iOS 14: con "Clips" sarà possibile provare le app senza installarle

10 Aprile 2020 63

iOS 14 introdurrà diversi cambiamenti dal punto di vista dell'interfaccia, ma sembra che le novità della prossima versione del sistema operativo non si limitino solo a questo.

Stando a quanto riportato dai colleghi di 9to5Mac, infatti, pare che Apple sia al lavoro su una funzionalità chiamata Clips, grazie alla quale sarà possibile provare delle applicazioni di terze parti - o meglio, parti di esse - senza doverle installare. Tutto ciò grazie ad una nuova API che permette agli sviluppatori di selezionare ed estrarre alcune parti di codice, in modo che le loro app possano funzionare anche senza che sia presente tutto il pacchetto completo.

L'utente può accedere ai frammenti di app tramite la scansione di uno specifico codice QR, il quale contiene tutti gli elementi necessari affinché l'API possa pescare il codice necessario a comporla. Una volta fatto ciò, l'interfaccia dell'app verrà proposta in una scheda interattiva e sarà anche possibile raggiungere rapidamente l'App Store per installare la versione completa, qualora lo si desideri.

Clips può essere utilizzato, ad esempio, per permettere all'utente di guardare un video su YouTube senza dover installare l'app, senza però dover rinunciare alle principali funzioni del client. Secondo la fonte, Apple sta già testando questa novità con applicazioni come Yelp, PS4 Second Screen, DoorDash e OpenTable. Si tratta di un qualcosa molto simile alla funzione Slice presente su Android sin dalla versione 9, grazie alla quale è possibile richiamare parti interattive di altre app all'interno dei risultati di Ricerca Google e Assistant. Per saperne di più dovremmo comunque attendere la prossima WWDC.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TIMRetail a 499 euro oppure da Amazon a 600 euro.

63

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
fire_RS

Il concetto è sempre lo stesso. Apple non innova nulla, tuttavia quasi sempre, quando introduce una nuova funzionalità che magari altri già hanno, tutto funziona bene ed è intuitivo.

Infatti su Android mai viste le instant app, mai vista una schermata che ti spiega come funzionano, insomma come al solito intuitività zero.

Lorenzomx

Ogni sistema ha i suoi punti di forza, è un bene che arrivino anche sul sistema della concorrenza. iOS e Android hanno sempre più cose in comune, pur mantenendo filosofie diverse

Lorenzomx

Sono utente android, e confermo che hai ragione. Io utilizzavo soluzioni come Send Anywhere e snapdrop per inviare file tra un telefono e l'altro con il wifi direct. Poi ovviamente ci sono le soluzioni di ogni oem, ma funzionano solo fra telefoni dello stesso brand

Castiel

È il solito discorso, android fa molte cose ma generalmente rimangono li a morire, Apple tende a tirare fuori roba che poi diventa persino standard.

Uno potrebbe obiettare che è poco importante per l'utente che sa usare queste cose che siano disponibili al grande pubblico o no ma credo sia un discorso riduttivo.

Perchè apple e google hanno i loro sistemi ma il grosso dipende dalle app di terze parti che poi si integrano con quei sistemi.

Se una funziona non è usata da nessuno gli sviluppatori non ci perdono tempo/soldi a integrarla e come un cane che si morde la coda rimane bloccata in un loop da dove ne esce solo con la morte.

Per dire che credo che il lavoro che fa apple non sia cosi scontato e inutile come molti qui spesso fanno passare (riducendo spesso tutto a "è marketing") , è qualcosa di molto più complesso.

F0x

Tra Samsung si poteva fare in WiFi direct ad esempio, oppure si potevano scaricare app di terze parti, come esfile Explorer, che permetteva di scambiare file utilizzando la rete WiFi.
Quindi non se ne sentiva affatto la mancanza, perché di fatto c'era.

AndreaTalmeco

Si certo come no... È proprio la stessa cosa! Ma secondo te è più frquente trovare un altro che abbia uno Xiaomi oppure uno che ha un Android? Ripeto, avere un protocollo di trasferimento come AirDrop, integrata nel SO è diverso, fidati.
Te lo dice uno che, accanto al suo iPhone X, sta facendo il pari e dispari se prendere il prossimo OnePlus 8 Pro (per lavoro sono obbligato ad avere un Android e un iPhone)

Adri949

Sempre se uno deve per forza avere il complesso di airdrop e usare quello

Adri949

Perché per ora ci sono soluzioni proprietarie degli oem

AndreaTalmeco

E rispondo anche a te, che non è ciò che ho scritto io! Android non possiede un protocollo di trasferimento che in 4 secondi solo col wifi o col bluetooth mi da la possibilità di inviare un video in 4K ad un altro telefono Android. Non a caso HDBlog ha scritto che con Android 11 verrà rilasciato l'equivalente di AirDrop per sistemi Android. Se avete già questo tipo di protocollo di trasferimento, perché secondo te google ci dedica tempo e risorse?

AndreaTalmeco

mmm... che non è quello che ho detto io! Non a caso è stato riportato che Google sta lavorando ad un equivalente di AirDrop che uscirà su Android 11. Se fosse stata la stessa cosa di altri sistemi di invio e scambio file, perché farne una nuova?
Ma guarda che io da utente iOS invidio tante cose ad Android, tipo un pulsante che mi chiuda tutte le App in un sol colpo. Infine, giusto per, non sono un fanboy apple, visto che in passato ho avuto nexus 5X e Motorola...

Pistacchio
Pistacchio
lore_rock

Ogni aggiunta (che non crei confusione!) é ben accetta, ma sinceramente preferirei avere la possibilità di ridurre la schermata della chiamata entrante invece di dover aspettare se non voglio buttare giu

Stefano Ferri

Poi magari se obbligano anche ad adeguare le app a questi nuovi sdk prenderanno piede ed è una buona cosa .

