Huawei Mate 30 Pro, dopo il bend test JerryRig si dedica al teardown

06 Febbraio 2020 17

Aggiornamento 06/02

Nelson torna a occuparsi di Mate 30 Pro, smantellandolo da cima a fondo. Lotta nelle fasi iniziali con l'adesivo a parte, uno standard ormai negli smartphone del giorno d'oggi, non ci sono particolari complicazioni: la colla che tiene ferma la batteria non è esagerata e per il resto si tratta di scollegare connettori e svitare viti (che sì, a voler fare i pignoli potrebbero essere tutte della stessa dimensione, per semplificare un po' le cose). Per contro, molti componenti dello smartphone sono modulari, quindi le riparazioni saranno meno costose.

Articolo originale - 30/01

Mate 30 Pro, il più recente top di gamma di casa Huawei è recentemente passato sotto le grosse mani di Zack Nelson (ai più noto grazie al canale Jerry Rig Everything) che ne ha testato la resistenza con il suo ormai celebre durability test.

Come sempre si parte dalla resistenza ai graffi del display: Mate 30 Pro mostra una resistenza in linea con i top di gamma concorrenti. I primi segni di incisione possono essere notati al raggiungimento del livello 6 nella scala di Mohs, anche se per segni ancora più evidenti bisogna salire al livello 7.

Il test prosegue con il classico taglierino, che come facilmente intuibile riesce a rigare facilmente il profilo in metallo che separa il display da 6,53" OLED (2400 x 1176 pixel) di tipologia "waterfall" dalla scocca posteriore. Davvero notevole il comportamento del pannello a contatto con una fiamma: i primi segnali di cedimento possono essere notati dopo circa 25 secondi dall'avvicinamento della fonte di calore.

Ed infine il test più atteso: Mate 30 Pro resiste al bend test? La risposta è un sonoro sì: la struttura in metallo realizzata da Huawei si conferma particolarmente solida e non mostra alcun segno di cedimento. Prima di lasciarvi al video di Zack vi ricordiamo che a proposito di Mate 30 Pro abbiamo realizzato un focus approfondito dove Gabriele Arestivo ha testato le capacità fotografiche del dispositivo, l'autonomia e il rapporto con la "convivenza senza le GApps" a causa del ban americano.

9.3 Hardware
5.4 Qualità Prezzo

Huawei Mate 30 Pro

Compara Avviso di prezzo
Huawei Mate 30 Pro è disponibile su a 855 euro.
(aggiornamento del 21 febbraio 2020, ore 17:16)

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ciro

Ah si giusto

Depas

Aaah i disassembly sbugiardano sempre tutti i telefoni.

1) se si rompe il display va cambiato l’intero telefono

2) scheda logica gigantesca e a singolo layer, 3 anni indietro

3) back cover incollata, che alla rimozione rischia seriamente la rottura e appoggiata sul tavolino fa un rumore simil plasticaccia

Per il resto noto almeno il miglioramento sul motorino della vibrazione, meglio tardi che mai

Garrett

Ma anche dell'auto 100% elettrica con serbatoio gpl

Garrett

Ma a 1100 e senza Gapps, quanti ne hanno venduti.
Forse meno dei Sony

Pip

La frase più famosa di JerryRig, che pronuncia in ogni video dove testa la resistenza ai graffi dello schermo è: "It scratches at level 6 with deeper grooves at level 7"

Dato che la pronuncia sempre allo stesso identico modo, è un po' diventata la sua frase identificativa.

Ciro

Non l'ho capita...

Orlaf

Scommetto che hai visto parecchie puntate di Sherlock per arrivarci ahahaha.

momentarybliss

Ma JerryRIg si chiama così perché riga i display con i taglierini?

Tiwi

x quel che costa, senza servizi google, è scaffale

Mr. G

Più confuso della Porsche Taycan Turbo con motore elettrico

Pip

"possono essere notati al raggiungimento del livello 6 nella scala di Mohs, anche se per segni ancora più evidenti bisogna salire al livello 7"

Potete cercare di copiarlo quanto volete, ma non sarete mai come l'originale

Orlaf

Yes, i dettagli dell'aggiornamento si trovano anche sulla lista di Sammobile. Ecco a te... https://uploads.disquscdn.c...

Natale Sperandeo

Ricevute tu? Qui ancora nulla! Hai screenshot?

Andredory
V1TrU

"Servono pochi secondi, invece, per rigenerare perfettamente i cristalli liquidi."

Ma quale cristalli liquidi, lo schermo è un OLED. Please.

asd555

Huawei ne ha fatta di strada.

Ricordo ancora con un certo divertimento quando i Nexus 6P (prodotti da Huawei) si spezzavano come i frollini.

Orlaf

OT:

Segnalo aggiornamento di Gennaio per Galaxy A70, disponibile in Italia.

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Recensione Samsung Galaxy S10 Lite: bene lo Snapdragon ma si poteva fare di più

Samsung Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video