Huawei, Apple e Samsung: ecco il podio del mercato smartphone 5G

23 Luglio 2020 2

Le reti 5G sono sempre più diffusa in tutto il mondo (in Italia il debutto con Vodafone risale ad oltre un anno fa) e i produttori si preparano a loro volta ad incrementare il ritmo di produzione degli smartphone compatibili con l'ultimo standard della connettività mobile.

L'ultima sfida del settore è stata analizzata da TrendForce in un recente rapporto: stando ai dati forniti, sarà Huawei il principale produttore di smartphone per il 2020. Le stime prevedono che la multinazionale cinese produrrà 74 milioni di dispositivi 5G entro fine anno.


In seconda posizione ci sarà invece la new entry Apple, che si prepara alla presentazione dei suoi primi iPhone con 5G. Le unità prodotte, in questo caso, dovrebbero fermarsi a 70 milioni.

L'ultimo gradino del podio spetta infine a Samsung, che solo poche ore fa ha annunciato la nuova variante 5G del Galaxy Z Flip. La crescita nel settore da parte dell'azienda coreana sarebbe stata rallentata dalle battute di arresto registrate negli ultimi anni nel mercato cinese.

Samsung ha avuto delle battute d'arresto nel mercato cinese negli ultimi anni. Sebbene (queste battute d'arresto) non abbiano seriamente influenzato la sua quota di mercato globale e le entrate, hanno notevolmente rallentato la crescita di Samsung nel mercato degli smartphone 5G.

Secondo le stime TrendForce, durante il 2020 verranno prodotti complessivamente circa 235 milioni di smartphone 5G, pari al 18,9% produzione totale stimata (1,24 miliardi di smartphone).


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

Aspè! :)

Ciccio Lino

"In seconda posizione ci sarà invece la new entry Appe"

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente