Galaxy S20: 12GB di RAM e ricarica a 25W. Confermati i 15W per Z Flip

14 Gennaio 2020 140

Aggiornamento 14/01

Galaxy Z Flip (SM-F7000) ha ricevuto la certificazione cinese CCC: la documentazione conferma che il caricatore incluso in confezione sarà realmente un modello da 15W.


Aggiornamento 13/01

Tutti e tre gli smartphone della futura gamma Galaxy S20 saranno dotati di 12GB di memoria RAM di tipo LPDDR5. Ad affermarlo è il leaker Ice Universe in risposta al tweet di un utente.

Articolo originale - 13/01

Manca ormai meno di un mese al momento in cui Samsung annuncerà la sua nuova famiglia di top di gamma 2020, composta dai tre Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra, ai quali dovrebbe affiancarsi un quarto dispositivo, ovvero l'atteso pieghevole di seconda generazione, noto anche come Galaxy Z Flip.

Oggi questi quattro smartphone tornano al centro dei rumor grazie ad un report proveniente dalla testata sudcoreana The Elec - ripresa dai colleghi di Sammobile - nel quale viene discussa la tecnologia di ricarica che potremmo trovare equipaggiata sui dispositivi. Stando a quanto riportato, tutti e tre gli smartphone della serie Galaxy S20 saranno compatibili con la stessa a 25W che troviamo su alcuni degli attuali top sudcoreani, come ad esempio Galaxy Note 10+.


Discorso diverso per Galaxy Z Flip, il quale dovrebbe invece limitarsi ad offrire un sistema di ricarica rapida a 15W, quindi decisamente inferiore rispetto ai prossimi Galaxy S. Un altro aspetto interessante del report di The Elec - dove viene citata una fonte ben informata sul settore -, riguarda la frase in cui si afferma che "il prossimo pieghevole a conchiglia sarà compatibile solo con il caricatore a 15W presente in confezione".

Non è chiaro se questo sia un riferimento all'adozione di un vero e proprio caricatore con connettore proprietario; dovremmo attendere maggiori dettagli per saperne di più. In ogni caso, Sammobile contesta il punto relativo alla velocità di ricarica, basandosi su un ritrovamento fatto nel firmware di Galaxy Note 9 basato su Android 10, dove è presente un'indicazione riguardo il supporto ai 25W anche per un dispositivo con nome in codice bloom, ovvero il Galaxy Z Flip.

Infine, il rapporto afferma che la tecnologia di ricarica a 45W verrà utilizzata da Samsung solo a 2020 inoltrato, più precisamente sui prossimi esponenti della famiglia Galaxy Note. Insomma, sembra che la casa di Seoul sia intenzionata a non spingere fortemente sulla ricarica rapida, a differenza di altri concorrenti.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Gamingpro a 529 euro oppure da ePrice a 623 euro.

140

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lupo1

Troppo piccolo

Gianni P.

Inculat1 con un estintore carrellato

Lupo1

Suca...

Gianni P.

ndoculo recchia di gomma!

Lupo1

E tua sorate...

Lupo1
Gianni P.

Ecco lo specchio dei tempi moderni decadenti e marcescenti: sono ricco, ho abbondanza, me ne f0tto e spreco. Bravo, continua così che il mondo va a rotoli

Gianni P.

Piano con le parole, va là lo dici ammammt

pollopopo

se devi usare Excel in modo poco più di leggero è inadeguato... per tutto il resto grosso modo va bene

Gianni P.

Ecco un'altro sobillatore

Lupo1

Ma va là...

Gianni P.

Ci vuole ordine e disciplina anche nell'utilizzo della ram

dicolamiasisi

ok sei l unico a pensare che exynos sia meglio

Tirotutto

Perché dovrebbero peggiorare

rsMkII

Beh dai, io ci provo già ora vol

met

Interessante, grazie dell'info..sarò meno preoccupato ora prendendo in mano il telefono d'estate incandescente dopo averlo messo nella basetta

Enry

In vari test (cerca online in inglese) si evidenzia come la temperatura della batteria sia all'incirca un paio di gradi Celsius superiore rispetto al caricamento via cavo. Sicuramente è differente, ma meno rilevante di quanto possa sembrare sentendo il telefono così caldo.

