Oppo, il pennino fa anche le telefonate | Brevetto

10 Febbraio 2020 20

Oppo la scorsa estate ha depositato presso il CNIPA il brevetto di un dispositivo con stilo (forse un phablet, forse proprio un tablet, forse ambedue le cose).

E fin qui, direte, nulla di strano. La serie Note di Samsung, arrivata quest'anno alla sua decima iterazione (anche nel formato Plus, e recentemente arricchitasi pure del Note 10 Lite), negli anni ci ha reso familiare questa soluzione, e forse con la scusa dello stilo e potendo quindi aumentare con maggior coraggio le diagonali dello schermo, è stata proprio la nicchia dei "phablet" dominata dal colosso coreano a trainare il mercato verso display sempre più generosi.


Il prossimo pieghevole Samsung peraltro dovrebbe essere equipaggiato con S Pen, cosa che avrebbe molto senso per sfruttare al meglio lo schermo esteso, a patto che lo stesso abbia una resistenza tale da non essere segnato da un utilizzo continuativo del pennino (e sembra sarà così, grazie all'impiego di uno strato di vetro sottilissimo, capace di piegarsi: lo stesso usato anche su Z Flip). E Motorola oltre all'appariscente razr, che è lo smartphone più discusso degli ultimi tempi, ha presentato anche dispositivi più classici, tra cui il Moto G Stylus, che sembra essere un'opzione economica per chi vuole usare lo smartphone non più e non solo con la punta delle dita.

Insomma, in un mercato dove il caro vecchio stilo sembra stia vivendo un piccolo rinascimento, non sorprende che anche Oppo abbia una carta da giocare.

E allora perché il brevetto di Oppo - appena scovato da Letsgodigital nonostante sia stato approvato lo scorso anno - è interessante? I bei render realizzati da Concept Creator in collaborazione con Letsgodigital a partire dal disegno del brevetto danno vita al dispositivo e ci aiutano a comprenderne meglio estetica, proporzioni e funzionalità.


L'idea di Oppo si distingue per due ragioni fondamentalmente, che vengono poi ad intersecarsi: estetica e funzionalità. Lo stilo infatti non ha un alloggiamento all'interno della scocca del dispositivo, come avviene sui Note di Samsung: si trova invece sulla parte alta, e sostanzialmente ne costituisce la cornice superiore. Non sarebbe possibile trovargli una sede "Invisibile", considerando che le dimensioni sono nettamente superiori a quelle della S Pen.

Insomma, dal punto di vista estetico abbiamo già un dispositivo "diverso". Il che non significa necessariamente migliore, considerando che abbiamo uno stilo più ingombrante e che quando la usiamo andiamo a interrompere la continuità di design del dispositivo, tablet o smartphone che sia. Qual è il punto, allora?


Il punto è che si tratta di una soluzione estetica dettata da alcune particolari esigenze funzionali: lo stilo è più grande perché ospita una batteria capace di garantire un'autonomia particolarmente lunga, e non solo perché deve supportare una connessione Bluetooth (da Note 9 anche l'S Pen ne è dotata, d'altra parte), ma perché il pennino deve essere in grado di funzionare autonomamente e supportare delle vere e proprie chiamate.

Esatto: sarà possibile effettuare chiamate interamente col pennino, andando così a risolvere il problema di doversi portare un dispositivo così grande all'orecchio che ha sempre un po' afflitto la categoria. Anche se chiaramente un oggetto piccolo e affusolato come una stilo non per forza è sinonimo di ergonomia. Un guadagno sicuro però è quello relativo al peso, che va a ridursi drasticamente.

Si tratterebbe quindi di una sorta di smartphone modulare, per cui sarebbe possibile svolgere le basilari funzioni telefoniche di chiamata anche facendo utilizzo di un piccolo elemento che si separa dal corpo principale.


Non siamo però davanti ad una soluzione totalmente inedita: in passato Samsung aveva rilasciato per i suoi tablet la S Pen Bluetooth HM5100, tramite la quale era possibile effettuare chiamate. Tuttavia quella strada fu presto abbandonata: il pennino era particolarmente spesso, e Samsung ha preferito in seguito concentrarsi su ergonomia e funzioni più strettamente connesse alla scrittura (e anche se come detto in seguito la connettività Bluetooth è tornata, per consentire di effettuare presentazioni tramite il pennino, o scattare foto con il dispositivo lontano, la funzione di chiamata non è mai stata reintrodotta).

Negli ultimi tempi i brevetti di Oppo di cui vi abbiamo parlato sono sempre stati tra i più originali e curiosi, come quello delle fotocamere "lunari" capaci di eclissarsi e quello della cam pop-up laterale. Ma soprattutto Oppo ha fatto parlare di sé mostrando al mondo il prototipo di uno smartphone full-screen con la fotocamera anteriore sotto il display: e noi di HDblog lo abbiamo provato e vi abbiamo spiegato cosa funziona e cosa ancora no di questa tecnologia.


Tornando al presente più immediato, l'azienda cinese sarà a Barcellona per il MWC 2020 (sulla nostra pagina dedicata vi stiamo informando sulla situazione della fiera, complicata dall'emergenza Coronavirus che ha già spinto vari produttori a rinunciare alla partecipazione), e ha esplicitamente dichiarato che il 22 febbraio alle ore 14 lancerà il prossimo top di gamma Oppo Find X2, mentre sul sito dell'azienda è comparso a sorpresa il nuovo Oppo Reno3 Vitality.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mariux Revolutions
rsMkII

Ottimo per girare la brodaglia delle macchinette e risparmiare plastica

zdnko

E se devo usare il pennino sullo schermo mentre telefono? :D

Pablo Escodalbar

Me pare un po' troppo... piccolo...

billkilluscoTrmp2020

Gli manca la vibrazione all'OPPO s pen!!!

Alessandro M.

Peccato che una fotocamera sotto al display così penosa e scadente ed inutilizzabile sono capaci di farla tutti i vari Samsung o Huawei ecc ecc....non è che Oppo ci è arrivata per prima perché è il genio del secolo, semplicemente non si sono sbattuti in ricerca e sviluppo gli altri per fare una cosa senza senso che non và....

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Se non erro già l'Asus PadFone aveva un pennino con cui potevi telefonare.

Luca Bussola

Il concetto è appunto non avere il telefono in mano.
Per rispondere prendi solo il pennino e lasci il telefono in tasca

Adri949

Il mio padfone lo faceva con la pena accessorio originale. Ce l'ho ancora buttata da qualche parte

Like a virgin

e se non ci senti bene lo puoi usare anche per sturarti le orecchie

Liburn

grattatina e telefonata in uno...taaac

musodatopo

Ho letto che verrà implementata anche una funzione per usarlo con l'app di pornhub

Ciccillo

Nuovo brevetto Oppo..leggete bene ,non è quello che sembra.. https://uploads.disquscdn.c...

lore_rock

Mi fa venire in mente il video Right Now dei Korn

asd555

"Una penna, allunga la vita!" (semicit.)

Zioe

Tipico di Oppo. Pensa ad una cosa, e sm3rda chi la fa da anni.

eL_JaiK
Squak9000
Kingopinno

Cosa te ne fai di un pennino che può telefonare se hai un telefono in mano?

ALEXA23

figata

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Recensione Samsung Galaxy S10 Lite: bene lo Snapdragon ma si poteva fare di più

Samsung Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video

Samsung Galaxy Z Flip ufficiale: caratteristiche e prezzi in Italia | Video