Apple rilascia le beta 3 di iOS, iPadOS e tvOS 15, watchOS 8 e macOS 12

14 Luglio 2021 7

Apple ha rilasciato agli sviluppatori le terze beta di iOS e iPadOS 15, watchOS 8, tvOS15 e macOS 12 Monterey, le nuove versioni dei sistemi operativi che arriveranno il prossimo autunno. Queste beta arrivano a distanza di due settimane dalle precedenti, e a distanza di una cinque giorni dalle beta 5 di iOS/iPadOS/tvOS 14.7, watchOS 7.6 e macOS 11.5, il cui sviluppo sta proseguendo parallelamente. Probabile che, nelle prossime ore, vengano rilasciate anche le beta pubbliche, le seconde dopo quelle rilasciate sempre due settimane fa.

COME INSTALLARLE

Come di consueto, tutte le beta possono essere scaricate in modalità OTA dopa aver installato gli appositi profili dall'Apple Developer Center. Per l'installazione su iPhone e iPad è necessario avere almeno il 20% di carica residua o meglio ancora mantenere connesso alla rete elettrica il dispositivo durante l'update. Possibile anche l'aggiornamento sotto rete 5G qualora sia stata attivata la funzionalità nelle impostazioni.

Per watchOS va utilizzata l'app sull'iPhone connesso ed Apple Watch deve avere almeno il 50% di autonomia e deve trovarsi nel raggio d'azione dell'iPhone‌ a cui è associato. La beta di macOS Monterey può essere scaricata direttamente dall'apposito menù nelle impostazioni di sistema dopo aver comunque preventivamente installato l'apposito profilo. Come con tutte le nuove beta, è sconsigliata l'installazione su iPhone, iPad, Mac o Apple Watch che vengono utilizzati quotidianamente dato che sono comunque presenti bug che rischierebbero di penalizzare l'esperienza d'uso.

LE PRINCIPALI NOVITÀ DI IOS E IPADOS 15 E WATCHOS 8

iOS 15 non ha portato grandissime novità ma le tante funzionalità si sono focalizzate maggiormente su aspetti più concreti, quelli che sono stati anche in un certo senso amplificati negli ultimi mesi in cui abbiamo dovuto affrontare uno stile di vita e di comunicazione a cui non eravamo abituati.

In particolare, videochiamate e la messaggistica, maggiore privacy, il riconoscimento del testo nelle foto e nelle immagini, nuove funzioni che aiutano a concentrarsi e a ridurre le distrazioni, un nuovo design delle notifiche e diverse novità in Safari, tra cui una barra di navigazione posta sulla parte bassa. Su iPadOS sono arrivati i widget anche nelle homescreen, un multitasking migliorato, ulteriori scorciatoie da tastiera.

Su watchOS 8 sono arrivate la funzione Mindfulness, creata con lo scopo di aiutare chi la utilizza a mantenere un giusto ritmo del respiro, ulteriori funzioni per il monitoraggio del sonno e la possibilità di utilizzare i propri ritratti scattati con l'iPhone come sfondo.

Al momento, ricordiamo, sono state rilasciate solo le beta destinate agli sviluppatori ma a partire dal mese prossimo dovrebbero iniziare ad arrivare anche le prime beta pubbliche.

LE PRINCIPALI NOVITÀ DI MACOS MONTEREY

Sono diverse le novità arrivate con ‌macOS Monterey. Tra queste, Universal Control, funzionalità che consente di utilizzare un singolo mouse, trackpad o tastiera su più dispositivi, la funzione da AirPlay a Mac, i Comandi Rapidi come su iOS e iPadOS, per creare automazioni, le note rapide e diverse novità per Safari, riprogettato con una nuova barra delle schede e il supporto ai gruppi di schede.

Diverse anche le novità per FaceTime che si arricchiscono della funzione SharePlay per condividere lo schermo e tutto ciò che si guarda o ascolta, "Isolamento vocale" che riduce al minimo i rumori di fondo e porta in primo piano la propria voce, l'audio spaziale (sui Mac dal 2018 in poi) e, sui modelli con chip M1, anche la modalità ritratto. Sempre sul Mac con M1 arriva anche il "Testo live" nelle foto, la vista 3D di monumenti in Mappe e il Mappamondo interattivo.

Non mancano tante novità per quanto riguarda la privacy e la sicurezza con l'indicatore di registrazione e la protezione nelle Mail che consente di nascondere l'IP e impedire il tracciamento attraverso pixel invisibili. Con "Full immersion", invece, è possibile ricevere solo le notifiche desiderate tramite una diverse opzioni predefinite e personalizzabili.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ivan Lamanna

Ho il profilo installato ma non è arrivato niente

Angelo Mantellini

ma per installare questa beta3 devo reinstallare il profilo? o si aggiorna la versione che ho gia'?
Grazie

PROTUS

per chi la sta provando l audio nelle storie instagram funziona anche con il silenzioso?

LetTax v5.0

Lo attiveranno dopo che tutti avranno il chip nel braccio

Moveon0783 (rhak)

Quindi tutto questo ragionamento vale per un backup di incrementale da 60 MB, invece per un upload di 2 GB di un video 4K nella libreria iCloud va benissimo il 4G. Ok.

Felix

La velocità influisce sulla esperienza d’uso, in mobilità serve che il backup venga fatto in tempi brevi per evitare di consumare batteria per fare qualcosa che in mobilità è inutile fare, invece a casa, di notte, collegato alla corrente, il backup può metterci anche ore con la 0.8 mega, non è un problema.

Moveon0783 (rhak)

Sto provando la beta di iOS 15. Di anno in anno sono gradualmente cadute le limitazioni per l’utilizzo dei dati cellulare, l’ultima limitazione da far cadere era proprio il backup del dispositivo. Noto che questa limitazione è stata fatta cadere soltanto per i dispositivi 5G, a dimostrazione di una psicopatia di Apple spesso intollerabile. La spiegazione ufficiale è che, udite udite, il 5G è più veloce del 4G. Molto convincente.
Cara Apple, per anni e anni abbiamo fatto il backup con le adsl a 0,8 mbps in upload, che se ci avessi permesso di farli in 4G ci avremmo impiegato pochi secondi.
A questo punto vorrei capire perché possiamo fare il backup della libreria foto in 4G con video in 4K annessi e non il backup del telefono che non contiene file multimediali (se la libreria foto è attiva) e pesa la metà della metà e forse anche meno.

Lavorare con iPad Pro M1 12.9: cosa si può fare davvero (e con quali compromessi)

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Abbiamo provato iOS 15: prime impressioni d'uso sulle principali novità

Abbiamo provato iPadOS 15: le novità che Apple non ci ha svelato