Coronavirus, in Cina il via libera per circolare dipende da un'app

02 Marzo 2020 101

Codice verde, si può circolare. Codice giallo, bisogna restare in casa per sette giorni. Codice rosso, è necessario sottoporsi a una quarantena di due settimane. In Cina, da qualche tempo a questa parte, le disposizioni relative alla quarantena e alla libera circolazione delle persone passano attraverso questo codice tricolore da visualizzare sullo smartphone.

Ad assegnare i colori, ed è qui la novità, è un'app. Si chiama Alipay Health Code, fa parte dell'applicazione di pagamento omonima e scaricarla è praticamente obbligatorio per poter usufruire dei servizi più essenziali. Le autorità se ne servono per confermare l'accesso di milioni di persone a metropolitane, centri commerciali e luoghi pubblici: ad ogni ingresso, bisogna mostrare il QR code all'agente di turno.

Sperimentata per la prima volta nella città di Hangzhou, l'app è oggi diffusa in 200 città e sarà presto estesa a tutto il Paese. È un'arma nelle mani del governo di Pechino: serve a monitorare e contrastare la diffusione del coronavirus, ma raccoglie in maniera capillare anche tutte le informazioni relative agli spostamenti dei singoli cittadini.


Dopo averla scaricata infatti, gli utenti devono compilare una serie di campi relativi a viaggi recenti, temperatura corporea ed eventuale presenza di sintomi sospetti, ma l'app accede anche ai dati sulla geolocalizzazione e, come ha scoperto il New York Times analizzandone il software, invia informazioni alle forze dell'ordine, aprendo la via a nuove forme di controllo sociale automatizzato che potrebbero proseguire anche in seguito alla fine dell'emergenza.

L'epidemia di coronavirus, dunque, come un'ulteriore passo verso la sorveglianza di massa in Cina, dove - secondo quanto riportato dal NY Times - i sistemi di monitoraggio computerizzati dedicati a criminali e dissidenti sono risultati inadeguati di fronte al tentativo di tener d'occhio l'intera popolazione, e le tecnologie di riconoscimento facciale sarebbero state messe in difficoltà dall'utilizzo massivo di mascherine.

Una volta inserite tutte le informazioni richieste, il sistema produce un codice QR verde, giallo o rosso, ma né il governo né l'azienda produttrice hanno chiarito i criteri in base ai quali le persone vengono classificate; stando alle poche informazioni a disposizione, il codice può cambiare colore quando l'utente entra in contatto con una persona contagiata, passa per una zona rossa oppure riferisce sintomi sospetti.


Questa nebulosità, unita ai possibili malfunzionamenti del sistema, ha creato non pochi disordini nella popolazione: come nel caso di Leon Lei, ventinovenne che stava tornando ad Hangzhou per lavoro quando, senza alcuna spiegazione, il suo codice è passato improvvisamente da verde a rosso, impedendogli così di uscire dall'autostrada per diversi chilometri.

Lo stesso per la giovane Vanessa Wong, che è confinata da settimane nella sua città natale nella provincia di Hubei pur non avendo sintomi: tuttavia il suo codice è rosso, e sia il suo datore di lavoro che il suo complesso residenziale di Hangzhou ammettono solo persone col codice verde. Anche nel suo caso, è stato impossibile ottenere informazioni dalle autorità.


101

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
PassPar2_

Veramente quelli che non sanno niente sono quelli che sottovalutano il pericolo. Chi sa come funziona in Cina li evita e li combatte.

fabinobellino

ma infatti sei cosi ottuso che non capisci che non sto parlando del governo, sto parlando dei cinesi intesi come popolo. sei cosi trasportato dalle tue ideologie che applichi il tuo modo di pensare a tutti gli altri. io non ho parlato del governo, ho detto della curiosità generale dei cinesi normali verso la cultura occidentale, mentre molte persone in occidente che parlano della Cina non sanno praticamente niente, se non del cattivo partito comunista. tu sei uno di quelli a quanto pare

lino freeman

sono stato anche io in cina diverse volte e non ho notato nulla di quello che scrivi.
la maggior parte dei cinesi non sa neppure geograficamente la posizione dell'italia e di altri stati europei sul mappamondo.
per loro esiste la Cina e tutto il resto viene identificato come "Occidente" in maniera tutt'altro che precisa.
riguardo alal cultura straniera, sanno davvero ben poco se non qualche appassionato di cultura occidentale

Pip

Ok

DefinitelyNotBruceWayne

Anche un orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno.
Questo non per giustificare o sminuire la cosa, semplicemente per evidenziare il fatto che noi facciamo lo stesso, ma in ballo ci sono dei privati. Il bello è che spesso e volentieri non siamo neanche consci di farlo.

PassPar2_

Linguaggio Salviniano

PassPar2_

L'accostamento è sempre visibile, qualsiasi cosa è accostabile , è casomai se ha senso o no di cui si può avere una opinione oppure se è causale o no di cui si può fare teoria.

PassPar2_

Certo, ora avere delle opinioni negative su una dittatura è essere faziosi. Capisco che hai dedicato la vita alla Cina quindi ora non hai la libertà di ammettere la situazione, ormai sei un vassallo dell'imperatore. Ma questa situazione è spiegata in più documentari sulla Cina e detta dagli stessi cinesi non da me.

darthrevanri

Non leggo comunque argomentazioni a prova della frase che mi mai messo in bocca. Quindi non spreco piu' tempo, ti blocco e addio. Sei solo un troll.

GianL

fine disamina politico-economica:
le interesse collaborarare con un'Università fra le 5 migliori del Mondo?

Pip

Disse il tizio "Siamo liberi come i cinesi e forse anche meno"...

Stefano

Praticamente un po' quello che fa google..

Andrea1234567

Ma chi sta parlando di lavoro. Io ho solo risposto al "se non hai social sei un asociale", frase da mongoloidi pecorari.

Andrea1234567

Perché mai dovrei iniziare a lavorare nel tuo settore? E comunque non ho mai parlato di lavoro, io ho parlato di altro.

LeoX

Un accostamento che sinceramente vedi solo tu.

DefinitelyNotBruceWayne

Dipende anche da cosa fai. In certi settori almeno un profilo LinkedIn lo devi avere.

DefinitelyNotBruceWayne

"ma raccoglie in maniera capillare anche tutte le informazioni relative agli spostamenti dei singoli cittadini"

Tutte informazioni che:
1) noi occidentali condividiamo con aziende private solo per poter ricevere un "ciao" da chi ci sta nei paraggi, fare due spicci o mostrare quanti km maciniamo
2) si possono comunque comunque anche usando il tracking gsm

Detto questo, senza dover elogiare la Cina, noi siamo così democratici che non siamo nemmeno in grado di fare restare gli abitanti di Codogno per una settimana nelle proprie case.

fabinobellino

tutti qua conoscono la tua faziosità , quindi non perderò tempo a discutere con te. ma solo un osservazione, se tu critichi la Cina per la burocrazia necessaria a costruire una tettoia, vuol dire che non hai mai vissuto in Italia ahahah. se leggi nel mio commento, non ho fatto nessuna giustificazione al regime cinese, l'ho definito anche brutale, la mia riflessione era su quanti siano stereotipati certi pensieri sulla Cina provenienti da persona che della Cina non sanno niente. non sarà il tuo caso, tu sicuramente sei obiettivo e sai molte cose. cheers

fabinobellino

Quando comincerai a lavorare nel mio settore saprai che è fondamentale avere canali social . Quanto sei forte oh, tu non sei asociale e non sei una pecora, sei fortissimo cavolo

fabinobellino

È un tuo parere, molti altri non la pensano fortunatamente come te, ma sarebbe gradita la spiegazione della tua critica

Dicolamianono

No ma è solo un influenza

PassPar2_

È comunque estremamente strano che proprio l'Italia, contesa storicamente tra oriente e occidente, perno dell'Europa sia geograficamente che culturalmente, abbia avuto così tanti contagi e sia diventata untrice occidentale di altri paesi. La "Cina d'Occidente". Un accostamento che senza fare troppi complotti ma è quantomeno da notare

Andrea1234567

Ma che c4zz mi tocca leggere. Non ho instagram, non ho facebook e sono tutto tranne che asociale chiuso in casa. Ti senti costretto ad usarli solo se sei un pecora con la personalità di un comodino.

Clavicola
Clavicola

Non metto quasi mai pollice in giù, ma tu te lo sei davvero meritato. Discorso ingenuo.

fabinobellino

Ma sei te che ti fai abbindolare, i campi son campi di rieducazione. Non uccidono nessuno

fabinobellino

Ti sto mandando tanti baci dalla Cina, ancora sono vivo;) anche il coronavirus è sotto controllo, auguro che anche tu stia bene

marco

HAHAHAHAHAHA

PassPar2_

Ma non diciamo b0iate, google traccia solo se gli dai l'autorizzazione, traccia dati macroscopi a fini statistici e anonimizzati, per avere ad esempio una mappa del traffico.

PassPar2_

Si come no, ci sono le immagini dei pensatori e le vignette con il loro pensiero. Le teorie occidentali sono trattate come fossero "estetica". Qualcosa da guardare ma non toccare. Cosa vuoi che gli tange il pensiero filosofico occidentale quando anche gli artisti cinesi vengono cacciati e banditi se fanno un minimo di satira. Il sistema è stabilmente imperialista: pochi milioni di persone posseggono più del 70% della ricchezza del paese, la situazione è molto peggiore del peggiore capitalismo occidentale. Quel che è veramente drammatico è la corruzione a tutti i livelli della società, dal piccolo paese, alla grande città, dalle industrie alle banche centrali: TUTTI sono collegati con parentele e legami di favori al partito comunista centrale. Non si muove un paglia se non si è autorizzati dal sistema, non puoi eleggere un sindaco, non hai il sostegno per costruire una tettoia nel piu sperduto paese se chi governa non ha l'autorizzazione dalla gerarchia immediatamente superiore che a sua volta per gradi arriva a scaloni fino al capo imperatore. Cosa dovrebbe significare lo studio di un filosofo greco in questo contesto? Sono come delle parole crociate, degli agonismi intellettuali che gli studenti mettono in pratica per emergere con il voto, ed entrare nel favore del sistema, sperando di non cadere nelle voragini della povertà. Chi conosce la Cina la evita e la combatte, chi non la combatte è complice o è ignorante.

ciro mito

Prova a farlo in cina https://uploads.disquscdn.c...

ciro mito

Prova a farlo in cina

darthrevanri

La tua risposta, da finto intellettuale alla: “io so talmente tante cose che non mi abbasso a parlare con voi” Ha sinceramente stancato, evita di commentare se non vuoi argomentate. Sennò fai solo la figura del appunto “finto” so tutto io.

darthrevanri

Sai il significato della parola finta? Ok qui possiamo parlare votare ecc ecc, ma se in fondo non possiamo fare niente per cambiare le cose, a cosa serve discutere parlare e votare? La mia critica non sta a dire che loro sono meglio di noi, anzi, se foste un po’ più acuti a capire tra le righe, io critico la falsa democrazia, non la vera democrazia utopica.

SoUlSnAkE

speriamo che queste "SCUOLE" non abbiano anche le doccie....

Poi il Il falun gong non è una setta e non meritano le atrocità commesse nei loro confronti!!!!!!!

ragionate con il vostro cervello non fatevi abbindolare dalla propaganda comunista

SoUlSnAkE

e tu lo sai chi è li heping o Wang Quanzhang??

comunque volendo puoi andare a viverci in cina poi prova a definire brutale il regime cinese e fammi sapere quanto duri....

fabinobellino

Mica li bruciamo nei campi, sono fondamentalmente delle scuole dove imparano il cinese. Il falun gong è una setta religiosa, che non permetteva ai suoi seguaci di curarsi negli ospedali. Se devi riportare una notizia devi riportare tutti gli aspetti , se seleziono solo certi aspetti sei disonesto

Vai in Cina a andare contro il regime e poi vedo come è la stessa cosa. Quando chiama la Farnesina sei già sparito chissà dove

Pip

Ok, va bene

SoUlSnAkE

certo buon motivo per mandare un milione di persone nei campi di concentramento, sono sicuro che anche i nazzisti dovavano pensarla cosi....

senza contare quei "terroristi" che praticano il Falun Gong anche loro sicuramente meritano le torture e l'espianto degli organi.....

Andrea Ciccarello
darthrevanri

Hong Kong è il solito strumento degli inglesi per dividere ed imperare come dicevano a Roma 2000 anni fa. Come è stato fatto con l'india pakistan e bangladesh. Non crediamo sempre alla favoletta gli altri sono tutti cattivi noi siamo tutti buoni per favore.

Chirurgo Plastico

Che ha fatto la sanita' privata Italiana per il Coronavirus?
E quella degli altri stati?

Chirurgo Plastico

Guarda Hong Kong..

virtual
ReArciù

Pare che l'app utilizzi u Google play service perciò tutti sono comunque bloccati a casa

darthrevanri

Il regime si deve criticare quando c'è da criticare, questo è assodato, pero' criticare senza sapere niente no. Quella è solo ignoranza.

fabinobellino

ragazzi, questa cosa del lavaggio del cervello secondo me è davvero uno stereotipo totalmente falso. io studio cinese e sono stato molte volte in Cina, forse sono di parte ma vorrei fare una riflessione: nei libri per bambini in Cina sono presenti tantissimi pensatori e politici occidentali, in un famoso libro di storia che usano a scuola chiamato "100 famosi personaggi della storia" troviamo Dante, Goethe, Pericle, Gramsci, Washington, Platone, Aristotele, galileo, giordano bruno, Nietzsche, Hegel, marx, leggono Twain, la commedia, Dickens, Goethe, victor Hugo. studiano più di noi cosa sia la democrazia paradossalmente. loro conoscono benissimo noi occidentali, ci hanno studiato a fondo, la nostra storia, trovando vantaggi e svantaggi dei nostri sistemi politici. la mia domanda invece è: quanti occidentali che criticano la Cina conoscono davvero la Cina? sapete davvero chi furono Deng Xiao ping, lu xun, Zhao Ziyang, menzi, laozi, zhu de, lei feng, yue fei? avete letto il viaggio in occidente? avete letto il diario di un pazzo? non sto giustificando il regime cinese, che sicuramente è brutale sotto certi aspetti, ma è una riflessione di ampio respiro, su quanto sia legittime e stereotipate certi giudizi, tenendo conto che molte volte non conosciamo bene neanche il nostro stesso sistema politico parlamentare e la nostra società.

fabinobellino

ragazzi, questa cosa del lavaggio del cervello secondo me è davvero uno stereotipo totalmente falso. io studio cinese e sono stato molte volte in Cina, forse sono di parte ma vorrei fare una riflessione: nei libri per bambini in Cina sono presenti tantissimi pensatori e politici occidentali, in un famoso libro di storia che usano a scuola chiamato "100 famosi personaggi della storia" troviamo Dante, Goethe, Pericle, Gramsci, Washington, Platone, Aristotele, galileo, giordano bruno, Nietzsche, Hegel, marx, leggono Twain, la commedia, Dickens, Goethe, victor Hugo. studiano più di noi cosa sia la democrazia paradossalmente. loro conoscono benissimo noi occidentali, ci hanno studiato a fondo, la nostra storia, trovando vantaggi e svantaggi dei nostri sistemi politici. la mia domanda invece è: quanti occidentali che criticano la Cina conoscono davvero la Cina? sapete davvero chi furono Deng Xiao ping, lu xun, Zhao Ziyang, menzi, laozi, zhu de, lei feng, yue fei? avete letto il viaggio in occidente? avete letto il diario di un pazzo? non sto giustificando il regime cinese, che sicuramente è brutale sotto certi aspetti, ma è una riflessione di ampio respiro, su quanto sia legittime e stereotipate certi giudizi

B!G Ph4Rm4

Beh più o meno, comunque era un'osservazione su quanto avevi scritto.

Android

Recensione Samsung Galaxy S20+: quel che serviva, senza strafare

HDMotori.it

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche

Android

Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro in Italia dal 7/4, specifiche, prezzo e anteprima | VIDEO

Android

Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro Plus ufficiali: prezzo e la nostra prova | Video