Samsung Galaxy con display BOE? Una possibilità concreta per DSCC

28 Aprile 2020 19

In futuro potremmo trovare display OLED BOE sugli smartphone Samsung Galaxy. Un paradosso, visto che Samsung è la maggior produttrice di schermi OLED al mondo? No, si tratta semplicemente di libero mercato. Un'analisi approfondita di DSCC (Display Supply Chain Consultants) riporta indiscrezioni interne secondo cui Samsung avrebbe diverse ragioni per volere diversificare il suo pool di fornitori, non ultima maggiori guadagni vendendo esternamente invece che internamente.

Questo si spiega tenendo presente l'organizzazione aziendale di Samsung, uno dei più grandi colossi al mondo che opera in un'ampia varietà di settori e impiega decine di migliaia di persone. Samsung di fatto è una holding a cui fanno capo diverse controllate che operano con un certo grado di indipendenza: tra queste figurano Samsung Electronics, che produce dispositivi di elettronica di consumo come smartphone, computer, tablet e televisori, e Samsung Display, che costruisce i pannelli.

Anche se il padrone è sempre lo stesso, tra le due aziende si consumano ugualmente transazioni: è lecito aspettarsi che Samsung Electronics ottenga prezzi di favore da Samsung Display, il che significa che se vendesse all'esterno avrebbe introiti maggiori. Oltre alla questione economica, diversificare aiuta anche a reagire con maggior prontezza in caso di crisi ed emergenze, come terremoti, calamità o pandemie.

BOE, cinese, sta diventando un produttore di display sempre più importante a livello globale. È partita molto in piccolo, cercando di farsi spazio tra colossi del calbro di Samsung e LG, ma in pochi anni è arrivata a diventare un possibile fornitore di Apple (sono ancora tutte indiscrezioni, ma talmente insistenti che ormai sembra che rimanga da decidere solo il "quando"). I dettagli sono ancora tutti da definire, ma non è impossibile pensare che Samsung terrà per sé i pannelli da record per gli smartphone di fascia più alta e installasse quelli di BOE nei dispositivi più economici. D'altra parte, la società coreana ha già dimostrato in passato di essere aperta a soluzioni provenienti dall'esterno per contenere i costi: alcuni smartphone economici sono in realtà progettati e realizzati da ODM cinesi, per esempio.

Tra l'altro, Samsung e BOE hanno già fatto affari insieme, in passato: i pannelli della società cinese sono finiti nei Galaxy Watch Active. Altro punto a favore di BOE è la partnership, annunciata recentemente, con Qualcomm per l'implementazione degli scanner di impronte digitali a ultrasuoni, che sono più raffinati e complessi - ma anche più sicuri - di quelli con tecnologia ottica.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 560 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
xpy

In realtà producono praticamente tutto quanto internamente...

Shane Falco

memorie ram, memorie rom, flash-led, sensori fotografici, lettori di impronte ottici e ad ultrasuoni. Quindi gli rimane molto di più rispetto agli altri produttori di smartphone...

erdarkos

alla Boe Corporation nel frattempo ...

https://uploads.disquscdn.c...

AmaroTucano

si, pero con i pixel c'è andato giù pesante per poi scoprire che sono tutti marsi

Marco P.

Hai capito perfettamente ahaha. Davide top come youtuber

Casanova86fr

Come scusa?

winzozzlagdroidiphogna

Non ci hai capito una mazza, vero?
E si che è spiegato nell'articolo, in maniera un po grossola e superficiale ma abbastanza chiara.

Giuseppe Cappadona

C è qualche fonte dove poter leggere di questo processore?cmq magari fosse vero!

Zeronegativo

Più o meno quello che rimane agli altri

Artorias

Semi ot: note 20 con exynos 992, sarà a 6nm con prestazioni superiori allo snapdragon 865 fino al 3% (che se fosse vero sarebbe un bel passo in avanti considerando che il 990 è inferiore anche su questo punto di vista) e con il principale obbiettivo di abbattere i consumi rispetto al 990. La causa sembra essere la cancellazione dello snapdragon 865+

Casanova86fr

sia mai che in futuro venga acquisita da Samsung? invece che fare concorrenza...si comprano i concorrenti. Strategie diffuse.

Aristarco

la Ui

Fla

C'era anche fornitura LG, che era quella difettosa.

BOE non mi risulta abbia fatto cappelle. Apple non l'ha scelta mica per caso.
E scommetto che se arriva sui Galaxy è anche per una questione qualitativa dal momento che sia S20 Ultra, S20+ ed S20 hanno problemi di aloni..quindi..aspettate a parlare.

Poi vedendo come sono conicati anche gli altri, quelli OP8 Pro e Pix. 4XL viene da pensare che questa generazione ad alto refresh rate di Samsung sia proprio difettosa.

l.nice

E che ci rimane agli smartphone Samsung se gli togli i display prodotti internamente? (come tratto distintivo)

AmaroTucano

marso

Marco P.

Ecco, quindi mi farei due domande su questo “investimento”, se poi devo avere uno schermo che sembra una pozzanghera di Chernobyl

GeneralZod

Secondo me paradossalmente l'ordine evaso da BOE potrebbe avere un costo inferiore a quello fatturato internamente dalla divisione display. Siccome le divisioni hanno bilanci separati e gestioni separate, conta il profitto interno.

AmaroTucano

quelli di mate20 pro prima gen erano di boe

Marco P.

L’importante è che non facciano schifo e abbiano aloni verdi, ma quello spetta al controllo qualità di Samsung.

Ricarica rapida e super rapida: i migliori smartphone 2020 a confronto

Recensione Motorola Edge: quando l'autonomia fa la differenza

Recensione Huawei MatePad Pro: senza GApps ma con tanto carattere

Samsung Galaxy S20 Snapdragon vs Exynos: tutta la (nostra) verità