Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Il ronzio delle onde gravitazionali registrato per la prima volta nella storia

29 Giugno 2023 28

Gli astronomi hanno recentemente annunciato una scoperta di grande rilevanza in ambito astronomico. Per la prima volta, è stato udito il debole ronzio delle onde gravitazionali che risuonano nell'universo.

Da quasi un decennio gli scienziati sono alla ricerca di questo eco lieve ma persistente delle onde gravitazionali, generate da eventi che si sono verificati sia poco dopo il Big Bang sia dalle fusioni di buchi neri supermassicci nell'intero cosmo. Nonostante questa teoria fosse stata a lungo ipotizzata dai fisici e cercata dagli astronomi, individuare i segnali delle onde gravitazionali che compongono tale fondo è risultato difficile a causa della loro debolezza e della loro oscillazione su scale temporali di decine di anni. Ora, osservazioni durate ben tre lustri hanno finalmente confermato la loro presenza. In un annuncio molto atteso e coordinato a livello globale, un team di scienziati provenienti da tutto il mondo ha riportato la scoperta del "ronzio a bassa frequenza" di queste onde cosmiche che attraversano la Via Lattea.

Nonostante gli astronomi non sappiano con certezza cosa stia causando questo ronzio, il segnale rilevato rappresenta una prova convincente ed è coerente con le aspettative teoriche delle onde gravitazionali prodotte da numerose coppie di buchi super massicci, come ha dichiarato Stephen Taylor, un astrofisico dell'Università di Vanderbilt, nel Tennessee, che ha guidato la ricerca negli Stati Uniti.

Ulteriori conferme derivano da una serie di studi pubblicati da scienziati provenienti da Cina, India, Europa e Australia, dove si ipotizza che i segnali rilevati potrebbero provenire dalla fusione di buchi neri supermassicci coinvolti in danze cosmiche che durano milioni di anni prima di fondersi del tutto. Durante questo processo, rilasciano energia sotto forma di onde gravitazionali che si propagano in tutto l'universo, onde che gli astronomi dicono di aver ora rilevato per la prima volta nella storia.

Gli scienziati riferiscono che il ronzio di fondo delle onde gravitazionali osservato ha guadagnato importanza nel tempo, fornendo una prova affascinante che potrebbero esserci centinaia di migliaia o addirittura milioni di buchi neri supermassicci destinati a fondersi nei prossimi centomila anni, anche se di fatto questi oggetti cosmici giganteschi non sono ancora stati individuati.

Come si è arrivati all'incredibile risultato? Per rilevare le onde gravitazionali di fondo gli astronomi hanno studiato le Pulsar, ossia delle stelle che ruotano fino a 700 volte al secondo con straordinaria regolarità, emettendo fasci di luce dai loro poli magnetici che appaiono come "impulsi" quando si trovano in linea con la Terra.

Se lo spazio tra la Terra e le pulsar fosse completamente vuoto, la luce emessa impiegherebbe lo stesso tempo per raggiungere la Terra, ma questa viene influenzata da fattori come il gas, la polvere interstellare, i movimenti delle pulsar e dei corpi celesti nella Via Lattea, nonché dalle onde gravitazionali.

Ecco le parole della coautrice dello studio e scienziata di NANOGrav Chiara Mingarelli, assistente professore di fisica alla Yale University.

È come un coro, con tutte queste coppie di buchi neri supermassicci che risuonano a frequenze diverse. Questa è la prima prova in assoluto per lo sfondo delle onde gravitazionali. Abbiamo aperto una nuova finestra di osservazione sull'universo.

Nella nuova ricerca, gli impulsi provenienti da 68 pulsar sono stati monitorati nell'arco di 15 anni utilizzando tre grandi radiotelescopi: l'Osservatorio di Arecibo a Porto Rico, il Green Bank Telescope nel West Virginia e il Very Large Array nel New Mexico, assieme a molti altri presenti in Europa, India, Cina e Australia. In FONTE potete trovare le due principali ricerche pubblicate sull'argomento.


28

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Roby One

Acc... mi hai preceduto!

pollopopo

Che cosa triste in effetti, deve essere una figata il suono di alcuni eventi cosmici

saetta
Maurizio

Con certi funghetti puoi sentire i colori e vedere i rumori.

Maurizio

Ecco perchè la notte dormo male ...

pollopopo

Ondofobico che non sei altro

77fabio

Indipendentemente da come lo vedi, nel vuoto il suono inteso come onda sonora udibile, non si propaga.

T. P.

non potevate mettere il file audio? mi pare che in un tg lo abbiano fatto sentire...

comunque spengo subito e scusate il disturbo!

https://media3.giphy.com/me...

T. P.

grande citazione! :)

rsMkII

Ovvio che sì, manteniamo le tradizioni!

pollopopo
pollopopo
Juanito82

Suoni nel vuoto cosmico?

77fabio

Come sopra, non emettono alcun suono, sono solo state "trasformate" in onde sonore alcune delle radiazioni che emettono.

77fabio

Giusto per precisare, non emette alcun suono, sono state "trasformate" in suoni le onde che emette e che arrivano sino a noi.

chester999

non possiamo escludere che non ci siano ..

momentarybliss

A me ha impressionato il suono captato nel buco nero Sagittarius A, praticamente mi immagino già orde di spaventose creature lovecraftiane pronte ad irrompere nella Via Lattea ed a cancellare interi pianeti
https://www.youtube.com/watch?v=774zQpC693k

rsMkII

Ti faccio presente che non avendo pelle non hanno per definizione il nostro colore della pelle, quindi aspetta prima di dire che debbano avere diritti

rsMkII

Riferimento a Walter White?

rsMkII
Black Leopard

QUESTA E' UNA VIOLAZIONE DELLA PRIVACY !!!

Ora le onde gravitazionali non sono più libere di.vagare per l'universo, ma devono essere tracciate e controllate. In una parola: SPIATE !!!

E' ora di finirla con questo controllo voluto dai potery forty !!!

Lasciamo le onde gravitazionali libere di vagare nello spazio, senza dover essere controllate su cosa le ha create, da dove vengono, quanto tempo fa sono state generate...

Francesco Renato

Un cantautore di immensità cosmica.

Francesco Renato

Scoperta impossibile se il custode del laboratorio non ammazza la mosca!

chester999

il riferimento voleva essere al grande Franco Battiato ....

Francesco Renato

Bello sforzo, superare le correnti del PD è molto più difficile!

chester999

superero' le correnti gravitazionali ....

AlphAtomix

Per chi fosse interessato su youtube trovate video del rumore che provocano le pulsar, stupendo. Soprattutto le pulsar millisecondo che girano a velocità folli.

Jotaro

Alla fine si scoprì che c'era una mosca in laboratorio.

Tecnologia

Recensione Eureka NER E10s: aspirazione ciclonica e senza sacchetto | VIDEO

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO