Immuni, il Google Play Store invita al download via notifica

18 Giugno 2020 245

Il Google Play Store invita gli utenti a installare Immuni, l'app italiana per le notifiche di esposizione al coronavirus SARS-CoV-2. La notifica viene mostrata nella tendina di sistema di Android, oppure nella relativa sezione del Play Store (menu "hamburger" in alto a sinistra > Notifiche). Il messaggio è molto semplice: invita a "ricevere avvisi" in caso si venga esposti al virus (SARS-CoV-2) o alla malattia (COVID-19) e premendo sul pulsante annesso si viene reindirizzati alla pagina di download di Immuni.

La tempistica non è certo casuale: dall'inizio della settimana, l'app open-source sviluppata per conto del governo da Bending Spoons funziona in tutta Italia, dopo un periodo di prova iniziale limitato a quattro regioni. Come riportavamo ieri, secondo gli ultimi dati la conta dei download è di poco inferiore ai 3 milioni (calcolando sia Android sia iOS), ed è troppo poco perché il servizio si possa considerare efficace: ogni studio indica una propria percentuale precisa, ma possiamo dire che a grandi linee queste app dovrebbero essere installate almeno dal 50% della popolazione. In Italia siamo 60 milioni circa.

In generale, sono pochi finora i casi di "successo" (misurato come percentuale della popolazione che le installa) di app di questo tipo. Difficile dire con precisione perché, ma è facile puntare il dito contro la volontarietà e l'estesa disinformazione, che genera sui social (l'ironia) preoccupazione e molta discussione circa i propri dati personali. La tedesca Corona-Warn-App è una di quelle partite meglio, con 6,5 milioni di download complessivi nelle prime 24 ore.

Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 268 euro oppure da Amazon a 369 euro.

245

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vittorio

Scusa ma sul piano della logica quello che dici non ha senso.

I termini della funzionalità "tracciamento Covid-19" sono chiari:
- Google e Apple non raccolgono nessuna informazione personale e non tracciano la posizione
- La lista delle persone con cui sei entrato in contatto resta sul tuo telefono (per 14 giorni)
- La lista delle persone positive non è accessibile ad altri utenti, a Google o Apple
- I dati raccolti saranno usati solo dalle autorità di sanità pubblica per la gestione della pandemia di COVID-19.

Se come dici tu Google se ne frega... perché non poteva usare gli stessi dati prima? Che basi legali ottiene facendoti con delle condizioni in cui dice che i dati restano sul tuo dispositivo e non saranno usate per altri scopi? Non ha senso.

Qui, non parlo di termini di privacy, bensì del consenso da parte tua che Android può raccogliere queste informazioni
Consenso a raccogliere informazioni = privacy.

La base di tutto è semplice: usi un device Android? Ti devi fidare di Google. E ti devi fidare che protegga i tuoi dati da chi ha sviluppato app che girano sul tuo telefono.

I termini della privacy sono nelle condizioni generali. E le condizioni generali di Google sembra che non valgono niente per l'UE (secondo quanto riportato l'anno scorso), perché devi leggerti oltre 1000 pagine. Ancora peggio se hai un Samsung dove devi leggerti altre 1000 pagine. Se, prima di usare un telefono, devi leggerti le condizioni generali per 2-3 settimane, queste sono nulle. Dall'anno scorso hanno inserito la regola che devi poterlo leggere entro 1 ora.

Qui, non parlo di termini di privacy, bensì del consenso da parte tua che Android può raccogliere queste informazioni. Una volta installato Immuni, Immuni ti apre il menu di sistema dove poi dovrai accettare il fatto che Android ti traccierà (non localizzazione, bensì contatti con altri telefonini). TU ACCETTI e a quel punto, accetti che il telefono possa cominciare a identificare i tuoi contatti con altre persone.

Puoi dirmi che non é vero... Ma non puoi provare che tu abbia ragione. Come io non posso provare che abbia ragione io.

Ma conosco Google. Ed é per quello che sono quasi sicuro che sia così.

Vittorio

Ma non è così!
I dati non li può usare per tracciarti altrimenti violerebbe i termini della privacy e li userebbe "illegalmente"... quindi siamo punto e a capo.

Su Android se tieni attiva la geolocalizzazione "precisa" stai accettando questo:
"Per permettere alle app di ottenere informazioni più precise sulla posizione, puoi consentire al tuo telefono di cercare punti di accesso Wi-Fi o dispositivi Bluetooth nelle vicinanze."

Prima di Android 9 non era era esplicito l'uso del Bluetooth ma diceva:
"Alta precisione: usa GPS, Wi-Fi, reti mobili e sensori per rilevare la posizione più precisa"

Per il semplice fatto, che prima lo faceva ma "illegalmente". Ora, grazie a Immuni (che come detto, é sicura al 200%) ha le basi legali per poterti tracciare.
Tutto qua.
A questo punto avrei preferito un sistema centralizzato in Italia, piuttosto che un sistema decentralizzato creato da una ditta Americana interessata solo ai tuoi dati.

OT: Per quanto riguarda il BT per la localizzazione non é proprio così. C'era un tempo in cui Android non chiedeva il permesso di localizzazione per il BT (e magari un giorno sarà di nuovo così). Ma poi hanno scoperto che le apps potevano riconoscere quando eri in auto, tramite il BT e potevano così capire dove eri. Per quello ora ha bisogno il consenso di localizzazione. Non tanto per capire dove sei, ma vicino a cosa sei.

Vittorio

Google per capire dove sei usa: GPS, WiFi, reti mobili e bluetooth. Questo praticamente sempre (a meno di disabilitare l'opzione "Precisione di geolocalizzazione").
Già questo molti non lo sanno e pensano che spegnere il GPS significa disabilitare la localizzazione. Invece togli solo un pezzo e il device trova altre vie.

Tornando al punto:
se Google vuole avere dei dati su di te, già li ha. Conosce i tuoi contatti in rubrica e se via GPS/WiFi/BT vi vede a poca distanza che gli interessa sapere se sono 5 metri, 1 metro o 15 centimetri? Sa che vi siete incontrati e DOVE: a scuola, ad un raduno politico, in un centro massaggi o a casa sua. In base a quello può dedurre molte più informazioni. Oltre ovviamente a poterle combinare con le ricerche effettuate, le mail etc..

Perché Immuni, che è Open Source ed più controllata di altre app, dovrebbe metterti in paranoia?

"Le chiavi sono random e restano sul device"


Certo. Ci sono tante cose che dovrebbero rimanere sul device. Ma sappiamo bene che poi vengono inoltrati a Google. Ho disattivato tutto quello che riguarda Google (e non posso vedere i miei spostamenti sul web), eppure appaiono i ristoranti all'estero in cui il telefono si é collegato tramite WiFi - come fa Google ad averli se ho disattivato il tracciamento?

Il BT é meno preciso se si tratta di posizionarti. E' più preciso invece per capire quanto 2 telefoni o 2 persone sono distanti tra loro.

Non voglio sembrarti paranoico, anche perché non lo sono. Ma mi da fastidio che nessuno lo comunica apertamente... Si parla sempre di app e si dice che é sicura... Grazie al cavolo, l'app non fa niente!

Google che preleva i dati dei formulari riempiti sul web (ovvero nome e password) ora dovrebbe fermarsi al prelevamento dei dati? Ma ci credi davvero?

Vittorio

Ma semplicemente non è vero. Le chiavi sono random e restano sul device.
Inoltre il tracing via Bluetooth c’è da sempre e ci sono app stile Immuni che lo usano così come lo usano app mainstream.
Google e Apple han fornito delle API che rendono più sicuro e semplice l’uso di funzioni che esistono da sempre.

E poi il BT è meno preciso del GPS a livello di privacy perché non conosce il dove.

Parli di nuovo di "immuni", io continuo a dire che bisogna distinguere tra app e os! Lascia stare Immuni per una volta, Immuni ha un solo compito:
"essere installato in Italia, con il consenso dei politici e attivare la funzione nel OS (senza app non puoi attivarla)".

Termini e condizioni? Google lo scrive chiaro e tondo in tutti i suoi termini che i dati del telefono vengono inoltrati alla casa. Chiaramente in maniera anonima, ovvero abbinano un ID, affinché il tuo nome e cognome non appaia (solo wifi usato, posizione GPS numero di telefono... mai e poi mai il tuo nome!).

L'OS non può farlo da solo perché mancano le basi legali. Basi legali che si attivano non appena installi l'app e attivi il tracing. A proposito, ho visto che disattivando il tracing, lo disattivi per l'app... Mentre l'OS può continuare a tracciare volendo. E, come già detto, Google conosce sia le chiavi che gli ID.

Vittorio

Ma che dici!
Il sistema di immuni scambia token anonimi, finché uno non fa il “check-in” dicendo di essere infetto quei dati restano sul suo dispositivo.

Ma poi sei incredibile. Se Apple e Google condividono queste informazioni violano la privacy, cosa che NON è prevista dai termini e condizioni. A sto punto che senso ha far installare una app per fare una cosa che l’os può già fare da solo?

Due cose che mi vengono in mente: capire se sei ghey e quali altri potrebbero esserlo. Oppure vedere quali contatti abbia uno spacciatore. Tramite GPS é un conto, col bt hai dati ben più precisi.
E come fai a pensare che i dati non siano rilevanti? L'OS gestisce sia le chiavi che gli id generati. Ha tutto! E non pensare che Apple e Google non condividano queste informazioni!

Mattia Righetti

Ritorna il fatto della sicurezza, se ti comporti seguendo le regole non attacchi niente a nessuno

Mattia Righetti

Punti di vista, non voglio obbligare nessuno ad usarla ma se tu lo vuoi fare te li presento

Vittorio

Funzione che non espone nessun dato sensibile o utilizzabile a Google.
Inoltre ormai da anni le app e gli os usano gps, Wi-Fi e Bluetooth per sapere con chi entri in contatto, cosa ben più invasiva

sopaug

stai mischiando mele e pere perchè non sai di cosa parli. Nè a livello tecnico nè tantomeno a livello legale/privacy.

Le app di contact tracing usano api del sistema operativo per l'accesso all'hw, api a disposizione attraverso i google services per ovvie questioni di opportunità tecnica (come del resto ha fatto apple integrandole nel SO visto che lei gestisce completamente tutta le rom), ma tutto il resto è a carico delle singole app e delle infrastrutture.

Il qualunquismo generalizzato sul trattamento dei dati nel 2020 è davvero ridicolo. Google sa tutto quello che TU gli hai concesso di sapere accettandolo nelle condizioni di servizio, dati peraltro nella maggior parte dei casi necessari e connessi all'utilizzo degli stessi servizi che vuoi usare quando acquisti un telefono android.

Se poi sei a conoscenza di violazioni agli accordi delle quali il resto del mondo è ignaro, puoi rivolgerti al Garante per la protezione dei dati personali che è lì apposta per ascoltare accuse circostanziate, ma non le invettive di un matto. Cosa che del resto non ho intenzione di fare nemmeno io.

sopaug

il fatto che tu ci abbia guadagnato 10 euro mi fa ridere ma non aggiunge nulla al dibattito. non utilizzare le app di contact tracing è da asini e basta visto che non hanno contro ma solo pro.

sopaug

quindi per il rischio di una "ingiustificata quarantena" ci si prende il rischio di passare il covid a uno che magari ci resta secco. Ah, il senso civico!

Mattia Righetti

Certo, per distrazione o qualcosa ma sicuramente non le hanno rispettate.

Mattia Righetti

Gli altri non sono asini, sono paesi anche altamente avanzati tecnologicamente, se non funziona là si poteva facilmente dedurre che anche qui non sarebbe funzionato, io ci ho già guadagnato 10 euro a scommettere che non sarebbe servita a nulla perché nessuno l'avrebbe installata

Mattia Righetti

No, non è sempre così. C'è gente che non vuole fare la quarantena visto che ci possono essere casi di falsi positivi

Ribadisco: ora in modo legale e approvato dallo stato italiano. E ancora: non parlo di apps ma di Android. L'app attiva questa funzione all'interno del sistema operativo. Funzione che per legge Google non potrebbe attivare in automatico.

Vittorio

Accedere ai tuoi contatti? Ma di che app parli?
Come ti ha detto bene l’utente sopra, Google ha già tutto quello che gli serve e pure di più.

Non attraverso l'app! L'app non può tracciare nessuno è non riesce ad identificare nessuno! L'OS invece sí, e basta vedere appunto i protocolli per le App per capire che Google genera le chiavi, genera gli id e gestisce il 100% del tracing e dei contagiati. E... Non é open source! Quindi non venir a dirmi che Google non invia a casa tutti questi dati per favore. O sei convinto ancora che Google non invia nessun dato personale dal telefono?

sopaug

ops :)

sopaug

qui si sta parlando del tracciamento che fa google. E google non fa nessun tracciamento attraverso l'app immuni.

NOP7356

Rileggi il messaggio a cui ho risposto, rileggi la mia risposta e capirai che sto parlando della Germania

Probabilmente ti sei fatto un corso cepu, viste le tue conoscenze informatiche. Secondo te un OS usa delle api sviluppate per le apps? Le api le usa immuni, android funziona in modo diverso... Ma vista la tua ignoranza in materia immagino che non sai nemmeno la differenza tra app e OS, vero? Visto che sei convinto di capire il funzionamento di un OS attraverso le api di una app.

sopaug

non è che "può essere", è così, a meno che non si discuta sull'affidabilità di statcounter ma mi pare sia come discutere del terrapiattismo.

Gli "altri motivi che hai riscontrato" non li trovo in questa conversazione.

sopaug

il fatto che anche gli altri siano asini non ci giustifica a mio avviso. Per una volta ci si poteva distinguere in meglio, occasione persa.

sopaug

eh non la si fa a te eh... Senti vai a studiarti un po' la documentazione delle api poi torna qui a parlare con chi lo ha fatto eh, da bravo.

sopaug

No, non so quali siano le tue fonti ma sbagliano. Semmai costerà l'infrastruttura, ma bending spoon non ha preso e non prenderà un soldo.

NOP7356

quindi tutti gli operatori sanitari che si sono infettati stando a contatto ma rispettando le regole di sicurezza? ah già, siamo umani e c'è anche la sfiga e la legge di murphy

NOP7356

costata 20 milioni di euro e costerà tra i 2 e 3,5 milioni di euro al mese per farla funzionare, basta googlare comunque, è tutto scritto.

elfabio80

Sì, ti confermo. Obbligatoria nei negozi e nei mezzi pubblici. Anche se non mancano casi di strafottenza e menefreghismo....quindi gente che proprio non la usa.

Visti i guadagni di Google, so bene che guadagna circa 100-200€ all'anno da ogni persone vendendo i nostri dati personali.

Qui é diverso... Non sono le CG che valgono poco o niente. Qui si attiva una funzione ben chiara: "acquisire in modo legale i tuoi contatti".
Attivandolo, l'app non ha accesso a questi dati, ma Google sì.

E va oltre: lo stato ha dato il consenso per l'utilizzo. Ovvero quando lo attivi, il sistema potrà continuare a prelevare i dati in modo legale. L'app no (ma l'app comunque non lo faceva).

Per quello Google punta tanto affinché tutti attivino questa opzione sul telefono.

Diciamo che ho capito il 90% delle intenzioni di Google, sì.

LaVeraVerità

Sardegna

Mattia Righetti

Può essere, ci sono anche altri motivi che ho riscontrato.

Mattia Righetti

No, dimostrerà come in tutti gli altri casi di altri paesi dove non era obbligatoria che è un esperimento fallimentare.

Mattia Righetti

In realtà Google ha già tutto di te e avrà già venduto i tuoi dati almeno una decina di volte

Mattia Righetti

Improbabile, statisticamente non posso morire per coronavirus

Mattia Righetti

Non può succedere se rispetti le regole di sicurezza quindi non c'è problema

sopaug

il fatto è che le polmoniti di solito sono stagionali, conosco gente che ha avuto la polmonite a inizio settembre scorso... Io non sono un medico, ma non doveva far scattare un campanello a qualcuno?

E quando ben è scoppiato noi non eravamo nelle condizioni cinesi,eravamo già allertati... Eppure non ce ne siamo accorti.

sopaug

sarebbe stato liberticida ma saggio.

sopaug

non hanno pagato proprio nulla.

sopaug

secondo statcounter funziona sul 91% dei telefoni circolanti. Quindi sono balle, la gente non la installa perchè è ignorante come una capra, si fa tracciare da fb e poi non capisce nemmeno come funziona quest'app.

sopaug

la non adozione dimostrerà che la civiltà in italia non esiste. E che ci voleva il bastone di renderla obbligatoria per muoversi, a costo di modificare la costituzione.

sopaug

eh tu hai capito tutto di come funziona eh.

Ma va?! Per estinguere una specie serve una malattia con il 100% di contagi e il 100% di mortalità. L’ovvia ragione che non capite è che la razza umana si è evoluta. Prima non si poteva fare niente invece oggi si.
Purtroppo non tutti riescono a cogliere l’evidenza delle cose

gioflo00

Questa epidemia ha ben poco a che vedere con la peste e nonostante la mancanza di app la specie non si è estinta.. :-)

Già mi immagino come romperà Google per attivare il tracing affinché possano avere tutti i dati personali... Tipo chrome quando uso Edge...

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua