Arriva lo smartphone socialista: Cuba se lo fa in casa

09 Giugno 2021 36

La Rete lo chiama già lo smartphone socialista, è prodotto a Cuba da GEDEME - azienda di Stato - e utilizzerà NovaDroid, una versione del sistema operativo Android opportunamente modificata per soddisfare le esigenze specifiche dei cittadini cubani. In sintesi un prodotto nato a Cuba per i cubani, ma anche un dispositivo che può avere un valore simbolico valido anche in altri Stati e in altri contesti geopolitici: dimostrare che è possibile realizzare prodotti tecnologici riducendo la dipendenza dall'estero. Per certi versi è lo stesso atteggiamento che, in un mercato tecnologico caratterizzato dalla carenza di chip, gli Stati Uniti dimostrano nei confronti della Cina - si veda il massiccio piano di investimenti annunciato ieri - o che l'Europa, seppur timidamente, inizia a dimostrare nei confronti di Stati Uniti e Paesi asiatici.

GEMEDE: AZIENDA STATALE SOCIALISTA

Lo smartphone socialista non può che essere prodotto da un'azienda statale socialista: così si descrive GEDEME nel suo sito ufficiale. L'azienda è integrata nel GELECT (Grupo de la Industria Electrónica, la Informática, la Automatización y las Comunicaciones) a cui partecipa il MINDUS (Ministero dell'industria cubano), è formata da cinque divisioni dedicate alla produzione e da una che si occupa della logistica. GEMEDE offre molteplici prodotti e servizi, tra cui quelli riconducibili al settore elettrico, elettronico, grafico, informatico e, sì, anche attinenti alla telecomunicazioni e agli smartphone.

SI PARTIRÀ CON 6.000 UNITÀ

Il progetto portato avanti da GEDEME è da poco entrato nell'ultima fase di test di prototipi che - è bene ricordarlo - sono interamente progettati e prodotti a Cuba. La notizia che sta rimbalzando in rete negli ultimi giorni - diffusa da Radio Rebelde - è che le prime 6.000 unità inizialmente previste saranno distribuite entro fine mese tramite i negozi di Etesca (l'azienda telefonica di Stato) e di Copextel.

Uno degli samrtphone di GEDEME

Nelle settimane scorse GEDEME ha pubblicato alcuni rendering che delineano i contorni di un prodotto di fascia entry level / medio-bassa - anzi di prodotti, visto che sono stati mostrati tre modelli. Due sono riportati anche nel sito ufficiale insieme alle principali caratteristiche tecniche (nota: non sono ancora complete).

Le immagini dei due smartphone condivise da GEDEM: GFM P4R (sinistra), GDM MB10 (destra)

GDM P4R:

  • schermo da 6,22" HD
  • soc Mediatek Helio P22
  • memoria: 4GB di RAM e 64GB di storage
  • fotocamera: posteriore da 13MP e anteriore da 8MP
  • batteria da 3.400 mAh
  • sistema operativo Android 10
  • dual SIM

GDM MB10:

  • schermo da 6" HD
  • SoC con GPU ARM Mali-G71 MP2
  • memoria: 3GB di RAM e 32GB di storage
  • fotocamera: posteriore 8MP e anteriore da 5MP
  • batteria da 3.200 mAh
  • sistema operativo Android 10
  • dual SIM

Il primo lotto di modelli non arriverà sul mercato con un sistema operativo sviluppato in casa, ma qualcosa cambierà in seguito. Naturalmente c'è un legame per ora indissolubile con i mercati esteri: Cuba - ma vale per tantissime altre nazioni - dipende ancora dalle forniture dei chip necessari alla costruzione dello smartphone, eppure si sta muovendo su più fronti per diventare un po' più indipendente in vari settori tecnologici. Senza andare troppo oltre il settore delle telecomunicazioni, GEDEME ricorda ad esempio di aver dato il via alla produzione di torri radio per Etesca riducendo le importazioni di tali infrastrutture di rete.

NOVADROID: IL SISTEMA OPERATIVO PER I CUBANI

In futuro ad alimentare lo smartphone di GEDEME sarà il sistema operativo NovaDroid, una personalizzazione di Android sviluppata a partire dal suo codice sorgente e adattata alle esigenze e alla realtà della società cubana. Lo presenta così la Universidad de las Ciencias Informaticas ricordando che è nato come progetto di ricerca del Free Software Center e che è stato già integrato nei tablet commercializzati da GEMEDE. Quando si parla di ottimizzazioni pensate per la popolazione cubana ci si riferisce alla rimozione di tutti quei servizi che non possono funzionare a causa di limitazioni tecnologiche operanti a Cuba - per fare un esempio, nell'isola è possibile scaricare dal Play Store app non a pagamento, ma non quelle a pagamento, né effettuare acquisti in-app. La piattaforma offre comunque la compatibilità con oltre 1 milione di applicazioni disponibili nei diversi app store di Android e comprende una serie di app gratuite preinstallate (es. Firefox e Omninote, più altre sviluppate direttamente da software house cubane).


36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ocram

Fa schifo come il comunismo

Godzilla

Interamente progettato e prodotto a Cuba.
Chipset: Mediatek.
Ok.

Mariux Revolutions
Stifler

"La piattaforma offre comunque la compatibilità con oltre 1 milione di applicazioni disponibili nei diversi app store di Android e comprende una serie di app gratuite preinstallate (es. Firefox e Omninote, più altre sviluppate direttamente da software house cubane)." sono pure open source questi comunisti, sicuramente più di google

Stifler

un pò come la privacy degli iphone dove apple sa tutto ma tu clicchi "non acconsento" e pensi di avere una tutela, la differenza e che in corea del nord ti uccidono o ti arrestano gli altri no

Stifler

bhe se è per questo neanche i cubani sono veri comunisti, dato che hanno reintrodotto la proprietà privata nella costituzione (ricordo che il comunismo toglie il diritto della proprietà privata). Ma il tuo ragionamento non considera una cosa chiamata evoluzione, poi comunque cuba è un paese che voleva la sua indipendenza e non voleva gli americani a rompere come loro solito, mi sembra che comunque ci stiano riuscendo

Ah, insidioso! Preferisco tacere sulla questione, che comunque non era semplice.
Preferisco comunque Garibaldi.

sirkuito

Vengo a casa tua, ti svuoto la cassaforte per arredare casa mia. Intendevi quello?

LuiD

Se Marx fosse vivo oggi, propabilmente non sarebbe comunista nemmeno lui.
Soprattutto osservando che gli stati socialisti alla fine funzionano grosso modo come le monarchie assolute dell'Europa del XVII secolo circa.
A cuba e in nord corea addirittura la leadership è in un nucleo familiare. Cioè più o meno a livello della Francia all'epoca di Luigi XIV.

giovanni

Visti gli ottimi rapporti tra il partito comunista cubano e quello cinese non sorprende che le aziende di stato cinesi collaborino con quelle cubane.
Non bisogna dimenticare che Huawei appartiene de facto all'esercito cinese.

Roberto
Braketheballs #PETALOSO

Col caricatore è compresa anche l’energia elettrica?

Giovanni S.

le spec sembrano quelle di un telefono Lg... avranno preso i residui di magazzino

Rob3r7o

Quasi quasi ne compro uno se ci riesco.

David Lo Pan

Hasta la chiamata. Siempre.

Andee Kcapp

Lo Stonex Cubano ? Oppure una ciofeca come lo Stonex è solo una prerogativa Italiana ?.

Francesco Camporese

bello lo sfondo, lo hanno fatto loro? Ah no...

ondaflex

499 cuc

ADM90

Il prossimo sarà il Perù

nosafeharbor

esatto

https://uploads.disquscdn.c...

Roy Rogers
asd555

Insomma.
Ha preso le ricchezze dal sud e le ha portate al nord, dove hanno saputo investirle.

Marquis

è preinstallato anche lo spyware di stato o è prerogativa della Corea del Nord?

MaximCastelli

Saranno appartenenti alla fascia d'ingresso, ma non sono niente male. Diamo onor al merito.

Molto meglio il nostrano Garibaldi.

T. P.

ma soprattutto:
immerso nel rhum, migliorerà?
viste le specifiche, secondo me potrebbe!!
ehehehe

Powerbit

Il socialismo è finito lo scorso secolo. Nemmeno più i cubani si definiscono così

asd555

Mi ricorda qualcosa della Nord Corea...

https://it.wikipedia.org/wiki/Red_Star_OS

nosafeharbor
e utilizzerà NovaDroid, una versione del sistema operativo Android
opportunamente modificata per soddisfare le esigenze specifiche dei
cittadini cubani
del governo cubano


fixed

Mi sembra che sia l'immagine più riprodotta al mondo, o così diceva una roba che avevo letto un pò di tempo fa. ;)

Super Mario Bianconero 06
asd555

Che disfatta per Ernesto.
Una vita a combattere il capitalismo, e alla fine una sua foto è diventata icona di un merchandise sfrenato di tutti i generi.
Che beffa.

Gian Dei Brughi

un momento, il primo sfondo mi ricorda qualcosa...

Scommetto che ci mettono la cover del Che.
:D

asd555

Faranno la versione speciale Fidel edition?

D'accordo, però per coerenza va fatto rosso fuoco.
;)

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Recensione OnePlus Nord CE 5G, io ve lo consiglio!

Motorola Ready For, la modalità desktop che aspettavamo

Redmi Note 10 Pro trasformato in un Pixel | Guida e video