Google Pixel, il filtro chiamate arriva su tutti i vecchi modelli (solo USA)

07 Febbraio 2020 7

Lo screening automatico delle chiamate è in distribuzione su tutti i Google Pixel di generazione precedente alla quarta. Ciò include i Pixel 3 e 3XL, l'economico 3a e relativa variante XL, i Pixel 2 e 2XL e il Pixel originale del 2016, anche quello più grande. La novità riguarda solo il mercato americano, visto che il servizio è attivo solo là: riportiamo giusto per tenere traccia, ma non possiamo fare molto altro che prenderne atto (al massimo rosicare un po').

La funzionalità è stata presentata l'anno scorso e ha fatto il debutto con l'ultimo smartphone Made By Google (anzi, gli ultimi, visto che c'è anche quello XL, come da tradizione). L'obiettivo è contrastare quelle che in America sono chiamate robocall, fenomeno che da noi non è particolarmente diffuso: si tratta di telefonate, generalmente a scopo pubblicitario e generalmente molto sgradite, fatte da call center - ma non da un operatore umano: viene semplicemente inviata una frase preregistrata.

In poche parole, il servizio sviluppato dall'AI di Google risponde in vece dell'utente (o meglio: l'utente dice all'AI di rispondere in sua vece) e mostra sullo schermo una trascrizione di ciò che il chiamante dice. L'utente può così decidere se accettare la chiamata oppure rifiutarla e segnalarla come spam.

Call Screen avviene in locale: non ci sono trasferimenti di dati a server esterni né si consuma traffico mobile. Proprio per questo fatto, era dubbio che sarebbe arrivata anche sui Pixel più vecchi, dato che i nuovi sono dotati di coprocessori AI dedicati proprio a questo tipo di operazioni; ma Google l'aveva già confermato nelle scorse settimane.

VIDEO

(aggiornamento del 26 febbraio 2020, ore 16:45)

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
boosook

Se tu avessi mai attivato una SIM negli Stati Uniti ringrazieresti le leggi europee sulla privacy e il registro delle opposizioni...

Spongevic007

Ma no era solo per lanciare una frecciatina a Google..... visto che tende a mettere lo strettissimo necessario sui suoi dispositivi ;)

Francesco

hiya

Francesco

che intendi?

Spongevic007

Ma tanto per Google a noi Europei "NON SERVE!" quindi perchè metterlo?!
come la grandangolare! ;)

Marco P.

A noi c’è Svletana che ti chiama e ti rompe

Crazy999

Per fortuna noi abbiamo il registro delle opposizioni (che ovviamente però non funziona)

Huawei Mate Xs ufficiale: in Italia a 2.599 euro | Video Anteprima

Recensione Samsung Galaxy Z Flip, il futuro ha questa (doppia) faccia

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO