SIAE non si piega agli hacker, tutti i dati rubati finiscono sul Dark Web

14 Gennaio 2022 88

I dati rubati alla SIAE lo scorso ottobre sono stati pubblicati, visto che la società italiana non ha pagato il riscatto: i circa 60 GB di file compressi, contenenti migliaia di documenti di artisti anche molto popolari, sono finiti sul Dark Web. La collezione include dati personali e informazioni molto sensibili, tra cui generalità, dati medici (malattie e richieste di invalidità) e finanziari (IBAN, ricevute, conti correnti...). Inizialmente la SIAE aveva dichiarato di ritenere che i record medici e finanziari non fossero stati compromessi.

Era praticamente certo che sarebbe successo. La SIAE aveva detto da subito che non avrebbe pagato alcun riscatto, e non ha ceduto nemmeno ai periodici ribassi proposti dall'hacker. Non ha nemmeno accettato l'offerta finale di versare 50.000€ in beneficenza a un'ONLUS di sua scelta, senza quindi generare alcun tipo di profitto per l'hacker. Del resto tutte le transazioni di questo tipo si basano sul fidarsi che l'hacker mantenga la propria parola.


Le informazioni che non sono trapelate sono quelle relative ai compensi dei vari artisti, e alle metodologie con cui questi vengono calcolati - un aspetto per cui la società è stata ampiamente criticata in passato. A questo punto restano da capire i prossimi passi; è lecito aspettarsi che dall'analisi dei file emergeranno diversi spunti di discussione nei prossimi giorni/settimane, ed è lecito aspettarsi che anche il Garante della Privacy vorrà vederci chiaro. Intanto, è interessante osservare che ancora non ci sono informazioni su come sia avvenuto l'attacco.

Lo smartphone 5G per tutti? Motorola Moto G 5G Plus, in offerta oggi da BEST DIGIT a 199 euro oppure da Amazon a 451 euro.

88

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rick Deckard®

Hahah che hacker polli...
La SIAE serve a spennare senza dare nulla in cambio... Vuoi diffondere i dati? Chissene
Sei un "cliente" danneggiato? Devi pagare lo stesso.. se obbligato

wilky

Sai, cercare di convincere dei ladri(SIAE) a donare per una buona causa...
é più probabile che ti cada un meteorite in testa

wilky

Spero solo in una multa gigantesca dal garante della privacy e numerose cause da parte degli artisti. Solo così fallirebbe definitivamente

TocToc

una mini spiegazione è possibile?

Riccardo sacchetti

Qualcosa come dimensione del locale, numero di partecipanti, numero di esibizioni all'anno, cose così. Fissare dei parametri insomma..ovvio che fare un concerto a San Siro é diverso dal farlo al zazza bar.

Cromage

Fatela chiudere.

landyandy

Hacker "Colpirne uno per educarne cento"

La prossima volta ci pensate due volte prima di bucare LASIAE

:-))

zdnko

Spero siano sommersi dalle cause degli autori danneggiati

Qwerty•

Sono d'accordo con te nella prima parte ma comunque rimane il fatto che, in questo specifico caso, non vedo dove sia il problema. Nel primo commento ho scritto che l'impegno sociale e l'avvenimento di oggi sono due cose diverse. Forse è colpa mia che non mi sono espresso bene.
Un'azienda è formata da una collettività di persone, non da un unico individuo, quindi un'azienda che è impegnata socialmente lo è anche se non tutti all'interno sono d'accordo, è impensabile, giustamente, che tutti pensino nella stessa maniera. Faccio un esempio: se azienda X contribuisce regolarmente a finanziare no profit Y (o comunque sostiene non per forza monetariamente), allora X potrebbe essere vista come azienda che è impegnata socialmente, fermo restando che sicuramente non tutti i dipendenti siano favorevoli/interessati a questa cosa.

Bellerofonte

Divino Otelma

Migliorate Apple music

non è il compito dei ladri spingere le aziende a donare ad associazioni senza scopo di lucro.
Puoi prendere l'esempio che ho fatto e applicarlo ad un'azienda (anzi il mio intento non era proprio quello di parlare di privati).
"L'impegno sociale di un'azienda si ha quando questa fonda le sue radici nell'aiutare i prossimi"
E non lo vedi quando obbligate da qualcuno anzi sarebbe soltanto ipocrisia e ti farebbe diventare soltanto il bersaglio di altri attacchi del genere.

Qwerty•

Non confondiamo lana con la seta, l'esempio del ladro è fuori contesto.

Attenzione, forse non ha capito bene, io sto parlando di impegno sociale di un'AZIENDA e non di una PERSONA che è ben diverso.
L'impegno sociale di un'azienda si ha quando questa fonda le sue radici nell'aiutare i prossimi (infatti ho parlato che un'azienda non deve obbligare nessuno[ho scritto spronare che è ben diverso], quindi deve essere un valore interno che può essere accettato o no).

A mio giudizio il caso avvenuto oggi è stata comunque una scelta sbagliata, in quanto le informazioni sarebbero sicuramente trapelate al 99% , sia se avessero donato ad una onlus sia, come è successo, non lo avessero fatto. Quello che voglio dire (senza inserire Robin Hood a caso) è che in entrambi i casi non avevano nulla da perdere, però se avessero donato, oltre aiutare altre persone che è sempre una cosa giusta, almeno ne sarebbero usciti più dignitosamente rispetto ad ora, perché avrebbero sia aiutato gli altri ma allo stesso tempo avrebbero fatto qualcosa per rimediare a un loro sbaglio (rimane il fatto che hanno grossi problemi informatici da colmare).
Quello che riesco a vedere da questa storia da utente medio, è un'azienda a cui non interessa, anche se costretta, ad aiutare il prossimo, non ha fatto nulla per recuperare i dati ed in più non ha neanche chiesto scuse pubblicamente.

DrinkDifferent

non pagano gli autori, figurati gli hacker

Qwerty•

Non confondiamo lana con la seta, l'esempio del ladro è fuori contesto.

Attenzione, forse non hai capito bene, io sto parlando di impegno sociale di un'AZIENDA e non di una PERSONA che è ben diverso.
L'impegno sociale di un'azienda si ha quando questa fonda le sue radici nell'aiutare i prossimi (infatti ho parlato che un'azienda non deve obbligare nessuno[ho scritto spronare che è ben diverso], quindi deve essere un valore interno che può essere accettato o no).

A mio giudizio il caso avvenuto oggi è stata comunque una scelta sbagliata, in quanto le informazioni sarebbero sicuramente trapelate al 99% , sia se avessero donato ad una onlus sia, come è successo, non lo avessero fatto. Quello che voglio dire (senza inserire Robin Hood a caso) è che in entrambi i casi non avevano nulla da perdere, però se avessero donato, oltre aiutare altre persone che è sempre una cosa giusta, almeno ne sarebbero usciti più dignitosamente rispetto ad ora, perché avrebbero sia aiutato gli altri ma allo stesso tempo avrebbero fatto qualcosa per rimediare a un loro sbaglio (rimane il fatto che hanno grossi problemi informatici da colmare).
Quello che riesco a vedere da questa storia da utente medio, è un'azienda a cui non interessa, anche se costretta, ad aiutare il prossimo, non ha fatto nulla per recuperare i dati ed in più non ha neanche chiesto scuse pubblicamente.

IDGAF

Hetfield lo sta ancora ringraziando per la super Villa in florida

Ildebrando Jki

Attento, li dai all'hacker che poi PROMETTE di versarli alla Onlus ;)
A gentaccia del genere non affiderei manco un panino da dare al senzatetto fuori dal bar, figuriamoci 50k non tracciabili.

Aster

Lepida

Birra

Hacker: Uè paghiamo!
SIAE: Seh, paghiamo...
Hacker: Dai, vai a donare!
SIAE: Ma a chi doniamo, a fare che con chi perché?

csharpino

OT ma non troppo: ma parlando di privacy e affini vorrei sapere HDBlog per quanto tempo pensa di continuare a chiedere l'accettazione dei cookie a chi ha già più volte negato il consenso??? Continuate a chiederlo fino a quando uno non si stufa e li accettta?

Migliorate Apple music
csharpino

Trovo giustissimo il non pagare il riscatto, spero però che la divulgazione di questi dati gli costi il triplo di quello che avrebbero dovuto pagare.

Marco

immagino quando il dark web verrà inondato dalle generalità di arisa , dei dati dell'intervento alla prostata di morandi e delle ricevute di albano ... roba da mettere i brividi!

delpinsky
delpinsky
TocToc

Con che provider potrei fare lo SPID? quale mi consente una migliore sicurezza a livello di hackeraggio?
Tutti mi consigliano poste italiane ma c’è da fidarsi? Pratiche con dei pc obsoleti e con password semplici potranno mettermi a rischio? Intendevo riguardo a codice fiscale e documenti di identità

Pito
FM

cionondimeno non era giusto correggerlo. "il dramma è che esista" è grammaticalmente sbagliato.

