iPhone 13 Pro: iOS 15.1 Beta 3 introduce il supporto a ProRes e il toggle per le macro

07 Ottobre 2021 22

Nel corso della serata di ieri, Apple ha rilasciato l'ultima versione beta di iOS 15.1 che introduce alcune funzioni dedicate esplicitamente al comparto fotografico dei nuovissimi iPhone 13 Pro e Pro Max: la possibilità di girare filmati in formato ProRes e di disattivare il passaggio automatico alla modalità macro.

Il supporto al formato ProRes è stato uno dei punti cruciali del keynote di presentazione dei modelli Pro, tuttavia la funzione non è presente nel firmware di lancio (come vi abbiamo detto nella recensione del Pro e del fratello maggiore), ma è necessario attendere un aggiornamento successivo. Ieri abbiamo effettivamente scoperto che l'attesa non sarà molto lunga, visto che ProRes è effettivamente diventato disponibile a partire dall'ultima beta.

Ricordiamo che questo formato permette di registrare filmati in 4K a 30 fps o in FullHD a 30 e 60 fps (anche 24 e 25 fps a tutte le risoluzioni) catturando una quantità di dettagli decisamente più elevata rispetto all'ormai tradizionale HEVC. Il formato ProRes utilizzato di default da iPhone è il ProRes 422 HQ, ovvero uno tra i più esosi in termini di bitrate; 1 minuto di registrazione in FullHD a 30 fps occupa ben 1,7 GB e si passa addirittura a 6 GB in 4K.


Al fine di rendere questa funzione utilizzabile anche sugli iPhone 13 Pro con meno memoria, Apple ha limitato la registrazione al FullHD a 30 fps su tutti i modelli da 128 GB. Limite che, alla luce del peso dei filmati, risulta francamente comprensibile, in quanto la registrazione in 4K avrebbe permesso di catturare circa 15 minuti di filmato a patto di avere il telefono completamente vuoto, rendendo praticamente inutile la sua presenza su questo taglio di memoria.

La seconda aggiunta riguarda l'introduzione di un toggle che permette di disattivare la modalità macro automatica. Il tasto si trova all'interno delle impostazioni dedicate alla fotocamera e una volta disattivato non è più possibile attivare manualmente la modalità macro direttamente dal viewfinder.

Per effettuare uno scatto ravvicinato sarà quindi necessario passare alla fotocamera grandangolare e aggiustare manualmente il livello di zoom e la messa a fuoco; questa soluzione non è certo la più comoda e ci aspettiamo che Apple raccolga il feedback di questa beta per introdurre un comando nel viewfinder come avviene per la modalità notte, Live Photo e altre funzioni già presenti.

Miglior Hardware a piccolo prezzo? Poco X3 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 204 euro oppure da Amazon a 255 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Cristiano72

Si ma, perdonami, chi utilizza questa funzione, ha un senso solo se lo fa per poterli editare in post produzione e di conseguenza trasferirli su Mac o pc. Una volta trasferiti, che senso ha tenerli sul dispositivo?
Fai un lavoro di girato, e poi trasferisci per editare.

Cristiano72

Anche perché se uno non se ne fa una pippa, esiste iPhone 13 non pro, anche per quel motivo.
Però sai com’è, per qualcuno è bello trollare…

Pistacchio
Pistacchio
Pistacchio
Pistacchio
niccolò
MK50

E allora, allo stesso modo, uno potrebbe risponderti "Io li registro e li edito i video ProRes". Quindi? Sono comunque entrambe delle funzioni di nicchia.
Non vedo quindi perchè, se questi geniacci possono esaltare i loro smartphone per una caratteristica che (nella stragrande maggioranza dei casi) useranno una o due volte in vita loro, non ci possano anche essere quelli che invece esaltano iPhone per il formato ProRes.

niccolò
who's who

povera munnez

MK50

Che è sostanzialmente la stessa cosa che fanno quei geni che ogni volta se ne escono con perle tipo: "gneee iL miO aNdrOiD hA Lo zOom 150x e aiFon no, kUinDi L'aiFon fA scHiFohh!1!!"... Chissene frega se quella funzione la useranno giusto un paio di volte per provarla e poi la dimenticheranno, l'importante è averla!

Andrea

Mi basterebbe che risolvessero i glitch grafici e sistemassero le animazioni… ho un iPhone 12, quindi non è lento

mr_Mac

Ma come? Qui per giorni c'era gente che si lamentava che comprando il modello da 126gb si comprava un modello castrato perché non può registrare il ProRes 4K ma solamente in 1080p. Qui dentro sembra che sono tutti registi, se non hanno il ProRes 4K per loro è scaffale

yepp
Alessandro Peter

Infatti è una opzione disabilitata di default.
Non ci sono eguali al momento per la registrazione video nel mercato smartphone. Solo gli addetti ai lavori possono capire quanta roba è avere DolbyVision in codifica realtime sulle riprese.
Il ProRes è solo una mega ciliegina sulla torta, che farà contenta una piccolissima percentuali di utilizzatori.
Spero saran pochissimi esemplari ad utilizzarla per le stories su Instagram, pensando magari di avere qualità maggiore..
Ma tutto può essere.

niccolò

wow ora posso vantarmi di una funzione che non userò mai, ma che utilizzerò per criticare e dimostrare agli altri che il mio iphonze è superiore uuu!!!11!!!!11!11!!!!1111!

Gioele Corsinovi

Capisco, ma su un dispositivo così il peso di questi file è decisamente troppo alto, però se c'è chi ne può beneficiare..

Alessandro Peter

ProRes è un codec per l'editing "CPU friendly" (proprio perché non è pensato per il delivery). Chi vuole utilizzare iPhone per effettuare riprese godrà di vantaggi enormi adottando questo formato, proprio per l'ampio bitrate e profondità in bit, che permette una finestra di grading molto più ampia di HEVC o H264. Ovviamente rimangono i limiti della sorgente in sé. Non è che ProRes trasforma un iPhone in una Alexa

Gioele Corsinovi

Non so a cosa possa servire in termini pratici vista la pesantezza dei file...

opinionista

Ottimo!

TheOffWild

ma che stai a di

Spyro

ma chi è che usa un iphone per registrare filmati a ste risoluzioni , che poi non sara mai vera come risoluzione dato che videocamere che girano in tali formati costano completamente altre cifre

Il segreto dei MacBook Pro: potenzialmente le migliori Workstation Mobile sul mercato

Apple, i nuovi MacBook Pro rappresentano un importante cambio di rotta | Editoriale

Macbook Pro e Notch: niente Face ID ma su MacOS non vi darà fastidio come su iOS

Apple, MacBook Pro cambia faccia: 14 e 16" con notch | Disponibili su Amazon