iOS 14.5: la scheda di acquisto di un abbonamento è molto più facile da leggere

22 Febbraio 2021 7

Continuano ad emergere piccole, ma interessanti novità in iOS e iPadOS 14.5, le ultime release dei sistemi operativi per iPhone e iPad che attualmente Apple sta testando in attesa del rilascio pubblico. Nella seconda beta, rilasciata nei giorni scorsi, sono state trovate evidenze relative a modifiche che consentono di migliorare l'esperienza di abbonamento ad un servizio o ad un contenuto in-app.

Le modifiche non sono molto evidenti, ma sicuramente potrebbero avere un impatto positivo sulla sottoscrizione di abbonamenti. Apple ha reso più chiaro e leggibile il testo della scheda che viene visualizzata per formalizzare l'abbonamento. Innanzitutto l'intestazione delle scheda vede ora l'utilizzo del marchio "Pay" al posto di "Apple Store", in modo da far capire subito all'utente che si sta acquistando qualcosa.

Le modifiche alla scheda apportate da Apple: a sinistra iOS 14.3/14.4 e a destra iOS 14.5 beta 2

Anche la formattazione del titolo relativo al nome dell'app o del servizio è stata aggiornata: non è più tutto maiuscolo. Sono state anche aumentate le dimensioni del carattere relativo alle norme sulla privacy che è ora di più facile lettura.

Ma i cambiamenti più importanti sono quelli nella parte bassa della scheda. Innanzitutto è stato aggiunta una voce relativa alla prova che specifica più chiaramente il periodo gratuito a disposizione dell'utente. Attualmente, in iOS 14.4, c'è un testo piccolo sulla destra con scritto "Gratis". Apple ha anche notevolmente aumentato la dimensione del prezzo che si sta per pagare e del periodo di rinnovo posizionandoli direttamente sopra l'animazione di conferma.

Con le prossime beta vedremo se ci saranno ulteriori modifiche o se questo sarà il layout definitivo che verrà adottato nella versione finale di iOS 14.5. Tra le altre novità, ricordiamo, troveremo lo sblocco di iPhone con la mascherina utilizzando un Apple Watch, una serie di nuove emoji, il supporto DualSIM 5G e la possibilità di far scegliere il servizio di streaming musicale predefinito a Siri.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ghost

Infatti secondo me fino a 6€ al mese puoi tranquillamente metterle le tue app. Quando scegli un prezzo parti dal presupposto che esiste gente che spende anche 300€ al mese per comprare vite o vantaggi temporanei nei giochi

Giangiacomo

C'è sempre stata vero. Quindi poteva andare bene all'inizio ma poi se l'utenza diventa molta, ci son da aggiornare le app, da mantenerle, da mantenere gli sviluppatori (soprattutto se iniziano a diventare un team), i costi aumentano. E quella trattenuta del 30%, che potrebbe essere benissimo del 15%, pesa e quindi gli abbonamenti ormai son diventati l'unica strategia vincente (purtroppo). L'abbonamento a vita lo hanno solo poche aziende e poche app.

marco

ma non è assolutamente così, la trattenuta c'è sempre stata (e al massimo si rimanderebbe al sito per l'abbonamento, come fa spotify o netflix) ma questa è semplicemente ingordigia.

con un abbonamento mensile hai anche la scusa per alzare (e molto) un'eventuale opzione una tantum.

Giangiacomo

Questo è quello che succede quando uno store si trattiene il 30% dei guadagni (tra cui abbonamenti e/o acquisti in-app). In ogni caso purtroppo è così, gli sviluppatori stanno ormai andando verso il pagamento non più "una tantum" ma sottoforma di abbonamento.

marco

dovrebbero anche arrontondare i due angoli superiori della pagina del pagamento per essere coerenti con la loro UI.

CAIO MARIOZ

Meno male, prima non si capiva nulla.
Comunque rimangono dei furti questi abbonamenti settimanali

Luca Lindholm

Vabbeh, hanno riorganizzato la UI della scheda per gli abbonamenti, si capiva bene già prima, suvvia.

Piuttosto, questi abbonamenti stanno diventando una vera piaga, come già dissi qualche tempo fa: ormai ci sono per OGNI app... e sono pure molti cari per ogni mensilità!

Mica uno deve ridursi a pagare centinaia di euro ogni mese per avere un set di app preferite??

E io che mi sento un semi-criminale a chiedere 0.99€ circa per un acquisto una tantum nelle mie app, con rimozione della pubblicità e sblocco di funzioni premium all-inclusive... e mi rimproverano pure, dicendomi che è troppo.

E invece sull'App Store di iOS la gente mette 5 stelle a profusione per pagare magari una banale utility da nemmeno 100 righe di codice a 15€ al mese.

Ma roba da pazzi...

Samsung vs. Apple: confronto tra tutti i Galaxy S21 e tutti gli iPhone 12

Apple e Xiaomi: due storie di posizionamento opposte (ma di successo) | Video

Apple, prime beta di iOS e iPadOS 14.5: iPhone si sblocca con mascherina! | VIDEO

Addio spazio illimitato su Google Foto, l'alternativa è Amazon Photos | Video