GSMA conferma, il MWC 2020 non sarà posticipato per il coronavirus di Wuhan

29 Gennaio 2020 10

Il coronavirus di Wuhan non fermerà - né rimanderà - il Mobile World Congress 2020, che si terrà a Barcellona dal 24 al 27 di febbraio. L'ha confermato ufficialmente la GSMA stessa, rispondendo a una richiesta diretta di Reuters. Il gruppo non ha elaborato molto, dicendo semplicemente che si atterrà alle indicazioni fornite da OMS ed eventuali provvedimenti decisi dal governo, e rinforzerà le postazioni di supporto medico presenti in fiera.

2019-nCoV è un virus subdolo perché rimane attivo per diversi giorni prima di manifestare dei sintomi e perché si trasmette con relativa facilità da uomo a uomo, attraverso le mucose di naso, bocca e occhi o attraverso il contatto diretto. È quindi piuttosto facile che il contagio si propaghi in luoghi densamente affollati, come per esempio accade alle manifestazioni - il MWC richiama ogni anno intorno ai 100.000 visitatori, per esempio.

Per questioni di prevenzione, negli scorsi giorni abbiamo visto come Huawei abbia deciso di posticipare una conferenza per sviluppatori, lo stesso destino sia toccato al campionato professionistico di League of Legends più importante della Cina, e Xiaomi abbia addirittura deciso di chiudere i propri negozi fisici per qualche giorno.

Le previsioni sull'evoluzione dell'epidemia potrebbero avere avuto un ruolo nella decisione della GSMA, comunque. Il picco dell'epidemia è atteso entro i prossimi 10 giorni, quindi entro la fine di febbraio l'allarme dovrebbe essere rientrato.

Intanto i decessi sono saliti a 132, mentre i contagi confermati sono sopra i 6.000. Stando alle prime statistiche, una piccola consolazione si trova nel fatto che se il livello di infettività è più o meno analogo a quello della "famigerata" SARS di inizio millennio, il tasso di mortalità è nettamente inferiore - si parla del 2,2% contro il 10%. Per paragone, ricordiamo anche la MERS nel 2012, il cui tasso di mortalità raggiunse addirittura il 34% circa. In proporzione, il coronavirus di Wuhan miete tante vittime quanto l'influenza stagionale.


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
dicolamiasisi

Nico i ragazzi di HDblog ci saranno?

Repox Ray

Beh cosa possiamo dire se non augurarvi in bocca al lupo...

Desmond Hume

il look giusto per recarsi là
https://uploads.disquscdn.c...

DrWolf2019

"In proporzione, il coronavirus di Wuhan miete tante vittime quanto l'influenza stagionale" Ma se non sapete le cose non ditele, il tasso di morte per influenza è di 1 ogni 10.000 casi (es: 0,014 % in Cina) ovvero due ordini di grandezza in meno rispetto al corona virus (2,5% in Cina). Sapete aprirla la calcolatrice?

ciro mito

In proiezione gratuita anche il film di Carlo Verdone "C'era un cinese in coma"

Francesco Salvatore

Molto, grazie.

Nuku

meglio?

Francesco Salvatore

Starnutisce

Nicohw

Stand xiaomi deserto

Nuku

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft