TNTVillage: il Tribunale ordina la rimozione di tutti i contenuti pirata

22 Settembre 2022 286

TNTVillage, il punto di riferimento italiano per i file Torrent, ha ricevuto l'ordine dal Tribunale di Milano di rimuovere ogni contenuto: centinaia di migliaia di link relativi a libri, film, show televisivi e cartoni animati (e pensare che in Russia per evitare il ban occidentale i torrent vengono riprodotti al cinema...). Si parla di una piattaforma che è riuscita a raggiungere negli anni un milione di utenti e offrire in alcuni periodi oltre 135mila titoli di libri e 230mila film protetti da copyright.

Oggi la Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali (FAPAV) ha confermato che il tribunale ha accolto la sua richiesta di rimozione, per altro sostenuta anche dall’Associazione Italiana Editori (AIE).

VICENDA INIZIATA QUATTRO ANNI FA

La vicenda parte nel 2018 quando a seguito delle segnalazioni di diversi detentori di diritti di copyright scattano gli accertamenti nei confronti dell’amministratore del sito. Nel 2019 AIE e FAPAV depositano un ricorso contro TNTVillage domandano esplicitamente la rimozione di ogni contenuto. Nello specifico la piattaforma indicizza e ospita i link che abilitano la condivisione, e in tal senso il giudice di Milano che si occupa del caso accoglie le richieste delle parti lese e con apposito provvedimento ordina le rimozioni richieste. A settembre 2019, come ricorda Fapav, l’amministratore di TNTVillage annuncia la chiusura del sito ma "lasciando però aperto l’accesso al download di libri, film e altri contenuti protetti attraverso un link apposito pubblicato sulla homepage".

L'opinione delle associazioni e dei detentori dei diritti è che questa modalità disattenda l'ordine del giudice. E così pochi giorni fa si è giunti all'epilogo: il tribunale non solo ha confermato l’obbligo di rimuovere i contenuti illeciti, ma ha sancito "la legittimità delle richieste avanzate dalle parti attrici, a tutela dei rispettivi diritti".

SODDISFAZIONE DI AIE E FAPAV

Dovrebbe chiudersi così la vicenda processuale ormai durata quattro anni. "Accogliamo con viva soddisfazione la decisione del Tribunale di Milano", ha dichiarato il presidente di AIE, Ricardo Franco Levi. "Si tratta di una sentenza che riguarda non soltanto il caso specifico di TNTVillage, ma anche alcuni punti di diritto di grande interesse, dal momento che mette sullo stesso piano i file caricati dall’amministratore e quelli caricati dagli utenti della piattaforma. AIE continuerà a battersi per contrastare ogni forma di pirateria e questa sentenza va nella direzione auspicata".

Opinione condivisa dal Presidente FAPAV, Federico Bagnoli Rossi, che ha aggiunto: "Si conclude positivamente una lunga battaglia giudiziaria che rappresenta un importante successo condiviso che va a collocarsi in uno scenario più ampio e che certifica come il fare sistema nella tutela delle opere di ingegno possa portare ancor più importanti risultati. Tramite questa sentenza viene ribadito nuovamente come l’illecita messa a disposizione online delle opere creative rappresenti una grave violazione che comporta una pericolosa limitazione allo sfruttamento dei diritti ad essa collegati, con un preoccupante pregiudizio economico non solo per l’industria culturale ma per il Sistema Paese nel suo complesso".


286

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mala

ripeto non è buonismo ma benaltrismo. Applicato ad altre cose tipo? non ho da mangiare e rubo al supermercato? c'è la guerra nel mio paese e salgo su una barca per cercare di salvarmi? immagino che lei condanni questi comportamenti allo stesso modo. La storiella del concentrarsi su quello che si ha è ridicola, allora chi vive in contesti degradati dovrebbe essere contento di quello che ha senza cercare via d'uscita?

From Monkey Island 2 (bannato)

soprattutto la droga

herinanth

Topolino / Mickey Mouse / privilegi della Disney?

herinanth

più che il lavoro degli altri, parlerei di privilegio degli altri

Andrea Cataldo

Dai per scontato troppe cose.
Gli hobbies sono costosi e se ne hai più di uno diventa molto oneroso. Se aggiungi che magari uno è ancora studente e non ha introiti, hai la risposta al perché esista, da sempre, la condivisione (di mano in mano ed "oggi" anche telematica), di libri, film, musica, videogiochi, strumenti musicali, attrezzature sportive.... Il tutto sta nell'etica con la quale uno agisce. Se quando ho i soldi da parte, mi compro un fumetto, un biglietto del cinema ecc. perché do valore al lovoro di chi crea ciò che mi appassiona, allora trovo sia più accettabile che quando non posso, non rinuncio a qualcosa perché non ho centinaia di euro al mese per soddisfare la brama di conoscenza.
Diverso il discorso di chi lo fa perché "se posso averlo gratis perché pagare?!". Lì hai ragione ad arrabbiarti e additarli come coloro che ammazzano l'arte.
Ma se quando uno può, spende ciò che ha per supportare gli artisti, allora credo non sia da biasimare quando si anticipa il piacere di un nuovo album o altra forma artistica.

Simone Dalmonte

La farò ricongiungere...

L0RE15

Anche, adesso salta fuori che fa tutto ciò per donarlo ai poveri! Ma che eroe! Anche la droga?

L0RE15

Ognuno può sognare quel che gli pare, ma i suoi sono incubi di una mente deviata.

L0RE15

Buonismo nel senso che si mostra come tollerante nei confronti di comportamenti illegali (che attua in prima persona) allo scopo di giustificarli. Una sorta di buonismo che non discolpa altri ma la persona stessa che parla. Continua, infatti, a difendersi adducendo il fatto di abitare in un paesino sperduto. Non è colpa di coloro i quali a cui ha rubato proprietà intellettuali se ha avuto la sfortuna (a detta sua, per altri potrebbe esser una fortuna) di nascere là e d'aver accesso con difficoltà ad alcune cose. Non è e non dev'essere una scusante. Traslando il discorso, esso potrebbe essere applicato a molte altre cose, con effetti devastanti. Mi spiace se le sono mancate certe cose, ma sposti il focus su tutto quello che aveva proprio grazie alla posizione geografica e che poteva mancare, al contrario, ad un ragazzo di città.
Dispiace sempre leggere di approcci alla vita e mentalità di tal specie.

pollopopo
massimote855

Su certi siti si va solo con tutte le estensioni del caso per bloccare quello che si deve :)

Mala

A parte che buonismo vuol dire altro, forse intendevi dire benaltrismo...

Non so quanti anni hai ma qui si parla di un periodo in cui non c'era davvero l'alternativa, se volevi vedere determinati film o aspettavi che passavano in tv (in un mondo a 6 canali e non come adesso) o nulla, con il 56k ci si accontentava di vedere materiale TVrip registrato a sua volta in vhs. Non era una facilità il torrent era l'unico modo per vedere qualcosa.

X-Treme Deejay PC
X-Treme Deejay PC
X-Treme Deejay PC
X-Treme Deejay PC
Simone Dalmonte
From Monkey Island 2 (bannato)

Grazie, ho sempre amato la Figura di Riccardo I cuor di leone. Mica come Giovanni I il senza terra. #GiovanniReFasulloDInghilterra, lo dice anche il cantagallo.

Felix
Perche' mai dovrei pagare un centesimo in più solo perche' potrei avere musica sul telefono o su un dvd-r, quando invece ci tengo solo le MIE foto e la musica la sento pagando regolarmente un servizio di streaming.

Per colpa di tutti gli altri che ci tengono file protetti da copyright invece delle loro foto, rifattela esclusivamente con quel tipo di gentaglia.

Pensi che sia l’unica “spesa extra” che hai per colpa delle persone disoneste?

L0RE15

Quelle non sono attività bensì atti delinquenziali.

L0RE15

L'onestà non va mai "fuori moda". Però capisco che ci è abituato a delinquere non capisca e non accetti.

Simone Dalmonte

L'onestà è sopravvalutata. Ed assolutamente fuori moda.

From Monkey Island 2 (bannato)

la tua è una mancanza di rispetto verso le mie attività. Ogni sera esco di casa con l' intento di scippare le borse alle nonnine o il rolex al turista pieno di soldi. Ma tutto questo solo dopo aver rifornito la mia rete di ragazzini della dr0g4 che dovranno vendere capillarmente in tutta la città. Proprio l' altro ieri ho accoltellato mia madre per una catenina d' oro.

andrea

Esatto

pollopopo

È oscurato in italua, o erro?

