Google Live Caption cresce: la trascrizione delle telefonate arriva su tanti Pixel

25 Agosto 2020 8

Live Caption è una funzione già esistente e presente sui dispositivi Pixel (è arrivata anche su Pixel 2 e 2 XL), e permette la trascrizione in tempo reale di flussi audio proveniente da qualsiasi sorgente - come un video YouTube, ad esempio, anche se l'audio è impostato su muto. Ma non delle chiamate telefoniche, o meglio: non ancora fino a poco fa.

Con l'atteso Google Pixel 4a, che abbiamo recensito da poco ma arriverà sul mercato solo ad ottobre, Live Caption si è arricchita proprio del supporto alla trascrizione delle telefonate - ma al momento, va precisato, l'unica lingua supportata è quella inglese. Un'aggiunta che, a quanto pare, Google ha cominciato a distribuire in queste ore anche su altri dispositivi Pixel.


I colleghi di Xdadevelopers hanno infatti segnalato che su Pixel 4, nella sezione Live Caption, è comparsa una nuova voce dedicata proprio alle chiamate, che permette di scegliere tra tre diverse opzioni per attivarla: sempre, mai, oppure domandandolo all'utente di volta in volta. A quanto pare, da ciò che emerge in rete, i dispositivi attualmente interessati da questa nuova funzione oltre a Pixel 4 e 4XL sono anche alcuni Pixel 3XL e 3a.

VIDEO

Google Pixel 4a è disponibile su a 490 euro.
(aggiornamento del 28 novembre 2021, ore 11:17)

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mind_the_gap

Non paghi a sufficienza :-)
Nel senso che gli italiani possono non costituire una massa critica sufficiente a rendere redditizio un servizio

Antonio_90

Non ho nessun contratto ma permetti che in quanto consumatore "pagante" (i miei soldi non sono di serie B rispetto a quelli di uno statunitense) la cosa mi rode un po'? :)

Mind_the_gap

Ci sono una montagna di servizi che non vengono portati al mercato italiano e, contrariamente a quanto dici, giustamente non vengono pubblicizzati nel mercato italiano.
Una feature può tranquillamente richiedere un abbonamento se non ci sono altre vie di remunerazione. Google crea la domanda con i servizi gratuiti, se poi il ritorno economico per vie indirette non è sufficiente, allora può scattare l'abbonamento. Ripeto, non hai un contratto in cui ti viene detto che avrai quella feature e sarà gratis per sempre. Un giorno google potrà benissimo mettere Gmail e maps a pagamento ad esempio. Sono aziende che devono render conto solo ai loro azionisti, per cui tutto si fa per il massimo utile non per la parità dei trattamenti ai vari utenti nel mondo, mi sembra ovvio.
Ps: occhio ai congiuntivi

Antonio_90

Quando mai la feature di un device richiede un abbonamento?
Perché il consumatore italiano deve essere penalizzato rispetto a quello di altri paesi, a parità di prezzo di un device? A questo punto Google abbassasse il prezzo del dispositivo in base alle funzioni mancanti o non disponibile in un paese ed allora siamo ok con l'assenza di una funzioni (che vengono comunque sponsorizzate anche nei mercati in cui effettivamente non funzionano, il marketing Google non certo fa video / presentazioni diverse per ciascun mercato)

Mind_the_gap

Hai un contratto dove c'è scritto che ne hai diritto? Sei disposto a pagare un 20€ /anno (cifra inventata ma per il piacere di discussione) per sostenere le spese di un servizio in un mercato di nicchia come l'Italia?

virtual

Oh ma quindi Google può avere accesso all'audio dell'interlocutore nelle telefonate per fare la trascrizione, mentre le app che registrano le chiamate no perché violano la privacy in alcuni Paesi.
Mi pare che il ragionamento non faccia una grinza, brava Google!

Antonio_90

Quando in italiano, finalmente?Trovo vergognoso da parte di Google rilasciare funzioni (chiave) non disponibili in tutte le lingue, sono passati 10 mesi dal lancio del Pixel 4!

Estiquaatsi

E così perderanno il lavoro anche quelli che trascrivevano le intercettazioni, dove andremo a finire.

La famiglia Motorola Edge 20 al gran completo, ecco quale scegliere e perché

ROG Phone 5s Pro, la recensione: una questione di dettagli

Ecco quando un tablet può diventare un'ottima soluzione | Video

Recensione Honor 50: solido, bello e concreto, l'esperienza si sente tutta