Google Pixel, time-lapse del cielo stellato in arrivo a breve | Rumor

04 Giugno 2021 10

Gli smartphone Google Pixel potrebbero offrire la possibilità di scattare time-lapse della Via Lattea: i ragazzi di xda-developers hanno scoperto indizi su questa nuova modalità ieri, smanettando con l'ultima versione (3.4.0.373287606) di Pixel Tips, l'app ufficiale che contiene suggerimenti e trucchi per ottenere il massimo dal proprio dispositivo.

In concreto, nelle risorse dell'app c'è una nuova classe chiamata CameraAstrotimelapseSettingController. Se l'app rileva che la versione della Google Camera installata sul dispositivo è superiore alla 8.2.3 o superiore, Pixel Tips mostrerà il relativo suggerimento, altrimenti no. Notare che ad oggi la versione più recente della Google Camera è la 8.2.204, quindi per il momento è impossibile che si verifichino le condizioni richieste dal programma.

Gli indizi concreti finiscono qui, ma non è difficile immaginare il resto: "Astro Time Lapse" dovrebbe comparire come nuova modalità della prossima release dell'app fotocamera, e con ogni probabilità scatterà foto in modalità astrofotografia a intervalli regolari (diciamo uno o due minuti) nell'arco di un determinato periodo di tempo piuttosto lungo (diciamo qualche ora).

La modalità astrofotografia esiste già da tempo sugli smartphone di Google: è compatibile con i Pixel dal 3 in poi, e ha un tempo di esposizione massimo di 4 minuti a singola foto. Anche il time-lapse è parte della Google Camera già da tempo - dal 2019, per la precisione, ed è stata distribuita anche sulle prime due generazioni di Pixel. Ora non resta che capire la data in cui sarà reso disponibile "l'amalgama" delle due funzionalità. Vale la pena notare che dovrebbe essere tempo di un nuovo Feature Drop: è possibile che sarà distribuito con le patch di sicurezza di giugno - tra una manciata di giorni appena, insomma.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Kasigra a 699 euro oppure da ePrice a 756 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mirko bartoli

io con un fuji xt-20 e obiettivo kit 18-55 f2.4 iso 4000 l'ho presa tranquillamente, sono riuscito a prenderla anche con gopro, in entrambi i casi esaltata con la post produzione eh.. però ci si riesce. il vero porblema è trovare posti sufficientemente bui.

AcommonAlien

Se hai messo il modulo magisk si, altrimenti l'esposizione per singolo scatto è di 4 secondi, fai una semplice operazione di moltiplicazione, e ti trovi il risultato di poco più di 1 minuto in astrofotografia, con cavalletto.
Reddit ed XDA sono pieni di utenti che protestano per questa palese limitazione software fatta da Big G.

Salvatore

Ammazza oh tutte cose sicuramente utili!

Zioe91
Zioe91

È normale. In questi casi non serve avere una mirrorles con obiettivo mirabolante, ma un software gestito da un soc con coprocessori dedicati

Ikaro

Ovvio, gran parte della astrofotografia pro che vedi in giro è tanta postproduzione, è quasi impossibile ottenere quei risultati con un solo scatto e senza postproduzione...il pixel usa queste tecniche pro in autonomia, il risultato è abbastanza buono...

Dark!tetto

Che lo fa sfruttando il software, ovvio che ci riesce, che poi il risultato sia più artificiale che altro è vero, ma fanno "miracoli" grazie alla capacità di calcolo e algoritmi dedicati. Pensa che con un punta e scatta su un sensore minuscolo fanno diventare giorno la notte, anche questo con una mirrorless alta gamma non è possibile.

reallyfly

faccio una fatica pazzesca a catturarla io con una mirrorles alta gamma e obiettivo tosto, figurati se lo fa uno smartphone

AcommonAlien

Sui pixel serie 3 l'esposizione massima è di poco più di 1 minuto....

Paolo

Chiacchiere e distintivo

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Recensione OnePlus Nord CE 5G, io ve lo consiglio!

Motorola Ready For, la modalità desktop che aspettavamo

Redmi Note 10 Pro trasformato in un Pixel | Guida e video