Photoshop e Lightroom: profili correzione lenti per iPhone SE, Huawei P40 Pro e iPad

19 Giugno 2020 4

Adobe ha aggiornato la lista dei profili di obiettivi su Photoshop, Lightroom e Camera Raw con il riconoscimento di numerosi smartphone e tablet lanciati da poco sul mercato. Più nel dettaglio: a giugno viene introdotto il supporto agli scatti realizzati con Huawei P40 Pro, iPad Pro 2020 di 4a Generazione e Apple iPhone SE 2020, la cui fotocamera posteriore sfrutta lo stesso sensore del vecchio iPhone 8.

Quando si scatta in automatico su smartphone si generano immagini nel classico formato "jpeg", compresso e con le dovute correzioni di eventuali distorsioni o errate esposizioni. Su alcuni dei migliori smartphone presenti sul mercato è possibile scattare anche in RAW, generando quindi più informazioni nel formato "dng" e maggior libertà di editing con applicazioni dedicate o native.

Tuttavia, in questa modalità i possibili problemi ottici non sono stati fino adesso risolti automaticamente e possono creare spiacevoli risultati: per questo Adobe ha voluto affrontare il problema direttamente aggiungendo dei profili personalizzati. Tali strumenti hanno lo scopo di eliminare o ridurre i problemi creati dalle ottiche, quali distorsione a barilotto e a cuscinetto o di vignettatura, che rende gli angoli più scuri rispetto al resto dell'immagine.

La fotografia mobile sta prendendo sempre più piede, anche tra i professionisti che un po' per provocazione un po' per diletto si cimentano sempre più spesso in lavori che vedono al centro della scena uno smartphone.


​L'elenco delle novità del mese include:

  • Fotocamera posteriore Apple iPad (7a generazione) 3,3 mm f2.4 (JPEG)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Air (3a generazione) 3,3 mm f2.4 (JPEG)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Air 3,3 mm f2.4 (JPEG)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad mini (5a generazione) 3,3 mm f2.4 (JPEG)
  • Fotocamera posteriore Apple iPhone SE 3,99 mm f/1.8 (DNG + JPEG + HEIC)
  • Fotocamera anteriore Apple iPhone SE 2,87 mm f/2.2 (JPEG + HEIC)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Pro (11”) (2a generazione) 1,27 mm f/2.4 (JPEG + HEIC)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Pro (11”) (2a generazione) 3 mm f/1.8 (DNG + JPEG + HEIC)
  • Fotocamera anteriore Apple iPad Pro (11”) (2a generazione) 2,87 mm f/2.2 (JPEG + HEIC)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Pro (12,9”) (4a generazione) 1,27 mm f/2.4 (JPEG + HEIC)
  • Fotocamera posteriore Apple iPad Pro (12,9”) (4a generazione) 3 mm f/1.8 (DNG + JPEG + HEIC)
  • Fotocamera anteriore Apple iPad Pro (12,9”) (4a generazione) 2,87 mm f/2.2 (JPEG + HEIC)
  • Fotocamera posteriore Apple iPod touch 3,3 mm f2.4 (JPEG)
  • Fotocamera anteriore HUAWEI P40 Pro (JPEG)
  • Fotocamera principale posteriore HUAWEI P40 Pro (DNG + JPEG)
  • Fotocamera posteriore grandangolo HUAWEI P40 Pro (DNG + JPEG)
(aggiornamento del 09 luglio 2020, ore 14:58)

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TocToc

il problema, secondario, è che allungando i tempi di scatto ( a parte che si ha sempre rumore digitale perchè le lenti fanno schifo per scattare i raw), ma poi salta fuori un altro problema: si creano cerchi concentrici sull'immagine. Più si sale con il tempo di esposizione più si evidenziano questi cerchi. Telefono: galaxy s8

x s.

Ci sono alcuni slider in Lightroom mobile, non funzionano male ma non esagererei perché alla lunga si perde un po’ di dettaglio. Anche se non fanno miracoli, infatti uso il raw sopratutto quando posso allungare i tempi di scatto, altrimenti si hanno risultati migliori lasciando fare al telefono.

TocToc

Una info, invece come rimuovere quel fastidioso rumore digitale (quadratini rossi e versi) quando si scatta in raw da telefono?

berserksgangr

notavo giusto ieri.. peccato non ci sia per la GCam :)

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua