AI Act più vicino: Europa la prima ad avere norme sull'intelligenza artificiale

11 Maggio 2023 25

L'AI Act europeo fa un importante passo avanti con l'adozione da parte delle commissioni del Parlamento UE per il mercato interno e per le libertà civili di un progetto di mandato negoziale sulle prime norme in assoluto per l'intelligenza artificiale. Gli emendamenti alla proposta della Commissione sono passati con 84 voti favorevoli, 7 contrari e 12 astenuti.

Il risultato non era affatto scontato, poiché dopo il via libera da parte dei ministri dell'Unione avvenuta lo scorso dicembre si temeva che la mancanza di una posizione comune avrebbe rallentato l'intero processo di regolamentazione dell'AI in Europa. I deputati sono tuttavia riusciti nell'intento di approvare nuove regole di trasparenza e gestione del rischio per i sistemi di intelligenza artificiale mirando a

garantire che i sistemi di AI siano supervisionati dalle persone, sicuri, trasparenti, tracciabili, non discriminatori e rispettosi dell'ambiente.

APPROCCIO BASATO SUL RISCHIO

La futura normativa europea sull'intelligenza artificiale segue un approccio basato sul rischio: in pratica, obblighi e divieti vengono di volta in volta definiti a seconda del livello di rischio che l'AI può potenzialmente generare. Un rischio inaccettabile per la sicurezza porterebbe dunque vietare l'AI, come ad esempio nei casi di classificazione delle persone secondo le loro caratteristiche e lo stato socio-economico.

In questa fase vengono definiti intrusivi e discriminatori - e dunque vietati - i sistemi di identificazione biometrica remota in spazi pubblici, fatta eccezione per casi autorizzati (reati gravi), i sistemi di categorizzazione biometrici che fanno uso di caratteristiche sensibili (etnia, religione, orientamento politico, cittadinanza etc), i sistemi basati sulla profilazione o su comportamenti criminali precedenti e i sistemi di riconoscimento delle emozioni. Risulta altresì vietato l'uso "indiscriminato di dati biometrici da social media o filmati CCTV per creare database di riconoscimento facciale", considerato contrario ai diritti umani ed al diritto alla privacy.

Sono state introdotte ulteriori classificazioni per l'AI ad alto rischio includendovi ora, tra gli altri, i danni alla salute, all'ambiente e i sistemi di intelligenza artificiale atti ad influenzare gli elettori nelle campagne politiche. Capitolo a parte per i modelli di base generativi come GPT che "dovrebbero rispettare ulteriori requisiti di trasparenza, come rivelare che il contenuto è stato generato dall'intelligenza artificiale".

Credits: Pixabay

Se da una parte c'è la volontà di proteggere i cittadini dall'uso sconsiderato dell'AI, dall'altra parte c'è l'intenzione di promuovere uno sviluppo controllato della tecnologia. Ciò avverrà consentendo determinate attività di ricerca - esentate dai divieti di cui sopra - e promuovendo "ambienti controllati istituiti dalle autorità pubbliche per testare l'AI prima del suo rilascio".

Queste le parole del correlatore Brando Benifei:

Siamo fiduciosi che il nostro testo equilibri la protezione dei diritti fondamentali con la necessità di fornire certezza giuridica alle imprese e stimolare l'innovazione in Europa.

Il progetto di mandato negoziale va ora approvato dal Parlamento: la votazione è prevista durante la sessione del 12-15 giugno. Successivamente si proseguirà con la negoziazione del testo finale con il Consiglio Europeo.


25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SpiritoInquieto

Baffi, pizza e mandolino.

Dr. Freudstein

L'unione socialista europea sta bloccando anche lo sviluppo di questo settore come già ha fatto negli anni passati con le industrie tecnologiche che in Europa infatti non sono mai nate.
Saremmo costretti a usare le VPN come in Cina.

Steve

vergognatevi

Ocram

Era ora!

