Huawei: quella volta in cui quasi lasciò il mercato degli smartphone

06 Dicembre 2019 40

Huawei continua a rappresentare una delle principali società nel mondo della telefonia mobile, nonostante il peso del ban imposto dagli USA. Se questa vicenda non fosse mai accaduta, oggi probabilmente parleremmo di una Huawei leader mondiale, visto che il rallentamento causato dal ban ha arrestato la corsa al sorpasso nei confronti di Samsung che si sarebbe potuto concretizzare già quest'anno.

Ma le cose sarebbero potute andare in una maniera ancora diversa se Richard Yu, il CEO di Huawei, 8 anni fa avesse deciso di lasciar perdere tutto e abbandonare il campo degli smartphone. Questo retroscena emerge dalla nuova puntata del documentario Who is Huawei che la casa cinese ha realizzato per raccontare la sua storia.


Siamo ormai giunti alla terza puntata e, nel corso del filmato, Yu racconta di come l'ingresso di Huawei nel mondo della telefonia sia stato tutt'altro che facile. Al tempo, infatti, la casa cinese agiva principalmente sotto il ruolo di OEM di dispositivi di fascia bassa per conto di altre società. La qualità generale degli smartphone realizzati in quel periodo era ben lontana dall'essere soddisfacente e la società si trovò davanti ad un bivio: cambiare registro o abbandonare il settore.

Richard Yu ebbe quindi l'ardire di percorrere la prima strada, puntando allo sviluppo dei primi smartphone Huawei - questa volta sotto il proprio brand - appartenenti alla fascia media e alta del mercato. Il risultato lo conosciamo tutti: nel giro di pochi anni la casa ha rafforzato la sua identità e ha scalato le classifiche di vendita, arrivando a spedire più di 200 milioni di smartphone nel 2018, cifra tra l'altro abbondantemente superata anche quest'anno. Insomma, si può dire che quella scelta fu una vera e propria sliding-door.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Mobzilla.it a 455 euro oppure da ePrice a 539 euro.

40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
E K

Ho parenti in quel gruppo.

E K

Beh, ho avuto la risposta nel weekend, 3 giorni usando un iphone xr.
Di meglio non hanno nulla, di buono hanno molto, ma non piú veloce ne piú intuitivo di un qualsiasi android dai 200€ in su. E le funzionalitá si sovrappongono al 100%.

Mascalzone Latino

ho ancora un p8 nel cassetto, che uso da muletto per quando cambio telefono ed aspetto che arrivi il nuovo..un telefono niente male.

JustATiredMan

si e' vero, come pure LG ed altri fascevano la stessa roba, ma almeno, a discolpa, loro avevano anche modelli di punta. Huawei all'epoca, aveva solo obbrobri.

Anathema1976

in che altro modo potrebbero giustificare tale spesa, comunque idem, ne ho sentiti diversi dire da stessa cosa, ma quando gli cheidi nello specifico in cosa è migliore non sanno rispondere.

Matvej Bolkonskij

Ce l'ho ancora, perfettamente funzionante e inchiodato, buono solo come calcolatrice

teob

Oddio chi ragionava così era stupido ed oggi continuerà a fare paragoni stupidi .... Però al tempo Android su qualunque telefono che non era un top era terrificante dai ... Lento da fare pieta

Nic0m

Quella c'è sempre stata, così come in tutte le aziende cinesi la collaborazione con il governo (e spesso anche la partecipazione dello stesso) è un atto imprescindibile.

delpinsky
ormonello

P8 è stato la chiave di volta del successo commerciale.. lo consigliavano in tutti i centri commerciali.. costava poco, faceva buone foto ed un design molto pulito... a 399 se non ricordo male..poco più o poco meno

Jiek

Ricordo i primi articoli quando gli smartphone huawei sononarrivati in italia.

A quel tempo facevano tutti schifo , ma già a partire dal p6 cominciarono a convincere sempre di più.

Il p7 era così bello e avanti nel design ( sottilissimo) che quasi quasi era un top di gamma , e poi il p9 è stato il primo balzo verso una qualità alla pari degli altri produttori con la paetnership leica

uncletoma

eh...

Viktorius

Bhe, l'S2 era un mostro all'epoca. Fu anche il mio oggetto del desiderio, ma non potevo permettermelo.

Viktorius

Anche un samsung galaxy next era una CAGATA PAZZESCA, non è che solo huawei faceva i basso di gamma scadenti. Ed anche in quel caso, gli utenti davano la colpa ad android

PCusen

Fanno lo stesso ragionamento con i computer: comprano un notebook da 300 euro e poi un Mac da 2000 euro e ti dicono che Apple è proprio un'altra storia. Ne ho sentito più di uno...

CAIO MARIOZ
Matvej Bolkonskij

Ricordo ancora con infamia ed astio quel peto di Ideos che ci regalò la Vodafone, per svuotare il loro magazzino ovviamente

Frà

Ricordo feci comprare alla mia ex l'honor 6.
Quello è stato un punto di volta per Huawei, era una gran telefono a prezzo competitivo

Frà

Cosa ha in mano quel cinese? Perché è così compatto??

s2 599, display da 4.3 :)

Fabio Prandini

Bhe era un 4" se non sbaglio... E costava sui 400€

periodo che ho saltato volentieri :D
ho iniziato con un s2 (primo anno dual core), e viaggiava molto bene.

gia allora cercavo displey piu grandi possibile

E K

Questo paragone lo fanno ancora, prendono un telefono android da 130€ e si lamentano, poi comprano iphone da 1400€ e ti dicono "eh si, eppol é proprio un'altro mondo!".
Me lo hanno detto almeno 6 o 7 volte, dopo aver speso piú di 5 volte il prezzo del vecchio terminale.

Shane Falco

Inizialmente erano inguardabili e inusabili poi quando hanno iniziato a copiare apple a livello design e interfaccia grafica hanno iniziato a vendere bene...china style!

Fabio Prandini

Parliamone. Il mio primo Huawei è stato un idea u8150 e ne ero davvero soddisfattissimo. 99€ smartphone con display da 2,8". Perfetto, compatto, altissimo volume e display capacitivo di ottima qualità. Ovvio era un entry level ma lo ricordo con molto piacere. Venivo da iPhone 3g con aggiornamento ad ios4. Era diventato un mattone praticamente. Ideos durò un paio di anni poi lo vendetti.

Dark!tetto

Ma le cose sarebbero potute andare in una maniera ancora diversa se
, il CEO di Huawei,
avesse deciso di lasciar perdere tutto e abbandonare il campo degli smartphone.

Poi gli hanno gentilmente ricordato che il suo non era un posto di lavoro, ma un incarico di governo, rinfrescandogli la memoria sul come il partito liquidava il TFR...

Andrej Peribar

Complimenti per l'età.
95 sono un bel pò.

forse dipende da essa il tifo in contrasto del tuo messaggio

Tony Carichi
Tony Carichi

E la croce.

Tony Carichi

Confermo.
Erano pure bruttini.

Crazy999

classe 1924. classe di ferro!

BRTsenzaimpegno

mi ricordo dei vecchi smarthphone...erano proprio USA e getta..

Antony Coc

Esatto ricordo anche io quel periodo...ricordo che davano la colpa ad android e poi mi confrontavano un Huawei con un iPhone...assurdo. Però adesso è cambiata molto la cosa.

JustATiredMan

si è vero, i primi huawei erano proprio degli obbrobri, li potevi buttare dopo averli comperati, ma la gente li comprava lo stesso, poi restavano delusi dando la colpa ad android, e si compravano iphone....

Andrej Peribar
troppi ricordi....


Quanti anni hai quasi 100?

Crazy999

troppi ricordi....

Egidiangelo

Ma magari

ciro mito

https://uploads.disquscdn.c...

https://uploads.disquscdn.c...

ciro mito

Ma si parliamone...

Tre settimane con Huawei Mate 30 Pro: il punto su foto e autonomia

OnePlus Concept One, fotocamere invisibili grazie al vetro elettrocromico | Anteprima

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video