Project Soli ancora nei pensieri di Google: brevetti per stylus, smartwatch e controller

19 Maggio 2020 23

Si dice che sui Pixel top di gamma di prossima generazione la tecnologia radar Project Soli non sarà inclusa: l'impressione è che la sua utilità, allo stato attuale, sia piuttosto limitata, e che dopo il "momento wow" iniziale il suo uso diventi sostanzialmente trascurabile. Tuttavia, stando a due brevetti depositati recentemente negli USA e scoperti da Patently Apple, è chiaro che Google non ha ancora intenzione di gettare la spugna, immaginandone l'impiego in svariati scenari, dai pennini allo smartwatch, dai gamepad ai telecomandi.

Come ben sappiamo, la pubblicazione di un brevetto non è garanzia di concretizzazione, e men che meno fornisce indicazioni attendibili su un'eventuale data di rilascio; fatte queste doverose premesse, vediamo più da vicino i due brevetti uno per uno.

GESTURE AEREE DA PENNINO SUPER PRECISE

Il pennino descritto nel brevetto contiene una tecnologia in grado di farlo rilevare facilmente e con grande precisione da un chip radar Soli montato su un altro dispositivo (negli schemi esemplificativi si illustra proprio uno smartphone), il che permetterebbe all'utente di eseguire diverse "air gesture" avanzate. Tra gli esempi forniti dal brevetto:

  • controllo dello spessore del tratto ruotando la penna tra le dita
  • cambio pennelli o strumenti scuotendo o toccando la penna

IMPIEGHI ANCHE SU CONTROLLER E TELECOMANDI

Il brevetto dice anche che la stessa tecnologia, che ruota tutta intorno al componente chiamato Radar-image Shaper, potrebbe essere adottata anche su altri accessori, come i gamepad (e qui viene naturale pensare a Google Stadia) o i telecomandi per TV (altro settore in cui Google è molto coinvolta). Naturalmente non si inventa niente di nuovo: basti pensare ai controller della Nintendo Wii o ai telecomandi che includono l'Air Mouse. Grazie al radar, però, la precisione dovrebbe essere notevolmente superiore.

SMARTWATCH CON SOLI

L'altro brevetto racconta invece di uno smartwatch con chip Soli, quindi con radar integrato. Anche qui, l'obiettivo è permettere all'utente di controllare l'indossabile attraverso delle gesture aeree. Il concetto è quindi lo stesso visto su Pixel 4, ma qui si ritorna "alle origini", per così dire: la prima volta che Soli è stato dimostrato al pubblico, nel lontano 2016, era appunto su un prototipo di smartwatch. È possibile che Google abbia usato i Pixel 4 per "rodare" la tecnologia, o che semplicemente non si sia ancora trovato un modo di creare un chip radar piccolo (o parco nei consumi) a sufficienza per integrarlo in uno smartwatch. Pixel 4 ha una cornice superiore molto pronunciata anche e prevalentemente a causa del radar Soli, dopotutto.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 152 euro.

23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Non interessano a nessuno le air gesture

Andrea Z.

sul pixel flop totale, basta, si arrendano....

Lucano

l'ho già dichiarato

Paneeno

Mi ricordano le funzioni della touchwiz ai tempi del Galaxy S3. Roba "wow" per 5 minuti, che poi finiva nel dimenticatoio per i successivi mesi di vita del telefono.

Comunque non capisco questa fretta di implementare a tutti i costi tecnologie ancora allo stadio embrionale, che poi si rivelano un nulla di concreto per l'utente.

Ma cavolo, aspettate un anno, finalizzate il tutto e lanciate qualcosa di maturo e utilizzabile, che aiuti davvero nella vita quotidiana, non solo nella pubblicità.

Desmond Hume

integrare le funzioni quando portano vantaggi tangibili per gli utenti non sono ancora allo stato embrionale no?

Meglio vendere fumo.

Rob-Roy

Spero lo levino, mai usato una volta se non per sbloccare le 4 app in croce che lo usano.

PassPar2_

Vanno proprio di moda i nomi italiani..

Cri85

Meglio Soli che morti bruciati.

Marco

Non ce ne frega un c4zz

matteventu

Esattamente.

Ikaro

Boh, resto dubbioso, anche perché si tratta di girare un pennino non bisogna scalare l'Everest e gli accelerometro e giroscopi attuali sono già molto precisi, forse serve per diminuire i falsi positivi potendo determinare con precisione quando la penna è staccata, come dici te...vedremo

Mako

si, ho visto adesso l'immagine nel dettaglio, il sensore essendo sulla penna sarebbe molto più preciso di accelerometro e giroscopio nel riconoscere movimenti vari, a quanto pare

Squak9000

perché é un brevetto e i brevetti sono molto fantastici.

Ikaro

Ok, però la distanza della penna dallo schermo a cosa serve in quel contesto? Non vorrei sbagliarmi ma il mio, usato poche volte in realtà, già determina già la distanza dallo schermo (una sorta di cursore visivo quando sta a pochi centimetri)... In realtà l'articolo parla di un sensore anche sul pennino quindi non funzionerebbe con tutti

Squak9000

vai a "scartabellare" tra i brevetti esce fuori anche il telefono conico da usare come assorbente.

Per intenderci: è solo fuffa e non promette/prevede nessuna fetures nei prossimi telefoni uscita ora e forse mai.

li tengono li nel cassetto "tanto per"

Mako

ci vorrebbe un giroscopio, un accelerometro, i quali non garantirebbero comunque la stessa precisione, perchè poi non ti permettono da soli di stabilire la distanza della penna dallo schermo. E comunque questo dovrebbe funzionare con una qualsiasi penna

Ikaro
Ikaro
StadiaReborn

Sei a dir poco ridicolo... Va bene modificare il messaggio, ma pure rispondermi dopo che lo hai fatto con questa nonchalance? Provo imbarazzo per te.

nutci

La cosa sbagliata in pixel 4 e project soli è stata che Google ha fatto vedere le potenzialità di questo radar ma non le ha mai integrate.
Se avessero atteso che il prodotto fosse pronto prima di rilasciarlo sarebbe stato sicuramente diverso.

Ikaro

Ma hai letto la frase?

StadiaReborn

I pennini sono molto più complessi di quel che credi... I migliori ad oggi analizzano velocità, pressione, accelerazione, inclinazione e ritmo (caratteristiche grafometriche). Tutte queste informazioni sono utili sia in ambito artistico per disegnare con programmi come Adobe Illustrator o Fresco, sia per la verifica della firma digitale.

Ikaro
Il pennino descritto nel brevetto contiene una tecnologia in grado di farlo rilevare facilmente e con grande precisione da un chip radar Soli montato su un altro dispositivo (negli schemi esemplificativi si illustra proprio uno smartphone), il che permetterebbe all'utente di eseguire diverse "air gesture" avanzate.


non basta un accelerometro nel pennino? perché sta cosa complicata?

Recensione LG V60 ThinQ 5G: a 899 euro con il Dual Screen cambia tutto

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Recensione Samsung Galaxy A41: ha tutto, compreso un difetto

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Maggio 2020