Huawei Mate 40 Pro è anche Plus: ha tutto, con HMS | Da 1.249 euro

22 Ottobre 2020 490

Huawei Mate 40 debutta sul mercato. Finalmente, dopo i tanti rumor e anticipazioni che ci hanno accompagnato fino all'ultimo, ecco finalmente la nuova gamma di smartphone senza segreti. Innanzitutto, una precisazione: i modelli sono tre, Mate 40, Mate 40 Pro e 40 Pro+, ma solo gli ultimi due saranno disponibili sul nostro mercato. Entrambi vengono proposti con supporto alle reti di nuova generazione e dalle spiccate doti fotografiche, come ormai di tradizione per la serie.

Con l'Horizon Display Huawei mette a disposizione uno schermo curvo 88° per garantire un'esperienza di visione ancor più immersiva. A beneficiarne è anche il design dalle linee morbide che rendono un tutt'uno parte anteriore e posteriore e che garantisce nel contempo un migliore grip in mano.

A colpire sul retro è lo Space Ring Design, che racchiude le fotocamere realizzate come sempre in collaborazione con Leica. Dentro troviamo invece il Kirin 9000 realizzato con processo a 5nm e una GPU che la stessa società cinese definisce "la più potente mai vista su un dispositivo Huawei". Uno smartphone ideale insomma per essere sfruttato con il display con refresh rate a 90Hz e frequenza di campionamento a 240Hz, oltre all'audio stereo che restituisce un suono surround.

La serie Mate 40 arriva sul mercato con i servizi HMS, il motore di ricerca Petal Search, Petal Maps e la suite Huawei Docs. E c'è anche la seconda generazione della M-Pen, proposta a 99€.

BATTERIA

Partiamo proprio dalla batteria: sulla serie Mate 40 troviamo infatti un'unità da 4.400mAh con ricarica rapida SuperCharge da 66W in modalità cablata e 50W in modalità wireless. Huawei garantisce un'autonomia adeguata allo sfruttamento delle reti 5G e delle potenzialità per il gaming e l'intrattenimento.


FOTOCAMERE

Come già anticipato, è Leica ad aver collaborato con Huawei per lo sviluppo delle fotocamere. Sul retro troviamo tre sensori: il principale da 50MP viene definito Ultra Vision Camera ed ha un'apertura f/1,9. All'interno dello Space Ring c'è posto anche per il grandangolo da 20MP e apertura f/1,8 e per il tele da 12MP con apertura f/3,4, zoom ottico 5x e stabilizzazione ottica dell'immagine. Il Full Pixel Octa PD AutoFocus migliora la qualità delle immagini, e il grandangolo restituisce scatti privi di distorsioni quando si inquadrano volti, persone a figura intera, palazzi e monumenti.

Sono previste diverse funzioni e modalità di scatto e di ripresa, tra cui Steady Shot per la registrazione in 4K, XD Fusion HDR Engine per dare equilibrio all'esposizione anche con inquadrature dai contrasti elevati, Tracking Shot e Story Creator. Lato audio l'utente avrà a disposizione Audio Focus e Audio Zoom.

A proposito di zoom, Mate 40 Pro e Pro+ si differenziano per:

  • 40 Pro: obiettivo ottico periscopico con zoom ibrido 10x e digitale 50x
  • 40 Pro+: doppio teleobiettivo con zoom ibrido 20x e digitale 100x

La fotocamera anteriore Ultra Vision è da 13MP f/2,4, affiancata da un sensore di profondità 3D. I video selfie possono essere registrati anche in 4K, ed è anche disponibile la funzione Slow-Motion Selfie. E se c'è buio, nessun problema: con il Ring Light Case non solo si protegge lo smartphone, ma si ottiene anche un flash anteriore.

PRIMO IN CLASSIFICA SU DXOMARK

Huawei si riprende la vetta della classifica di DxOMark con il Mate 40 Pro, che il portale definisce "un mostro del range dinamico". 136 i punti totalizzati, che distaccano nettamente Xiaomi Mi 10 Ultra (133 punti) e il P40 Pro di Huawei stessa. Particolarmente alto il risultato nelle foto, con ben 140 punti; in particolare spicca, appunto, la capacità di mantenere un buon range dinamico anche in condizioni molto difficili, per esempio con poca luce. Viene apprezzato anche il bilanciamento tra rumore e conservazione dei dettagli, oltre all'autofocus fulmineo e preciso.

Mate 40 Pro soffre un po' rispetto a Mi 10 Ultra nei test sullo zoom perché monta un solo obiettivo tele, e semplicemente non può competere; sarebbe interessante vedere cosa combinerebbe Mate 40 Pro Plus, equipaggiato alla pari del top di Xiaomi. Ottime anche le prestazioni lato video: i 116 punti registrati dallo smartphone sono il risultato più alto finora.


GESTURE E ALTRE FUNZIONI

Con lo Smart Gesture Control il Mate 40 si controlla senza toccarlo: basta passare la mano sopra il display per attivarlo o per navigare scorrendo in tutte le direzioni. L'Eyes on Display dinamico è attivabile con uno sguardo e consente di accedere a schermate personalizzabili con tutte le informazioni preferite. Così è anche possibile abbassare il volume con lo sguardo, ma questa funzione ora è disponibile anche tramite tasti fisici.

Huawei ha migliorato l'esperienza d'uso di MeeTime e di Multi-screen Collaboration, tramite cui è possibile utilizzare più dispositivi contemporaneamente visualizzando fino a 3 applicazioni tramite smartphone + PC. Lato sicurezza e privacy, Mate 40 Series offre il Trusted Execution Environment OS certificato CC EAL5+, "il più elevato livello per il microkernel in commercio".

CARATTERISTICHE TECNICHE MATE 40 PRO
  • display: OLED da 6,7" 1344x2772, 456ppi, refresh rate 90Hz, frequenza campionamento 240Hz
  • processore: Kirin 9000
  • memoria:
    • 8GB di RAM
    • 256GB interna espandibile tramite NM Card fino a 256GB
  • tasti e gesture:
    • fisici: accensione, volume
    • gesture: Air Gesture
  • sensore delle impronte digitali: integrato nel display
  • dual SIM: ibrida
  • connettività: 5G, WiFi 6 dual band, Bluetooth 5.2 LE, NFC, USB-C, GPS L1/L5, Glonass, Beidou, Galileo, NavIC
  • funzione desktop: Modalità Desktop Wireless tramite WiFi Direct
  • certificazione: IP68
  • fotocamera anteriore:
    • 13MP, f/2,4
    • sensore di profondità 3D
  • fotocamere posteriori:
    • 50MP Ultra Vision, f/1,9
    • 20MP grandangolare, f/1,8
    • 12MP tele, f/3,4 con zoom periscopico 5x, ibrido 10x, digitale 50x, OIS | Mate 40 Pro+: doppio teleobiettivo con zoom ibrido 20x e digitale 100x
  • batteria: 4.400mAh con ricarica Huawei SuperCharge a 66W, ricarica Huawei SuperCharge wireless a 50W
  • dimensioni e peso:
    • 162,9x75,5x9,1mm
    • 212g
  • OS: Android 10 con EMUI 11 (NO GMS)
  • colorazioni:
    • ​Pro: Black, Mystic Silver
    • Pro+: Ceramic Black, Ceramic White
  • accessori:
    • Ring Light Case: 69€
    • Huawei M-Pen 2: 99€

DISPONIBILITÀ E PREZZO

Huawei Mate 40 Pro è disponibile da oggi in preordine su Huawei Store al prezzo di 1.249€. Preordinando o acquistando lo smartphone entro il 15 novembre si avranno in omaggio gli auricolari Huawei FreeBuds Pro (valore commerciale 179€), 6 mesi di Huawei Music, 3 mesi di Huawei Video e 50GB di spazio extra su Huawei Cloud per un anno. In più, chi acquisterà Mate 40 Pro e altri prodotti Huawei presso lo Store avranno diritto a 30 euro di sconto ogni 200 euro di spesa.

NOTA: aggiornato alle 20:00 con i risultati delle valutazioni di DxOMark

Live terminato! Grazie per averci seguito.

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Riphonegreen a 659 euro oppure da ePrice a 717 euro.

490

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
olè

ma non è una sparata a caso, tanto è vero che huawei ha perso quote strano eh...

Mr. G - No OIS no party

Polemiche inutili e dove trovarle. Tieniti il tuo cinesone senza apps allora

Simone Radice

Basta scaricarsi il Vanced e hai youtube senza pubblicità e con il Pip... Semplice... Per Chrome, Play store e le altre menate c'è Gspace. Due click e sei a posto senza sporcare il codice con i GMS...

Simone Radice
Simone Radice

Sbloccare un bootloader è un'operazione che di fatto introduce mille mila problemi, invalida una garanzia e rende esposto il terminale. Senza contare che il 90% della gente non saprebbe da che parte iniziare. Perché? Per sentirsi Hacker? Tu se compri una Mercedes re la fai tweakare da zio Peppino's Garage o te la tieni così com'è? Magari comprandoti il modello di punta?

Simone Radice

Poi ci sono io che ha un P40 Lite e per scaricare la batteria devo lanciare un video 8k e lasciarlo andare 8 ore mentre edito 1000 foto e faccio una videoconferenza da 5 ore su Skype...e sta ancora al 40%...

Tiwi

sono dei veri peti XD

Tiwi

hahahaha

Lupo1

12 pro max 256 sta a 1400 quindi non molto distante, tieni presente che parliamo di un telefono menomato!

olè

pensa ho detto la stessa cosa io e mi sono beccati infiniti downvote ahahhahaha

Sd in Europa c'è da quest'anno.

litterau

Io ho Lagsung come dici tu con Snapdragon e ci faccio 7 ore di schermo e lo carico la notte prima di andare a dormire. Mi sa che sei rimasto a S2 che laggava con ICS. Aggiornati

Daniele

Lo devi comparare al 12 pro max nel taglio medio, quindi intorno i 1500 almeno

Pistacchio
AllBlack

Ricordo ancora quando i display curvi montati sui primi Galaxy S e Note erano “utili” e “belli” per i fan Samsung... fortunatamente oggi gli utenti si sono resi conto.

Davide

Ahahahah

Ciribiribì

Si, lo uso tranquillamente

Ciribiribì

No, io mi riferivo all'utenza media che ha scelto in questi ultimi anni un terminale Huawei di fascia media ( alta o bassa),e che vuole continuare a comprare Huawei, in questo segmento di fascia Huawei ha sempre fatto grandi numeri di vendite.
Con App Gallery si trovano e si possono utilizzare la gran parte delle apps di cui fa utilizzo l'utenza media.

Discorso a parte merita l'utente consapevole, in tal caso guarda a tutta una serie di caratteristiche ed esigenze!

Daniele

Pensa se una Dacia Duster costasse più di una Bmw X1! Ahahahahahahah

dario

https://uploads.disquscdn.c...

dario

Beh ci sono foto di taglio nell'articolo, pare sporgere parecchio, sì.

Cristian Santori

Come sporge? Sei sicuro a me sembra che sia quasi totalmente piatto invece

scorie_radioattive

I tuoi post fanno scendere il latte alle ginocchia ragazzi, di una polemica veramente stancante

sopaug

uhuh... Certo.

Ma quale ace.
Qualsiasi lagsung con exynos fa pena.

Pagliaccio

sopaug

sì ma cambialo il tuo samsung ace però, altrimenti fai solo la figura del pagliaccio scrivendo che i samsung siano rimasti così.

sopaug

huawei è cinese ma non è un cinesone. Cinesoni sono i vostri vari xiaomi oneplus ecc.

sopaug

posa il fiasco.

sopaug

1200 euro senza google services, invendibile

mark

Dice che vi vedete nel week end

ydlale

Siccuramente ma spendere 1200 per adattarsi meglio xiaomi e oppo

massimo

Inanzitutto se vuoi usare i servizi google li puoi usare quasi tutti anche senza installare i GMS.
Poi pensare di non comprare un telefono solo perché non ci sono i GMS vuol dire essere proprio delle capre. E veramente semplicissimo adattarsi.

massimo

Vai tranquillo. Io ho mate 30 pro e mi trovo alla grande. In questo momento ha una sola mancanza, e si tratta di un buon assistente vocale. Ma ti assicuro che quelli di huawei stanno volando, e penso che a breve arriverà anche quello. Per il resto ci fai quello che vuoi ed in quasi tutti i campi molto meglio degli altri.

Ciccio

No dai che è simpatica cosi la cosa ;-)

AstralHD

Ma per favore...

Andrea17982

Ops, haha correggo subito!

olè

troppo a 450, ribadisco senza i servizi google non pagherei 300euro per i pro... figuriamoci le versioni base, poi non metto in dubbio che sia fluido o faccia belle foto eh, ma non ho proprio di sbattermi per far funzionare le cose sul telefono

olè

ma quello è prototipo tanto quanto i razr e affini

Akio Morita

Vai a Zelig, va'...

Antonio Adamo

In nessun film! lo ha preso nella vita reale. Visto e considerato che i brand Giapponesi che spopolavano da 40 anni a questa parte si sono volatilizzati tutti, e arrivata la Cina a colmare il vuoto,

Ben

MA.come si fa a girare con questa padella in tasca!?

Cristian Santori

Il p40 pro all'uscita costava piú o meno cosí, oggi il prezzo é dimezzato... Basterà aspettare...

dicolamiasisi

se sei con Oppo me lo saluti? non lo vedo da un pò

Cristian Santori

Finalmente qualcuno che lo dice

Tutti poveri siete, poi girate in Mercedes e avete villa al mare...

CiKappa

Le app Petalose proprio ci volevano XD

Andrea
Thomas Battistoni

Se prendiamo però in considerazione il 90% dell'utenza media non sceglie a 1250 euro un mate 40 pro, ma un iphone 12 pro max. E a quel 90% dovresti anche spiegargli su un monitor calibrato le differenze fotografiche (la vedo dura). Ti sta parlando uno che ha in mano un P30 pro, sono tutto tranne che un fanboy, ma non concepisco il voler dare i soldi necessariamente ad una azienda. Le google apps sono il meno dei problemi, io ad esempio le uso tutte, ma ne farei anche a meno. Il problema sono i play services, fondamentali ahimè per il funzionamento di determinate applicazioni. E il fatto di dover aspettare che le app escano sullo store Huawei dopo una spesa del genere lo trovo inconcepibile, ci sono troppe alternative nel mondo android.

mark

Mah... Come fai a non usarli dai.... Gente che allora non dovrebbe nemmeno usare uno smartphone

mark

Adoro i telefoni di huawei, e ne ho avuti tre ma da quando non c'è più la possibilità di avere i servizi google funzionanti non li ho più considerati. Mi dispiace perché sono fantastici, e anche questo mate é stupendo.
Sono con Oppo adesso, x2 pro, e sono molto soddisfatto

La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta