La navicella Orion inquadra la Terra! Le immagini della NASA sono uniche

16 Novembre 2022 32

Se siete stati tra quelli che come noi hanno seguito la partenza della missione Artemis I stamane, concretizzatasi alle 07.48 nonostante un leggero ritardo, saprete bene che tutto è filato nel verso giusto e allo stato attuale la navicella Orion è in viaggio verso la Luna e in procinto di affrontare un viaggio che durerà la bellezza di 26 giorni, ritorno sulla Terra compreso.

Tutte le correzioni di traiettoria sono state portate a termine e ora il nostro pianeta si sta allontanando dalla visuale di Orion, ma la NASA sa bene che tutto ciò che accadrà sarà parte della storia dell'esplorazione spaziale, e non vuole perdere l'occasione di documentare il più possibile ogni singolo istante della missione.

L'agenzia spaziale ha quindi deciso di condividere alcuni filmati realizzati dalle telecamere situate all'esterno e all'interno della navicella Orion.

Apprendiamo così che le unità esterne si trovano sui pannelli solari e quelle posizionate all'interno sono fissate dietro i sedili dei futuri astronauti. Ricordiamo che questa navicella un giorno trasporterà nuovamente degli esseri umani sulla Luna (si spera entro il 2026), quando i viaggi con equipaggio del programma Artemis prendono il via, dunque a partire dalla terza missione.


Il filmato della NASA mostra una rara vista della Terra dai pannelli solari di Orion. Mentre le riprese iniziali provenivano da una telecamera che rifletteva la luce del sole (come vedrete nella prima parte del video), l'agenzia spaziale è presto passata a un'altra telecamera che è stata in grado di fornire un punto di vista più chiaro e assolutamente stupefacente!

In questa inquadratura (visibile anche in testata) la Terra si presenta come una pallina in basso a destra dello schermo e in quel momento esatto Orion stava viaggiando a circa 8.800 km/h e si trovava a circa 94.000 km dalla Terra.

Come visibile anche dallo screen estratto poco sopra, sono visibili con chiarezza anche le vedute degli astronauti fittizi della NASA, per gentile concessione della telecamera interna alla navicella. Vediamo così delle tute spaziali arancioni, molto simili a quelle dell'era Space Shuttle, che consentiranno agli astronauti di muoversi facilmente mentre le indossano. Le tute regoleranno anche la temperatura e potranno tenere al sicuro gli astronauti nella malaugurata ipotesi che la cabina di Orion dovesse perdere pressione, consentendo loro di sopravvivere fino a sei giorni. Ma è presto per certe preoccupazioni, poiché come ricordato sopra, a bordo non c'è nessuno in questo momento.

La missione Artemis 1 consentirà alla NASA di testare le comunicazioni, il supporto vitale, i sistemi elettrici e altre caratteristiche del veicolo spaziale mentre orbita attorno alla Luna. Il viaggio di ritorno vedrà l'astronave toccare una velocità strabiliante di quasi 40.000 km/h in fase di rientro atmosferico e rappresenterà la prova del 9 anche per lo scudo termico, che per la prima volta sarà sottoposto a un trattamento così estremo. Nell'attesa di conoscere gli sviluppi della missione, vi lasciamo al filmato NASA grazie al quale potremo conoscere e vedere molti dettagli inediti di Orion e della missione. Ma mettetevi comodi, dura circa 50 minuti!


32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Roman

vai e chiedi alla mase se ti assumono

Portobello

se avessi i soldi andrei io sulla luna

Roman

probabilmente perché vogliono passare più tempo sulla luna?

Roman

prova a vedere una palla da basket da lontano, vedrai un piatto, se ti avvicini oppure se vedi il suo ruotare vedrai che mostra le sue facce

Maxatar

La fisica quella è, effetto fionda, rendev vous, scudi termici non so quanto potranno esser diversi tra 3 - 4 secoli.

Maxatar

Non ci siamo ragazzi, non ci siamo: mancano le stelle!!!
Mazzucco ci insegna che si devono vedere le stelle e lui era un fotografo, sono indinniatoh!!!

untore

Gomblotto!!!11!!1 è tutto girato negli studios degli americanssss!!!11!!1!!!!

