Artemis, prove di orbita lunare: lancio del satellite avvenuto con successo

28 Giugno 2022 35

Quella di oggi è una giornata per certi versi storica, rappresentando uno step importante nel percorso che riporterà l'uomo sulla Luna. Alle 5:55AM EDT (le 11:55 in Italia) l'americana Advanced Space ha inviato nello spazio - per conto della NASA - il Cislunar Autonomous Positioning System Technology Operations and Navigation Experiment, conosciuto più facilmente con l'acronimo di CAPSTONE, "il primo veicolo spaziale a volare in un'orbita lunare unica e specifica prima di future missioni con equipaggio".

Il razzo Rocket Lab Electron decollerà dal Launch Complex 1 di Mahia, in Nuova Zelanda, con il prezioso carico di un CubeSat "dalle dimensioni di un forno a microonde" (pesa 25kg). Verrà posizionato in una near rectilinear halo orbit (NRHO), la stessa orbita prevista per il Lunar Gateway che la NASA intende costruire attorno al satellite naturale come avamposto della missione Artemis.

La scelta è ricaduta su questo posizionamento in quanto l'orbita halo è influenzata dalla gravità di due corpi (Terra e Luna in questo specifico caso), condizione che consente a CAPSTONE (e in futuro alla stazione spaziale lunare) di mantenere un'orbita stabile minimizzando nel contempo la quantità di propellente necessaria per mantenere la posizione orbitale. In più, posizionandosi su questa orbita halo il mezzo spaziale non passerà mai dietro alla Luna, evitando così l'interruzione delle comunicazioni con la base.

A COSA SERVE E PERCHÉ É COSÍ IMPORTANTE

CAPSTONE è dotato di un piccolo orologio atomico, sviluppato per confrontarlo con l'analogo terrestre, e perlustrerà l'orbita lunare che verrà utilizzata per il Gateway fornendo dati estremamente preziosi per Artemis (parte di questi saranno forniti in collaborazione con il Lunar Reconnaissance Orbiter). Il razzo dovrà necessariamente partire all'orario prestabilito, pena il mancato raggiungimento dell'obiettivo.

In alternativa, una seconda finestra è stata fissata per il 27 luglio. In entrambi i casi, comunque, il razzo dovrebbe raggiungere l'orbita lunare lo stesso giorno, ovvero il 13 novembre. La missione dovrebbe durare in tutto circa 6 mesi, ma non è escluso che la sua permanenza in orbita per la raccolta di dati preziosi per la realizzazione del Gateway possa essere estesa di un anno (specie riguardo il propellente necessario per mantenere l'orbita, con i dati che verranno incrociati con quelli scaturiti dai modelli della NASA).

I PRINCIPALI OBIETTIVI, IN BREVE

CAPSTONE. Credits: NASA

  • verifica dell'orbita cislunare
  • analisi del consumo di propellente
  • confronto con i modelli NASA
  • test delle comunicazioni tra l'orbita e la Terra
  • definizione della posizione di CubeSat nel percorso orbitale: LRO servirà da riferimento, e i due strumenti comunicheranno costantemente tra loro
  • valutazione del software di navigazione autonomo. Se funzionerà, in futuro non sarà necessario calcolare la localizzazione esclusivamente dalla Terra.

Advanced Space è una piccola realtà americana che si è aggiudicata la commissione con un contratto con la NASA di 20 milioni di dollari. L' "affitto" del razzo di Rocket Lab le è costato 10 milioni di dollari. CAPSTONE volerà entro 1.000 miglia da un polo lunare e 43.500 miglia dall'altro polo (dunque a distanze di 1.600km e 70.000km a seconda della posizione in orbita), per completare un intero giro servirà una settimana.

AGGIORNAMENTO: LANCIO AVVENUTO OGGI
28/6

La missione CAPSTONE è partita, nonostante si sia registrato un giorno di ritardo per la necessità di effettuare ulteriori check al sistema. Il razzo Rocket Lab Electron è decollato dal Launch Complex 1 della Mahia Peninsula (Nuova Zelanda) alle 5.55AM EDT, le 11:55 in Italia. Il video replay del lancio è disponibile a seguire:


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Azimuth

Scusa che con quell'avatar mi sembri così serio, quasi da MatitaRossa

MatitaNera

Stavo celiando...

Azimuth

Veramente ce ne ha messi 4. Ma pesava qualcosina più di 25Kg

Azimuth

Ti prego, senza nessunissima polemica, mi potresti dire quale secondo te è la pistola fumante che ti fa propendere per il Fake Landing?

zdnko

è estate, va in pedalò! ;D

Francesco Renato

Perché il veicolo è piccolo e il carburante deve bastare per l'intera missione.

MatitaNera

Ssssssh

T. P.

ottimo! :)

HeySiri

Sei tra quelli? ;)

MatitaNera

Beh queste notizie mi piacciono. Sono nostalgico della vecchia nasa.

MatitaNera

Eh

Maurizio Mugelli

si

HeySiri

A causa dei prezzi del carburante che sono saliti, perché si vuole impattare poco sull'ambiente o si vuole tenere leggero il veicolo?

HeySiri

"che riporterà l'uomo sulla Luna" direbbero alcuni

Andreoid

Il tempo dell'orologio atomico sul satellite in orbita lunare dovrebbe scorrere in maniera diversa da quello terrestre, leggermente più veloce no?

kayoshin

dai che forse ce la fanno......

kayoshin

Beh l'apollo 11 ci ha messo 8 giorni ad arrivare alla luna....
non ci sono più i razzi di una volta purtroppo

Angelo Donà

Si,se non ricordo male è una procedura per sfruttare la fionda gravitazionale terrestre ed usare poco carburante (il satellite compie varie rivoluzioni intorno alla terra aumentando sempre di piu' la distanza con la terra fino ad essere catturato dalla gravità lunare). Nelle missioni umane come le apollo si usa invece La TLI (traiettoria di inserzione lunare ) che invece è direttissima e impiega tre giorni.

NotoriousNitro

Sia che parta oggi o che parta tra un mese (27 luglio) l'arrivo previsto è per il 13 novembre. Credo quindi che non sia un problema di velocità ma piuttosto che si voglia fare tutto con calma.

Ngamer

io almeno mi pongo delle domande , lo so bene che avranno i loro motivi per fare cio ma essendo enorme la differenza volevo capirne il motivo . lo fanno per risparmiare carburante ? mi sembra poco deve esserci anche altro dietro . sono un tipo curioso va bene?

DjMarvel

io leggo che arriverà a novembre...

Azimuth

Bastava leggere che l'orbita è fortemente ellittica per rispecchiare quella che sarà del lunar gateway, che non passerà mai dietro la luna, che sarà influenzata anche dall'attrazione terrestre, che TUTTA la missione durerà 6 mesi (e non il suo arrivo in orbita), per capire al volo di aver buttato lì un commento a casaccio. Se poi vuoi avere informazioni più precise (e non sembra volerlo questo utente) vai sul sito della missione e ti togli tutte le perplessità.

DjMarvel

in realtà è una domanda lecita. anzi, sarebbe stato quasi ovvia una lucidazione a riguardo.

DjMarvel

arriverà fra 6 mesi.

Azimuth

Io quando leggo sti commenti buttati li a caso, divento matto.
Il lavoro di decine di ingegneri aerospaziali, elettronici, software, meccanici, telecomunicazioni e tu te ne esci con: "5 mesi per arrivare sulla luna???".
Mah...

T. P.

viva! :)

Stephen

Chissa' se riuscira'...qualcosa potrebbe andare storto...

Aristarco

Da qualche parte lo devi mettere, evidentemente il 25 kg di cubesat non c'era spazio

Aristarco

Da qualche parte lo devi mettere, evidentemente il 25 kg di cubesat non c'era spazio

PyEr

Ok. Ci sta.

Francesco Renato

6 mesi è l'intera durata della missione, tieni presente che per rimanere in orbita intorno alla luna deve consumare carburante.

Ngamer

vabbe risparmiare da 3 gg a 6 mesi cè una bella differenza e poi per spingere un cubesat non mi pare ci voglia tutto sto propellente

Francesco Renato

Bisogna risparmiare carburante e poi si sa che chi va piano va sano e va lontano!

Aristarco

Penso sia per ottimizzare il carburante non avendo fretta e viste le piccole dimensioni, un equipaggii umano ci mette pochi giorni

Ngamer

5 mesi per arrivare sulla luna??? ce ne vogliono 6-7 per arrivare su marte wtf

Android

Android 13 disponibile in versione stabile per i Pixel: ecco le novità | Video

Articolo

Netflix, tutte le novità in arrivo a settembre 2022

Android

Recensione Samsung Galaxy TAB S8 ULTRA: il re dei tablet Android è tornato

Android

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO