La luce LED UV-C uccide i coronavirus: conferma importante da Tel-Aviv

15 Dicembre 2020 156

L'Università di Tel Aviv ha confermato che la giusta luce ultravioletta uccide anche i coronavirus: basta un'esposizione di meno di trenta secondi per eliminare il 99,9% delle particelle. È già noto da tempo che i raggi UV eliminano virus e altri microorganismi, ma questa è la prima volta che il fenomeno è stato dimostrato espressamente sui coronavirus.

Non è ancora il momento di stappare lo champagne, perché la ricerca deve passare attraverso il solito processo di verifiche e peer review indispensabile a garantire l'attendibilità del metodo scientifico, ma se sarà confermata potrebbe indicare un sistema relativamente semplice ed economico per infliggere un severo colpo al coronavirus SARS-CoV-2, responsabile della malattia chiamata COVID-19 (i test sono stati condotti sul coronavirus HCoV-43, uno dei sette coronavirus noti in grado di infettare gli esseri umani, ma gli scienziati ritengono che l'efficacia non dovrebbe variare tra una specie e l'altra). Basterebbe installare i giusti LED UV negli impianti di ventilazione e condizionamento dell'aria per avere un sistema di disinfezione dall'efficacia pressoché perfetta; questo sarebbe cruciale soprattutto per gli spazi pubblici chiusi, sia edifici sia veicoli (cinema e palestre/treni e aerei, per dirla con parole semplici).

Prima di precipitarsi a comprare strisce o apparecchi disinfettanti UV-LED, che si stanno diffondendo rapidamente nell'ultimo periodo (LG li ha addirittura integrati nei suoi auricolari TWS), è bene precisare che esistono innumerevoli tipi di luce UV e che bisogna sapere esattamente cosa acquistare per avere un prodotto effettivamente funzionante. Nel dettaglio, le specifiche chiave sono queste: LED UV-C con lunghezza d'onda a 285 nm. La loro efficacia è appena marginalmente inferiore a quella degli UV-C a 265 nm, dicono i ricercatori. Questo dettaglio è importante perché i 285 nm sono molto più diffusi e molto più economici dei 265 nm.

Ci sono altri dettagli importanti da tenere molto ben presente prima di procedere con il fai-da-te: LED di questo tipo sono molto dannosi per l'uomo (abbronzature e scottature praticamente istantanee, danni alla cornea) - e per molti altri materiali, come la plastica, per dire, quindi bisogna sapere precisamente dove piazzarli. Inoltre, come dicevamo, una particella di coronavirus deve rimanere esposta alla luce UV per almeno una trentina di secondi per essere uccisa, quindi l'area irradiata dal LED deve tenere conto della velocità dell'aria che ci transita.

Insomma, sì, la notizia che i raggi UV uccidono i coronavirus in 30 secondi è corretta, ma è importante fare chiarezza sulle implicazioni e il contesto. Riassumiamo con un elenco rapido:

  • I LED devono avere delle specifiche ben precise: UV-C 285 nm
  • Questo tipo di LED è ancora piuttosto costoso da produrre - almeno se paragonato alle strisce da 10€ al metro che si trovano online
  • La luce UV-C, ad alta frequenza, è molto dannosa per gli esseri umani e quindi non può essere usata direttamente. Se mi disinfetto le mani con la luce UV-C per 30 secondi uccido, sì, le particelle di virus, ma probabilmente dovrò andare in ospedale con ustioni e scottature gravi.
  • L'impiego dei LED UV-C a 285 nm è quindi indicato per esempio per la disinfezione dell'aria di un ambiente, modificando opportunamente impianti di ventilazione, riscaldamento e condizionamento.
  • La ricerca non è stata ancora sottoposta a peer review, e non è stata condotta espressamente sul coronavirus SARS-CoV-2, ma si assume con buon grado di certezza che da questo punto di vista non ci saranno complicazioni.

Sul mercato, anche per il mondo consumer, esistono comunque già dei dispositivi in grado di sanificare correttamente un ambiente sfruttando i LED con le giuste specifiche e rispettando gli standard di emissione stabiliti dall'Unione Europea. Uno di questi è il Beghelli SanificaAria 30: secondo le specifiche ufficiali, è in grado di disinfettare un ambiente di 30 metri cubi di volume (una stanza da 13 metri quadri) in un'ora e non espone le persone alla luce diretta UV-C.


156

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Garrett

Tarro, che non è certo l'ultimo arrivato, diceva che bastava stare al sole.
Invece la regola è : tutti chiusi in casa

dicolamiasisi

ora è chiaro...grazie

rtikkio75

i led uv-c vengono posizionati all'interno dei condizionatori, dove circola l'aria. in questo modo l'aria viene sanificata e reimmessa nell'ambiente priva di virus. I raggi UVC sono dannosi per perlle ed occhi e non possono essere neanche diretti su piante e fiori, quindi l'idea di metterli all'interno di condizionatori o circolatori d'aria è giusta

LaVeraVerità

Non è più viva di un software fuori dal computer che lo può eseguire.

Apple Forever

anche tu sei ignorante "sempre in ritardo come l'iPhone" , mamma mia tanta ignoranza!

dicolamiasisi

ma cosa c'entra il sistema di condizionamento con questi led?

Maurizio Mugelli

praticamente nulle una ceppa.

Callea

Se incontri una persona positiva è molto più probabile che ti contagi se l'incontro avviene in casa o in ufficio soprattutto se a finestre chiuse.
Se la stessa persona la incontri per strada le probabilità di contagio sono praticamente nulle soprattutto se rispetti un minimo di distanziamento.
Bisogna spiegare proprio tutto...

77fabio

Se vogliamo proprio coinvolgere mr precisetti del trio medusa, 285 sono UV B mentre 265 sono UV C ;)

LuPo
Sherthes

Esatto, infatti si parla di bruciature ed ustioni gravi se esposti anche per pochissimi secondi

Karato

Eliminare.

Karato

Pero' quelli che comprano roba Apple sono ancora tutti vivi :D

Karato

Sempre peggio.

Karato

Ma alla fine e' morto o si e' salvato?

Karato

Quindi Sgarbi non puo' morire?

Karato

Si ma dipende dalla sua lunghezza d'onda.

Karato

Comunque questo virus e' abbastanza giusto.
Non ti capita addosso a caso come un cancro.
Muore solo chi e' abbastanza stupido da prenderselo.

Karato

E' quello il problema. Non e' simmetrica.

Karato

Ora comincio a capire perche' sei Callea.
Sei tu quello famoso non io.
E vedo che c'e' un buon motivo.

Duzzu Acid

Plot twist, vale anche per le nostre cellule.

BlackLagoon

sarebbe anche ora che si passasse ufficialmente alla U(s)V-C. La vecchia U(s)V-A è troppo ingombrante e soprattutto non è simmetrica

Kamgusta

Allora evidentemente dovevano poco romperci il ca... questa estate al mare.

Kamgusta

Ho già letto il primo!

Callea

I droplets cadono subito a terra in meno di un metro, 8 metri nemmeno se discuti animatamente con un lama...ahah
Aprire le finestre serve a far uscire l'aerosol che come i gas si distribuisce uniformemente e se apri le finestre va via.
Ma al di là di ragionamenti logici che potresti non capire, sono stati fatti degli studi ed è stato dimostrato che semplicemente aprendo le finestre il rischio di contagio si riduce quasi a zero, sempre che qualcuno non ti sputi in faccia, ma a casa mia di solito non si fa, forse a casa tua.

Andrea

si si assolutamente! da morir dal ridere.. ormai le news non le leggo quasi più vado a leggere i commenti della gente che si scanna

LuPo

Lascia fare che è divertente seguire e soprattutto è come mettere i bambini nel box. Fanno rumore ma non vagano per casa

Andrea

e via alla sagra dei saccenti qui nei commenti! Avanti col circo

Pedro Maltese

Allora perchè dice solo che "uccide" i coronavirus ? Dovrebbe farlo anche per gli altri virus o i batteri visto che hanno anche loro DNA/RNA

Scrofalo

Si, ma solo i prefestivi

Karato

Dico io ma usa anche l'inglese... ma almeno sallo! :D

Karato

Sei fortunato che non trovo il codice ascii di æ.

Karato

Precisino... :)

RavishedBoy

Ah, non è come i morti-viventi (quelli che ritornano)?

RavishedBoy

Notizia bomba: Il laser uccide il coronavirus!!!

Scrofalo

Per essere precisi è non-non viva e non morta/viva

Axel

In realtà è sia viva che non viva

STAFF

È questo il bello, la Repubblica, Res Pubblica, ossia la cosa pubblica, a cui chiunque può partecipare, il diritto di voto di un medico vale tanto quanto il diritto di voto di un imbianchino. Dunque se tutti hanno il diritto di voto, tutti hanno il diritto di fare politica, perché cosa pubblica, quindi anche il bibitaro che vendeva i lupini e i chinotti allo stadio San Paolo può fare politica, se appoggiato dal popolo, può diventare ministro.

Ci metto la faccia (finta)

Li trovo su Amazon?

Scanato Khan

L'atmosfera è opaca per i raggi UVC e quasi opaca per gli UVB.

Dr_Home

Non puoi uccidere una cosa che non è viva!

Dea1993

pero' visti gli scarsi numeri di infetti questa estate e' plausibile

Però immagino che non siano lampadine da 5-20W, giusto?

jacksp

E' perchè in realtà Carlo invece del fondotinta usa il lucido da scarpe..

Daniele

Ma Carlo Conti l'ha preso comunque

piero

per una stanza così grande non ci vuole un Beghelli grande, ma un grande Beghelli.

Frazzngarth

https://uploads.disquscdn.c...

Vinx

Quale luce blu, sangue blu, vi dovete fare somministrare il vaccino a mRNA!

delpinsky
Tecnologia

Starship SN15 successo storico! Conclude l'atterraggio e non esplode | Video recap

Economia e mercato

Rete unica e crollo in Borsa di Tim: il re è nudo?

Android

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO

HDMotori.it

Kia XCeed Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi, risparmio e costi