ASUS ROG Phone 3, il teardown svela dissipazione all'avanguardia

19 Agosto 2020 19

ASUS ROG Phone 3 si sottopone al teardown di JerryRigEverything - che appena qualche giorno fa gli aveva inflitto i soliti test di resistenza. Il dispositivo è interessante perché presenta alcuni elementi costruttivi anomali, come per esempio quel pezzo di metallo che si intravede attraverso una finestra trasparente nella scocca in vetro posteriore.

Una volta levata quest'ultima (basta un po' di aria calda per scaldare la colla, non esageratamente resistente, e un taglierino ben affilato, si scopre che effettivamente il blocco è interamente metallico, e smontandolo nella parte inferiore si nota della pasta termoconduttiva. Insomma, siamo di fronte a un vero e proprio dissipatore, di dimensioni notevoli rispetto a quanto si trova normalmente in uno smartphone.

Tra le altre curiosità:

  • lo strato di plastica subito sotto alla scocca posteriore viene via in un blocco solo, e vista la forma è bene fare un po' di attenzione quando la si manovra o si rischia di trovarsene due pezzi;
  • nel vetro c'è un buco protetto da una griglia resistente all'acqua - ASUS dice per aiutare a dissipare il calore;
  • nella parte inferiore c'è una piccola scheda di espansione, probabilmente per controllare i LED RGB sulla scocca posteriore;
  • ce n'è un'altra nella parte alta, probabilmente per il flash LED;
  • sotto alla scheda - quindi come ultimo strato tra questa e il display - si trova un'enorme vapor chamber, probabilmente la più grande vista finora su uno smartphone: a occhio copre un'area pari ad almeno il 50% di quella dell'intero smartphone.

VIDEO

Asus ROG Phone 3 è disponibile su a 1,417 euro.
(aggiornamento del 28 ottobre 2020, ore 17:38)

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nuanda

Azzo, rivaluto il mio s20 allora....

Mari/o

L'ho tenuto in mano. Un macigno.

Tiwi

beh

Patri

50 gradi CPU dopo aver visto 10 minuti di YouTube, in mano iniziava a dar noia

Saponificatrice(1 ban)

Non se te lo danno gratis

Marco P.

Penso sia normale, avendo Soc potenti quanto in ambito desktop, almeno la passiva non serve più come dissipazione.

SonicUno

Il 2 era meglio.

Arturo Smeraldo

Lo snap 855 è migliore dell'865

LastSnake

Avesse un cavolo di stabilizzatore...

Mad Man

WTF?! Assurdo pensavo non scaldasse mai.. ma scalda in certi momenti stress (tipo giocando ecc) o anche con uso normale?

Patri

Peccato che scaldi come un forno

Licia Mitamura

È un ponte termico fra processore e modem per equilibrare le temperature. Non funziona un dissipatore coperto da vetro.

Lucano

però voglio un design molto meno tamarro ma comunque gradevole

Tony Manero

Ma quanto è coatto sto coso!

Lucano

lo smartphone più inutile che ci sia

Edoardo Motta

infatti è uno smartphone da nerd che si eccitano pensando a queste cose

Chabuje99

865 purtroppo scalda molto coi test 5G

Gringo

Processi produttivi al top, funzioni mirabolanti, schermi da 1000ppi, audio spaziale e dissipatori attivi.
Nel 2020.
Sul serio?
Invece di affinare hardware e software per non dover più aver problemi di dissipazione e togliere ventole radiatori e camere da più dispositivi possibili che fanno?
Ce li mettono anche dove non sono mai stati usati

ADM90

Speriamo in un Asus 7 Pro con queste caratteristiche (stessa fotocamera, enorme batteria, sensore integrato nel display o laterale, snap 865, 128 e 8 GB di RAM a 599 euro

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi