Google lavora per abbonamenti più trasparenti su Android e Play Store

18 Giugno 2020 8

Google si sta impegnando per rendere più trasparente ed "etica" la gestione degli abbonamenti in-app: in futuro, sarà prevista la possibilità di acquistare abbonamenti direttamente dal Play Store, attraverso un pulsante dedicato, virtualmente senza nemmeno bisogno di installare l'app. Un altro scenario prevede un pulsante dedicato per l'installazione e l'attivazione della prova gratuita, come possiamo vedere nello screenshot qui di fianco relativo a Truecaller. Subito sotto, un riquadro illustra con chiarezza i dettagli della prova gratuita, tra cui la durata, il prezzo mensile una volta che questa finisce e le funzionalità in più offerte.

L'idea di fondo è evitare pop-up e altri elementi dell'UI in-app - che essendo sotto il controllo degli sviluppatori potrebbero "spingersi un po' troppo oltre" e risultare ingannevoli, poco chiari o insistenti. Ma non sono le uniche misure che Google sta implementando in questo ambito:

  • Lo scorso aprile, Google ha modificato il regolamento del Play Store con ulteriori protezioni per l'utente, vietando condizioni nascoste, frequenze poco chiare o irregolari del periodo di abbonamento e costi occulti.
  • Sono state apportate modifiche alla procedura di checkout del Play Store per differenziare meglio gli abbonamenti dagli acquisti una tantum.
  • Google invia email di segnalazione quando il periodo di prova gratuito sta per finire
  • Google invia una notifica che chiede se si vuole disattivare l'abbonamento quando si disinstalla un'app.
  • Dall'1 novembre le app con abbonamento per default permetteranno di metterlo in pausa (gli sviluppatori avranno ancora la facoltà di non permetterlo, ma dovranno sceglierlo attivamente spuntando un'opzione), e sarà obbligatorio il supporto del pulsante per ripristinare un abbonamento e degli abbonamenti "in sospeso" (quando una forma di pagamento non va a buon fine, il periodo di grazia è finito e l'utente non ha più accesso ai contenuti o alle funzioni che ha pagato).

La tesi di Google è che un utente ben informato sulle condizioni degli abbonamenti ancora prima di installare l'app avrà un ritorno positivo anche per gli sviluppatori:

  • Capita che un utente abbandoni l'app quando si rende conto che la funzione che gli serve è in realtà disponibile solo a pagamento. Se è spiegato bene e con chiarezza prima, gli sviluppatori avranno un tasso di conversione da gratis a premium più alto.
  • L'utente potrebbe comparare i prezzi con maggior facilità, quindi se si abbonerà sarà perché vuole proprio quel servizio: una scelta più informata e consapevole è generalmente più leale e duratura.

Google dice che sta conducendo i test sugli abbonamenti direttamente dal Play Store con un numero limitato di sviluppatori, per ora.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 458 euro oppure da Unieuro a 572 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrea Z.

truecaller è il male, ma sapessi quanti scimmiescamente ripetono che è ottimo...

Esattamente come fanno gli zingari di Together Price quando entri a far parte di un gruppo di condivisione Netflix, facendoti flaggare la dichiarazione in cui dici di convivere con l'admin di quel gruppo lol
Immagino il successo che avrebbe Together Price se non si potesse utilizzare Netflix tra estranei.

qandrav

Lo so, ma appunto scegliere quello screen è veramente infelice!

Jeson

Queste app nella sezione privacy scrivono che se carichi i numeri della rubrica vuol dire che hai il consenso di queste persone a caricare i dati coi quali li hai salvati. Ma tanto nessuno chiederebbe a tutti i suoi contatti se gli va bene o meno...Accetto e proseguo.

AlexGD01

Mai usata, preferisco fare alla vecchia maniera.

fratoff91

Ma si sta parlando degli abbonamenti, mica di truecaller...XD La scelta dello screenshot è infelice, ma l'argomento è un altro...

GTX88

3 dollari al mese? Ma c'è gente davvero così scema da darglieli?

qandrav

Maggiore trasparenza e nell'immagine in apertura c'è truecaller, ma dai!!!!!!!!!!!!

Date un'occhiata qua:
https://www.reddit.com/r/androidapps/comments/9sdcbl/stay_away_from_truecaller/


https://www.reddit.com/r/privacy/comments/8gkf63/truecaller_an_app_that_claims_to_protect_you_from/

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua

Recensione Poco F2 Pro: vale davvero la pena? Confronto con Realme X50 Pro

Live Batteria Wiko View 4 (5.000 mAh): terminato alle 23.00 con il 47%

Android 11 Beta 1 arriva sui Pixel, presto su Find X2, Mi 10 e F2 Pro. Le novità | VIDEO