R4nd0mH3r0

https://media4.giphy.com/me...

PIxVU

DRAFT [ start ]

L'europeo " AI Act " europeo fa' un importante passo avanti con l'adozione di un progetto in merito alle prime norme in assoluto e per l'intelligenza artificiale. le commissioni del Parlamento UE per il mercato interno e per le libertà civili si affidano ad un mandato negoziale e per quegli emendamenti alla proposta della Commissione e che sono passati con 84 voti favorevoli, 7 contrari e 12 astenuti.di un progetto di mandato negoziale sulle prime norme in assoluto per l'intelligenza artificiale. Gli emendamenti alla proposta della Commissione sono passati con 84 voti favorevoli, 7 contrari e 12 astenuti.

DRAFT [ end ]

MatitaNera

Sempre in prima linea!

T. P.

uff!!! :(

T. P.

:)

Ginomoscerino

così possono dare lavoro ad un loro amico ;)

rsMkII

stavano per pubblicarlo ma nessuno vuol metterci la faccia

rsMkII

non mi stupirebbe scoprire che siano state scritte con chatgpt

biggggggggggggg

Ormai il trendo è questo: se iniziano a fare delle direttive europee in un settore economico dove gli altri sono arrivati prima, sicuramente non conteremo un tubo neanche 10 anni dopo.

=METTEK=

Non conosco il testo ma piuttosto favorevole a una legislazione in tema. Anche se fatto alla bene meglio meglio mettere le mani avanti che sbatterci la faccia. Poi che i relatori siano delle capre non ci piove, basta vedere l'esempio dell'idiozia degli e-fuel per accontentare qualche dinosauro.

biggggggggggggg

Il fatto che uno dei principali relatori sia Brando Benifei già promette male, anche se nel complesso il testo è stato migliorato rispetto all'inizio.

Capitolo a parte per i modelli di base generativi come GPT che "dovrebbero rispettare ulteriori requisiti di trasparenza, come rivelare che il contenuto è stato generato dall'intelligenza artificiale".

Tutta roba che probabilmente sarà obsoleta per quando il testo sarà approvato e implementato nelle varie leggi nazionali.

G M

Se non riescono a far rispettare le "regole" più semplici come il diritto alla privacy? Dimenticavo: le migliaia di "lavoratori" a Bruxelles che s'impegnano tanto per noi devono fare qualcosa per giustificare i loro sontuosi stipendi, almeno il minimo "sindacale", no? "Sindacale" usato per l'UE è troppo.

frank700

Mi sembra ragionevole.

The Undertaker
The Undertaker

E un modo per lavarsi le mani.

T. P.

speriamo sia ben fatto!
non possiamo restare indietro anche su questo!

p.s.: redazione ma un articoletto sul rifiuto di utilizzare il riconoscimento facciale nei luoghi pubblici in Europa non lo facciamo?
o me lo sono perso?

Surak 2.05

"siano supervisionati dalle persone, sicuri, trasparenti, tracciabili, non discriminatori e rispettosi dell'ambiente."

Ormai c'hanno lo stampino da applicare su qualsiasi cosa con questa ideologica idioz--

Jotaro

Norme, che probabilmente tra poco tempo non serviranno a una cippa perchè sono fatte da persone molto miopi sull'argomento.

The Undertaker

Magari potrà servire per i politici, ad oggi mi sa che ci sia ben poco di intelligenza in quelli esistenti.

Ginomoscerino

già capito che anche in questo campo l'UE resterà nell'angolino

GianlucaA

Speriamo che sia qualcosa più utile della cookie policy

Articolo

Prime Video: tutti i film e le serie TV in arrivo a ottobre 2023

Android

Recensione Sony Xperia 5 V: funziona alla grande, ma è fuori tempo massimo? | VIDEO

Android

Samsung Galaxy S24, primi render svelano il design: avrà bordi piatti e squadrati

Articolo

Netflix: tutti i film e le serie TV in arrivo a ottobre 2023