Perseverance inizia la nuova campagna scientifica, primo campione raccolto!

01 Aprile 2023 13

Perseverance ha dato il via alla nuova campagna scientifica su Marte e ha immediatamente raccolto un nuovo campione ritenuto potenzialmente interessante a fini di studi. In questa nuova fase si analizzerà in maniera approfondita la parte superiore del cratere Jezero.

Questo nuovo campione deriva da una roccia che il team scientifico chiama "Berea". Si ritiene che questa particolare formazione rocciosa si sia formata da depositi trasportati a valle da un antico fiume e arrivati fino a questo luogo. Ciò significherebbe che il materiale potrebbe provenire da un'area ben oltre i confini del cratere Jezero, ed è uno dei motivi per cui il team trova la roccia così promettente. Già lo scorso anno furono trovate formazioni simili, che secondo le ipotesi furono veicolate dalla forma dell'acqua quando scorreva con fora in queste zone. Si parla di circa 4 miliardi di anni fa, in un periodo in cui Marte doveva essere molto più simile alla Terra odierna.

La seconda ragione per cui la roccia in oggetto è così importante è la forte presenza di carbonato al suo interno. Come spiega molto bene Katie Stack Morgan, vice scienziato del progetto Perseverance presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA nel sud della California.

“Le rocce carbonatiche sulla Terra possono essere utili per preservare le forme di vita fossilizzate. Se le firme biologiche fossero presenti in questa parte del cratere Jezero, potrebbe essere una roccia come questa che potrebbe benissimo custodire i loro segreti"

La NASA ha anche realizzato una sequenza video facendo un collage delle immagini catturate da una delle telecamere di emergenza montate anteriormente al rover e il risultato è realmente incredibile.

Man mano che la missione di Perseverance prosegue sempre più elementi si aggiungono a un puzzle intricatissimo che riguarda il clima passato di Marte e come si sia evoluto fino alle attuali condizioni. Che l'acqua fosse presente in quantità in quest'area lo dicono ormai diversi studi e valutazioni fate sulla base dei dati raccolto dal 2021.

La presenza di carbonati rappresenta l'ennesima prova a sostegno, poiché questi composti si formano a causa delle interazioni chimiche nell'acqua liquida. Studiando il carbonato nel campione di Berea, il team scientifico potrebbe colmare alcune lacune e arricchire le informazioni a disposizione, come ricorda molto bene Ken Farley del Caltech di Pasadena.

"Il nucleo di Berea evidenzia la bellezza delle missioni rover. La mobilità di Perseverance ci ha permesso di raccogliere campioni ignei dal fondo del cratere relativamente piatto durante la prima campagna, e poi di viaggiare alla base del delta del cratere , dove abbiamo trovato rocce sedimentarie a grana fine depositate in un fondale prosciugato. Ora stiamo campionando da una posizione geologica dove troviamo rocce sedimentarie a grana grossa depositate in un fiume. Con questa diversità di ambienti da osservare e da cui raccogliere, siamo fiduciosi che questi campioni ci consentiranno di comprendere meglio cosa accadde qui al cratere Jezero miliardi di anni fa».

Con questo ultimo campione conservato al sicuro in una provetta nella pancia del rover, il veicolo a sei ruote continuerà a risalire il ventaglio sedimentario di Jezero verso la prossima ansa nel letto asciutto del fiume, un luogo che il team scientifico chiama "Castell Henllys". Affronteremo i prossimi sviluppi in successivi articoli.

Il campione custodito all'interno del trapano di Perseverance

Ricordiamo che Perseverance ha raccolto un totale di 19 campioni di roccia e ha recentemente depositato 10 tubi come riserva di riserva sulla superficie marziana come parte della campagna NASA-ESA (Agenzia spaziale europea) Mars Sample Return.

La missione Mars Sample Return potrebbe partire dalla Terra nel 2028 per terminare con il ritorno nel 2032, ma già c'è il rischio che la Cina possa arrivare al risultato per prima. Per quanto riguarda il progetto NASA, sarà molto complesso e richiederà l'invio di 3 mezzi distinti per portare a termine l'operazione, ossia un rover, un lander e un mezzo di risalita chiamato Mars Ascent Vehicle, che includerà una piattaforma di lancio compatta per la ripartenza da Marte.