FM

Quando ho un dubbio sull'uso del congiuntivo trasformo quella frase in
un'altra forma. Se mi rendo conto che esprime certezza allora va
l'indicativo. Confermo che è fallo, sapevo che non eri stato tu, sono
certo che hai ragione, è evidente che ho ragione. In tutte queste frasi
potrebbe sembrare più "colto" se usassimo il congiuntivo, suonerebbe
altisonante, ma di fatto staremmo sbagliando perché esprimono certezze.
Nel linguaggio comune si tende a usarli, ma questo non li rende corretti
grammaticalmente.

Qwerty•

Eh beh, dove starebbe il problema? Se non lo fanno di loro spontanea volontà ben venga qualcuno che li sproni.
Cedo che l'impegno sociale sia qualcosa che ogni azienda(di grosse dimensioni) dovrebbe avere nella propria cultura d'impresa.

Marco Resti

Scommetto quello che vuoi che l'utente usa "che esiste" in ogni situazione e non perché in una situazione presente.

RiccardoC

in effetti è un dubbio che mi è venuto diverse volte; ho sempre applicato questo principio, senza però essere sicuroal 100% che fosse corretto :-)

domingo

La giusta necessità di tutelare gli autori musicali, si scontra con il baraccone che è la Siae. Migliaia di centri aperti su quasi tutto il territorio nazionali e decine di migliaia di persone che vi lavorano, quasi sempre part time con costi esorbitanti.

Marco Resti

Ok, ma quindi ti richiedo: quali dovrebbero essere i canoni?

Fabio

Che se ne faceva la SIAE di tutti questi dati riservati sul quadro clinico?

Raiden

Colgo l'occasione per ringraziarvi, da ex chitarrista non pensavo che un giorno la siae mi sarebbe stata utile in qualcosa.

Papa Roach

Esistono dei compromessi.. in base magari al tipo di live che fai ecc.. non puoi andare a chiedere soldi ad un gruppo di ragazzini squattrinati che vuole solo fare un concerto in un locale su delle canzoni di miliardari come i metallica.. nel senso: non è che dopo averci visto allora nessuno andrà più ad un concerto dei metallica perché ha già visto noi.
Che poi si debbano tutelare gli artisti in generale sono d'accordo, però dovrebbero fare una cosa a "livelli"

undab

in teoria la SIAE non agisce in regime di monopolio dal 2018

VV

adesso arriverà l'utente moralizzatore e ti dirà che stai commettendo diffamazione. Attento...è un c@c@c@zzi di prima categoria

FM

è un errore comune pensare che davanti a ogni "che" vada un
congiuntivo. Bisogna sempre pensare alla forma. L'utente esprime
certezza nella sua affermazione, ergo il tempo da usare è l'indicativo,
come ha giustamente fatto lui. "il dramma è che esiste" si puo' leggere
come " sono certo che esiste" (non si direbbe mai sono certo che
esista). Al contrario se avesse espresso incertezza sarebbe stato giusto
correggerlo. In questo caso no. Il vero dramma è che correggi (non il
vero dramam è che corregga). :-) spero di essermi riuscito a spiegare.

fndesantis

Son contento, magari lo chiudono questo parassita tipico italiano

Marco Resti

Quindi secondo te gli autori delle opere musicali come dovrebbero essere tutelati?

Marco Resti

*esista

Giulk since 71' Reload

Il vero dramma è che ancora esiste la SIAE

R4nd0mH3r0

badge zettabyte meritato dopo questo commento

Migliorate Apple music

Eh si perché adesso le aziende devono fare beneficenza perché glielo dicono gli hacker.

Riccardo sacchetti

Riferito alla SIAE immagino

Sheldon Cooper

50.000 euri alla ricerca scientifica potevano anche darli.

Christian Saccani

Credo chi tratta i suoi dati. Poi immagino che la SIAE dovrà dimostrare di aver adottato tutte le precauzioni del caso

Qwerty•

Ma almeno potevano fare un po' di beneficenza, tanto i dati in un modo o nell'altro erano persi... invece manco quello.

Tx888

per un po di tempo ho provato a non pagarli , ma poi sono venuti a fare un controllo e mi hanno fatto causa, e ora da 2 anni che sto pagando tutti gli arretrati

Articolo

Netflix, la novità in arrivo a febbraio 2022

HDMotori.it

Recensione Jeep Compass 4xe PHEV: SUV ibrido plug-in a trazione integrale | Video

Android

Samsung Galaxy S22, 22 Plus e Ultra: facciamo il punto | Video

Curiosità

The Mootrix esiste: mucche con VR pensano di pascolare e producono più latte