Android non rispetta la privacy degli utenti: denuncia in Austria

14 Maggio 2020 70

Google è stata denunciata per violazione della privacy in Austria: nello specifico, il gruppo locale di attivisti Noyb dice che il colosso di Mountain View traccia gli utenti europei illegalmente e cede il codice indicativo univoco di tracciamento a partner commerciali terzi per fini pubblicitari. La causa riguarda principalmente i possessori di smartphone Android: sono proprio questi dispositivi che generano il cosiddetto "tracking ID" che è al centro del contenzioso.

La denuncia sostiene che il tracking ID viene creato automaticamente e immediatamente, senza alcun consenso per l'utente. Non si può nemmeno richiedere di cancellarlo: al massimo, se ne può generare uno nuovo. Questa operazione non cancella i dati creati in passato, né ferma il tracciamento in futuro. Secondo Noyb, insomma, la scelta in realtà è tra "essere tracciati ed essere più tracciati". O, per continuare coi paradossi: puoi smettere di essere tracciato se acconsenti a sottoporti a un nuovo tracciamento.

Secondo Noyb questa procedura costituisce una violazione del GDPR, la severa legge sulla privacy europea entrata in vigore quasi due anni esatti fa. Se trovata colpevole, la vicenda potrebbe costare parecchio cara a Google: la legge prevede multe pari fino al 4% del fatturato annuale. Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte della società sulla vicenda.

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 154 euro oppure da Amazon a 421 euro.

70

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Moveon0783 (rhak)

Beh un po’ consuma, ma non noto enormi drain. Io la tengo accesa h24. Sarà una mezz’oretta di autonomia in meno, non di più.

Moveon0783 (rhak)

Sostanzialmente dovremmo usare anche domini email che non contengono informazioni personali, cancellare i cookies ogni volta che chiudiamo il browser oppure tagliare la testa al toro e andare direttamente di Tor. Però mi sembra un po’ eccessivo.

ErCipolla

Ho mai detto che abbia ragione o giustificato qualcuno? Sto solo dicendo che non è una "breaking news", è una cosa che esiste da tempo ed è già stata "denunciata", tra virgolette, all'epoca.

Stefano Ferri

Fino all' aggiornamento successivo.

asd555

Sposiamoci.
Purtroppo posso metterti solo un upvote.

E K

Sarebbe bellissimo, mi pagherei la mia quota annua e avrei tutti i vantaggi senza i problemi, e per chi non paga, tracciamento a gogo. Il dubbio sul non tracciamento però rimarrebbe, basti vedere altri che vendono a carissimo prezzo i propri hardware e software e in piú fanno il tracciamento degli utenti.

TomTorino

Si e sono criptati, ma sempre utilizzando le api di google e nella posizione indicata. Peccato che al primo avvio cedi tutte le informazioni per usarle, cioè accetti clausole generiche che includono tutto ciò che passa dalle librerie google.

il BIOS cognitivo

peccato che la legge sia al di sopra delle clausolette che le aziende si scrivono da sole.

Tu pensavi fosse il contrario? ROTFL!

il BIOS cognitivo

1) due torti non fanno una ragione
2) meglio denunciarlo tardi che mai

ErCipolla

Non è solo Android, ma anche Chrome su altri OS (Win, Mac, ecc.) che fa questo "giochetto" di creare un ID univoco in fase di installazione che è usato per tracciamento pubblicitario.
Ma non sapevo fosse una notizia bomba, non è una cosa che esiste da tipo... sempre?

ErCipolla

Un appunto: non hanno i dati biometrici (impronte, viso), quei sistemi funzionano con hash monodirezionali, non si salvano l'effettiva impronta o modello del viso.

ErCipolla
Poi vediamo la gente che fa.

Migra in massa agli inevitabili servizi free che prenderebbero il sopravvento grazie al vuoto lasciato da Google, probabilmente from China with love, ritrovandosi peggio di prima come privacy. C'è poco da fare, alla gente piace la roba aggratis.

Marco 1979

Prova a usare Google Photo, e tipo cercare una marca di auto. Avevo fotografato anni fa una Dodge RAM e volevo trovare la foto da mostrare ad un amico. Cercato "Dodge" e mi ha trovato le 2 foto che avevo fatto...
(ovviamente avevo le foto caricate su G.Photo, tanto non ho nulla di scandaloso dentro :-) )

Dea1993

si si chiaro, ho capito cosa intendi, e ripeto, anni fa per un periodo ho usato addons per la rimozione selettiva di cookie.
ma ad oggi non ne vedo piu' l'utilita'.
firefox blocca gia tutti i cookie di terze parti e i cookie traccianti (insieme a svariate altre cose), il tutto senza compromettere la comodita', penso che questo sia gia una cosa piu' intelligente della rimozione dei cookie, che magari vai a togliere cookie che ti servono.
per anni ho usato pure noscript, alla fine per pigrizia ad un certo punto l'ho tolto... e' vero e' comodissimo e potentissimo, ma poi ogni volta che arrivi in un sito nuovo devi perdere tempo a configurare bene cosa tenere e cosa bloccare

Sickboy

No troppo semplicistico il tuo commento ed è solo un granellino rispetto alla mole di informazioni che forniamo e che prelevano le maggiori multinazionali. Purtroppo non è così "semplice" come l'hai messa tu (purtroppo sottolineo)

fedeZen

Ho semplicemente risposto al tuo commento, non è solo questione di cookie... È un discorso molto più ampio e complesso, indubbiamente.

Dea1993

un tempo usavo ste cavolate, ma alla fine il gioco non vale la candela, rinunci ai cookie per una fantomatica privacy? se tutto dipendesse dai cookie, ci basterebbe usare la navigazione anonima e saremo al sicuro, ma la realta' non e' cosi'

fedeZen

Privacy o comodità, al giorno d'oggi uno escluse l'altro.
CookieAutoDelete è molto comodo, però: di default elimina i cookie di ogni scheda chiusa (dopo 15 secondi circa). Puoi comunque mettere una whitelist per singola sessione o per tutte le sessioni in modo che i cookie da quel singolo dominio non vengano cancellati (siti che magari usi spesso e non intendi continuamente mettere password ecc)

TheAppleFanDroid

Comunque io adoro il mondo di oggi. Su internet deve essere tutto gratis, però la pubblicità non va bene, l’utilizzo dei dati a scopo di marketing non va bene, la raccolta dei dati non va bene...

Fossi in Google farei così: Android a pagamento, Google a pagamento, YouTube a pagamento, tutto a pagamento, come ogni cosa in questo mondo. Poi vediamo la gente che fa.

Si vede che i blog come questo sono frequentati per la maggioranza da persone molto, ma molto giovani, che non hanno visto la nascita di internet e pensano che YouTube e Google, due piattaforme di accesso al mondo che impiegano pochi millisecondi per elaborare quantità enormi di dati, siano una cosa ovvia e scontata, che con due spicci si mantengono in vita per sempre.

Il mondo non è proprio così però. Vuoi i vestiti? Li paghi. Vuoi la droga? La paghi. Addirittura i funerali sono a pagamento. Anche il cibo. Senza il quale si muore, è a pagamento.

Quindi mi dovete spiegare mezzo motivo per cui Google, YouTube, Drive o Android, che sono servizi utili ma non vitali, DEVONO essere gratis.

Dea1993

cancellare i cookie ad ogni chiusura del browser e' la cosa piu' scomoda che esiste

TheAppleFanDroid

Tutto sto casino per?

Diciamo che se Google non fosse americano, un paese che gli avrebbe fatto rispettare la privacy oggi c'è l'avremmo...

Lo hai mai fatto? Io sì e il telefono mi bombardava di messaggi finché non ho inserito l'account.
Ma Google va oltre e grazie al tracciamento riesce a capire chi sei.

Gianpiero

Solo che usare sempre la vpn ti fa durare la batteria mezza giornata

Grazie. Elimino la mia risposta per evitare confusione.
Anche se, da come ho capito io, usa l'advertising id per questo tracking id. Anche cambiandolo, Google continua a tracciati collegando i vari id.

Moveon0783 (rhak)

Basterebbe semplicemente una buona VPN, un browser come Firefox o Brave e un password manager di terze parti, e ovviamente disattivare tutta quella roba che si trova nella sezione privacy dell’account Google.

TomTorino

Allora disattivi la raccolta dati nelle opzioni di google (però ci sono altre 15 applicazioni che raccolgono le stesse informazioni, senza le quali non funzionano) Ti accorgi che la tastiera immagazzina quello che digiti per 'servirti meglio' e non lo puoi impedire, ma tu che sei ingenuo togli playstore e playservice per liberarti dalle API assassine, anche se tutti i programmi social mantengono le tue conversazioni scritte per un minimo di due anni e si dimenticano di dire se hanno intenzione di cancellarle dopo. Ne fai a meno, disattivi anche i cookie e java per non fare raccogliere i tuoi click e vedere come ti muovi sulle pagine web, fiero di essere libero e non schedato ti accorgi di aver fornito le tue impronte digitali da diversi anni ormai incluse le password (perché il gestore di google è troppo comodo) Vediamo cosa manca ora? Gongoliamo, non saremo mai come i cattivi cinesi con telecamere ovunque in diverse città pilota, riconoscimento facciale e un bonus di punti a scalare se fai 'il cattivo'. E a quel punto che realizzi che sblocchi il telefono con il volto. Ricapitolando google ha la tua impronta digitale, quella facciale, tutte le tue password, spostamenti, i gusti e il tutto per fini commerciali (come in Cina)

Tizio Caio

Se ci si "svende" vuol dire che in qualche modo puoi guadagnare soldi con i tuoi dati.. ma così non è..

Intollerante

Ieri ricercando una mail su Gmail mi sono accorto che gli algoritmi di Google sono in grado di leggere e decifrare anche il testo contento in una immagine JPG.
Pazzesco.

daniele
daniele

Ti piacerebbe

daniele

Si, si chiamano cookie e tranquillo che tu abbia android o meno è uguale, anche su iOS se usi safari poi te li ritrovi su safari del mac

daniele

Dire che la fonte é scarna è un eufemismo, non c'è scritto niente

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Più ridicolo di quando fecero causa per Google Maps su iOS che non permetteva di disattivare il tracciamento.
Quando la schermata proposta aveva il checkbox al centro della schermata. https://uploads.disquscdn.c...

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Ci sono le opzioni da disattivare, una volta fatto non ti chiede più nulla

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Ti ricordi quando iOS loggava tutte le posizioni rilevate e poi inviava il file ad Apple?
Ho ho ho

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Basta disattivare le opzioni es per la ricerca della posizione via wifi, la cronologia di posizione di Maps ecc.

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Difficile provarlo o difficile non accettare le opzioni di tracciamento che Google ti sbatte sullo schermo al primo accesso o alla prima accensione?

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Basta anche non essere loggato tra i vari dispositivi e/o disattivare le opzioni che Google ti presenta sempre la prima volta

Stefano Ferri

Eddaiiii. Non lo so perché non mi sono mai addentrato ne in un sistema ne in un altro , ricordo bene le best emmiate per far cessare le molestie tutte le volte che uscivo da un qualsiasi esercito pubblico.
Già solo i permessi delle applicazioni sono spesso assurdi .
Anche iOS farà il comodo suo ma almeno non rom pe il raz zo .

NonLoSo

Se Google chiedesse 5€ al mese per utilizzare l'OS, apriti cielo.

Allora amen e se vedete una pubblicità in più chissenefrega dai ...

Ricky

Ma va?

Lino Manfredi

Scusa non ho capito? Puoi spiegarmelo?

matteventu

Se ti sei fatto una foto al deretano, probabilmente il captcha di qualcuno era contare i tuoi peli del cuIo.

D@VIDS

se hai un account social sei sputt@nato lo stesso quindi

AmazedYed

Si chiamano "cookie" e basta cancellarli ogni qualvolta si spegne il browser

Andredory

Ma quando usi Android mica si accetta quella roba della privacy che nessuno legge e che dice anche che Google Acea diritto di possesso anche della tua anima?

Donato

Io so solo che qualsiasi cosa cerco su Google dopo pochi minuti o giorni mi ritrovo la pubblicità, sia su Pc che smartphone... avendo un Pixel, Stadia, Nest e G. Home penso che quelli sanno anche quanti peli nel deretano ho.

L0RE15

Esatto. Tanto di cappello a chi s'impegma per cercare di stanarli come in questo caso ma è comunque una lotta contro i mulini a vento...

Kwicli

Si è quello.

Recensione Samsung Galaxy A41: ha tutto, compreso un difetto

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Maggio 2020

Recensione e Confronto tra Redmi Note 9, 9 Pro, 9S: quale scegliere? Video

Ricarica rapida e super rapida: i migliori smartphone 2020 a confronto