Federico Ferrara

Ma la wireless anche se lenta, ho visto che surriscalda, almeno su s9+. Quindi non so quanto convenga.

dicolamiasisi

windows phone gestiva schermate con elenchi di testo....android è su un altro pianeta

dicolamiasisi

davvero ha solo 3 GB?? va bene che si tratta di un medio gamma ma costa piu di 800 cucuzze

Lupo1

L'ordine non c'entra in questo caso, ci pensa la ram abbondante a gestire

dicolamiasisi

veramente quelli che costano 1000 (iphone e pixel 4) hanno solo 4GB di RAM

dicolamiasisi

iphone ha solo 4GB per cui è ancora indietro

dicolamiasisi

il sorpasso è gia avvenuto...tranne se hai iphone

dicolamiasisi

mettono finalmente lo snapdragon??

X Wave
LeoX

"Solo"....hai detto niente...io lavoro su Office 10 ore al giorno!

Pronti ad eseguire tutte le app dello store contemporaneamente? XD

ghost

Ladciare aperto maps non mi risulta consumi batteria. La consumi invece se chiudi e riapri app perché il processore le ricarica in ram.

Squak9000

azz... questo è un signor complimento

X Wave

Io gia' non lo uso quasi piu'......faccio tutto col tablet Android. Sul laptop ci torno solo quando devo usare office in maniera "pesante"

rsMkII

"Anzi, la 3000 ci metterà meno per caricarsi di 1500 rispetto alla batteria più piccola"
scusa, avevi scritto questa cosa e da lì è nato il dubbio. Se le carica in parallelo è chiaro che, prese singolarmentesi, avranno una velocità di ricarica che rallenta seguendo la curva di "saturazione" (come tutte le batterie), però ci metterà comunque grosso modo non dico la metà, ma sicuramnete molto meno della 3000mAh singola. A meno che non si pompi una corrente molto maggiore nella singola da 3000, chiaramente, ma così facendo si scalda anche di più.
Sono solo ragionamenti, voglio capire e non sto imponendo le mie idee. Mi sto perdendo qualcosa? :)

SuperDuo

Non ci capiamo. Certo che le carica in parallelo ma i rallentamenti li abrasi comunque. È matematica ma dal telefono non posso scrivere di più

Ottoore

Hai ragionissima: però in questo caso la ricarica è stata portata all' estremo anche nella porzione in cui le batterie al litio dovrebbero essere caricate lentamente per essere preservate.

È una scelta piuttosto discutibile insomma: finché mi viene detto che la doppia batteria garantisce il 40% di ricarica in 10 minuti ( attenzione: solo nella porzione centrale) allora ha un senso, quando però ne faccio un uso come quello del realme sorgono dei problemi proprio per le proprietà delle batterie al litio.

Alessandro Marzola

si esatto. il funzionamento delle batterie è in serie. ma solo in fase di ricarica è in parallelo. Cosi quasi si dimezza il tempo di ricarica

Gianni P.

Io comunque preferisco l'analchia

Gianni P.

Ne so ne so

Gianni P.

E infatti tu ne sei il risultato più eclatante

rsMkII

Eh ma appunto, allora era proprio quello che pensavo! Sul sito dice che le batterie sono in serie, mentre evidentemente la ricarica la fa in parallelo... Uhm

Snapdragon

Più Ram del mio pc!

josefor

Ho dato via il mio portatile, aveva "solo" 6gb perchè non potevo sopportare di aver un cellulare con più RAM :D

Alessandro Marzola

su Oppo, Realme e mi pare anche OP le batterie vengono caricate in parallelo. non in serie. ecco spiegato il perchè di una carica da 0 a 100% in meno di 30 minuti

Tirotutto

Pronti alla rivoluzione?

rsMkII

Ah ma aspetta, pensavo che le caricasse in parallelo! Uhm allora non capisco per quale motivo il sistema VOOC dovrebbe garantire quelle prestazioni, se sono solamente due batterie in serie... Mi manca un passaggio

ADM90

Ni. Ci giochi ma fanno un po’ di fatica. Ormai anche Apple punta a minimo 3 GB

Squak9000
Stefano Bortoletto

La maggior parte dei portatili ha 8 giga di RAM, togli il tra un po'

Squak9000

grazie al disordine che esistiamo...

LeoX

Che ne sai dell'anarchia...

LeoX

Bhe lo dicevano anche 5 anni fa :)

Tre settimane con Huawei Mate 30 Pro: il punto su foto e autonomia

OnePlus Concept One, fotocamere invisibili grazie al vetro elettrocromico | Anteprima

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video