Felipe Campos ™

La fisica è la stessa di sempre, non è che negli anni 70 è cambiata.

Portobello

e senti, sulla luna troveranno almeno un mcdonald?

Portobello

a me della luna non me ne frega un c4zz0, mi piace di più Marte

Gef

stabilizzatore?

silviano creduloni

attento che ora arrivano ( anzi sono gia arrivati) i vari fanatici, la verità che siamo ancora indietro (dato per certo gi allunagg che ancora ogi sono in discusione dato che sono fint) non siamo in grado di amndare nenahce un aggeggo elettronico sulla luna figuruamoci degli umani...

Massimo Disarò

Diciamo che da qualche anno in avanti l'intelligenza artificiale darà parecchio una mano. Certi studi faranno un bel balzo in avanti in maniera esponenziale.

faber80

si ma prima le cose importanti, complimenti alla signora.

faber80

siamo ancora acerbi, ragazzini che giocano a lanciare petardi e sonde radiocomandate. Mezzo secolo solo per lasciare il sistema solare (il cortile di casa). E' vero, in 2 secoli abbiamo fatto progressi che avrebbero fanno ridere nell'800, ma ci vorranno molte altre generazioni per scoperte che lascino il segno.

Aristarco

Veramente no, nei piani c'è una stazione permanente in orbita lunare e un campo base sul suolo, ben differente da ciò che successe con gli apollo che furono toccate e fuga

faber80

con l'inflazione odierna è normale, poi hanno pure fatto saltare il lunadotto.

Maurizio Mugelli

se aspetti il teletrasporto e la velocita' curvatura stai fresco.

la fisica rimane la stessa degli anni 70, non e' cambiata.

ID
LuiD

Mi entusiasma il ritorno alla Luna.
Ma nel contempo mi dà un pò di tristezza il vedere che alla fine è esattamente ciò che si faceva con l'Apollo. Cioè proprio le stesse tecnologie di base. La stessa tecnica, l'orbita terrestre, il TLI, il rendez-vous in orbita lunare, il rientro con il modulo di comando, lo scudo termico, il paracadute, etc...
Siamo andati avanti poco con le tecnologie spaziali, è inutile negarlo.

uncletoma

ai tempi presero il frecciarossa spaziale, mentre questo è un giro turistico su autobus a due piani https://uploads.disquscdn.c...

Rocco Volpe
Luca

Dalle immagini si vede benissimo che la terra è piatta

Aristarco

Perché è una missione diversa, all'epoca si voleva massimizzare il tempo sul suolo lunare, qui in teoria dovrebbero attraccare al gateway lunare e poi scendere sul suolo, con missioni molto più lunghe, è il motivo dei 26 giorni

Jotaro

Prima la devono fotografare per bene con gli strumenti.
Devono trovare un po' di cose, la base Decepticon, Skullmoon, quella dei nazilunari, l'elio3, il passaggio per la struttura interna perché è una megastruttura degli antichi. E altre cosette.

Jason Voorhees

È una missione diversa. Per andare sulla luna e basta si, servono circa 3 o 4 giorni... ma questa fa diverse orbite prima di tornare a casa.

Portobello

si lo so, intendevo dire che con l'allunaggio ci misero solo 4 giorni, ora molti di più!

Jotaro

C'è anche il VII

Jason Voorhees

In questa missione non è previsto l'allunaggio ma solo qualche giro attorno alla luna.

Portobello

scusate ma nel '69 gli astronauti non impiegarono 3-4 giorni per allunare? come mai ora ci vogliono 26 giorni?

ID
The martian

un manichino che non saluta non è un manichino educato

Articolo

Disney, ecco i film in arrivo al cinema da qui a giugno 2023

Articolo

Indiana Jones e la Ruota del Destino, titolo e trailer svelati ufficialmente!

Articolo

Artemis I: Orion abbandona l'orbita retrograda e si prepara al ritorno | Video

Tecnologia

Recensione LG Tone Free T90: TWS comodissime e auto igienizzanti con UV