Xiaomi SuperCharge Turbo a 100W pronta: batterie da 4.000 mAh cariche in 17 minuti

20 Novembre 2019 188

Xiaomi SuperCharge Turbo è il nome ufficiale della tecnologia di ricarica super rapida a 100 W inventata dalla società cinese. Delle sue strabilianti capacità avevamo già parlato questa primavera, ma per rinfrescare la memoria: è in grado di ricaricare da 0 al 100% una batteria da 4.000 mAh in appena 17 minuti. Xiaomi ne ha parlato nel corso della conferenza per sviluppatori MIDC 2019 di Pechino, e ha detto che è pronta per essere implementata su uno smartphone - non ha detto quale, ma è lecito assumere che sarà un modello di punta; potrebbe trattarsi della prossima generazione di Mi Mix.

Xiaomi ha spiegato che una tecnologia di ricarica così spinta richiede particolari accorgimenti in fase di progettazione e di realizzazione. Per cominciare la batteria deve essere a due celle. Servono poi materiali rari e pregiati, con bassissimi livelli di resistenza. Sulla motherboard saranno presenti fino a sette circuiti di protezione (altri due saranno sulla batteria stessa), e sarà implementato un microcontroller indipendente per garantire stabilità del sistema e sicurezza.

Si renderanno anche necessari particolari strumenti per la dissipazione del calore - Xiaomi dice che userà una particolare tecnologia di costruzione identificata con la sigla MTW e sviluppata da TDK (sfrutta una particolare tecnica di avvolgimento dei terminali che ricevono e inviano corrente dall'anodo e dal catodo). Nel complesso, Xiaomi promette un'efficienza di ricarica di circa il 98%. I costi di realizzazione potrebbero tuttavia incrementare un po'.


188

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Madfranck

ma errore di cosa???ottusita' di che? ma che stai farneticando??

LaVeraVerità

Provo molta pena, non per te che persisti nell'errore ma per i tuoi figli che, in mancanza di un buon esempio, probabilmente seguiranno il tuo triste percorso di cieca ottusità.

Madfranck

caricatore e' una neolingua?? puo' essere. infatti io li ho sempre chiamati carica batterie, ma avendo 2 figli sulla ventina e' abbastanza normale che ti abitui ai neologismi (non neolingue, capra). se per te i suddetti non esistono, beh, dovresti rimanere al latino, altro che inglese....

LaVeraVerità

Quelle cose a cui ti riferisci si chiamano powerbank (in inglese) o batterie (in italiano). Se poi vuoi coniarti una neolingua che parli e capisci solo tu sei liberissimo di farlo.

Madfranck

sai quelle batterie che ti porti dietro che colleghi al telefono quando e' scarico? aggia', tu sei moderno. Sai solo il nome in inglese...

Liquid

Io pure lo uso spesso invece del caricatore a 2 Ampere. Il telefono rimane ghiacciato

Gabriele

Io trovo differenze di carica anche dal 90 al 100%,con un caricatore da 5 watt impiega 30 minuti,con quello da 40 watt circa 20 minuti

Rodrigo Oliveira

Infatti c'è tutto un hardware sviluppato e fatto apposta per sopportare tale potenza..e poi, non giudicate una roba che manco è uscito, piuttosto da appassionati di tecnologia come siamo dobbiamo solo augurarci che funzioni e che vada bene come sperato.

Rodrigo Oliveira

Già monitorato, fino a circa il 70%, dopo di che scende a 22W fino al 90%, poi finisce la carica con il solito 5W, ma questa è una strategia trovata da Huawei così come ora Xiaomi ha fatto tutta sta roba per caricare a 100W, ogniuno ha il suo modo di fare ma dire che si deteriora per colpa del calore prodotto proprio no, come detto prima: a 40W non è mai andato oltre i 34°C.

Salvatore Provino

jet lag

Patri

io ripeto 13 mesi di ricarica rapida anche 2 volte al giorno, e la batteria è come se fosse al primo giorno.
eppure mi arrivano telefoni che non sanno nemmeno cosa sia la ricarica rapida con batterie da cambiare..

Qua parliamo di 100W...

Bad Mad Lad™

Correzione del titolo: batterie da 4.000 mAh cariche in 17 minuti e morte in 17 giorni

Ken Invernici

Non per dire ma il 100% e lo 0% di una batteria sono misurati attraverso una tensione di riferimento e la velocità di ricarica inficia su di essa diminuendone o aumentandone la capacità effettiva a ricarica: per farti un esempio se carichi con una corrente (a parità di tensione) da 0.5 al 100% (la sua tensione di riferimento) della batteria corrisponderanno magari 4000 mAh ma se la ricarichi a 3A al 100% (la tensione di riferimento) corrispondono magari 3600 mHa i produttori possono giocare su questa tensione di riferimento alzandola o abbassandola ricordando che più è alto il valore più c'è il rischio di effetti come ad esempio solfatazione o addirittura prendere fuoco (Li-Po vi dice qualcosa?) se proprio vuoi prendere un esempio da muratore invece di mettere acqua è come mettere sassi nel secchio se li metti piano ce ne stanno di più se li getti a caso ce ne stanno di meno.
Quindi per l'utilizzo che ne facciamo noi si all'effettivo una batteria si deteriora nello stesso modo nel tempo ma se la ricarichi e usi sempre in fast charge partirai da una capacità minore (parliamo di pochi punti %) rispetto a quella che avrai utilizzando un caricatore normale

.il.

Aspita, un essere umano con il cervello pensante. Sicuramente sono stato superficiale e avrei dovuto scendere nel dettaglio, spiegando a questi inutili esseri viventi come funziona il processo di detoroamento. Dimentico sempre che su HDblog ormai da anni anche i carpentieri possono parlare di materie scientifiche . Vabè, colpa mia che parlo con gente laureata con 110e lode alla UNIBO e bacio accademico.

Gabriele

Anch io ho il mate 20 pro,comunque non carica sempre a 40 watt,in quanto con un caricatore di 40watt impiega 1 ora a caricarsi,con uno da 5 watt circa 4 ore,quindi vuol dire che effettivamente a 40watt carica per brevissimo tempo im un determinato valore di %

Luca Berardinelli

come mai così poco? sei stato a scuola di vita ieri notte?? stavo imparando i principi della termodinamica per strada? bravo!! altro che questo ingegneri che studiano all'Università solo per non lavorare! Andassero a studiare ingegneria di notte per strada!

Luca Berardinelli

scusami genio indiscusso u.u

Rodrigo Oliveira

"quanto più studi, più ignorante sei" ed ecco un esempio..

Rodrigo Oliveira

Falso. Magari all'inizio, 5 anni fa, ma dal 2016 ho iniziato a usare la ricarica rapida e non ho mai avuto questo problema, ho avuto un Honor 8, lg g7 (che era quello che scaldava di più arrivando a 35°C) ed infine mate 20 Pro, con i suoi 40W non è mai andato oltre i 34°C.

Rodrigo Oliveira

Preso mate 20 Pro, 40w a palla, mai andato oltre i 34°C, stesso calore prodotto dal vecchio p9 lite con ricarica lenta..

Nic0m

In linea di massima lo spegnimento automatico preserva la carica e quindi complessivamente dovrai fare meno cicli di ricarica, quindi la vita utile della batteria aumenta.

Claudio

A proposito di deterioramento,io uso spegnimento automatico e riaccensione x la notte,vorrei sapere se spento la notte aumenta la durata o il contrario.grazie

Claudio

Concordo al 100,%

GTX88

Sì peccato che rimanere tanto in carica quando è già al massimo può creare più problemi della ricarica rapida...

Antonio
Felk

Dimmi quali batterie "costruisci" che evito di comprarle.

Felk

Si, ma la tensione quant'è?

Luca 343

Ascolta zioe

Viktorius

Io sono d'accordo con te. In più, quando anche la batteria dovesse degenerarsi più velocemente, al punto da non essere più utilizzabile dopo due anni, è comunque conveniente cambiare la batteria con 30/40 €, se è un ex top di gamma

edd

Ti hanno riempito di voti negativi e accuse di incompetenza senza fornire valide obiezioni. Trascurando variabili quali la tecnologia delle celle, la loro capacità e il loro numero. Non tutte le batterie al litio sono uguali e anche quelle con la stessa tecnologia (Cobalt based, Polymer) sono differenti tra loro in base alla finezza del processo produttivo. Un protocollo di ricarica inoltre fa la differenza rispetto ad un altro, differenza nell'erosione delle celle e nelle temperature ad esempio. Elevati tassi di ricarica di 2C, 3C o 5,5C per cella come in questo caso, non sono direttamente proporzionali alla velocità di erosione o all'aumento delle temperature necessariamente, perché conta come viene costruita la batteria e con quali capacità in fase di carica e scarica. Fanno tutti i professori senza sapere niente a riguardo, solo per aver letto degli articoli che solitamente fanno riferimento a batterie Lithium Ion Cobalt based che ormai sui telefoni non ci sono più per le quali si consigliava un tasso di carica di 0.,5C-0,8C. Mi dispiace per te, vittima di tanta ignoranza.

Edoardo Motta

Eccetto per il fatto che una batteria si carica per reazione chimica e non come un secchio. Laurea in chimica presa all’università della vita?

Bob Malo

Interessante! purtroppo l'evoluzione delle batterie è più lenta rispetto a quella legata alla potenza di calcolo ecc. quindi questo sarà il trend, batterie "limitate" rispetto al contesto ma e si cercherà di arginare il problema con questi sistemi superfast. Inutile dire "ah ci si gioca la batteria", per quanto l'evoluzione legata a questi possa risultare inesistente c'è stata eccome! paragonando due batterie più o meno delle stesse dimensioni si hanno capacità di gran lunga maggiori rispetto a quelle di decenni fa e così tutti gli elementi che la circondano, stress, alte temperature ecc. Ora con questo non voglio dire che tutti i sistemi funzionano alla perfezione, che non si possano riscontrare problemi e che le batterie non possano esplodere. Io ho un OP 3T e come tutti sanno, ha la famosa DashCharge, uno dei primi sistemi di ricarica rapida presenti sul mercato o comunque uno di quelli che ha "aperto questo trend" visto che i primi QuickCharge erano poco implementati, poco ottimizzati e ancora oggi non sono particolarmente diffusi.
Detto ciò, ero scettico tanto quanto molti utenti che lamentano i possibili problemi alla batteria dovuti a queste cariche piuttosto aggressive. Ad oggi, dopo 3 anni di DashCharge (non ho mai usato altri alimentatori), vi posso dire che la batteria ha subito dei cali normalissimi come qualunque altra batteria di uno smartphone, forse sono stato fortunato o semplicemente il sistema di ricarica è sviluppato come si deve. Probabilmente queste menate sono più psicologiche che reali, tutti sti problemi quando la media di durata di un telefono per utente è di 2 anni, quindi di cosa stiamo parlando? quando la gente dovrebbe cambiare batteria cambia direttamente cellulare.
Ovviamente questo è il parere che ho realizzato sulla base di quella che è stata anche la mi esperienza ovviamente è condivisibile o meno.
Ad oggi vi posso dire che preferisco un sistema fast come si deve piuttosto che la ricarica wireless, la trovo più efficiente e di sostanza.

GTX88
paolo

Un 4000 in 17min e' esagerato...in 60 Min e' già più che sufficiente considerando che con una 4000 difficilmente non si arriva a sera

paolo

Concordo con zioe in toto

Zioe

Restituirlo, perché c'è scritto samsung sul prodotto

Gabriele

Il calore fa male alle batterie,più veloce carica e più si scalda

Simone

OT: ho compato un note 10+ italiano venduto e spedito da amazon e invece mi hanno spedito una versione dell'europa del norm e mi hanno fatto un rimborso parziale dell'ordine, alla fine l'ho pagato all'incirca 700€ secondo voi è meglio tenerlo o restituirlo e perchè? Per la garanzia mi hanno detto che non ci sono problemi per due anni sono coperto con loro.

IRNBNN

Il mio prossimo smartphone sarà sicuramente xiaomi

Salvatore Provino

https://uploads.disquscdn.c...

Salvatore Provino

https://uploads.disquscdn.c...

draconian

È un tipo sensibile

Salvatore Provino

Trovati i nummmmmeri https://uploads.disquscdn.c...

Salvatore Provino

Ovviamente d'inverno anche se sei sotto zero il telefono é acceso di norma quindi non scende a temperature inaccettabili, sono fatte apposta. A -20° a quanto pare crepano proprio

Salvatore Provino

No basse basse intendo, credo sotto ci siano danni ben peggiori sotto i -5° che sopra i 50° ma non ci metto la mano sul plasma.
Di norma si dovrebbero conservare spente sui 20° e in utilizzo dovrebbe valere lo stesso. Più ci si allontana da quel valore più si accorcia la longevità

Lupo1

Perché hai cambiato nick?

Mongomeri

Se sono richieste due celle immagino che la ricarica sia di (circa) 50w per cella, non così diverso da quanto già presente sul mercato. Sbaglio?
Certo che se riuscissero, senza eccessivi compromessi, a garantire una ricarica 0-100 in 17 minuti (e quindi anche meno non partendo da 0) di 4000mAh, sarebbe interessante.

Alessio DB
Lupo1

Oltre il 100% non è possibile, così dice la matematica

Samsung Galaxy S21 (4000mAh): live batteria | Fine ore 23.10

Recensione Samsung Galaxy S21: una bella conferma

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: convince praticamente su tutto

Samsung Galaxy S21 e S21 Ultra: Live Unboxing e prime impressioni | Replay