Lasciando fare agli "sviluppatori" farenno la fine de sistema di android nato e dimenticato .

Stefano Ferri

Tutte cose con alternative , anche migliori alle volte , magari esci tu dal recinto a forma di G ,Ora siete peggio voi googgari dei melari .

LegatusOnoris

Si, so dove si attivano. Sto parlando di avere la possibilità di usare la funzione, che secondo me è ridotta all'osso.

Adri949

Le instant apps. Dovrebbero esserci da un bel po' se non sbaglio. Forse da oreo, ma non vorrei dirti una sciocchezza

Adri949

E tu per dire una cagat?

Adri949

E com'è?

Adri949

Babbaleo

Adri949

Eh sì, su Android le cose le trasferivano coi piccioni viaggiatori prima

F0x

Ma per favore, che con Android potevi mandare qualsiasi cosa a qualsiasi dispositivo in 100 maniere differenti. Con un iPhone non potevi neanche mandare una foto su whatsapp dalla galleria.

AndreaTalmeco

Benvenuto AirDrop su Android, dopo 8 anni rispetto ad Apple...

TheChild

Nessuno sa che esiste

sagitt

Eh?

daniele

Si dai chiudi Chrome e Maps e translate e Chromecast e tutto e chiuditi in quell'abominio apple, su.

daniele

Non è morta, è attivabile nel play store, a scelta.

daniele

Nel play store, impostazioni, Google play instante. da lì le attivi

daniele

Benvenute instante app, dopo 3 anni rispetto a google

TheChild

Non ci arrivano che implementare cose a caso senza una logica non significa essere bravi

Moveon0783 (rhak)

Non te lo saprei dire! Annunciarono la funzione quando presentarono Android 10 se non erro.

pakocero

Sicuro?

matteventu

Mi devo essere perso la funzione a cui ti riferisci! :(
Dove posso leggere a riguardo?

matteventu

Quello é ovvio, ma semplicemente perché Android non é solo Google, é un bacino estremamente ampio di aziende che aggiungono funzioni alle loro personalizzazioni.

Per forza di cose hanno quindi la tendenza ad avere cose "prima", essendo di più.

(Sempre se intendi Android in generale, e non Android in versione AOSP)

Moveon0783 (rhak)

No. Questa è la filastrocca che si ripetono i fan Android per autoconvincersi, ma non è per niente così.

Moveon0783 (rhak)

Infatti mi sono subito venute in mente le istant app! Una domanda, queste ultime hanno pure a che fare con quella funzione presentata da Google un po’ di tempo fa che permette di installare più volte la stessa app? O sono due cose diverse?

LegatusOnoris

Fino a novembre avevo Android, da 9 anni. Da quando ci sono le instant apps mai vista la possibilità di usufruirne.
Vedremo se Apple copierà bene e magari meglio, no?

GianTT

Quindi siamo d'accordo che Android ha più funzioni e sempre più "cose" originali, mentre Apple ne copia molte ma le vende meglio? Il potere del marketing

matteventu
fabrynet

Ok. I understand. thanks.

matteventu

No no.
Le progressive web apps sono un'ulteriore cosa diversa sia da Instant Apps che Slices.
Sono fondamentalmente dei siti web pensati per "sembrare" apps e per avere solitamente funzionalità che l'utente medio non si aspetta da un sito (funzionalità offline, notifiche, etc), ma sono proprio quello: siti web.

TheChild

Questa la differnza tra Android ed Apple
Android aggiunge cose, ma le lascia morire
Arriva apple e le fa diventare note a tutti

Andrea

Anche secondo me andrà così. Tanto meglio...

fabrynet

La tecnologia di base non è la stessa? Cosa sono le Progressive Web Apps?

sagitt

sì vede che come al solito google avrà fatto la solita cosa valida ma buttata li... come le sue mille app. e ovviamente la sua frammentazione ne avrà rallentato la diffusione.

matteventu

Slices si limita a ricercare risultati alla chiave di ricerca nelle apps, e poi a permetterti di premere il risultato di ricerca ("sourced" da quell'app) e di aprire l'app nell'activity stessa dove viene visualizzato il risultato su cui hai tappato (piuttosto che aprire l'app nella schermata iniziale standard dell'app). App che devi aver già installato, precisiamo.

Tutt'altra cosa, non capisco cosa sia venuto in mente di citarlo a chi ha scritto l'articolo (quelli di 9to5Google nella fonte, e Gabriele che evidentemente si é fidato della fonte - in questo caso non lo incolpo per non aver fatto ricerche per verificare quanto presente nell'articolo fonte perché in generale 9to5Google é affidabile).

Felk

L'ho provate su un paio di app. Davvero poco sfruttata come cosa

matteventu

Non dirlo, che altrimenti arrivano tutte le amebe a dirti che Google le aveva già inventate tanti anni prima, o che "il multitouch mica l'ha inventato Apple".

fabrynet

Deve intervenire ogni volta Apple per sbloccare una tecnologia?

matteventu

Google, anche le volte che fa cose decenti ed intelligenti (che ultimamente stanno diventando sempre più rare, ma é un altro discorso) é comunque sempre incapace di pubblicizzarle in modo adeguato.

Qui alcune: https://developer.android.com/stories/instant-apps

Recensione Apple MacBook Air 2020: basta finte ventole, scalda troppo!

Recensione Magic Keyboard iPad Pro: come cambia l'esperienza su iOS

Recensione iPhone SE 2020: parola d'ordine familiarità

Recensione Apple iPad Pro 2020: cambia poco, costa sempre tanto ma ha 128GB