, non per nostalgici