L0RE15

Tutti voi malavitosi forse.

L0RE15

Nel loro immaginario, no. Si assiste ad arrampicate sugli specchi da brividi.

Simone Dalmonte

Venti sono pochi, una 50ina sarebbe cosa buona e giusta.

L0RE15

20 anni son pure troppi: il vero pirata la vuole, gratis, al giorno di uscita. Anzi, se possibile, anche prima.

L0RE15

Sono, purtroppo, parole sprecate : non capiranno mai. Il volere le cose gratis a tutti i costi (e la facilitá/normalità nel reperirle), ha generato dei mostri senza onestà, capacità critica e di ragionamento in tal senso. Persone totalmente fuori dal mondo che vivono con un'idea di mondo anarchico dove loro sono solo sanguisughe che succhiano a sbafo il sangue altrui.

Simone Dalmonte

ma non è quello che sogniamo tutti??!!!

L0RE15

Deve modernizzarsi ed attualizzare il suo "decrepito" concetto di eticità e di moralità. ;)

Simone Dalmonte

fa schiuma ma non è sapone.

L0RE15

Senza vergogna proprio.

Simone Dalmonte

Per me è la cipolla

L0RE15

Appunto. La pirateria a pagamento significa foraggiare la malavita. La stessa malavita che, domani, metterà dei ragazzini per strada e le scipperanno la vorsa o l'orologio oppure spacceranno droga nel parchetto sotto casa sua a persone che, fuori di testa, accoltelleranno sua Mamma per una catenina d oro. Ma non ci arrivate nemmeno se vi capita (cosa che non le auguro, sia chiaro).

L0RE15

Non li trovo, abito in un paesino, non ho la macchina, ecc, ALLORA posso rubare le cose che fatico ad avere. Complimenti per aver "accumulato esperienze" con queste basi totalmente illegali che ha voluto "romanticamente" giustificare in estremo atto di buonismo.

L0RE15

Ha assolutamente ragione. L'altro grosso (e grave) problema è che si disperano e chiedono alternative alla luce del Sole proprio nei commenti all'articolo all'interno di un blog che non sponsorizza e nulla ha a che vedere con la pirateria. Talmente normale che sono convinti d'esser nel giusto nonostante abbiano appena letto la sentenza esecutiva di un tribunale che stronca un sito che viveva con link a materiale pirata. Siamo contornati da gente senza vergogna che non si nasconde nemmeno più e che, anzi, essa stessa attacca chi fa notare loro che sono fuori dal mondo e stanno facendo una figura bar ina (per non dire da ladri patentati). Specchio di una società alla deriva. Finirà male, purtroppo un po' per tutti a causa di questi vili inetti che non sanno stare al mondo ma pensano solo a rubare.

MeTeMpS

Davvero?? Questo è un o smanettone dei pc?

MeTeMpS

Ma ai proprietari del sito cosa succederà?

piero

Ci metto una chicca: audiogalaxy

piero

Stargate

piero

Io ho comprato in lidl

Mario Rossi

molti di piu' di quelli che pensi.

BATTLEFIELD

Se non sbaglio il server è in Francia

BATTLEFIELD

In sostanza anzichè utilizzare un server che ospita il tuo sito, spalmi il sito sui nodi di tutti gli utenti che utilizzano il sistema. Nasce per aggirare la censura, è quasi impossibile risalire a chi ha caricato qualcosa. Se ti servono info più accurate cerca su Wikipedia (troverai altri software simili)

Diabolik82!

E come si usa? Non l'ho mai sentito

Xylitolo

un titolo a memoria prima che uscisse al cinema? sonic 2, audio italiano in E-AC-3 6 canali in 4K

andrea

Tipo?

Liam McPoyle

Ci sono alternative migliori, ma senza torrent

Tecnologia

Internet illimitato e veloce a casa senza fibra: con FWA ho trovato la soluzione

Apple

Recensione iPhone 14 Pro Max, IL migliore di sempre!

Android

Riprova di OPPO Find X5 Pro con ColorOS 13: un piacere!

Android

Recensione Honor 70, fascia media a chi?