Lo sviluppo è attualmente in corso e se ne sta occupando il JPL (Jet Propulsion Laboratory) della NASA, nei cui laboratori prendono i mezzi aerospaziali più innovativi (come Perseverance e Ingenuity). Ma per maggiori dettagli sulla missione Mars Sample Return abbiamo realizzato uno speciale che vi invitiamo a leggere.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Wasdawasda

Va bene così. Ciao.

gianni polini

Vero, ma la differenza e' che in Cina quel medico e molti altri sono stati processati e molti messi in carcere.
La Democrazia non e' perfetta, miglioriamola, ma non sputate su quello che avete, centinaia di milioni di persone vivono in condizioni di schiavitù sotto spietate dittature.
Purtroppo noi le utilizziamo queste dittature (Cina) per avere quello che abbiamo superato in Occidente, la schiavitu...ed e' un problema

gianni polini

Ripeto.
Non ho mai parlato di "Etnia", ne generalizzato su un "popolo", ma anzi che "da dovunque/chiunque arrivi e' progresso per tutti".
Visto che sono stato attaccato su qualcosa che non mi sono sognato neanche di pensare, ho precisato che non mi vergogno di amare la democrazia occidentale, di detestare il comunismo, il collettivismo, la livellazione forzata e qualunque tipo di regime.
Preferire che che l'innovazione arrivi da paesi con governi "aperti, moderni, democratici" non e' voler limitare gli altri, anzi, io spero che quei popoli trovino la forza di ribellarsi e tagliare le teste ai dittatori, a distruggere quei regimi sanguinari, ad avere la loro Rivoluzione Francese e scoprire cosa sia la liberta'.
Per fortuna i social qualcosa di buono ce l'hanno, distruggono i muri e mostrano il mondo TUTTO a TUTTI, ed e' per questo che proprio quei paesi li censurano.
Etnocentrismo proprio no

Wasdawasda

Per cortesia. So esattamente di cosa parlo, fidati. Io qui sto parlando di come l'articolo presupponga il "rischio" che un'altra nazione, che non appartiene a quella tifata dall'autore, arrivi prima in un ambito scientifico di esplorazione spaziale, ignorando i benefici dell'umanità. Tu parli di morti e di covid, di Cesare e benaltrismo, tutt'altro argomento, e pretendi di pensare che io non sappia di cosa parlo.

Ti lascio una lettura interessante consigliata in diversi corsi di Antropologia: Il furto della storia, scritto da Jack Goody. Se poi ti piace te ne posso consigliare altri ;)

talme94

E aggiungo che pur sapendo il numero dei decessi questo non ci assolve dal definirlo un numero sch1fosamente alto

talme94

I cinesi sono stati meno trasparenti? Sicuramente, ma pure in occidente l'extra mortality è stata ben superiore ai numeri ufficiali dei decessi

gianni polini

Grazie per la domanda, supporta veramente quanto ho scritto.
Sappiamo quante persone sono morte in Europa, in US, ed in tutte le democrazie occidentali.
NON sappiamo praticamente dei numeri in Cina.

gianni polini

Ah dimenticavo, ora arriva il benaltrismo.
Il fatto che “Bruto abbia pugnalato Cesare” giustifica un omicidio oggi?
Etnocentrismo? Non sai di cosa parli. Io sto parlando di Cinesi come etnia.
Ci sono Persone in Cina, perché l etnia la vedono i razzisti come lei, che sono eroi.
Come il medico morto per il Covid dopo aver avvisato il mondo sul suo blog di quello che stava succedendo negli ospedali in Cina. Lui insieme ad altri subirono pesanti ripercussioni dallo stato per avere divulgato la cosa.
I Cinesi sono un grande popolo, spero troveranno la forza di cancellare quel cancro chiamato comunismo.

talme94

quanti occidentali sono morti di covid?

Wasdawasda

Prova ad andare a vedere cosa hanno fatto gli europei nei secoli...

Etnocentrismo. Tutto qui.

gianni polini

Ovviamente il progresso da dove arriva arriva sempre progresso è.
Io però credo nella democrazia (quella che ci permette di discutere di questo, in Cina non potremmo) e nei valori dell’Occidente.
La Cina è una dittatura brutale che ha preferito far morire milioni di persone non avvisando di cosa stava accadendo col Covid, ed ha deciso di far morire milioni di suoi concittadini piuttosto che “aprire” all’occidente ed ai suoi vaccini.

Brubaker

Trovi più onesto dire che sono "amici" dell'occidente con quello che sta accadendo nel mondo? È inutile negare che c'è una competizione tra gli stati anche nei traguardi scientifici. Se no le missioni si farebbero congiunte e non ognuno per i fatti suoi.

Wasdawasda

... ma già c'è il rischio che la Cina possa arrivare al risultato per prima.
Come se i cinesi non facessero parte della comunità scientifica o per iperbole dell'umanità. Sono forse nemici? Non gioverebbe che i campioni ritornassero il prima possibile?

Android

Galaxy S23 Ultra: come ottenere il massimo grazie ai software di Samsung | Video

Sony

SONY ZV-1 II: abbiamo provato la nuova Vlog Camera. Ne vale la pena?

Articolo

Prime Video: tutti i film e le serie TV in arrivo a giugno 2023

Economia e mercato

Hisense Europe in Slovenia: dove nascono prodotti e tecnologie per tutto il mondo