Coronavirus, minaccia sempre più seria per l'high-tech. Huawei continua a lavorare

03 Febbraio 2020 154

Il Novel Coronavirus 2019-nCoV continua ad essere un tema molto scottante - in tutto il mondo, naturalmente, ma in particolare in Cina. I casi di contagio sono saliti sopra quota 17.000, stando agli ultimi numeri ufficiali, e i decessi sono 361. Eventi vengono rimandati e cancellati, si cominciano a fare previsioni sulle potenziali conseguenze economiche, e molte società hanno deciso di chiudere le loro fabbriche o i negozi, come Apple e Xiaomi. Molte, però, non tutte: oggi Reuters riporta che gli stabilimenti di Huawei e alcuni fornitori, come YMTC (Yangtze Memory Technologies Corp) e SMIC (Semiconductor Manufacturing International Corp) continuano a lavorare normalmente.

HUAWEI, PERMESSO SPECIALE PER CONTINUARE A PRODURRE

Huawei aveva chiuso il proprio impianto nella città di Dongguan (situata nella zona sud della provincia di Guangdong, a un migliaio di km di distanza da Wuhan, epicentro dell'epidemia) negli scorsi giorni, ma è riuscita a ottenere dal governo un permesso speciale per riprendere le attività. Dispositivi di elettronica di consumo e equipaggiamenti di rete sono tornati ad essere prodotti in massa, ha spiegato il colosso cinese.

I FORNITORI NON SMETTONO MAI

I due fornitori, invece, non hanno sostanzialmente mai smesso, nemmeno durante le festività del capodanno cinese. YMTC ha detto che nessuno dei propri dipendenti mostra sintomi di contagio, e di aver organizzato alcune misure di prevenzione per proteggere la loro sicurezza. SMIC ha invece detto che i suoi impianti devono rimanere in funzione 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno, per garantire il rispetto delle consegne.

MI 10 E BLACK SHARK 3 PRESENTATI ONLINE

Intanto si fa sempre più concreta la possibilità, già paventata nei giorni scorsi, che i nuovi Xiaomi Mi 10 saranno presentati solo online, e la stessa sorte toccherà alla terza generazione di Black Shark. Non c'è ancora una dichiarazione ufficiale, ma l'amministratore delegato di Black Shark stessa ha chiesto su Weibo un'opinione ai fan su come organizzare un evento online soddisfacente. Pare quindi piuttosto plausibile che se l'idea è molto concreta per un sotto-brand lo sia anche per quello principale.

SPEDIZIONI DI IPHONE RIDOTTE DEL 10%

Ming-Chi Kuo, infine, prevede che le spedizioni di iPhone per il primo trimestre del 2020 saranno inferiori alle aspettative del 10% (tra i 36 e i 40 milioni di unità, quindi) proprio a causa del virus - più nello specifico, a causa delle fabbriche dei fornitori chiuse per cercare di contenere quanto più possibile l'epidemia. Più difficile fare stime attendibili per il trimestre successivo, visto che la situazione evolve rapidamente e giorno per giorno.

SCARSITÀ DI ROG PHONE II

ASUS ha annunciato sul proprio canale Twitter indiano che nell'immediato futuro il gaming phone di punta potrebbe essere difficile da reperire. Non è chiaro se l'informazione riguarda solo il mercato indiano o tutti quanti. Per quel che vale, sullo shop ufficiale italiano per ora è ancora disponibile.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 508 euro.

154

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

No ma guarda che quello che dici è lampante e sotto gli occhi di tutti. Io non sto dicendo che non ci sia un degrado della società, ragiono solo sul ruolo della tecnologia.
Dal mio punto di vista la tecnologia è uno strumento, e uno strumento in sé non fa ne male ne bene, è il suo utilizzo che lo caratterizza. E quindi entra in gioco l'assoluta centralità dell'uomo. Se ricevo un'educazione utilizzo questo strumento nel miglior modo possibile, se questa educazione non l'ho ricevuta, tutto diventa una cloaca.
Il fatto che sul web tutti si sentano premi nobel convinti che la loro opinione conta e che quindi debbano per forza esprimerla a discapito di qualsiasi regola civile che vige nel mondo reale, non è colpa del web in se, ma dell'uomo, che ha permesso ad altri uomini di considerare quel luogo virtuale il bronx.
Per questo in questo momento storico è importantissimo educare i nostri figli su questi temi, come genitori innanzitutto, perchè la scuola è fossilizzata, la politica paradossalmente alimenta la cloaca e la giustizia è incerta nel definire colpe, responsabilità e ruoli.

Mi dispiace che questo meraviglioso mondo tecnologico sia oscurato da questa deriva, e che per colpa di essa si nascondano invece i tesori che produce.

Dobbiamo darci una calmata, certo, ma anche qui la responsabilità non è solo della tecnologia, ma anche del mercato finanziario malato, che dopo il 2008 si pensava guarisse e invece è ancora convinto che si possa sempre e solo crescere. Non solo, devi crescere come dice lui, e quanto dice lui...e l'esempio di youtube di ieri è lampante.

Lupo1

Ma si può andare...

piero
piero

a proposito. ogni acqua leva sete

Andrea

Ma guarda, io ho già una certa, e per quanto mi riguarda non ricordo una maleducazione così tumorale a livello sociale (tutti compresi, ricchi o poveri che siano) come in questi ultimi 10/15 anni. Ed il fatto preoccupante è che sembra sempre più aumentare di anno in anno e su questo son sicuro che la tecnologia stia giocando un ruolo molto importante; è come se tutti questi strumenti tecnologici riescano a diffondere tra le masse solo il peggio della gente. C'è troppo di troppo, tutto facile da avere ed ottenere, secondo me stiamo andando oltre. "Il troppo, stroppia" lo dice anche un proverbio.... Il branco esiste per la sopravvivenza di una specie, cosa ben diversa dal branco che ho descritto sopra, atto a bloccare, soffocare, eliminare, intimorire.
Per quanto riguarda l'influenza? è già nota da tempo..... tutto questo è un esempio lampante di quello che intendo dire, il fatto che tramite le tecnologie di massa venga veicolata informazione marcia, magari solo per favorire qualcuno sulle spalle di qualcun'altro..... Non posso che concordare con il tuo discorso, semplicemente tu riesci a vedere solo il lato positivo mentre io, in questo particolare momento solo quello negativo....

Jack Burton

Certo che si...quindi dei 5 milioni facciamo : 1 milione d’influenza, 1 di dispiacere, 1.5 per incuria dentale nascosta, 0.5 per mobbing ed 1 per assurdità..

Lupo1

Pure l'influenza è la goccia che fa traboccare il vaso...

Jack Burton

mmm...ok

Lupo1

Certo, come fai a determinare esattamente in un anziano con patologie pregresse se l'influenza è stata determinante??
Diciamo che allora i decessi per influenza stanno a 0 perché non è possibille stabilirlo

Jack Burton

Non ci siamo..l'articolo ovviamente tratta di mortalità generale, non di decessi per influenza. Come è noto, la prima causa di mortalità sono le malattie cardiovascolari, non certo l'influenza (siamo al ridicolo qui).
Non capisco cosa ci sia da discutere, è palese, ma stai trollando? Mi sentirei meglio..

Lupo1

Muiono 1 milione all'anno anche perché l'influenza aggrava patologie già esistenti.
Che c'è di strano??
In europa siamo 350 mln.

Davide

Non è una banale influenza, è un virus non ancora debellato, che seppur "debole" ha una forte espansione. Questo prescinde qualsiasi epoca, vale il principio che se una cosa è sconosciuta fa paura finche non la si conosce.

L'economia mondiale non è in ginocchio, ha semplicemente rallentato l'economia cinese e non per il virus in se, ma appunto per la paura..

Sentirsi più forti come società è una cosa più che naturale con l'evoluzione che abbiamo avuto. Arroganza, presunzione, omologazione sono ben altra cosa dall'evoluzione, riguarda banalmente l'educazione. Ad esempio, io che ho ricevuto un'educazione non mi sognerei mai di insultare qualcuno su internet. Posso discutere, certo, difendo le mie idee e come in questo caso, se non sono d'accordo lo dico, ma non sono arrogante (spero) ne presuntuoso (non ti sto dicendo che ciò che dico sia la verità in terra ma la mia opinione) ne ce l'ho chi non si omologa, anzi. Eppure mi sento forte e fortunato, perchè nella parte di mondo in cui ho avuto la fortuna di nascere, ho tutte le tecnologie che mi permettono di vivere dignitosamente.

Le dinamiche di branco che descrivi sono sempre esistite, fin dalla notte dei tempi. Le chiamano dinamiche di branco proprio perchè esistono anche in natura e prescindono dall'uso della tecnologia che è semplicemente uno strumento, e come tale può essere usato bene o male.
Quindi si, la tecnologia porta a sentirsi forti perchè grazie ad essa posso operare senza tagliare, posso scoprire cose nuove, posso salvare vite, posso essere scrittore senza casa editrice, fotografo senza spendere migliaia di euro, posso essere artista e avere successo senza prostituirmi, posso fare tantissime cose meravigliose.
Sono l'ignoranza e la maleducazione il problema, ma è un problema che si ha da sempre, tecnologia o non tecnologia..

Andrea

Concordo.

Andrea

Vero!

Andrea

Mi riferisco che con tutto il sapere di questi ultimi 50/80 anni che l'uomo ha accumulato rispetto al passato, ora basta una banale influenza a mettere in ginocchio l'economia mondiale.
Adesso ci si sente tutti più forti, lo si vede ovunque, la presunzione, l'arroganza aleggiano in ogni dove, guai pensarla diversamente dal coro, che subito si viene attaccati, la furia del branco vaga senza una coscienza......Io più forte distruggo Te più debole! Non si è più in grado di capire che solo l'amicizia, la comprensione, il rispetto, l'integrazione, l'altruismo e l'amore più in generale, rendono forti. Troppa tecnologia/sapere se usati male rendono solo più deboli. Lo sbaglio secondo me è sentirsi potenti solo perchè tecnologicamente si è progrediti molto; è giustissimo progredire e migliorare ma questo non deve essere considerato uno strumento di forza/potere.

Jack Burton

No..basta che leggi e confronti i dati. Basta qualche informazione di base dagli esperti che in questi giorni stanno fornendo le varie comparazioni sui giornali noti (per non ricadere sulla solita WIki). E poi, basta un pò di buon senso. Dai su, non ci arrampichiamo sugli specchi. I numeri son numeri. L’1 per mille include OVVIAMENTE i pazienti deceduti per complicanze. O pensi forse davvero che muoiono in Europa 1 milione di persone all’anno per influenza?!

Il Bannato

Potrebbe essere scappato uno starnuto anche a qualcuno che montava qualche iPhone 11

Meglio aspettare l'iphone senza porte. Almeno se c'è qualche virus resta intrappolato dentro.

TLC 2.0

sai com'è, il sito si occupa prettamente di quello, e Huawei è uno dei principali sponsor del sito

fabrynet

Decisamente...

fabrynet

Sei in minoranza e per non rischiare di rimanere solo devi cedere al consumismo.
È una trappola, è una schiavitù di cui spesso non ci rendiamo conto.

Gentleman.Driver

diciamo che è arrivata a dei livelli che non saranno e non sono sostenibili. C'è bisogno di fermarsi e ripensare tutto il sistema perché cosi andiamo verso il collasso.

Lupo1

Sei fuori strada! OVVIAMENTE in questo 1/2% di morbilità dell'influenza classica capita praticamente a persone anziane che hanno già un piede nella fossa, per svariate patologie! E l'influenza gli da il colpo di grazia, non per niente la vaccinazione è consigliata a over 65.
Lo 0,1% o forse meno può essere che capiti a persone "sane" e giovani, non so se adesso mi hai capito...

Fede64

No, puoi tenerti il tuo telefono 6anni, il TV 32 pollici anziché 65, girare con auto usate, vestiti dell OVS, ecc. . e non ti isola nessuno, se frequenti gente giusta

Fede64

Io ammiro il popolo ebraico, ho anche legami familiari, gli rendo onore di aver avuto successo laddove tanti hanno fallito, basti pensare che hanno creato un giardino nella arida Palestina e aver reso abitabile zone della Siberia che avrebbero dovuto essere la loro tomba, secondo Stalin, ma così non fu
Ma come tanta brava gente hanno pregi, e difetti, una cosa che non sopporto è che dopo 100 anni la tirino ancora avanti con sta storia della Shoa', un capitolo ormai chiuso, per fortuna

fabrynet

Se provi a resistere al consumismo sei out, sei emarginato e isolato.

Fede64

Non siamo obbligati a sottostare ad ogni tentazione, e qualcuno riesce a resistere all'acquisto impulsivo, ne conosco parecchi

fabrynet

Siamo schiavi del capitalismo e della società consumistica.
Dobbiamo lavorare per dover comprare ciò che il consumismo ci impone.
È la peggior schiavitù che l’uomo abbia mai conosciuto perché è subdola e coinvolge tutti.

Aster

Ok

Francesco Renato

No, il problema è l'uomo che ha l'arroganza di controllare la natura.

iTunexify

È l’ennesima occasione per far parlare di cose che non competono persone che nulla hanno a che fare con la virologia o la medicina. Anzitutto tutti i paragoni con i virus influenzali e parainfluenzali sono ASSOLUTAMENTE fuori luogo, perché la morbilità dei virus è ben diversa, così come la nostra esposizione antigenica e relativa presenza anticorpale. Il virus influenzale è, diciamocelo, innocuo per tutti gli immunocompetenti. Questo n-CoV, come tutti i virus “nuovi” per la razza umana (come HIV, SARS-CoV, ecc.) presenta serie difficoltà dovute al fatto che non si è instaurato alcun tipo di equilibrio tra le specie, e pertanto è sicuramente più pericoloso. Si parla di tutti questi morti, ma non ho letto da nessuna fonte ufficiale che siano tutti 80+enni, tra l’altro. Anche perché una polmonite bilaterale è comunque una patologia SERIA, a qualsiasi età (e ricordiamoci che i CoV possono anche disseminare agli organi interni). E a quelli che qui sotto si “crogiolano” pensando ad un vaccino dico, beh cari, state freschi, perché il tasso di mutazione dei virus appartenenti alla famiglia Coronaviridae è ALTISSIMO, voglio vedere come lo fanno il vaccino “in qualche mese” come leggo in giro. Non esiste per la SARS, per la MERS, per HCV e nemmeno per HIV, non esisterà per n-CoV. L’unica possibilità è l’individuazione di farmaci antivirali che siano efficaci sul ciclo replicativo, ma ci vorrà del tempo perché e richiesto l’isolamento virale (cosa che mi pare abbiano fatto) su colture cellulari in vitro, e successivamente se individuato un farmaco le relative sperimentazioni in vivo

Jack Burton

Ehm influenza 1 per mille, sarebbe grave altrimenti :)

iTunexify

Veramente una cura per i virus influenzali esiste, ma se ne sconsiglia l’utilizzo in visto di una futura pandemia che, prima o poi, arriverà

Gentleman.Driver

È il male del capitalismo moderno. Si vive e si muore per il lavoro e il bene superiore

Coolguy

Si. Ma loro sono indipendenti. Mica controllati!! ( Cit.)

Overwiew_marcia

Qualcuno mi spiega in breve il perché nei commenti sotto si è finiti a parlare di discriminazione? Grazie.
Comunque sia questo allarmismo non va bene, i prezzi degli SSD (di scorta nei magazzini) è in continuo aumento, manco gli producessero e vendessero contemporaneamente.

fabrynet

Da fastidio Greta vero?

gioboni

Si tratta di una falla 0-day e non è ancora pronta ne la patch per la ne un fix per il ripristino dei sistemi.
Il problema è l'os sapiens sapiens: palesemente uscito in fase beta; per applicazioni così critiche andrebbe seguita la verifica formale in fase di sviluppo del sw.

Lupo1

Sempre stato prodotto in cina, con fornitori esterni tipo samsung per gli schermi e memorie

Lupo1

E cosa ti sfugge della matematica??
Influenza "classica" 1/2% coronavirus 2/3% ma quest'ultimo ha un tasso di contagiositá più alto, è questo il problema!

Samuele Capacci

palesemente?

Mauro Morichetta

Arranchi nel vuoto e non hai una scusa per aver detto quello che hai detto.

Mauro Morichetta

Intenet usalo non solo per diffondere odio raziale, cerca qualche video dell'epoca in cui i corpi venivano spostati con le ruspe e gettati nelle fosse comuni prima che imarassero ad uccidere in serie con i campi di sterminio, poi prendito qualche giorno per immaginare il dolore e la sofferenza che questo possa aver causato, fatto questo, rileggi il messaggio che ha scritto e dimmi se rimani sempre della stessa idea.

sgarbateLLo

Si, quasi di un secolo esatto

MarcoCau

Semi OT: ma i novax hanno l'antivirus installato sul pc?

Francesco Renato

Parlare di vittimismo nei confronti di chi è stato veramente vittima è errato, che poi la ex vittima goda di un certo credito di solidarietà anche per il futuro è vero.

Francesco Renato

In natura nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma, e non chiede il permesso a Greta.

Francesco Renato

Nell'universo nulla è fermo, dobbiamo riflettere in movimento.

Francesco Renato

Esatto, è ente necessario, non può venire meno!

Francesco Renato

Si, ma l'antivirus non è ancora pronto.

Bastia Javi

''è riuscita a ottenere dal governo un permesso speciale''
non mi dire

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Recensione Samsung Galaxy S10 Lite: bene lo Snapdragon ma si poteva fare di più

Samsung Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video

Samsung Galaxy Z Flip ufficiale: caratteristiche e prezzi in Italia | Video