Google Drive: il backup manuale non funziona? Arriva la soluzione non ufficiale

14 Novembre 2019 23

Google Drive permette di effettuare manualmente il backup dei dati del proprio dispositivo dal novembre dello scorso anno. Una funzione che col tempo ha mostrato il fianco ad alcune problematiche: molti utenti hanno cominciato a lamentare il fatto che non solo lo smartphone avesse smesso senza preavviso di effettuare il backup, ma che l'interruttore relativo allo stesso (accessibile attraverso le impostazioni di sistema, sotto la categoria Backup) risultasse grigio, e dunque non suscettibile di modifica.

Benché il servizio fornito da Drive sia limitato rispetto a quello garantito da Google One - la piattaforma cloud a pagamento attiva da un anno anche in Italia che consente di effettuare il backup completo ed automatico di tutti i file - l'introduzione della possibilità di salvare manualmente i propri dati era stata accolta favorevolmente dall'utenza. E siccome Google non ha ancora ufficialmente riconosciuto il problema, e non esiste perciò una soluzione ufficiale, la community si è attivata e ha trovato un metodo per risolvere il bug.

Per farlo sarà necessario agire da computer attraverso l'interfaccia di comando del backup manager, seguendo le indicazioni descritte in una guida dedicata, postata sul forum di XDA (potete consultarla cliccando sul link disponibile al VIA). Si tratta comunque di una procedura destinata agli utenti più smaliziati ed esperti, quindi prestate attenzione qualora decideste di effettuarla.

La schermata relativa alle impostazioni di backup con l'interruttore attivo e colorato di blu, come dovrebbe essere

Nonostante negli anni siano stati effettuati grossi miglioramenti, trasferire i propri dati su un nuovo smartphone all'interno dell'ecosistema Android può rivelarsi, ancora oggi, un'esperienza incompleta, specie sul fronte dei dati relativi alle singole applicazioni, e in particolare se si passa dal dispositivo di un produttore a quello di un altro.

Per chi si domandasse perché questa indispensabile funzione non sia ancora all'altezza della perfetta continuità dei device che montano iOS (per cui non è tuttavia ancora possibile il passaggio dei dati via cavo, ma potrebbe esserlo a breve), occorre ricordare che Android deve fare i conti con una pluralità sterminata di diversi produttori, dispositivi e relative personalizzazioni, che rendono la procedura più complessa.


23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Salvo

Una domanda, a inizio 2018 circolava voce che samsung avrebbe eliminato la funzione di backup e ripristino delle app e dei dati delle app tramite la funzione di Samsung cloud e che quindi l'unico modo per effettuare un backup e ripristino dei dati fosse quello di utilizzare un PC. Io però su s9 plus la funzione di backup delle applicazioni lo vedo ancora. Ha fatto un dietrofront o in effetti è cambiato qualcosa?

Mako

Queste cose a me si sono mantenute passando da Android 8 del 6P a Android 9 del 3a, quello che capita è che magari un'app vada reinstallata a mano

Mako

Con la differenza che se quelli di terze parti ti perdono qualcosa "succede", se succede a Google non va così bene, e vai di denunce, indignazione sul web, ecc

virtual

A me piacerebbe, sui Samsung, poter salvare anche le posizioni delle icone e widget del launcher e i suoni associati alle notifiche, ma non ho verificato se sono backuppate (mi sa di no). Certo l'ultima volta sono passato da 4.4 ad 8.1, quindi magari lì era pure normale.

Andrea Z.

ai tempi d'oro usavo titanium ma non so cosa sa fare senza root, poi sono uscito dal tunnel del modding e negli anni ne ho provate tante senza successo.
ora su oneplus ho "oneplus switcher" che è integrata nel sistema e fa la stessa cosa senza root, estrapola apk E settaggi (oltre che impostazioni di sistema, contatti, media... scegli tu cosa).
Puoi usarlo per migrare DA qualsiasi telefono android o ios ad oneplus (oppure ovviamente oneplus-oneplus). Oppure per salvare su file questo backup per eventuali ripristini.
Che posso dire? Un altro valido motivo per scegliere oneplus. Integra uno strumento PERFETTO di backup e ripristino.

TheJedi

Io usavo Helium che però funziona sempre peggio, cosa consigli senza root?

Body123

Sì, il backup Xiaomi sì perché appunto ripristina anche le app installate al di fuori del play store

Giordy89

idem :D

Gabriele

ho controllato e sul pocophone con miui 11 funziona

Andrea Z.

è un incubo per me.
giornate di lavoro.

Andrea Z.

la vostra conclusione finale cozza un pò col fatto che ESISTONO app terze che migrano qualsiasi app e settaggio senza problemi fin dai tempi di froyo... semplicemente su questo google è imbarazzante.
Ogni produttore se è saggio si organizza, oneplus ha integrato uno strumento decentemente funzionante che migra da qualsiasi device (ios compreso) a oneplus senza problemi di sorta.

Jeson

Anche io. Un telefono non lo cambio spesso quindi un po' di tempo me lo prendo al primo avvio. Prima aggiornamenti OS poi spulcio ogni impostazione e sotto menù. Idem per le app.

pakocero

Scusa un'altra domanda. Ma ti ha ripristinato anche Spotify "particolare"?

pakocero

Ah ok, perchè il MI account non lo uso, anzi , lo uso solo per sbloccare il bootloader ;-)

Body123

Prima con Drive, poi facendo anche il ripristino con Mi mi ha appunto sistemato le app nelle cartelle e disposte esattamente come nel precedente telefono, installato app che non ci sono su Google Play (cough cough Spotify cough cough) e appunto modificato lo sfondo

pakocero

Ma avevi ripristinato attraverso il Mi-account?

Body123

Per me è il contrario, un telefono totalmente nuovo ci metterei un mese a considerarlo totalmente mio. Invece quando ho fatto il passaggio dal Redmi Note 5 al Redmi Note 7 in pochi min avevo tutto uguale a prima, immagini in galleria, impostazioni, modo in cui sono disposte le app nella home, messaggi, tutte le app, addirittura anche lo sfondo mi aveva trasferito (che era quello di default del 5, ma quello l'ho cambiato).

ghost

Per me è più comodo ripristinare anche perché puoi scegliere passo passo e magari non installare futto

BONS
Lodez

Solo io ogni dispositivo nuovo lo configuro sempre da 0? Io mi trovo meglio così

Frazzngarth

le app di cui parlo sono dall'app store e le lascia sempre indietro, con ogni telefono...

e ne ho cambiati tipo 15 quest'anno.

Per il resto delle cose che ho scritto le fa già praticamente sempre, non mi stavo lamentando lol

Giardiniere Willy

Per le sveglie se non erro lo fa già.
Per quanto riguarda i filtri luce e dark mode non tutti li hanno e non sempre sono uguali.
La programmazione del non disturbare sono d'accordo (ma anche qui, la funzione di programmazione è presente su tutti? Non è solo la modalità non disturbare a essere diffusa su ogni modello?).

Per quanto riguarda le app, te le reinstalla senza problemi senza dimenticarsene nessuna, ma solo se sono scaricabili dal play store, quelle esterne te le devi cercare da solo.

Frazzngarth

Personalmente non pretendo la replica esatta delle impostazioni di ogni singola app, ma almeno che le reinstalli tutte, ma TUTTE, senza lasciarne indietro una dozzina come al solito e ripristini le impostazioni di sistema che hanno tutti, tipo le sveglie, gli orari programmati di non disturbare e filtro luce blu... queste cose qui.

Recensione OnePlus Nord 2: sarà lo smartphone giusto per molti

Xiaomi Mi 11 Lite come non l'avete mai visto | Video

Recensione Sony Xperia 1 III: super fotocamere e spirito bollente

Recensione vivo X60 Pro: cosa offre lo smartphone ufficiale degli Europei